Salta i links e vai al contenuto

Dimenticare un amore per la paura di restare senza la famiglia

Ho gia scritto in precedenza su queste pagine.
Ho 39 anni e da 7 mesi ormai mi frequento con una donna di 21.
Sono comunque sposato e con due bimbe. La separazione non sono mai riuscito ad ottenerla perchè so che mia moglie ancora mi ama e non vuole.
Comunque non sono a casa, mi trasferii tempo fa dai miei.
Ora è capitato che ho sentito una forte malinconia e nostalgia della mia casa quella in cui c’è la mia famiglia.
Allora ho parlato con mia moglie dicendogli che se fossi riuscito a liberarmi della mia nuova compagna sarei tornato o avrei cercato di tornare da lei.
Cosi mi ha risposto che quando sarò davvero convinto potrò ritornare.
Il problema è arrivato quando ho lasciato la mia nuova compagna. La prima settimana mi sembrava la cosa più giusta da fare per il bene della mia famiglia anche se ammetto che avendo in testa lei non potrei mai amare mia moglie o cmq avvicinarmi a lei.
La situazione è degenerata dopo una settimana quando ho avuto una forte crisi di astinenza. Mi manca la mia compagna anche se è giovane e so che potrei finire di restare solo per tutta la vita. Mia moglie non potrebbe aspettarmi ancora per molto. Sono andato dallo psicologo… mi sta seguendo. Dice che non riesco a prendere le decisioni, che forse dentro di me so cosa voglio ma sono innamorato. Ho paura di non riuscire a dimenticare questa ragazza. Lei credeva in me e pensavamo anche al futuro.
Aiutatetmi vorrei tornare dalla mia famiglia.
Ma non voglio far soffrire mia moglie ne voglio soffrire io.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Famiglia

10 commenti a

Dimenticare un amore per la paura di restare senza la famiglia

  1. 1
    Angelo 9 -

    Per quanto ti sembri banale, torna dalla tua famiglia, da tua moglie e dalle tue bambine, delle quali non puoi fare a meno. Potrai ricostruire un nuovo rapporto, in un certo senso da capo. L’alternativa e’ ritrovarti tra 10 o 15 anni con un nuovo attacco di nostalgia, ma stavolta sara’ trascorso troppo tempo e avrai perso l’adolescenza delle tue figlie e probabilmente tua moglie.

  2. 2
    cam -

    Questa situazione è molto delicata. Non fare nulla di quello che ti consigliamo qui se non lo senti come la cosa giusta per te. Se il tuo psicologo dice che non sei in grado di prendere decisioni, non prenderle, lavoraci con lui e stai vicino alle tue bambine. E ricorda sempre che il tuo futuro sono le tue figlie, quindi qualsiasi sia la decisione loro ci saranno sempre e hanno bisogno di te.

  3. 3
    lupin1974 -

    tornare con mia moglie sarebbe giusto, anche 6 mesi fa ci provai ma dopo un mese andai dinuovo via. Lei mi disse che cosi l’avrei distrutta nacora più della prima volta.
    Vorrei stare attento anche se ultimamente ci sentiamo e ci siamo anche visti per parlarci… purtroppo è difficile fare delle scelte… le bimbe stanno cmq durante la giornta la metà del tempo con me… si sentono felici con me… le vado a prendere a scuola ecc… lo psicologo dice che forse io vorrei tornare da mia moglie ma sappiamo tutti che per tornare da una persona bisogna essere almeno innamorati… non di certo come ventenni ma propensi a volerci stare.
    Non so… ho chiamato anche la mia nuova compagna e le ho detto che sto andando in terapia per poter decidere… certo sento dentro di me che se avesse 30 anni almeno, sceglierei lei…. l’età mi impaurisce… ho paura che cambi che magari mi lasci… non lo so … bisognerebbe vivere alla giornata… non lo so

  4. 4
    Cristina -

    Io trovo assurdo non prendere una decisione …hai 40 anni , dei figli e quindi dovresti essere abbastanza maturo per prendere la giusta strada. Spendi solo inutilmente soldi dallo psicologo .. Perché la verità e la forza la trovi dentro te stesso e non attraverso le parole di un altro. Scusami ma francamente ti trovo alquanto immaturo . Hai due percorsi davanti a te : stare con la ragazza nuova di cui dici di essere innamorato e cui sentì la mancanza o tornare da tua moglie che non ami più , che continuerà a soffrire dinuovo perché scapperai ancora . Anche se ti separerai definitivamente rimarrai sempre un padre di famiglia ma almeno la finirai con questo balletto idiota tra due persone che soffrono .. Impara ad avere rispetto delle persone anziché tirare i fili a destra e sinistra quando ti fa comodo . Prendi una decisione DEFINITIVA immediata nel bene o nel male solo così ti comporterai da uomo responsabile . Quella che ti manca e’ solo la vita comoda della tua casa e di ciò che faceva x te tua moglie . Non hai il senso di unità famigliare perché altrimenti non ti saresti innamorato di un altra. l’ amore quello vero permane nel tempo perché va coltivato sempre costantemente. Preferisci rifugiarti dalle tue responsabilità in donna che ha la meta’ dei tuoi anni .. Tipico di certi uomini che definisco peter pan..Sai cosa penso che forse dovresti stare da solo vista la tua assurda indecisione . Non c’è da fidarsi. E non ti offendere per queste mie parole un po’ severe.. Spero possano finalmente farti riflettere . Ciao

  5. 5
    lupin1974 -

    vedi è quello che sto facendo. Sento tutte e due ma sto da solo. Non oso far credere niente a nessuno delle due e questo è molto frustrante. Ogni giorno sembra che hai capito quale strada prendere e invece la gelosia dell’una o la responsabilità di non lasciare una vita masticata a volte anche a stento dall’altra, mi fanno cadere nell’incertezza e nella confusione. Sto male.
    Mia moglie mi manca a volte non come donna ma come famiglia come gruppo di persone (lei con le due bimbe), ma quando arrivo a pensare di stare li in quella casa mi crolla tutto e ripenso alla mia giovane compagna che non so fin quanto potrà aspettarmi.

  6. 6
    jho -

    Ma ti rendi conto di quello che stai facendo e dicendo? stai lasciando o meglio abbandoni la tua famiglia con delle bimbe per una ragazzina di 21? Ma non ci posso credere! Riordina le idee nel tuo cervello! Altro che psicologo! Ritorna da tua moglie e dalle tue bimbe che hanno bisogno di te! Devo proprio dire che hai una grande moglie! se fosse certe mogli di amici che conosco io, con il cavolo ti facevano ritornare a casa! Non facevi in tempo ad entrare a casa, che ti avevano già preso a legnate. E proprio vero che il mondo non è variato, ma è avariato. Sentite questo, ha una moglie che lo ama e due bimbe che sicuramente lo adorano, invece lui se la vuole spassare con una ragazza di 21 anni! Potresti essere il padre della ragazza di 21 anni! Cerca di ragionare e fai l’uomo e non il bambino, tua moglie di figline ha gia due e vista la situazione non credo che voglia il terzo. Scusa ma non volevo mandarti di rispetto, ma voglio solo farti ragionare.

  7. 7
    lupin1974 -

    sono tornato a casa da mia moglie…. spero di non ricadere mai più in situazioni del genere…

  8. 8
    Sarah -

    l’unica donna che ti ama davvero è tua moglie, al suo posto ti avrei preso a calci!Tanto la tua ragazzina prima o poi ti avrebbe mollato!Non meritavi di fare quello che volevi per poi tornare con la coda tra le gambe. Questa è ingiustizia!

  9. 9
    Dottor -

    lupin74 bravo!!! hai fatto la cosa piu saggia e ti auguro tanta serenità!!! la prossima volta attento ai periodi di stanchezza o alle tentazioni..a volte si confonde o si puo confondere una buona chimica corporea con AMORE!!! MA POI SVANISCE!NON FARE SOFFIRE PIU TUA MOGLIE…un vero UOMO NON LASCIA LA FAMIGLIA PER UNA SCOPATA!! certo…gli errori posso capitare,ma cosi è stato troppo caro lupin!ora non ti consigliero’ di tradirla con astuzia in futuro e ne potro’ dirti di non innamorarti di nessuna,quello che è capitato a te poteva succedere a tua moglie,che si invaghisse di un altro!mai dire mai e dare tutto per scontato,comunque sei stato un GRANDE !!! buona fortuna e goditi la tua FAMIGLIA CHE TUTTO SI AGGIUSTERA’ SE LO SI VUOLE VERAMENTE!! ciao da un tuo coetaneo!

  10. 10
    lupin1974 -

    Sarah, è vero.
    In questi mesi ho sempre pensato che poteva arrivare il punto di non ritorno, il momento in cui avrei davvero perso tutto. Non so quale santo mi sta tirando fuori da questo fango ma, di cuore, vorrei che la mia esperienza fosse di insegnamento ai tanti padri e madri di famiglia, forse ancora piacenti, ancora vivi, ancora attraenti che “si perdono” poveretti e poverette… si perdono nei messaggi, nelle chat, nei locali, nei luoghi segreti, fingendo di stare bene e trascurando il fatto che senza sesso non avrebbero altro da fare con le loro amanti, non una parola di speranza, ne un gesto di affetto. Solo squallido sesso.
    Vorrei dare una testimonianza per dire… non siamo perdenti se lasciamo andare via delle persone che ci allargano le gambe, sbagliate, se le vedremo con altri, se la loro vita sarà da un’altra parte… no… Bisogna pensare di essere vincitori, di aver risolto e riaddrizzato le sorti di tre persone oltre le famiglie i figli e coloro i quali ci rispettavano.
    Sarah è una ingiustizia è vero. Ma io ho fatto tutto da solo, ho lasciato quella donna per tornare a casa. Anche se temevo di essere lasciato un domani, non ho aspettato che tutto ciò diventasse un incubo.
    A parte l’amore…. credo che crescere i figli insieme alla propria moglie e mamma, sia un progetto davvero importante. Ho 40 anni e voglio vivere da padre e marito, prendermi le gioie di questi anni. Prego tutti i giorni di non cadere mai più.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili