Salta i links e vai al contenuto

Piango perché non vengo creduta

Lettere scritte dall'autore  RagazzaFuoco14

Ciao, mi sento molto triste😢 ho spiegato a mia madre che ho problemi di reflusso.
E a lei non interessa niente e inoltre quando farò gli analisi ha detto che non andremo dal gastroenterologo,😭 io sto male sul serio inoltre non riesco a deglutire, e nonostante la dieta non funziona nulla.
Ho anche le orecchie tappate, il gastroenterologo disse che se la cura non funzionasse dovrò fare la gastroscopia.
Io come faccio se non andiamo dal gastroenterologo 😭 dato che alle volte mi viene la febbre.
Non è giusto 😭😭😭😭 non vengo creduta da nessuno😭

L'autore ha scritto 19 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: Piango perché non vengo creduta

Lettere correlate a:

Piango perché non vengo creduta

Continua a leggere lettere della categoria: Famiglia - Me Stesso - Salute

18 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Giulyy -

    Non hai nessun altro a cui puoi chiedere di accompagnarti e sostenerti? Non riesci a fare tutto sola? So che non è facile, ma a volte è l’unica opzione. Devi imparare a seguire la tua strada, nella vita non c’è bisogno dell’approvazione di tutti. Ora c’è in gioco la tua salute, vedi tu.

  2. 2
    RagazzaFuoco14 -

    Giuly vado con mia madre perché il gastroenterologo è lontano.
    Se no andavo da sola ovvio.
    Il problema è che non vengo creduta, e mia madre si fissa dicendo che bisogna chiedere al medico di base.
    Quando poi ci andai dal medico di base prima del gastroenterologo.
    E il medico non seppe cos’è il reflusso gastrico.
    Mi diede delle medicine, e quando andai poi dal gastroenterologo disse che i farmaci che diede la dott non erano efficaci e mi diede gli integratori.
    Ma sto alla 4 settimana e non ho risultati.
    È una cosa che deve vedere il gastroenterologo non il medico di base.
    E mia madre pensa che dopo gli analisi si risolverà tutto.

  3. 3
    RagazzaFuoco14 -

    Io non posso mica stare cosi perché mia madre non mi crede? Cioè io anche se per es esco e cammino lentamente mi si abbassa la pressione.
    E quando mi sveglio la mattina mi sento leggermente male e non respiro bene.
    Di certo non posso avere per tutta la vita orecchie tappate, offuscamento della vista e disfagia.

  4. 4
    Giulyy -

    Non puoi prendere un bus o un altro mezzo di trasporto pubblico? O chiedere un passaggio ad un amico, un vicino di casa, un altro parente?

  5. 5
    nip56 -

    non ho capito bene se il tuo problema è essere accompagnata oppure la patologia. il reflusso che hai è la malattia che il gastroenterologo potrebbe curare o alleviare ma, come tutte le malattie è più importante trovare la causa, altrimenti non concluderai mai niente. fai una analisi sul tuo stile di vita,non dovresti essere ansiosa perché la febbre potrebbe venire dallo stress;la tua autostima e le persone che ti circondano o ti stressano, perché credo che arrivi tutto da lì. potresti essere allergica anche al lattosio o avere l’helicobacter. prova a cambiare qualcosa sul mangiare, fregatene degli altri e comincia a camminare con la tua testa. Non so la tua età, ma il fatto che non ti accompagnano, prendilo come spunto per la tua crescita personale e per staccarti da quell’ambiente. la mia analisi è solo un punto di vista personale.

  6. 6
    Ragazzafuoco14 -

    No perché lavorano, ho solo mia madre, i bus non vanno proprio li girano solo nella mia zona.
    Mia madre che conosce bene la via, perché andavamo spesso con la macchina in passato.

  7. 7
    RagazzaFuoco14 -

    Nip56 il problema è la patologia non l’essere accompagnata.
    Non sono ansiosa, mi è venuto il reflusso il 2017 perché ho mangiato moltissimi marshmallow.
    E più be mangiavo, più il mio stomaco si gonfiava.
    Fino a che mi sono sentita male.
    Sto facendo la dieta datomi dal gastroenterologo.
    Infatti dovrò fare gli analisi

  8. 8
    Vivi -

    Sei tu che devi reagire, c’è in gioco la tua salute.
    Posso capire tutto il bene che vuoi a tua madre, ma ti critica perchè fai la dieta, ti nega una importante visita,
    Hai un lavoro? Studi? In ogni caso dovresti trovare del tempo libero per recarti alla visita. Se non c’è un bus, prendi un treno. Non so che dirti, ma capisci che ti stai preoccupando per il nulla, perdendo tempo prezioso per fare le analisi e rimediare al tuo disturbo.
    O chiedi un passaggio, o ti informi sul prendere un mezzo che ti porti vicino, se non all’ospedale o in studio medico.

  9. 9
    Nip56 -

    Ok, spero che trovi il tuo equilubrio

  10. 10
    RagazzaFuoco14 -

    Mi sono diplomata, ma si infatti io non ne che sto zitta.
    Anzi mi metto nelle orecchie.
    Il lavoro qua non si trova devi andare all’estero.
    Infatti stavo pensando di farmi la gastroscopia all’ospedale.
    Ma non so, perché il gastroenterologo mi disse che ovviamente anche lui la fa.
    Solo che mi fa addormentare del tutto.
    Mentre gli altri fanno quella locale.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili