Salta i links e vai al contenuto

Sopportare solo per mia figlia!

Salve, mi chiamo Rossella ho 23 anni e ho assolutamente bisogno di aiuto… cerco di essere breve, sono rimasta incinta, ora sono sposata ed ho una bellissima bimba di 9 mesi, che è la mia ragione di vita… il problema è che da tutto questo tempo viviamo con i miei genitori ed io non ce la faccio più. Ho anche una sorella e un fratello che giustamente hanno bisogno dei loro spazi, ma tutto questo mio marito non lo capisce dice che sono un immatura e che non capisco niente, che non ha un lavoro perfetto x vivere da soli… (quindi mi offende anche) , ma sono sicura che lui è influenzato dai suoi genitori, che vogliono solo che la domenica non manchiamo a casa loro, che difendono sempre il figlio e che hanno i soldi ma pensano solo a loro stessi, quando invece potrebbero darci una mano anche ad affittare una piccola casa per stare almeno sereni da soli, per avere la nostra intimità, la nostra famiglia… Io non ce la faccio più… per non fare discussioni mi tengo sempre tutto dentro, sono dimagrita e non riesco a fare la mamma con serenità e questo mi fa rabbia.. la convivenza si può per un po’, ma dopo scoppi.. mio padre gli danno fastidio delle cose di mio marito, mio marito fa il suo, litiga con mia sorella e mio fratello, ci sono abitudini diverse… e quella a cui vengono sempre a scaricare tutto sono io… mi sto facendo sempre più magra e sto male, male davvero… aiutatemi come posso farglielo capire che i soldi non fanno la felicità, che deve capire che non sto bene, che mi basta non comprarmi una maglia in più o non andare a mangiare una pizza, basta che stia serena con mia figlia e mio marito… che altrimenti posso crollare da un momento all’altro!! aiutatemi…. grazie!!!

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Famiglia - Me Stesso

11 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    cyber81 -

    Oibo’, devi andare via da casa. Se siete una famiglia è necessario che viviate da soli, se tuo marito non ha problemi economici devi pretendere che si faccia carico del garantire a te e a suo figlio una vita tranquilla e lontano dai genitori.
    Conosco fin troppo bene la situazione, la sorella della mia ex da quando ha un figlio vive a casa dei suoi (2 anni) nonostante sia sposata (da appunto 3 anni) (lol)
    Questo comporta un casino incredibile che ha causato uno stress non indifferente anche alla mia ex, e stress su stress ci siamo lasciati.

    Se vuoi salvare il tuo rapporto con tuo marito, devi convincerlo ad andare via da casa.

  2. 2
    Truth8 -

    Ma vi costava così tanto usare il preservativo ?

    Ora… o fate gli adulti, entrambi, assumendovi le responsabilità delle vostre azioni ovvero andate a vivere soli a costo di campare per anni di duri sacrifici… o continuate così finché la situazione non esplode senza via di ritorno…

  3. 3
    Paolo25 -

    Un marito si presuppone che già sia un uomo e un capo famiglia dev’essere il primo esempio per i figli, dev’essere orgoglioso e accettare di guidare il timone della sua meravigliosa nave per affrontare la calma e le tempeste della vita…tuttavia se LUI ritiene che davvero non sia il caso per problemi economici e così via dev’essere perché VOI avete deciso e non gli altri o le loro influenze….siete giovani ma siete una coppia consolidata nel matrimonio e dalla presenza di una figlia parlatene insieme e pensate prima di tutto al bene di vostra figlia…poi sono tante le tipologie di aiuto che la famiglia può dare…entrambe e non una sola nel caso c’è ne sia bisogno

  4. 4
    Haless -

    Devi assolutamente mettere in chiaro la tua opinione,sicuramente ti toccherà litigare con lui,ma se stai male devi risolvere adesso che siete ancora giovani,altrimenti più passano gli anni e più sarà difficile convincerlo ad essere indipendenti dai genitori e suoceri.
    Sappi che te non sei immatura,anzi,il comportamento di tuo marito denota immaturità,fagli notare che la stragrande maggioranza delle coppie sposate vive da sola,anche se non hanno una sicurezza economica.
    Punta i piedi su questa cosa Rossella perchè te sei dalla parte della ragione e lui ha enormemente torto,e ti ribadisco la necessità di risolvere la cosa adesso che siete all’inizio del vostro matrimonio,se passa troppo tempo dopo sarà solo peggio e fai valere la tua posizione di moglie che deve avere la precedenza anche sui genitori di lui.

  5. 5
    Phil95 -

    A 23 anni già una figlia?

    Ma le precauzioni dove erano?

    In vacanza sotto l’equatore e magari pure al caldo?

    Ora (purtroppo) è giunto il momento di fare vedere quanto vali tu ed in primo luogo lo devi fare solo ed esclusivamente per tua figlia….tuo marito ti da dell’immatura?
    Immaturo lui all’ennesima potenza semmai che non ha capito nulla!

    Sinceramente i suoi genitori dovrebbero farsi gli affari loro….lui è maggiorenne (spero abbia superato i 18 anni….almeno) e dovrebbe imparare a prendersi qualche responsabilità (sempre se ne è capace….).

    Come già ti ha scritto Haless si deve risolvere questa situazione immediatamente….non rimandare la questione….

  6. 6
    Adanf -

    Ragazza mia, hai voluto la bicicletta?
    E ora pedala!
    Mi spiace dirlo così, anche se posso sembrare arrogante all’ennesima potenza, ma non si mettono al mondo figli semplicemente perchè quel giorno a quell ora mi andava di fare sesso (come se fosse un cioccolatino), ma ci si pensa 2 volte e anche se si può far incazzare il proprio partner perchè non gliela dai, ci si fa forza e si dice “scusami caro, ma oggi non ho voglia…”
    Comunque ormai la frittata è fatta, spero solo che non andrete avanti a fare figli almeno finchè non sistemerete la situazione, visto che poi saranno i figli a rimetterci.
    Quindi come puoi ben intuire, noi non possiamo farci nulla, quelli che si devono tirare su le maniche e uscire dalla situazione che vi siete cercati siete voi, nemmeno i vostri genitori.
    Auguri.

  7. 7
    Andrea -

    Purtroppo Rossella tuo marito non ha tutti i torti..se è l’unico a lavorare e senza un grosso stipendio, mantenere una casa, la moglie e la figlia da solo è praticamente impossibile.
    Può essere anche che sia un tipo orgoglioso e che non accetti di proposito l’aiuto della sua famiglia.
    Tra l’altro quasi tutti i genitori sono ingombranti ed invadenti, per cui capisco il tuo disagio. Se stai così male fagli leggere la lettera che hai scritto, che capisca che questa situazione ti sta facendo ammalare.

  8. 8
    Paolo25 -

    Devi tener duro rossella vedrai che si sbloccherà un giorno tutto questo e tu godrai meglio di quello che riceverai

  9. 9
    Rossella89 -

    L’unica cosa che voglio precisare ..che mia figlia non centra proprio niente in tutto questo…anzi…mi riferisco ad “Adanf”..la bicicletta l’ho voluta e sono fiera di ciò….non si parla di bambini come biciclette…mia figlia è la mia ragione di vita…questi sono altri problemi…e la frittata che è stata fatta è venuta anche bene, infatti ho una figlia bellissima che vale più di me, dio mio marito e di tutti quelli che ci circondano…l’amore che gli darò per ogni singolo giorno della mia vita sarà più importante di soldi, che poi a costo di andare a pulire cessi o di stare digiuna io…a lei non mancherà mai niente…

  10. 10
    Adanf -

    A quanto pare non hai capito il vero intento della mia “romanzina”, che era quella di farti aprire gli occhi, scrollarti un pò e farti maturare.
    Ma dalla tua risposta sembrerebbe che ti vada tutto bene, quindi che tipo di aiuto stai cercando?
    Di sicuro non penserai che i tuoi problemi vengano risolti da quattro post scritti qui, massimo ti si più fare la romanzina o consolare, ma forse è proprio una “consolazione” che stai cercando…
    ma non penso proprio che ti possa sistemare le cose.
    Auguri.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili