Salta i links e vai al contenuto

Il mondo mi cade addosso

Lettere scritte dall'autore  

Mi sento che non riesco a fare abbastanza.
Non riesco più a prendere buoni voti.
Non riesco a star bene con la mia famiglia
Non riesco a star bene con me stessa.

Sono stanca, stanca, stanca. Va tutto a rotoli, ormai a 19 anni dovrei riuscire a gestirmi a sentirmi amata, dovrei riuscire a combinare qualcosa. DOVREI. Invece mi è tutto contro, e sono stufa. Mia madre non mi rende la vita facile, pretende il massimo da me, in ogni circostanza e mi tratta come una bambina di 10 anni, a 19 anni fra benzina e tutto mi lascia 20 euro al mese, come se bastasse anche solo per la benzina senza pensare che il sabato sera esco, o che devo mangiare al mattino. Sono così infelice che non riesco a prendere più buoni voti, e quest’anno ho la maturità, l’idea degli esami, dei test di ammissione e tutta questa solitudine mi sembra di soffocare. Il mio fidanzato non c’è mai, ora che lavora come aiuto cuoco non stiamo mai assieme e mi sento abbandonata da tutti e incompresa.
Più mi impegno più mi si rivolta contro, e se non faccio niente è uguale.
Ma perché?

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

4 commenti

  1. 1
    Angelo9 -

    Sono momenti che capitano nella vita e dobbiamo imparare ad affrontarli. Guarda dentro te stessa e cerca di individuare se c’e’ in te qualcosa da cambiare. Se migliori te stessa puoi affrontare meglio le difficolta’. Ti consiglio di parlare con tua madre sinceramente dei tuoi priblemi:a volte un genitore ha bisogno di una richiesta esplicita dal proprio figlio e certamente non ti manchera’ il suo affetto. Quanto al resto, confidati con persone che ritieni ti possano comprendere e confida in Dio, se sei credente. Ciao

  2. 2
    Aton -

    Boh, nella tua vicenda quello che non mi torna è il ruolo del tuo ragazzo. Gli aiuticuoco non hanno molto tempo, ma questo mi pare troppo agar-agar. Io lo cambierei. Almeno qualcosa si smuoverebbe.

  3. 3
    matti05 -

    “Quando accetti ciò che la vita ti dà, la vita ti darà ciò che vorrai”. E’ una bella frase no? Bene, buttarsi nello sconforto non smuove nulla, anzi, ohi giorno ti alza inesorabilmente le montagne di problemi che ti sei creata. Reagisci! E’ l’unico modo! Vuoi più soldi? trova un bar o pizzeria dove fare qualche oretta magari nei week end! Il fatto della solitudine, io credo che se una persona non è in pace con se stesso non starà mai bene con nessuno perché la prima persona che ti deve confortare e aiutare sei proprio te stessa! Ritrovati, prenditi del tempo per te, capisciti e vedrai che troverai il problema e lo supererai!
    Saluti!

  4. 4
    jojo -

    Cara ale955,prima di tutto devi capire perchè senti che il mondo ti cade addosso,poniti questa domanda per iniziare:cosa ha dato origine alla mia tristezza? In seguito,rifletti su un altro punto importante: per chi mi sto impegnando’ Per me o per vedere felice mia madre? Se la risposta sarà la seconda opzione,credo che a 19 anni bisogni aver capito cosa si vuole dalla vita,prima di tutto,e non andare alla ceca cercando disperatamente di prendere buoni voti”perchè altrimenti mamma si arrabbia”. Alla tua età devi capire che avere degli obbiettivi nella vita è importante,quindi trova il motivo per il quale sei depressa dentra di te e buona fortuna con tua madre! Riguardo al fidanzato, non scoraggiarti:se costanti,le relazioni a distanza contuniano.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili