Salta i links e vai al contenuto

Paura di ricominciare

Scrivo questa lettera, immaginando che tante altre donne si trovino nella mia stessa condizione….. Una separazione dolorosa, dopo 15 anni di matrimonio con due figlie ormai adolescenti, un calvario indescrivibile dato dai tanti ripensamenti del mio ex marito dopo avermi tradita ed umiliata, che non mi hanno permesso di affrontare il mio dolore, per cercare di superarlo.

Ho dovuto essere io alla fine a dire basta…e mi è costato….mi è costato moltissimo….ma ho capito che da parte sua non c’era più amore, solo sensi di colpa, che gli impedivano di voltare pagina, ma niente amore.

Presa la decisione….comincio ad affrontare la mia nuova vita….cercando di avere maggior cura di me stessa e soprattutto maggior attenzione per le mie due figlie, anche loro segnate da questa brutta esperienza.

E proprio mentre pensavo che dovevo…anzi potevo farcela da sola….conosco un uomo….

Anche lui una storia molto simile alla mia…tradimento…umiliazione…ed un profondo senso della famiglia, che gli impedisce di guardare al futuro con occhi rinnovati.

Si comincia a parlare… si passa un pò di tempo insieme…. si fa anche l’amore….

C’è passione… ci sono affinità intellettive…. convergenza di valori e a volte anche di opinioni…. ma c’è anche tanta paura ed incertezza.

Come si fa a lasciarsi andare dopo aver sperimentanto la fine di un rapporto così lungo…

Gli chiedo di vivere giorno per giorno… cogliendo l’attimo…. prendendosi tutto quello che di buono gli viene da me…. senza pensarci troppo su… perchè in fondo la cosa importante è che io faccia stare bene lui e che lui ci riesca con me.

E lui mi dice che il nostro non può essere un “carpe diem”…. che forse dovrei riflettere sul perchè accada questo…. sul perchè il parlare…. l’incontrarci di tanto in tanto…. il fare l’amore faccia bene ad entrambi.

Ma io non ho voglia di riflettere…. non ho più voglia di pensare…. vorrei che questo incontro si evolvesse senza troppe complicazioni…. senza pensare a quello che accadrà domani…. e trarne beneficio entrambi….

E’ forse paura la mia…. di fermarmi a pensare…. e scoprire che in realtà quest’uomo potrebbe coinvolgermi più di quanto in realtà io voglia…..

E cosa vuole dirmi lui quando mi fa sapere che in realtà lui sta già facendo quello che gli ho chiesto…. prendersi quello che gli do di buono senza farsi troppe domande…. ma che forse dovrei riflettere sul perchè accade questo….

Sono molto confusa…. avevo deciso di affrontare questa speciale amicizia…. ecco lo dice la definizione stessa…. come una “speciale amicizia” tra due persone che si sfogano, si aiutano e si sostengono a vicenda…..

Ora non so più cosa fare… non so se dare un taglio netto a questa storia…. prima che la mia vita divenga di nuovo complicata….sento l’esigenza di stare tranquilla…. senza pensieri… senza preoccupazioni… dopo quasi un anno d’inferno!!!!

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Famiglia

10 commenti

  1. 1
    Mari -

    paura di cosa di stare bene??? il nuovo è dentro te ……non averne paura
    gusta cio’ che ti offre la vita e il momento

  2. 2
    Mari -

    Negli occhi miei
    Ormai ci sei
    Chissà se con lo stesso sguardo
    Vedi me negli occhi tuoi

    Allora si
    Io devo dirtelo
    Mentre provavo a non pensarti
    Ti pensavo sempre più

    Siamo un po’ troppo vicini adesso per scappare via

    Tu non lo sai
    Prima di te
    C’è stato un altro che ha lasciato
    Le ferite dentro me

    Non aver paura giuro amore sono qui a difenderti
    Con il tempo guarirò il tuo cuore cancellando i lividi
    E per tutti i giorni che verranno ti respirerò

    Io ti dirò le cose dette mai
    Di questo amore noi saremo gli angeli
    Il mio petto da cuscino
    Per la vita ti farà

    Sembra cominciata già
    Una storia senza fine

    Farò girare il mondo intorno a noi
    Arriverà Natale senza nuvole
    Le domeniche d’agosto
    Quanta neve che cadrà
    E nel tempo che verrà
    Il mio cuore ti sorprenderà

    Che freddo fa
    Stringimi un po’
    Riaccendi tutti i desideri quasi spenti dentro me
    Con le dita sfioro il tuo profilo poi mi fermo un attimo
    Per giocare con i tuoi capelli che nel vento volano
    Prima di scoprire un bacio nuovo
    Che sapore avrà

  3. 3
    topodiddl -

    Quando ti bruci è normale aver paura di avvicinarsi nuovamente al fuoco… ti posso solo dire che se non ti senti pronta non è il caso di lasciarti andare perchè non arriverai lontano… se invece decidi di vivere questa esperienza fallo senza frenarti troppo perchè rischi solo di rovinarla.

    Ma come stai lo puoi sapere solo tu… guardati dentro… anche se non è facile capirlo… prova ad ascoltare il cuore… e ti indicherà la giusta via.

    In bocca al lupo.

  4. 4
    axel2006 -

    Ciao e grazie per le vostre risposte ed i vostri incoraggiamenti….
    Il fatto è che il nostro atteggiamento credo sia molto simile….
    Ci sono momenti in cui entrambi proviamo un forte desiderio di stare insieme…soprattutto per parlare….altri in cui a fasi alterne uno dei due si eclissa….quasi a voler prendere le distanze da qualcosa che potrebbe diventare impegnativo per entrambi…
    Credo che le sensazioni siano le stesse…sia per me che per lui…..
    E forse c’é anche molta paura di esprimerle apertamente….non siamo più due ragazzini….45 anni lui e 41 io…entrambi con due figli ed un matrimonio fallito alle spalle…..
    Mi dice che non mi permetterà di pensare che tutti gli uomini sono uguali…..
    Ma io lo so già che non è così….lui è una persona speciale….tanto speciale quanto lo sono io….forse lo si diventa dopo un grande dolore….non lo so…..
    Sicuramente si tende ad essere più sensibili….ad avere una maggiore propensione all’ascolto…alla comprensione…..
    E poi ci sono in ogni caso condizionamenti esterni….amici e familiari che comunque ti inducono a riflettere sul fatto che possa essere passato troppo poco tempo….che potrebbe essere sbagliatissimo gettarsi a capofitto in una nuova storia…..
    Ed io ho paura….molta paura di non saper distinguere il mio bisogno di sentirmi amata e di amare dai miei reali sentimenti per lui…..
    Una cosa è certa….quando sono con lui sto bene….mi sento tranquilla, appagata, protetta, coccolata, e soprattutto apprezzata e rispettata….
    Avevo completamente dimenticato cosa significasse ricevere apprezzamento e rispetto da parte di un uomo….
    C’è chi mi dice poi di stare in guardia…..perchè gli uomini hanno la capacità di mettere in atto strategie per raggiungere il loro scopo….soprattutto quando si trovano di fronte ad una bella donna per di più provata ed indebolita da un’esperienza negativa…
    Ma che senso avrebbe…alla nostra tenera età!!!
    Si è deciso insieme di frequentarci e di fare l’amore…..e se così fosse stato non mi avrebbe più cercata…o almeno credo…..ed io non sono certo il genere di donna che crede che due over 40 che fanno l’amore restino poi legati per il resto della vita….
    Forse avete ragione voi…..dovrei soltanto ascoltare il cuore…ma se in passato avessi usato di più la testa, magari non avrei ricevuto tanto male….
    E poi sono anche arrabbiata con me stessa….perchè da persona passionale che sono sempre stata, mi vedo trasformata in una donna che pone la razionalità al primo posto…incapace di lasciarsi andare come un tempo…diffidente….guardinga….e non mi piaccio più!!!!

  5. 5
    Mari -

    mi vedo trasformata in una donna che pone la razionalità al primo posto
    …incapace di lasciarsi andare come un tempo…diffidente….guardinga…
    .e non mi piaccio più!!!!

    credo che tu semplicemente sia cresciuta…….cerchi di andare oltre
    conoscere la persona che hai di fronte a fondo….per una donna trovare
    un uomo per una s….è molto facile….trovare altro è difficile….il rispetto,
    la sincerita’, l’amore che racchiude in se un universo di cose……

  6. 6
    lilli -

    ciao axel, capisco che tu ti senta diffidente e non riesca ad essere più la persona “libera” di prima. è normale. hai subìto un duro colpo ed oggi non credi più all’amore. preferisci tenerti “alla larga” di modo da non soffrire più nel caso di una nuova delusione. penso che tu abbia bisogno di tempo. tempo per non aver più paura di vivere l’amore, una storia, un’amicizia. se non ti senti pronta a vivere questa nuova storia in modo libero e senza problemi, ritengo tu debba seguire il tuo istinto. Magari il tuo lui capirà, magari no, ma forzarti significherebbe forse chiuderti in una situazione che ti costringerebbe ogni giorno a ripensare al passato e a rivivere le emozioni negative che oggi a fatica stai superando.
    l’unico consiglio che mi sento di darti è quello di seguire te stessa, senza forzature, senza costrizioni. Se ti chiede di più di quello che oggi sei disposta a dare, spiegaglielo, e se non lo capisce, allora, continua sulla tua strada di guarigione.
    Auguri per tutto.
    lilli

  7. 7
    Ari -

    Ma scusa, cos’è il peggio che ti possa capitare?
    – che lui ti lasci (e allora vuoi lasciarlo prima tu?)
    – innamorarti davvero e soffrire ( meglio vivere da signora di mezza età che ha raggiunto la pace dei sensi?)
    – sposarlo e accorgersi che è peggio del primo (qui davvero è bene essere cauti)
    Intanto non prestargli soldi e divertiti.
    Ciao!

  8. 8
    topodiddl -

    E’ vero che dopo che impari a conoscere il dolore si cresce in un modo diverso… cambiano le scale dei valori e dai importanza ad alcune cose mentre altre che prima magari erano importanti perdono di significato.

    Cuore e testa non vanno d’accordo… le esperienze vissute al 100% danno emozioni fortissime se vanno bene e dolori immensi se vanno male… in ogni caso io sono del parere che valga sempre la pena viverle… e chi non lo fa non può forse capire cosa perde.

    E’ solo la paura di soffrire che ti fa comportare così axel… è normale che cerchi di proteggerti… vivi questa esperienza per quello che senti senza voler correre… se il tuo compagno ti mette fretta non farti influenzare… ma non smettere mai di guardarti dentro soprattutto quando devi fare scelte importanti…

    un abbraccio.

  9. 9
    alessandra -

    Paura che il mio lui mio marito mi viva come parte della famiglia e non come la sua donna che faccia l’amore con me pensando a lei

  10. 10
    axel -

    Cosa significa quel tuo commento Alessandra? Scusami…..

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili