Salta i links e vai al contenuto

Non voglio farlo soffrire!

Mesi fa conosco per caso (attraverso un amico in comune) questo ragazzo… lui si interessa immediatamente a me. Il nostro amico in comune gli dice di starmi alla larga perché sono complicata, perché sono molto volubile, e perché di base lui rischierebbe solamente di soffrire (parole in parte vere! nel senso che a causa di un passato molto travagliato dal punto di vista sentimentale non voglio legarmi a nessuno per paura… non riesco ad innamorarmi, e non riesco neanche a provare interesse per nessun ragazzo! a distanza di anni continuo ad avere una ferita aperta e dolorante…).
Lui nonostante tutto continua a scrivermi e iniziamo a vederci (io decido di vederlo perché in cuor mio penso che forse se un ragazzo mostra così tanto interesse allora non dovrei troncare la conoscenza sul nascere! ma soprattutto spero sempre di trovare qualcuno che mi faccia cambiare idea e posizione… spero di trovare qualcuno che mi faccia innamorare), io nel frattempo mi trasferisco e lui viene a trovarmi nella nuova città (facendosi più di 600km), aggiungo che lui ha chiesto il trasferimento temporaneo in una città vicina alla mia, per potermi stare più vicino (lui sta cambiando la sua vita a causa mia! io gli ho detto e ribadito di no, ma ormai il trasferimento l’ha già chiesto ed è stato confermato!).
Io metto le cose in chiaro: gli spiego che da me non può aspettarsi niente, che non so cosa voglio, e che soprattutto io adesso sto bene da sola, e dunque non voglio né costruire qualcosa con lui, né con nessun altro (ed è verissimo!).
Lui si lega sempre di più a me, e io? io non lo so… non è la persona che fa per me, ma non ci sto male assieme. Caratterialmente rispecchia in parte ciò che cerco in un uomo, ma non totalmente; fisicamente non rispecchia quasi per niente i miei canoni, ma sono andata oltre all’aspetto fisico (ho sempre avuto ragazzi parecchio bruttini, ma che alla fine erano talmente perfetti dal lato umano che andavo oltre il loro aspetto esteriore)!
Penso che lui si sia innamorato di me… perché quando gli ripeto che al momento da me non può aspettarsi nulla di più di ciò che non gli do già, lui passa le notti a piangere… Lui soffre per questa situazione, che non è né carne, né pesce. Dice di no, e continua a ribadire di no, ma lo fa solamente perché ha paura di perdermi.
Ho sbagliato di brutto perché avrei dovuto troncare il rapporto sul nascere; ma speravo che i miei sentimenti cambiassero. Ed è ciò che spero ancora: lui dal punto di vista umano è meraviglioso, perché mi sta sempre vicino, è sempre presente, e mi ripete ogni giorno che aspetterà i miei tempi (anche se ci volessero anni!). Ma io non sono innamorata, non provo neanche chissà che attrazione per lui… Lui soffre a causa mia, e questa cosa non mi fa di certo star bene; mi sento una pessima persona perché ho oltrepassato il limite e se ciò che provo e sento io non cambierà lo farò soffrire (e sta già soffrendo adesso, anche se nega)… in ogni caso lui soffrirà. Se decido, come sto facendo attualmente, di portare avanti questa cosa sperando che qualcosa dentro di me cambi, lo illudo e lo faccio soffrire forse ancora di più; ma se decido di troncare il tutto lui soffrirebbe ugualmente.
Non so cosa fare. Sono sicura che in tanti mi direte che potevo pensarci prima, che non si gioca coi sentimenti delle persone, che non ho avuto rispetto, che ho pensato solamente a me stessa… E forse è vero… Io mi sento davvero male per la situazione che si è creata; mi dispiace per tutto quanto e non ci sto benissimo sapendo che c’è una persona che sta male a causa mia. Vi giuro che vorrei svegliarmi una mattina e sapere che lui è l’unica persona che voglio al mondo, ma questa cosa dopo mesi (quasi 6) non è accaduta… accadrà? è ciò che vorrei, ma non posso tenerlo in balia dei miei cambiamenti!

Grazie per avermi letta…

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

9 commenti

  1. 1
    Zingaro22 -

    Sarò franco non ho buona considerazione delle donne della tua specie.
    Quel ragazzo mi fa pena.
    Penso che la strada ultima sia la piena sincerità, da parte tua.
    Le grandi passioni si tramutano in grandi dispiaceri e in odio ed è la verità sappilo.
    Un uomo dal lato umano meraviglioso diviene un cinico dopo una botta del genere.
    Un uomo che d’esseri umani se ne intendeva diceva:
    “non fare al prossimo quello che non vorresti che fosse fatto a te.”
    Quindi se ho capito bene tu giovane ragazza turbata sentimentalmente in passato,rifiuti l’amore incondizionato di un uomo (che non ha nulla a che fare con quello precedente)che stravolge la sua vita per te, perchè precedentemente qualcun’altro ti ha fatto del male.
    E’ una cosa un po’ insensata, non trovi anche tu?
    Sono contrastato nel darti un opinione, da una parte trovo sbagliato creare una situazione sentimentale non desiderata, dall’altra una donna ferita come un uomo ferito può essere solo che curato con un profondo amore, e quindi mi verrebbe da dirti che prendere quello che passa il convento “soprattutto se è un uomo meravigliosamente innamorato”, non è male anzi è una scelta ottima.
    Ma quelle come te si alzano una mattina e gli ometti li massacrano, (domandati perché gli uomini adulti sono per lo più dei bastardi nei vostri confronti).
    La mia opinione ultima è quella che dovresti essere franca e quasi gli farei leggere questa lettera, cosi gli metti la situazione davanti gli occhi, e se ugualmente dovesse dimostrarsi ancora interessato a te, credo che tu debba abbracciarlo e baciare la strada dove lui è passato perchè ti ama, e potrebbe rendere la tua vita migliore.
    Se stai bene da sola vuol dire che hai imparato a stare con gli altri.
    Delle volte i colpi di fulmine sono temporali passeggeri, ma con buone probabilità quell’imbecille che s’è innamorato di te potrebbe darti quello che un uomo più saggio non ti darebbe mai, una vita piena di cure e d’attenzioni.
    Certi treni non passano più e il destino è un treno che per te non deraglia.
    Fatti due conti e se riesci ad essere così matura,chiudi con il passato e comincia a viverti il presente.
    Secondo me quasi non te lo meriti un uomo così.

  2. 2
    Kon Kon -

    Forse sei anaffettiva, un disturbo che se dovessi trovare confermato in sede opportuna da uno specialista, dovresti tentare di curare con decisione. Non solo per ritornare a sentire il calore dei sentimenti, ma anche per evitare di danneggiare gli altri.

    Kon Kon

  3. 3
    Io -

    Ciao tragicommedia, ciao Zingaro
    ho letto con grande interesse la lettera e il commento di zingaro…a loro modo entrambe molto belle.
    Inizio subito col dire che seppure trovo molto “affascinante” la risposta di zingaro non la condivido, se non a piccoli tratti.
    Zingaro mi ricordi un verso della canzone Teorema, se non erro:
    “…no caro amico, tu parli da uomo ferito…”
    Te lo dice uno che ancora adesso soffre di solitudine, che è stato lasciato dalla ragazza dopo 5 anni e che si è dovuto sentir dire che dopo poco tempo (almeno per me) che era già con un altro.
    La nostra amica ha combinato un mezzo pasticcio (non ne sono sicuro ma pare di capire che in un certo qual modo state insieme ora)…ma purtroppo siamo fatti così, sarà riduttiva come risposta ma siamo essere umani e cerchiamo qualcuno che ci possa stare accanto, che ci faccia sentire bene e importanti, anche io in questo momentaccio della mia vita ho paura di commettere errori e di cercare qualcuno solo per riempire un vuoto, per sentirmi meglio, ma poi cosa succederebbe?
    Al pari di una medicina che usi durante una malattia quando sarai guarito/a ti accorgerai di non aver più bisogno di lui/lei e smetterai di “utilizzarlo” (mai parola più azzeccata)…io credo che succederà questo con te mia cara tragicommedia.
    Non voglio riversare su di te nessuna colpa ma dalle tue parole mi sembri fin troppo convinta di non amarlo.
    Non è una colpa non ricambiare l’amore di una persona, anche se questa per te facesse le cose più incredibili di questo mondo (del resto, se valesse questa logica, allora far innamorare una persona di se equivarrebbe ad una sorta di gara a chi fa le gesta più “incredibili”…una sorta di gara di magia per sorprendere l’altro/a), la tua vera colpa sarebbe ritardare il momento di affrontare la realtà…perciò non farlo, affronta con coraggio e decisione, ma anche delicatezza, questo momento e non aspettare che succeda chissà che…credimi, non succederà mai nulla che ti farà innamorare di questo ragazzo.
    Del resto si è già trasferito per te…cosa altro dovrebbe fare, andare sulla luna?!?!?
    La mia non è solo retorica, credimi, provo grande simpatia per questo ragazzo, pure io in questo momento sto tentando di mettermi in gioco con una persona, ma questa, dopo alcuni rari segnali (ma questa è una storia lunga e difficile 🙁 ) mi sta lentamente accantonando…si vede che avrò frainteso io, che nel fratttempo ha conosciuto altri o che non le piaccio più….che ne so, fatto sta che ho deciso di mettermi in gioco e di accettare qualsiasi cosa ne sarebbe uscita fuori, nel bene e nel male.
    Il segreto è avere rispetto degli altri.
    Ripeto, hai sbagliato a mio avviso, ma dalle parole che scrivi non mi sembri cattiva…non aspettare, affronta la situazione, in un modo o nell’altro, ma se proprio vuoi un consiglio, lascialo.
    Ciao, facci sapere se vuoi.
    Buona fortuna ad entrambi.

  4. 4
    Zingaro22 -

    @io,Ho consigliato solamente di dire la verità, e di pensare che nella vita certe cose non si buttano via, di dare una possibilità, metti l’uomo sul fatto concreto e avrai la soluzione del problema.
    Vedrai che scappa appena si rende conto.
    In questo caso non ci sono scorciatoie.
    Inoltre credo di avergli trasmesso il fatto che certe “ricchezze” non si sciupano.
    Cosi almeno si rende conto di ciò che ha per le mani, e magari potrebbe insorgere un briciolo di rispetto.
    Non si scherza con i sentimenti, neanche se si è professionisti della bugia.

  5. 5
    Io -

    @zingaro
    Innanzitutto spero tu non te la prenda, per me resta semplicemente uno scambio di opinioni…mi auguro lo stesso valga per te.

    Quello che dici non mi torna perchè suona del tipo:
    io sono una brava persona, ho fatto questo per te…devi amarmi.
    Tu dici: “…certe “ricchezze” non si sciupano….”
    Ma che significa?
    Anche se il ragazzo in questione fosse il migliore del mondo mica la nostra amica deve amarlo per forza?!?

    “…Così si rende conto di ciò che ha per le mani…”
    Forse lo sa già e non le va bene…deve solo trovare il coraggio di affrontare la situazione a parer mio.
    In amore è così…si rischia, a lui non è andata bene, mi spiace (sapessi quante volte mi ci sono trovato io in questa situazione !!!!), ma non è colpa di nessuno.
    Purtroppo amore non è (ne tantomeno deve essere) gratitudine, indipendentemente dalle magnifiche cose che lui ha fatto per lei…se non lo ama non lo ama, punto.
    Poi su cose come il rispetto dei sentimenti etc. etc. ti do pienamente ragione.

    E poi scusa, ti contraddici.
    Mi pare di capire che sei contrario al suo comportamento, e fin qui ti posso capire, poi parli di
    “…dare una possibilità…”
    La scrittrice lo ha fatto!!! (se ho capito bene la lettera)
    E proprio per questo è nato il malinteso con il ragazzo…lei stessa si è messa in gioco sperando in una svolta (bhè certo lei ha il coltello dalla parte del manico…facile a dirsi si è messa in gioco, però è così), non ci è stata questa svolta, basta, io non vedo colpe, non gravi almeno.

    Da quello che ho capito lei per prima sarebbe stata felicissima di innamorarsi di questo ragazzo, non è successo, mi spiace per lui, anche per lei, le avrebbe giovato sicuramente, ma ora è il momento di troncare.
    (opinione mia)
    Tante volte su questo sito ho letto lettere di ragazze che si lamentavano dei loro compagni e io per primo ho risposto di dare una chance a questi ragazzi, di cercare il dialogo, ma in quei casi “leggevo” che c’era sentimento nelle parole delle ragazze…qui no, l’impressione che ho io è che lei voglia farselo piacere contro voglia….non accadrà mai.
    Magari domani le capita che si innamorerà di uno stro*** che la farà soffrire (scommetto che in tal caso zingaro se la riderebbe di brutto)…ma è così che va la vita, altrimenti il partner lo si potrebbe scegliere su un catalogo: buono, gentile, inteligente etc. etc….purtroppo (o per fortuna non saprei) nella vita conta molto quello che alcuni chiamano “chimica”, fra loro non c’è, semplicemente questo.

  6. 6
    tragicommedia -

    @ zingaro: ti ringrazio per ciò che hai scritto. Forse non ho specificato che tra me e questo ragazzo non c’è mai stato nulla di più che una frequentazione. Mai un bacio, mai nulla di più: abbiamo dormito assieme, e ci siamo dimostrati l’affetto che proviamo per l’altro (io gli voglio bene, anche se forse non può sembrare così!). Lui ha cercato diverse volte di baciarmi ma gli ho sempre detto di no, perché non ero sicura che baciarlo potesse essere la cosa giusta (finché non sono sicura di ciò che voglio non bacio una persona)! Non l’ho mai preso in giro, ho semplicemente sempre sperato che i miei sentimenti cambiassero! E lo spero tuttora.
    Sai, non voglio giustificarmi, anche perché non tendo a nascondermi dietro a giustificazioni varie, ma quel che ho passato non lo auguro a nessuno… e a causa di ciò che ho vissuto, in giovane età (aggiungo), sono diventata cinica e ho paura di soffrire nuovamente.
    Puoi avere una bassa considerazione delle donne della mia specie. Io so per certo che non ho mai preso in giro nessuno. Sin dal primo giorno ho messo le cose in chiaro, gli ho spiegato qual è la mia situazione psico-sentimentale attualmente e lui ha semplicemente compreso. Io spero di essere altrettanto intelligente da aprire il mio cuore e da capire che non tutti sono al mondo per farmi del male.

    @ kon kon: non sono anaffettiva 🙂 sul serio! anzi quando provo un sentimento molto profondo per una persona glielo dimostro in tutti i modi che conosco!

    @ io: grazie per la tua comprensione e per le tue parole! Capisco appieno ciò che hai scritto, e cercherò veramente di capire cosa voglio. E se voglio che lui faccia parte della mia vita.

    Grazie a tutti.

  7. 7
    Zingaro22 -

    Dura lex, sed lex, al cuore non si comanda, sono d’accordo con IO e per carità il nostro deve essere uno scambio d’opinioni costruttivo.

    Lei ancora prima di pensarla questa lettera aveva già deciso inconsciamente se vogliamo dirla tutta, ma certi gesti devono scuotere, come ho tentato con le mie parole, perché certi avvenimenti vanno visti con occhi nuovi e non con i se e i ma del passato.
    E’ Il tentativo di uno scossone emotivo, Non so se mi spiego.

    @tragicommedia, Sono a difesa della trasparenza cosa che riscontro nelle tue righe e anche buona fede, spero abbia potuto comprendere dove e perché volessi colpire, cosa dirle buena vita, buona fortuna.Spero che le sue idee siano più chiare.

  8. 8
    Io -

    Ciao tragicommedia
    personalmente io, dalle tue parole, rimango dell’idea che tu non lo ami e che mai te ne innamorerai.
    Forse questo blocco è dovuto alla brutta esperienza di cui hai accennato qualcosa…bhè, forse in tal caso rimuovendo questa paura che hai in te potrebbe cambiare qualcosa…mahhh, non saprei dirti, non sono uno psicologo o roba simile, ma la mia idea resta quella di cui sopra.

    Però io continuo a non ritrovarmi con le tue parole, tu hai risposto a Kon Kon che sai benissimo dimostrare il tuo affetto alle persone, poi non saprei, da questa tua “brutta esperienza” ad oggi non hai + avvuto una relazione?
    Non lo so….continuo a credere che semplicemente non lo ami, ma te lo vuoi far piacere perchè ne ricocnosci le qualità come persona, credi in cuor tuo che lui non ti farà mai soffrire (ma gioire?!?) e allora lo vorresti al tuo fianco.
    A me piace sempre guardare le cose da una prospettiva diversa…è una cosa affascinante (non a caso come detto precedentemente, anche se non li condividevo, mi sono piaciute le idee di zingaro):
    E se fosse proprio questo tuo blocco che al contrario, invece di bloccarti, ti spinge verso di lui?!?
    Perchè fuggi da altre persone che ti piacerebbero di + ma che allo stesso tempo ti spaventano, forse questo ragazzo ti rassicura e allora il tuo lato “debole” lo cerca, lo vuole al suo fianco perchè “gli serve”…ma ripeto, non credo sia e mai ci sarà amore.

    Chiudo con una frase non mia (purtroppo).
    Non so se la persona che mi ha scritto questa cosa a sua volta l’ha tratta da un film, un libro o chissà cos’altro ancora, ma poco importa.
    Quando ho letto questa frase per me è stata come una sorta di rivelazione, anche se non è certo una “scoperta”.
    Spero anche a te possa fare bene in un qualche modo.

    “Sarebbe bello amare chi ci ama”

    Ciao

    P.S.
    tutto quello che ho scritto è e resta soltanto una MIA opinione nata da poche righe che ho letto di te, ma credimi, non parlo a vanvera, mi ci sono trovato anche io un sacco di volte nella tua situazione.
    Se non ami una persona puoi starci tutto il tempo che vuoi, l’amore non nascerà mai.
    Ho perso ragazze che mi trattavano come un re, non mi facevano mancare nulla…ma io non le amavo.
    Se avessi potuto scegliere con intelligenza, come detto da te, ora sarei già sposato con bambini…ma si sa: il cuore non vuole sentire ragioni!!!

  9. 9
    Kid -

    Mi inserisco nel discorso , ovviamente ripercorrendo il mio passato in cui , come tutti , ho declinato offerte fisiche e sentimentali , per varie ragioni , anche composite , ma pricipalmente legate allo strano meccanismo dell’attrazione .
    Credo che in alcuni uomini sia ben stampato il concetto che la perseveranza paga e che una donna si possa innamorare anche di questa , intesa come volontà , forza interiore , capacità di conquista ,legata , anch’essa, ai meccanismi dell’attrazione . Non a caso , l’autrice ci racconta di aver avuto ragazzi non proprio belli ma convincenti , mettiamola così.
    E’ anche vero che ognuno di noi vive i propri periodi della vita , alternandosi tra la ricerca del bello fine a se stesso e del piu’ o meno bello ma corredato di sostanza , puntando ad una soddisfazione , sicuramente piu’ completa dal punto di vista emotivo.
    Pertanto , dal mio punto di vista , considero l’eccessiva perseveranza come una forte forma di invadenza e assolutamente non sposo le ragioni e le scelte dimostrative di questo ragazzo , e neppure il suo atteggiamento disperato , tale da indurre quasi pietà , fatto di pianti e continue rincorse.
    Aggiungo anche , che in passato , ho provato una forte e lunga attrazione per una ragazza . La stessa ,pur ricambiandola , non riusciva , vivendo un periodo di forte disillusione sentimentale , a vincere le sue paure . Forse , con l’insistenza avrei abbattuto le sue barriere ma non l’ho fatto , per due ragioni.
    La prima è che per me il rispetto non solo della persona ma anche dei suoi momenti è imprescindibile da un sentimento , che non deve (come io parimenti mi son trovato a rifiutare certe insistenze)creare altri problemi nella vita di una persona , che potrebbe essere momentaneamente complicata .
    La seconda , molto intuitiva , è il rispetto per me stesso.
    Non posso avere , a fronte di un sentimento forte , una persona che mi si conceda solo parzialmente , non intendo sul piano fisico , ma su quello mentale e sentimentale .
    Nel mentre , malgrado non fu’ facile almeno per me, ognuno fece la sua vita , incontrando altre persone , che dal suo punto di vista , anche logistico , probabilmente erano piu’ idonee,per lei, ad un rapporto duraturo ,in prospettiva di un suo riavvicinamento nella sua terra di origine.
    Alla fine , il cerchio si chiuse ,comprendendo anche che la mia mancata insistenza , a volte fatta di rifiuti nei suoi confronti detti anche crudamente , non era una rinuncia ma era una posizione di forza per tutelare le mie e le sue legittime aspettative di vivere una storia libera (mentalmente) e convinta , fino in fondo.
    E così, dopo due anni che non ci sentivamo ne vedevamo ,per sua iniziativa, vivemmo quella storia perduta.
    Non credo che l’autrice debba accolarsi il peso morale delle scelte di vita altrui . Mi spiace.
    Si sà , in amore si rischia e non sempre la fortuna aiuta gli audaci .
    Si deve saper anche perdere per poter , qualche volta ,vincere!

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili