Salta i links e vai al contenuto

Pensioni – Siamo alle solite, calimero!

Ora estrema cautela, caro il nostro Prodi. Il Trattamento di fine rapporto è stato già sottratto ai lavoratori, privati nientemeno del placet nel concedere quanto ci appartiene per diritto. Ora tocca alle pensioni e sarebbbe intollerabile giustificare un’altra ingiustizia. Si serbi nella memoria che nell’eventualità ciò accada, non saranno i sindacati che ad oggi si mostrano irrazionalmente trionfatori, ma noi lavoratori che all’opposto siamo molto razionali a disporre.

L'autore ha scritto 140 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Lavoro - Politica

2 commenti a

Pensioni – Siamo alle solite, calimero!

  1. 1
    Cesare -

    Non ci resta che sperare ….. e nel caso sfortunato : TUTTI IN PIAZZA !!!

  2. 2
    Carlalberto Iacobucci -

    Resterebbe a quel punto, l’unica cosa da fare Cesare.
    Ciao Carlalberto

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili