Salta i links e vai al contenuto

La paura di restare soli

Lettere scritte dall'autore  

Ciao, scrivo nella speranza di trovare un po’ di conforto in questo periodo un po’ triste… mi sto rendendo conto che negli ultimi mesi ho perso un po’ di amici per strada, ma la cosa che più mi ha lasciato perplesso è che persone che conoscevo da più di 15 anni, miei (ormai) ex amici molto cari in realtà si siano rivelate molto stupide e immature. A luglio c’è stata una tremenda bisticciata tra due miei amici a causa delle imminenti vacanze estive, ed io non sono stato coinvolto minimamente nel litigio. Solo che uno dei miei amici ha deciso di abbandonare anche me senza motivo, forse perché io difendevo l’altro mio amico. Si sa che nella vita gli amici veri si contano sulle dita di una mano. Ora anche di meno, e il futuro non riserva niente di buono. Di recente il fenomeno si è ripresentato ed io rischio di perdere un altro amico perché le loro due fidanzate non si sopportano e c’è un litigio in vista. Ma io cosa mai ho fatto di male? Perché devo farne sempre le spese? Se queste persone mi avessero abbandonato perché mi sono comportato male con loro avrei motivo di non disperarmi e potrei farmene una ragione. Sono veramente stufo di dovere trovarmi in mezzo al fuoco incrociato!
Poi io sono un tipo molto introverso, anche perché non trovo nella gente di oggi i valori da condividere. Trovo solo persone che vogliono apparire, arroganti, ignoranti e perfide. Come faccio a socializzare con queste persone? Sono un tipo di poche parole, ma quando stringo un rapporto di amicizia mi lascio andare, mi diverto. Mi dicono tutti che sono un buon amico, ma quando si trovano a fare le guerre tra loro non pensano a me ma solo alle loro pretese idiote.
Io nella mia vita non ho paura di niente, tranne che di quella di rimanere solo, di non trovare nessuno con il quale parlare delle cose della vita, che mi consoli nei momenti difficili e con il quale viaggiare e condividere le mie passioni.
Poi non parliamo di donne, non trovo uno straccio di nessuno perché ho troppe poche conoscenze. Non posso mica pretendere di trovare una donna come quando si va a fare la spesa al supermercato! Poi i miei amici anche loro hanno poche conoscenze. Insomma, il pensiero di rimanere da solo sia dal punto di vista sentimentale che da quello delle amicizie mi sta ammorbando l’anima.
Ogni giorno sono sempre più nervoso, perché mi sento indietro su molte cose, perché non riesco a realizzare da solo i miei progetti, perché non mi sento libero ma sempre più perso nel deserto dell’anima, perché gli altri sono più felici di me. Che brutto periodo, ma devo uscirne fuori altrimenti cado in depressione. Scrivete numerosi, mi fa molto piacere!

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amicizia - Me Stesso

76 commenti

Pagine: 1 2 3 8

  1. 1
    Marco80 -

    Caro max79, non sai quanto ti capisco..
    Un anno fa mi sono lasciato con la mia ragazza.. ed in quel momento per magia ho perso anche una marea di “amici”… mi sono ritrovato solo… Poi però ho avuto la forza di reagire.. Ho cominciato a pensare a me stesso e a impegnare le mie giornate.. Ho cominciato a frequentare palestre, ad andare a ballare salsa ed in più ho ripreso in mano la mia più grande passione: la musica!
    Tutto questo per dirti cosa? il mondo è fatto di opportunismo e ipocrisia.. da quel che leggo tu mi sembri una persona che non appartenga a nessuna delle due categorie.. quello che ti posso dire è di cercare di diventarlo un pochino, per te stesso… sfrutta le persone per ampliare le conoscenze.. vedrai che prima o poi troverai persone serie, mature, di cui ti potrai fidare.. ed è vero saranno 2/3 al massimo.. gli altri rimarranno sempre e comunque delle mere conoscenze.. Non ti abbattere mai vedrai che prima o poi troverai una persona (anche dell’altro sesso) che saprà apprezzarti per quello che sei e per quello che vali!!

    In bocca al lupo!

    Marco

  2. 2
    Fio -

    Non scrivi la tua età ma sembri molto giovane. Non preoccuparti se hai paura di restare solo: dipende solo da te. Gli amici vanno e vengono. Puoi cercarti nuovi amici frequentando assiduamente una palestra o qualche centro di aggregazione. Puoi sempre contattare quelli vecchi chiamandoli e dirgli che avevi voglia di sertirli e per proporgli qualcosa da fare insieme. Auguri

  3. 3
    gio -

    Ti senti insicuro ti sforzi di piacere alle persone, e credimi questo atteggiamento forzato ti fa solo soffrire, cerca di capire la tua vera natura,cerca dentro di te le tue paure le tue incertezze che induriscono il tuo cuore, non aspettarti niente dagli altri, ma ama con amore sincero anche poco ma vero.Dio ti fortifica giorno dopo giorno

  4. 4
    Max79 -

    Grazie per avermi risposto, alemeno so che non sono l’unico a provare questi sentimenti. Io le ho provate tutte: in palestra ci vado frequentemente da 3 anni ma sono riuscito a conoscere solo degli idioti, gente che a 35-40 e passi anni, sposati con figli, si comporta come un ragazzino di 15 anni. Forse non è ora di crescere? Anni fa frequentavo uno sci club e avevo fatto molte amicizie, girato tutti i posti possibili e ho affinato la mia tecnica arrivando fino a fare delle gare di slalom gigante. D’estate si faceva trekking con il Club Alpino. Ma dopo qualche anno mi sono reso conto che erano rimaste solo coppie e gente più grande di me, per non parlare del Club Alpino, ove c’era gente over 60!!( anche se erano molto simpatici!). Ho conosciuto nel frattempo delle persone appassionate di sci come e da allora ho coninciato ad andare a sciare con loro. Adesso uno si è fatto male, uno ha perso il lavoro e non ha soldi da spedere, un’ altro si è fidanzato e…..con chi diamine vado in montagna? E pensare che ho anche comprato gli sci nuovi! Per il resto oggi sto un pò meglio, ma domani come starò? Non lo so….so solo che ogni giorno che passa il carretto da tirare è sempre più pesante e che io hi sempre meno forza per tirarlo. Mi dispiace che questa situazione mi stia tirando giù, mi rendo conto che i problemi della vita sono altri. Penso in questo istante al terrmoto che ha colpito Haiti. Gente morta, vhe ha perso i propri cari, che è rimasta mutilata, che non ha più niente. ma la solitudine non la posso nè sopportare nè accettare, perche già questo mondo fa paura, si è insieme si vive tutti meglio.

  5. 5
    ar85 -

    caro max,in passato ho avuto piu o meno la stessa tua situazione,e per esperienza,ti dico di reagire,anche perche gli amici fidati esistono solo che sono pochi quindi,se non li hai ancora trovati cerca altrove,magari frequentando una palestra,o in cualsiasi posto frecuentato dai giovani,mentre per quando riguarda cercarsi una compagha,stai tranquillo,arriverà quando meno te lo aspetti,cerca solo di reagire perche buttarsi giu non serve a niente,spero di esserti stato di aiuto.ciao

  6. 6
    Ares -

    Secondo me è il punto di vista da cui parti è sbagliato. Tu non devi avere paura di stare da solo… il segreto è che devi bastare a te stesso. Punto. Più le persone ti vedono dipendenti e più tendono a considerarti come un optional. Più le persone ti vedono sicuro di te stesso, di quello che puoi fare e dove puoi arrivare, vedrai che sarai attorniato di gente e poi sarai tu, fra la moltitudine a scegliere con chi stare fra questi e chi scegliere perchè si trova più vicino a ciò che tu senti della vita. E’ una cosa psicologica delle persone: più sentono la tua aura di potere sulla tua vita, su te stesso ed anche sugli altri e più ne vengono attratte. Dopo saranno loro ad avere bisogno di te e non tu degli altri. Tutto sta nel come ti poni all’interno del gruppo o delle persone: se come un vincente o come un perdente. Tu rimani fedele a te stesso ed ai tuoi valori, dimostra agli altri che ne hai e che non scendi a compromessi, non rimanere un personaggio di nicchia, ma sii protagonista nella tua vita. E tutto ciò che fai fallo per te stesso, per accrescere la tua cultura, il tuo punto di vista sulle cose. Non accontentarti di stare con persone che non ti meritano, sviluppa i tuoi interessi e cerca persone che abbiano le tue stesse passioni. Non sono gli altri che ti escludono, sei tu che ti escludi dal mondo. Quando i tuoi amici vedranno che tu soppravvivi benissimo e stai meglio anche senza di loro, sentiranno la tua mancanza e ti verranno a cercare. Ma non fidarti mai degli altri. Parti dal presupposto che tutti siano cattivi e che ognuno tiri l’acqua al suo mulino. Fallo anche tu. Fatti furbo. In questo modo nessuno ti deluderà se parti dal pressupposto che le persone sono egoiste e menefreghiste e badano al proprio interesse. Tu segui i tuoi valori se ci credi e sbattitene di tutto il resto. Quando vedranno che tu vivi bene e stai bene con te stesso, vedrai che si avvicineranno a te, donne comprese.

  7. 7
    Ares -

    Fai in modo di avere qualcosa per te stesso, e se ce ne è lo puoi offrire anche gli altri ma tu stai bene da solo. E’ la percezione che gli altri hanno di te che li fa allontanare. Non è quello che tu sei ma è ciò che tu fai sentire agli altri col tuo modo di fare, di agire, di comportarti ed anche di vestire. Segui il mio consiglio e vedrai che la gente ti crescerà attorno come funghi e non avrai il tempo per seguire tutti. Non dovrai accontentarti perchè saranno loro a seguire te. E visto che sono una donna, ti dico cosa altro penso. Una donna non vuole un uomo che non gli dia la percezione di non essere indipendente. E’ la percezione non sono i fatti. Uno può essere anche senza amici ma fare percepire alla donna che gli piace che lui non ne ha bisogno perchè basta a se stesso. Nessuno può amarti se tu non sei il primo ad amarti. Se le donne avranno la percezione che tu sei uno che non ha altri interessi e che se comincerete a frequentarvi, non farà altro che dedicarsi solo a lei perchè non ha niente altro da fare tipo mille telefonate al giorno, mille sms, cosa fai dove sei quando ci vediamo, stai sicuro che non comincerà nemmeno a conoscerti perchè ti vedrà come una possibile palla al piede – questo non ha una vita sociale e non ha amici e mi obbligherà a passare i sabati sera solo con lui e nessun altro e non potrò nemmeno andare a ballare con le mie amiche perchè sarà geloso” E non importa se in realtà non è così e tu non sei così… perchè è la percezione quella che conta… tutto ciò che non è verbale che indurrà le persone/la donna che ti piace a non avere nemmeno il desiderio di conoscerti. Ognuno giudica nella vita, inutile che stiamo qui a raccontarci favole. Devi solo fare emergere la forza che c’è in te e piegare gli altri al tuo potere. Questo è. Ed è il segreto del successo che tu vedi negli altri.

  8. 8
    gio -

    La gente ha bisogno di amore, se tutti bastassimo a noi stessi cosa stiamo a vivere insieme,bisogna che impariamo a collaborare, sono daccordo che non devi aggrapparti alle persone,ma quando imparerai a camminare da solo,vedrai quante persone sole hanno bisogno di te..

  9. 9
    max79 -

    per Ares: sono parole sante le tue, fosse così facile mettere in atto quello che dici, le tue parole sono bellissime, sembra di leggere un libro… ma ammetto di essere in periodo nel quale ho bisogno di un aiuto per potere camminare. Poi è una questione di carattere…non ho avuto fortuna nel mio passato, sono successe cose spiacevoli, diciamo che non ho avuto tutto l’affetto del mondo quando ero bambino e adoloscente. Non ho vissuto in un ambiente che mi ha permesso di sviluppare completamente la mia autostima. Queste sono ferite che cambiano le persone fanno ancora male a volte, soprattutto se penso che molte persone che conosco non hanno avuto problemi e sono più felici di me. Io ho passioni quasi tutte solitarie, ma per me sono come una droga e non posso farne a meno. Poi in giro c’è sempre meno gente seria. Arroganti, tipe che se la tirano, gente che sa solo apparire e non essere, gente che purtroppo si lamenta come me, gente adulta che si comporta come fosse un ragazzino. A me di queste persone non mi interessa nulla, non ci voglio avere a che fare niente, non c’entro nulla con loro! Io lo so di non essere sbagliato, so che c’è ancora gente che la pensa come me, ma non riesco a trovarli perchè non li incrocio sulla mia strada….A volte secondo me è solo questione di sfortuna. Lo so che uno si fa da se la propria fortuna, ma a volte ci sono variabili che non dipendono da te e qui non ci puoi fare niente. Andrò avanti anche controvento, ma così non e vivere, è sopravvivere purtroppo!

  10. 10
    max79 -

    per gio: sono pienamente daccordo riguardo quello che scrivi. Io sono una persona molto umana e sensibile, e ho sempre cercato di aiutare chi aveva bisogno. Quando qualcuno vuolo fare due chiacchere con me al telefono o vuole vedermi, io ci sono sempre per loro. E’ una cosa che esce spontanea dal mio cuore. Io sono una persona che se amata voluta, restituisco amore all’ennesima potenza a coloro che mi vogliono bene. Trattatemi male e aspettatevi la mia totale indifferenza. Poi se potessi andrei ad aiutare chi ha bisogno dall’ altra parte del mondo, come civile, perchè ormai per fare il soldato ( se tornassi indietro lo avrei fatto volentieri) non ho più l’età, partirei anche subito. Ma è un passo troppo grande per me, e poi, con un mio familiare che non gode di ottima salute non vorrei andare lontano.

Pagine: 1 2 3 8

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili