Salta i links e vai al contenuto

Non riesco più a sopportare mia madre!

Salve a tutti, questa è la prima volta che scrivo su questo sito che ho sempre consultato!
Il mio problema è, come si capisce dal titolo mia madre che non riesco più a tollerare! Fin dalla prima elementare mi ha sempre ripetuto sia a me che a mio fratello una frase che non potrò mai dimenticare ‘non siete bravi a fare niente potete solo andare a zappare la terra, anzi nemmeno perché bisogna essere intelligenti per farlo’. Adesso ho 15 anni e frequento il classico e sono uscito con tutti 7 e alcuni 8, mio fratello ha avuto il debito e pochi minuti fa ha fatto sfoggio del suo repertorio dicendo la solita frase e rinfacciandoci il fatto che abbiamo una vita sociale minima e che non sappiamo fare niente. Basta io non c’è la faccio più sento che non sarò mai abbastanza per lei e per colpa sua sono insicuro e ogni volta che devo fare qualche compito o qualsiasi cosa di importante nella mia vita nella mia mente risuona quella frase!
Aiutatemi

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

5 commenti

  1. 1
    lady -

    Anche io non ho autostima a causa dei miei e degli altri. Io mando a quel paese i miei ma sotto sotto non riesco ad odiarli e quindi ricado nella trappola di sentire i loro insulti come giustificati quando non lo sono.
    Non ho consigli, sto male pure io. Tieni duro.

  2. 2
    Writes. -

    Sono una ragazza e ho 18 anni, quasi 19.
    Ti capisco perfettamente, perché io vivo ancora questa situazione, è tutto cominciato da quando io avevo 14 anni.
    Non posso stare a spiegare come mi sono trasformata.
    Io l’unico consiglio che ti posso dare è quello di mandarla a quel paese.
    Perché una madre non dovrebbe permettersi di dire delle cose del genere al proprio figlio!
    non sai quanto mi dispiace che tu soffra, sicuramente non lo meriti!
    Insegnare del bene è una cosa, ma insultare, sminuire e criticare NO!
    non puoi sceglierlo, non devi!
    Non startene con le mani in mano, molti genitori sanno essere davvero cattivi, e un altro mio consiglio può essere quello di iniziare a risponderle, per vedere come reagisce. Se reagisce male, come insulti o parolacce, o cerca di alzarti le mani, rivolgiti immediatamente a un tuo parente più stretto e di farglielo sapere ! Te lo dico per esperienza. Molte persone non sono tagliate per fare i genitori, e tu non puoi permetterle di rovinarti. FAI QUALCOSA.

  3. 3
    Freedom -

    Non so che tipo sia tua madre, se questi episodi siano rari o continuativi, ma devi imparare a risponderle, come ti hanno già suggerito. QUesto non vuol dire risponderle male. In una situazione del genere ti trovi costretto a crescere e a responsabilizzarti prima del tempo. I rapporti di potere tra genitori e figli possono cambiare quando i figli scelgono di porsi e farsi riconoscere come persone adulte. Questo vuol dire, per esempio, non mostrarle mai il fianco, non permetterle mai di trovare qualche tua mancanza o errore a cui aggrapparsi per perpetuare questa forma di violenza psicologica. Un primo passo e fare quello che stai facendo, ovvero ottenere degli ottimi voti a scuola. Dille la verità su quello che pensi di lei, sul fatto che una madre non dovrebbe mai dire delle cose simili a un figlio. Chiedile quali sono gli obiettivi che ha raggiunto lei, e che intelligenza dimostra quando umilia ripetutamente i suoi figli. Da quello che ti dice penso che tua madre potrebbe sentirsi oberata di responsabilità e impegni, magari intrappolata in una vita che non vorrebbe e quindi colma di risentimento. Ma questo non la autorizza a mancarti di rispetto. Se la situazione in casa continuasse ad essere insopportabile parlane con i tuoi parenti, degli zii, degli amici di famiglia, anche con gli insegnanti. Non è normale quello che dice, non è normale rinfacciare ai propri figli di non avere vita sociale o di essere stupidi. Ti ha messo al mondo, ma perde qualsiasi diritto di potestà su di te nel momento in cui sceglie di scaricarti tutte le sue ansie e il suo nervosismo sddosso. E tu non sei impotente, ricordatelo. Anche se è difficile, anche se vorresti essere un adolescente normale tu puoi fare in modo che la tua vita diventi migliore.

  4. 4
    Anonimo20 -

    Grazie a tutti per la vostra risposta cerchero di seguirli e se dovesse continuare faro qualcosa
    Grazie di cuore

  5. 5
    rossana -

    Anonimo20,
    se ti va, e se la conosci, mi descrivi la modalità con cui è stata allevata tua madre dai suoi genitori?

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili