Salta i links e vai al contenuto

Non sto troppo bene

Parto col fatto che ho bisogno di un po’ di sfogo e non ho uno straccio di amico in linea e uno straccio di centesimo al cellulare, quindi mi affido a questa pagina web.
Di che parlo? Ah sì i miei disagi familiari: allora ancora una volta, tornando a casa dopo 5 ore di scuola e un dolore allucinante ai denti, non ho potuto rilassarmi, il perché era uno solo, un altro litigio fra i miei. Allora a casa mia i litigi di mio padre e mia madre sono molto frequenti ma l’altro giorno le parole che sono state dette erano molto anzi troppo gravi. Come ogni volta i due non si parlano, mi sembrano un po’ dei bambini, e ora io sto pensando a tante cose, credo che loro non si amino più e stiano ancora insieme solo perché hanno tre figli, posso dire anche due, a cui badare, la cosa più strana non è che io abbia raccontato questa storia qua, dato che sono anonimo, ma che io l’abbia raccontata a lei. Non so perché in questa situazione mi sono fidato di lei piuttosto che del mio amico, forse perché avevo bisogno di un Ti Voglio Bene detto da lei, infatti quelle sue consolazioni in un certo senso mi hanno fatto tornare il sorriso, ma ora tra i miei che litigano, tra lei che non mi vuole assolutamente, tra il dolore ai denti e tra la gara di domani mattina posso dire di non stare bene e che aspetto solo il carnevale per bere un pochetto e divertirmi, con questo chiudo. Ciao gente e ricordate DREAM ON.

L'autore ha scritto 11 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Famiglia - Me Stesso

4 commenti a

Non sto troppo bene

  1. 1
    The Dreamer -

    Copione! DREAM ON me l’hai rubato!!!!!!!!!!!! Ok, dai, non ho il diritto d’autore, però sei furbetto! No, sono felice anzi, vuol dire che mi hai presa sul serio.. 🙂

    Riguardo ai tuoi, cosa stai aspettando a raggiungere tuo fratello? Cosa stai aspettando a lasciare tutto e partire, senza ma e senza se?
    Lascia la ragione, abbandonala..quella serve per la scena della vita..che te ne importa a te della scena??? A te devono importare i camerini…lì trovi le persone, non gli attori.. Quando tolgono i costumi, quando levano il trucco, quando si scrollano la tensione di dosso..vià! Ti stai fermando nel palco, ma non capisci che lo spettacolo deve finire? Vattene, via, lontano…per essere felice..
    Fallo, abbi il fegato, non essere vigliacco come me, non lo fare, io mi pentir, tu puoi ancora scegliere. Quando sono scappata di casa, il mio sbaglio è stato ritornare, per diventare la tipa mediocre che vive nella mxxxa del conformismo, delle convenzioni, del nulla tirando le somme.. Vai, dream on per davvero..

  2. 2
    Nate -

    Ehi,ciao.Ho appena letto la tua lettera,
    Mi dispiace molto(anche io ne ho scritta una che si avvicina alla tua),ma non devi reagire cosi.Vedere i propri genitore litigare è atroce,lo so,ma cerca di pesare un attimo a te.
    Per il mal di denti prendi un’aspirina o un qualche farmaco che non abbia dei risvolti negativi sulla tua salute,rilassati e sta tranquillo e affronta la tua gara serenamente senza troppi pensieri.
    Per quanto riguarda questa “lei” che non ti vuole non devi sentirti meno importante e non puoi permetterle di contribuire al tuo dolore.Non so se per te sia solo un’amica o altro,ma pensala cosi…chi non vive le tue stesse esperienze o chi non prova nemmeno a mettersi nei tuoi panni non potrà mai capire il tuo dolore e di conseguenza non potrà starti accanto come tu desideri (mi sono lasciato con la mia ragazza dopo tre anni perchè lei non riusciva a starmi accanto come avrebbe dovuto,perchè? io infanzia e adolescenza penosa,lei da favola).
    Ma sono sicuro che in fondo la tua maggiore preoccupazione siano i tuoi genitori,so perfettamente che tutti gli errori che i genitori commettono ricadono su di noi figli,ma pensaci quando prenderanno una decisione…per ora pensa a curarti il mal di denti,alla gara di domani e a capire se la persona dalla quale desideri tanto sentirti dire “ti voglio bene” merita seriamente la tua amicizia(il tuo amore).
    Cerca di risolvere i problemi partendo dal più piccolo per poi giungere con più “serenità” al vero dolore che ti affligge.
    Anche se non ci conosciamo ti mando un grande abbraccio e ti faccio i miei più sinceri e calorosi auguri.

  3. 3
    gio -

    è un momento difficile per te questo,se puoi prova a farli ragionare anche separatamente, senza schierarti con nessuno dei due,pultroppo i figli sono quelli che ci rimettono sempre ma sono anche quelli che crescono con dei valori in piu’,spero per te che passi al piu’ presto.

  4. 4
    Anonimamente io. -

    Rispondo in ordine partendo da The Dreamer:
    allora si’ la frase:”DREAM ON” l’ho copiata da te, perche’ e’ la frase che mi rappresenta di piu’ e ti ringrazio per il tuo commento pieno di significato, comunque ancora non sono abbastanza grande per poter viaggiare aspetto solo l’estate per fare un piccolo viaggetto.
    Nane:allora per quanto riguardo il mal di denti e’ colpa di uno stupido apparecchio e l’unica cosa che posso fare io e’ abituarmi, la gara e’ andata abbastanza male, ma pazienza…questa “lei” non sa che mi piace, e lei mi considera solo un amico e non mi vede per niente come ragazzo “da fidanzamento” e non voglio appunto dire niente a lei perche’ dopo potrebbe cambiare tutto tra noi e infine per i miei genitori cerco di fare l’indifferente ma ci riesco ben poco, ma in qualche modo riusciro’.
    Gio:Si’ di farli ragionare e’ difficile la miglior cosa e’ non schierarsi con nessuno dei due e aspettare che questo passi.
    Ringrazio tutti e tre per aver commentato grazie ciao.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili