Salta i links e vai al contenuto

Pensare all’ex

Mi sono lasciata da 8 mesi dopo una relazione di 1 anno e 8 mesi.. L ho lasciato io per incompatibilità di carattere, non mi sentivo rispettata e a causa di questo litigavamo spesso negli ultimi mesi, non so come ho avuto da un giorno all’altro la forza di lasciarlo.. Un po’ spinta anche perché stavo ricevendo attenzioni da un altro ragazzo in quel periodo, appena lo lascio lui cerca di riprovarci in tutti i modi con me ma io stavo già pensando a questo nuovo ragazzo (mi frequentavo ma non è mai successo nulla tra noi) il mio ex iniziava a farsene una ragione e io più accorgevo di quanto mi mancava e di quanto avevo sbagliato a lasciarlo senza dargli un’altra occasione.. Mentre io chiudo la frequentazione con il nuovo ragazzo torno dal mio ex e torniamo insieme dopo circa un mese che ci eravamo lasciati, e lui era anche molto contento ma poi scopro che anche lui aveva avuto una frequentazione con una ragazza ma ora lui aveva nuovi amici tra cui questa è non voleva chiudere i rapporti con questa ragazza e le sue amiche perché lo avevano aiutato a star meglio quando io non c’ero.. Ho cercato di sopportare la loro presenza ma io davvero ero molto gelosa e infastidita che l ho lasciato a malincuore ancora una volta, sebbene tra noi erano spariti tutti i problemi e mi ero riscoperta più innamorata che mai.. Ebbene da quando l ho definitivamente lasciato non l ho più visto… Una volta gli mandai un messaggio per dirgli che mi mancava e che lo pensavo ancora (come una stupida gli dissi che per di più stavo male che c erano ragazzi che mi davano attenzioni che non erano le sue) lui si arrabbio e mi bloccò su WhatsApp.. E quindi da circa 6 mesi non lo sento più.. Non so cosa fa, come sta, ne nulla.. Ho cercato di andare avanti anche vedendo altre persone, ma continuo a riflettere ogni ragazzo con lui.. Ogni sera piango perché mi manca.. Vorrei dirgli tutto ma non posso.. Un po’ fermata dall orgoglio e non voglio dargli la soddisfazione di tornare un po’ perché penso che forse lui è andato avanti e farei una figura inutile ritornare così dopo un sacco di tempo che non ci sentiamo… A volte credo che averlo accanto a me è la cosa che più desidero ma poi penso al modo in cui mi ha trattata, a tutti i motivi che ci hanno portato ad allontanare e sto meglio ma poi riiniziare di nuovo a star male.. Non so come andare avanti.. Ogni giorno è sempre peggio e sono sempre più arrabbiata con me stessa perché in 22 anni ne ho superate tante e non parlo solo d amore e non capisco come per una persona che mi ha trattata così male non riesco ad andare avanti.. E un po’ sono arrabbiata con lui perché non capisco come ha fatto ad andare facilmente avanti, a far finta di nulla e a godersi la vita eppure era lui quello debole tra i 2… Non so come uscirne. Che mi consigliate? 

L'autore ha scritto 10 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

11 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Rossella -

    Ciao,
    in questi casi è difficile dare un consiglio perché ogni essere umano ha delle caratteristiche che gli consentono di portare avanti il suo progetto. Darwin non aveva tutti i torti. Il mio carattere è spogliato dei segni della sessualità e della maternità. La famiglia è il centro della mia vita. In famiglia la malinconia sterile che mi avvolge si anima di un’energia che non è un’energia di tipo erotico. Ma è un’energia che mi fa sentire signorina e mi apre alla vita. Per questa ragione sono portata ad aspettarmi tanto dal mondo. ma tante volte mi rendo conto di essere troppo esigente. La mancanza di sincerità mi fa sentire stanca e demotivata (in quel momento mi sento una larva), ma subito mi rianimo pensando a quei sentimenti religiosi che mi fanno sentire come a casa. Quello della maternità resta tuttavia un sogno, che non è affatto comune a tutte le donne che hanno un carattere affine al mio. Alcune giovani donne (e anche uomini) hanno un rapporto controverso con i bambini e gli anziani, ma questo dipende dal fatto che queste età le (li) allontanano dalla vita (dal segno carnale del mistero)… sai, le persone che comunicano anche con le emozioni sono poche (per questa ragione l’amore fa paura), purtroppo si vive d’apparenze e si sente come l’esigenza si ricercare la perfezione naturalistica nella descrizione per avere quel minimo di credibilità che serve a costruirsi una vita dignitosa. Si tratta di un’antipatia più che di un disagio che si risolve al momento giusto.

  2. 2
    Rossella -

    Nella vita rispettano tutti. Sono persone affettuose che semplicemente non amano la retorica dei buoni sentimenti. Per cui non mi sembra il caso di dare tanto risalto alla cosa perché le persone non hanno il tempo per guardarsi dentro e rischiano di suggestionarsi. Questi sentimenti ancestrali non si prestano a diventare oggetto di studio… fanno parte di un linguaggio primitivo dell’essere umano. Con tutta la stima di questo mondo (voglio essere proprio sincera) non penso che sarei riuscita a riempirmi di energia erotica in un ambiente in cui la mia presenza, a prescindere da tutto il resto, sarebbe stata una presenza debole. Mi sono sentita onorata. Ci mancherebbe altro. La mia modestia non dipende solo dalla mia volontà, perché umanamente mi rendo conto che mi sto mortificando agli occhi di chi legge. Si tratta di una questione di proporzioni, di una scienza radicata in me che mi porta ad accettare il mio posto e a cercare di conservare buoni rapporti con tutti.

  3. 3
    J.J Bad -

    Lui ti ha trattato male?
    Quanto siete stupide, egoiste, superficiali e poco lungimiranti. Ti servirà da lezione! (?)

  4. 4
    Suzanne -

    Attenzione donne è arrivato il Santo Inquisitore J.J., che tutte tratta come filistei;)

  5. 5
    Sirenetta -

    Voi uomini godete delle disgrazie delle donne. Bleah, ma noi donne godiamo delle vostre

  6. 6
    andrea -

    pochi consigli, sei ancora una bambina, imparerai con il tempo, sei solo all’inizio.

  7. 7
    AURY -

    cara mikela mi dispiace davvero molto quello che ti è accaduto e ti dirò anche io ho avuto la tua stessa situazione… mettiamo in caso allora 2 cose fondamentali
    1- se lui da quanto ho capito preferiva l’altra ragazza a te vuol dire che non ti merita e non ti meritava quindi tu hai fatto altrettanto bene a lasciarlo
    2-hai mai pensato che la tua (non penso che lo sia ma non trovo altre parole per dirlo) ossessione per lui dipenda da un fatto psicologico? Forse ti senti in colpa per averlo fatto stare male e non riesci più a non pensarlo ritrovandoti totalmente depressa non innamorata…comunque io non sono te non so cosa provi… ma… secondo me hai fatto la cosa giusta… non ti scervellare per colpa sua ci sono tanti pesci nel mare è lui a perderci non tu sta tranquilla… sono sicura che la persona adatta a te è già li’ che ti aspetta… in silenzio…non fare l’errore di fissarti sulla gente che non ti merita e non ti meriterà mai nella vita
    baci AURY!!!!!

  8. 8
    J.J Bad -

    Quali sono i commenti più infantili tra quelli qui sopra?

    Trova le differenze.

  9. 9
    Mister T -

    Cioé fammi capire: lo hai lasciato due volte tu ed é stato lui a farti stare male??? ragionaci sopra e rileggeti quello che hai scritto forse é meglio.

  10. 10
    J.J Bad -

    Quello che trovo inconcepibile è che il comportamento di questa tizia venga giustificato da altrettanti geni.

    Una serie di persone “buggate” che vorrebbero far passare i loro squilibri come fossero cose normali.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili