Salta i links e vai al contenuto

La mia odiata/amata droga

Lettere scritte dall'autore  

La 2 volta che scrivo in breve tempo, ma mi rimane il cuore rigonfio di rabbia e delusione!
Perché perché perché?! sono le uniche domande che lei non è mai riuscita a rispondere. Fin da subito ha messo la sua odiata cugina (la mia ex, col quale era rimasta una semplice e normalissima amicizia… non sapevo che fossero cugine davvero) davanti al nostro rapporto, lei e sua madre mi hanno sempre fatto entrare nei loro problemi famigliari e parlato male della famiglia della mia ex. NON MI IMPORTAVA NULLA di tutte quelle cazzate, mi importava solo di lei, ma questo non è mai stato capito. Perché si è arrivati a tanto? Sono stato umiliato, visto come doppio giochista… il classico stronzo/bastardo, questo solo perché ho amato e mi sono lasciato prendere troppo. Dopo tutto quel casino e dopo tutto quello che ho dovuto subire, sto qua ancora a ricordare e a starci male. Lei l’ho sempre voluta, desiderata, quasi ad arrivare all’ossessione, finalmente l’ho fatta mia, ma quando il sogno è cominciato, sono stato bruscamente risvegliato. Ora non mi rimane nulla di lei, solo il suo fermacapelli, dimenticato in camera mia dopo una notte di passione, quelle notti che ricordi per sempre. Era la mia droga, avevo sempre voglia di lei, in ogni momento, mi è entrata nelle vene ormai, l’unica col quale ho sempre pensato a costruire qualcosa di serio. Ora mi sento cambiato dentro, non riesco a tornare il vecchio me, ho perso il sorriso, non ho più obiettivi… questo è stato un altro mio errore, lei e farla stare bene era la mia unica priorità. Sono stato usato per solo sesso, preso in giro e accusato di tutto, ma alla fine non me ne importa nulla, io ho amato e dato tutto me stesso a quella che desideravo, non mi importa della mia reputazione, l’importante che io so la verità e la sa anche lei anche se non riesce ad ammetterla. Lei… ragazza splendida, una che non ti dimostra moltissimo, mi mandava segnali d’amore per poi subito dopo mandarmi altri in completa antitesi, ma sono sicuro che non ha finto, la sentivo e come, non poteva fingere. Non mi ha mai risposto a questa dannata domanda, e non riuscirò mai a capire se davvero ci tenesse a me e se le ho mai lasciato qualcosa in 2 anni che ci conosciamo, affrontato tutto insieme, parlato e fatti forza a vicenda. Ma meglio così forse, mi è servito da lezione, ora ho deciso di chiudere e ho fatto di tutto per sparire (cambiato numero, cancellato da facebook, ecc) per fortuna che lavoro lontanissimo da casa… chiudere non perché non abbia il coraggio di affrontarla, ma voglio al più presto dimenticarla, disintossicarmi dalla dannata voglia che ho di lei, concentrarmi su me, sul mio lavoro e ritrovare me stesso, dopo forse riuscirò e avrò voglia di innamorarmi di nuovo, ma per ora non ho proprio tempo e forza per farlo… Rimarrà sempre nel mio cuore nonostante tutto, certe emozioni me le ha fatte provare solo lei, e dubito che altre riusciranno. Scusate lo sfogo…

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili