Salta i links e vai al contenuto

Il mio ragazzo e i miei genitori: cosa fare?

Sto con questo ragazzo da 8 mesi. Io ho 27 anni e lui 3 più di me.
Insieme stiamo molto bene, non ci sono progetti in grande per il futuro, nel senso che non si parla né di convivenza, né di matrimonio e figli. Insomma stiamo vivendo il tutto con calma e piacere. Non so dove arriveremo, ma entrambi abbiamo voglia di viverla senza dover pensare già ora a quelle situazioni forzate che magari arriveranno fra un po’.
Lui usciva da una relazione di un anno dove stava per andare a convivere, io da una storia di 4 anni molto intensa.
Entrambi abbiamo lasciato i nostri ex e dopo qualche mese da single ci siamo conosciuti.
Già dopo 5 mesi che ci conoscevamo abbiamo progettato di voler fare una vacanza insieme e ora il momento è molto vicino.
I miei genitori sanno fin dal primo giorno che esco con questo ragazzo, parlo spesso di lui proprio per tranquillizzarli che se dormo fuori sono con una persona che valuto intelligente e seria; e che quindi possono stare sereni.
Il mio problema è che vivo di paragoni con il mio ex, ragazzo con cui sono stata 4 anni. Certamente le due storie sono imparagonabili per il momento non posso negarlo. Con il mio ex tutto è stato serio fin dall’inizio nonostante fossimo entrambi appena 20enni. Ed è forse questa estrema serietà che ha anche distrutto la nostra storia. Con il mio attuale ragazzo invece tutto va bene, ma lentamente.
Inoltre il mio ex era partecipe alla vita famigliare, ha conosciuto i miei solo dopo 2 mesi e spesso passava da casa mia (senza mai invadere il nucleo famigliare, per intenderci non mi piace che ci sia un legame troppo stretto). Quando lo lasciai un anno fa fu durissimo farlo accettare ai miei che a volte ancora mi colpevolizzano di essere stata troppo precipitosa nel fare questa scelta, di cui ancora sono convintissima.
Il mio attuale ragazzo invece è totalmente diverso. Lo invitai dopo 5 mesi a venire al compleanno di mio fratello e rifiutò. Anche l’idea di conoscere i miei genitori non gli va molto a genio (così mi fa intendere).
Io stessa non vorrei coinvolgere la famiglia al momento, ma i miei a volte me lo fanno pesare e reputano questa relazione non seria proprio perché non sanno che faccia abbia questo ragazzo.
Mi trovo quindi in questa situazione spiacevole nel senso che vorrei fare in modo che i miei stessero tranquilli e non influissero sulla mia serenità. Purtroppo il giudizio dei miei genitori mi è sempre pesato molto e mi spiace moltissimo che non abbiano una buona valutazione di lui. Al tempo stesso non mi sento di forzare lui, anche se sicuramente non venendomi incontro non mi facilita le cose.
Non so cosa pensare…

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Famiglia

3 commenti

  1. 1
    Emax -

    Ciao Sabrinella.

    Secondo me la richiesta dei tuoi genitori è normalissima.
    Sicuro non spingono per passare giornate intere in famiglia con il tuo fidanzato, però sapere (giustamente a parer mio) che faccia abbia questo ragazzo, è normale.
    Capisco anche la non necessità (per ora) che ha il tuo fidanzato nel conoscere i tuoi.
    Se ho capito bene volete fare le cose con calma, anche perché avete alle spalle delle esperienze finite e che avranno creato delle scottature.
    Secondo me per fare star tranquilla almeno la tua mamma, puoi “casualmente” far incrociare tua mamma con il tuo fidanzato. Un semplice scambio di buongiorno o buonasera e niente più.
    Magari quando lui ti viene a prendere sotto cosa, uno dei tuoi familiari CASUALMENTE va a buttare la spazzatura o portare a passeggio il cane 🙂
    Figurati che i miei genitori, anni fa, mi mandavano in “missione segreta” per vedere la faccia dei fidanzati di mia sorella 🙂

    Comunque tu non forzare niente, però sappi che la richiesta dei tuoi è più che comprensibile.
    Ciao ciao
    Max

  2. 2
    colam's -

    se lui rifiuta di conoscere i tuoi penso che non vuole impegnarsi seriamente con te, almeno per ora.

    Percio’ tu stai dando alla vostra storia una serieta’ che lui per ora non da’.

    di piu’ nin zo

  3. 3
    losemyself -

    secondo me avete solo paura tu e il tuo ragazzo.
    Entrambi uscite da storie passate non proprio belle, e avete paura di ricommettere gli stessi errori.
    Io stavo con un ragazzo da un anno e due mesi, era tutto serio, fin troppo. E ci siamo lasciati. Mesi dopo ho conosciuto il mio attuale ragazzo e stiamo insieme da un anno, e ti dirò di più… all’inizio nessuno dei due voleva correre, insomma, poco alla volta per tutto, eravamo quasi degli amici praticamente(infatti l’amore l’abbiamo fatto dopo 5-6 mesi che stavamo già insieme), era proprio la paura di ricommettere gli stessi errori che ci bloccava. Ma inconsciamente più avevamo paura e più eravamo attaccati.
    Però tu hai già 27 anni, e il tuo Lui ne ha già 30. E’ sì normale non pensare al futuro perché è pochissimo che state insieme, però dovreste lasciarvi andare di più( e con questo non intendo dire che dovete sposarvi l’anno prossimo), o vi venite incontro oppure finirà prima o poi, non potrai continuare a pensare se andrà bene o no tutto il tempo. Bisogna rischiare, adesso è ancora prestino, ma credo che certe cose si sentano dentro se andranno bene o no.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili