Salta i links e vai al contenuto

Odio mio padre

Lettere scritte dall'autore  lulina
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

132 commenti

Pagine: 1 11 12 13 14

  1. 121
    lidia -

    siamo dei “sopravvisuti” e questo ci segnera’ a vita. Ma questo ci rende anche piu’ speciali, piu’ sensibili, piu’ empatici, e spesso piu’ creativi.
    Usate il vostro dolore e la vostra rabbia per cambiare la vostra vita ed il mondo in cui viviamo. Non lasciate nulla nelle mani di Dio: sono le maggiori religioni monoteistiche che hanno dato questo potere ai padri, religioni che vedono le donne ed i figli come esseri inferiori, privi di diritti.
    Giovani (e non giovani…), amatevi! Se non lo fanno i vostri genitori fatelo voi, perche’ ve lo meritate. Sappiate che non siete soli, siamo in tanti e dobbiamo sostenerci gli un con gli altri. Voi con il vostro dolore potete cambiare il mondo! Esprimete la vostra sofferenza nella creativita’: vi puo’ aiutare molto.
    Io ho fatto questo con il mio dolore https://www.youtube.com/watch?v=qG8AUKrdy_4 , ed e’ stato l’inizio di un difficile percorso di guarigione ancora in atto.
    Auguro a tutti voi la vita serena ed appagante che vi…

  2. 122
    XY -

    Lidia!! Tu sei davvero la numero uno! Finalmente un discorso vero e sensato!

  3. 123
    maria grazia -

    si, il discorso di Lidia è molto apprezzabile, anche se fa un pò di confusione quando parla di Dio. A volere il patriarcato, la misoginia e il maschilismo, infatti, fu satana e non certo quel Dio che a un certo punto si incarnò in Gesù per la salvezza dell’ umanità. Credo che molti maschi autoritari e violenti siano diretti emissari del demonio chiamati ad operare qui sulla Terra. E poi i culti praticati nelle chiese e nei templi sono un’ invenzione umana per tenere assoggettate ( e addormentate ) le masse, e non certo una divina disposizione. Detto questo, ho avuto anch’ io un padre per molti versi dispotico e tirannico, a cui molto presto mi ribellai. In realtà sono persone molto fragili, che si sentono in perenne competizione con tutti e che per prime hanno bisogno dell’ aiuto degli altri.

  4. 124
    XY -

    Maria Grazia, ma che stai a dì? Satana, il demonio….ma ti rendi conto delle stronzate di cui vai blaterando? Ma come cavolo si fa ad oggi a parlare ancora di caccia alle streghe e di tutte ste baggianate della religione…
    Qui il discorso è che chi come te utilizza concetti fasulli come quelli che la religione cattolica e co, ha cercato di inculcare in poveri menti come la tua non avrebbero ragione d’esistere anzi non avrebbero mai dovuto esistere. Studia un po di più magari qualche argomento scientifico piuttosto che chiromanzia o astrologia…

  5. 125
    Erika -

    Per fortuna, mio padre era perfetto (non c è più). Era un uomo straordinario e perfetto, mai una parola fuori posto. Unico.

    Per il resto, buona riflessione a tutti!

  6. 126
    maria grazia -

    XY, non è il caso di prendersela tanto. Mi sono solo limitata a rettificare quanto riportato da lidia in merito all’ argomento, perchè inesatto. Tutto qui. Poi ognuno è libero di credere ( o di non credere ) a qualunque cosa. Se mi tiri in ballo la religione e l’ inquisizione mi sembra chiaro che del mio discorso non hai proprio capito nulla. Non tutti i razionalisti e gli “scientisti” hanno una mente lucida e analitica come millantano, è evidente. Del resto non capisco perchè prendersela con chi crede in Dio, nell’ inferno e nel paradiso piuttosto che con chi, per esempio, crede alle baggianate dei politici, dei reality o dei mass media. Misteri ( della fede?). C’ è di peggio a questo mondo, su!

  7. 127
    XY -

    No io ho capito che se tu tiri fuori l’inferno e Dio forse non hai capito un bel niente di niente.
    Fortuna che non credi in Allah altrimenti ti saresti già fatta esplodere in una piazza magari, perché credi in quello che ti viene raccontato senza nessuna certezza senza nessuna credibilità.
    Poi chiaro credi a quello che ti pare, c’è anche chi crede che Elvis Presley sia ancora vivo ma questa è un’altra storia…
    Cara Maria Grazia, hai il nome con te… Vivi nella grazia di sto cippo che è meglio scema!

  8. 128
    lidia -

    Maria Grazia, tu menzioni ‘il patriarcato, la misoginia e il maschilismo, ‘. Prima di confondere ulteriormente questi poveri giovani, che chiaramente dati i problemi famigliari e data la confusione sociale e storica in cui viviamo sono gia’ fin troppo confusi, acculturati un po’. Io da anni ‘studio’ l’argomento. Tutti i testi che ti posso consigliare sono in inglese (questo e’ uno dei piu’ scorrevoli Barbara Crandall gender and religion) ma di seguito qualche link in italiano dove puoi orientarti un po’ e decidere in che direzione approfondire.
    https://femminileplurale.wordpress.com/2013/11/05/rosanna-marcodoppido-scuola-politica-udi-2013-le-radici-oscure-del-patriarcato/
    https://left.it/2016/05/10/giuliana-sgrena-ecco-perche-le-tre-religioni-monoteiste-odiano-le-donne/
    https://www.agoravox.it/Patriarcato-La-donna-come.html
    Sentiti libera di chiedermi riferimenti di testi specifici in inglese se vuoi approfondire.

  9. 129
    maria grazia -

    Di solito quando si cade nell’ insulto e senza valide ragioni ( come fai tu ), significa che non si hanno argomenti, anzi non si ha proprio la minima idea di quello di cui l’ altro sta parlando. tanto mi basta in questo caso per capire il livello del mio interlocutore, e passare oltre senza ulteriori indugi. stammi bene.

  10. 130
    maria grazia -

    Lidia, io ti ho parlato di DIO, tu continui a parlarmi di RELIGIONI. E’ ovvio che non ci capiamo, per cui non te ne avere a male ma preferisco abbandonare qui la discussione. Anche per non andare fuori tema rispetto all’ argomento della lettera. Ciao.

Pagine: 1 11 12 13 14

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili