Salta i links e vai al contenuto

Se vuoi mio marito te lo puoi prendere

Dopo aver saputo del tradimento di mio marito di 30 anni fa (che per umiliarmi me lo ha gridato per ben tre volte in un anno e io non gli ho creduto) con la mia migliore amica che in questi anni ha continuato a frequentare la mia casa pure con il suo secondo marito,
Mi ha inviato queste due righe dopo averle detto che non volevo più saperne nulla della sua farlocca amicizia che lei si ostinava a sostenere come vera e sincera.

Lei mi ha risposto con questa:
“se tu in questi lunghi anni hai fatto un percorso di maturità e di consapevolezza perché non vuoi concederlo anche agli altri? Anch’io non ti riconosco. Questa tua condanna senza appello è tremenda per me ma credo soprattutto per te”

Questa è stata la mia risposta:
Per M.
Io non ho tradito la tua fiducia condividendo intimità e fisicità per molti mesi e frequentemente con tuo marito, né quello passato né quello presente e non ho continuato a frequentare la tua casa da sempre come se niente fosse facendomi schermo dell’amicizia dei figli per frequentarla, penso che in quel periodo non te ne fregasse assolutamente nulla dell’amicizia con me.

Il mio percorso di consapevolezza, ammesso che lo abbia fatto, parte da me, da bisogni miei e non ho la pretesa che gli altri me lo debbano riconoscere per togliermi delle responsabilità.
Ho lavorato parecchio per la mia caparbia volontà di avere un rapporto coniugale soddisfacente dal momento che ritenevo che mio marito, seppure malamente e maldestramente mi amasse.
Se tu fossi veramente stata mia amica mi avresti detto cosa sapevi di lui, mancava solo il tradimento, i tradimenti, per completare la sua personalità ed io avrei finito, una volta per sempre di trascinami tra i miei sensi di colpa, soffrendo, continuando a soffrire e rimanendoci dentro.

Tu dopo averlo goduto contemporaneamente a me (!!! ) hai continuato a raccogliere le mie confidenze disperate e non mi hai mai detto nulla.

Quale motivo ho di concederti, cioè di tenere conto che hai fatto un percorso di maturità e di consapevolezza quando verso di me non hai dimostrato alcun senso di responsabilità?
Il percorso lo hai fatto per te e parzialmente perché non hai avuto il coraggio di parlarmene.
Quindi io non ti assolvo e non devo riconoscerti alcunché, perché la tua amicizia per me nascondeva un furto.
Se ti sei lavata la coscienza è affar tuo e sono contenta per te. Del male altrui non ne godo, mi sei indifferente.

La mia condanna è senza appello, non è importante che capisca io, devi capire tu.
Su cosa basi la considerazione che “questa è una condanna tremenda soprattutto per me” proprio non capisco.
È invece un sollievo su tutti i fronti.

Ora in tutta libertà ti posso dire che se vuoi mio marito lo puoi prendere.
°°°°°°°°
La sua risposta è stata questa:
“mi scrivi dall’alto della tua purezza e con sarcasmi e profferte veramente fuori luogo. Devo confessare che non ci sarei mai arrivata al fatto che proprio come amica avrei dovuto essere io ad avvertirti, e quando? Se non quando la vostra situazione sembrava già di per sé deteriorata.
Tra l’altro dimentichi che io ero convinta che tu ne fossi al corrente proprio da come mi parlavi, mi sono ingannata, forse, nonostante tutto non volevi trarne le conseguenze evidenti.

Commento: l’ultima sua frase è fasulla. Come ha potuto pensare che fossi al corrente. Da come ne parlavo?
Ne parlavo? di che?
Ho poi scritto un’altra lettera ma ho pensato che non ne valeva la pena, meglio era ignorarla per sempre.

Vorrei sapere come vi sareste comportati in una situazione simile o se vi è capitata cosa avete fatto, se siete più nobili di me che invece non ne voglio più sapere nulla.

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amicizia - Amore

54 commenti

Pagine: 1 2 3 6

  1. 1
    psiche86 -

    L’ unica vendetta è quella di lasciarglielo!

  2. 2
    Roberta -

    Ti ho già risposto ma continuo anche a leggerti.Scommetto che se non ti sfogassi qui avresti voglia di sbattere la testa contro il muro…e non posso aggiungere nulla di quello che sai già…un tradimento (con l’amica poi) non si dimentica mai e nulla vi si può ricostruire sopra specialmente se il marito non si mette in ginocchio e si cosparge il capo di cenere…Scommetto anche che la tua femminiltà non la senti più,che ti senti vuota e spenta…NON perdonare,non te lo consiglio anche perchè in ginocchio non vedo nessuno e che tu ti faccia carico delle debolezze altrui mi sembra molto poco naturale…

  3. 3
    shadow -

    Ti sei comportata benissimo e ammiro il tuo modo di agire.
    non sei scesa al loro livello e continua a mantenere alto il rispetto che hai per te, brava brava e brava 😉
    la tua amica è squallida e pure tuo marito che con tutte le donne che poteva farsi è andato a prendere proprio la tua migliore amica, che schifo che fanno entrambi!
    ti auguro di uscire presto da questa situazione e sono certo che presto starai alla grande!
    in bocca al lupo 😉

  4. 4
    glosstar -

    BUON GIORNO ALBA NASCENTE.

    Il maiuscolo e lo spaziato non sono casuali ma voluti. Se il buongiorno si vede dal
    mattino, la tua pare essere una nuova e radiosa alba.

    La tua risposta e’ carica di quella dignita’ della quale hai finalmente ripreso possesso dopo
    il calvario di questi anni.

    “Questa tua condanna senza appello è tremenda per me ma credo soprattutto per te”. A
    quanto pare le frequentazioni con tuo marito hanno evidentemente contagiato anche
    questa tua “cara amica”. Che meravigliosa coppia di individui quella in cui le proprie
    responsabilita’ vengono scaricate sugli altri. In quel “soprattutto per te” si cela la sua
    autoassolutoria attitudine di giuda dal bacio al veleno.

    Che posso dirti…se non BRAVA!

  5. 5
    glosstar -

    “Fama di loro il mondo esser non lassa; misericordia e giustizia li sdegna; non ragioniam
    di lor, ma guarda e passa.”

    Dante Alighieri, Inferno, Canto III, verso 5

    Dante descrive cosi gli ignavi, i vili “che visser sanza ‘nfamia e sanza lodo” Egli pone
    nell’Antinferno, ove persino i dannati possono sentirsi superiori a loro, coloro che per viltà
    nella loro vita non si schierarono mai. In fondo, i malvagi hanno almeno scelto una strada,
    hanno preso una posizione, seppur quella della perdizione.

    Proprio il non aver spedito quella tua ultima lettera racchiude in se il biasimo per coloro ai
    quelli non vale nemmeno la pena di sprecare parole di condanna ma soltanto andare oltre,
    soprassedendo in silenzio.

    BUONA GIORNATA, G.

  6. 6
    albanascente -

    grazie a tutti uno per uno,
    è veramente liberatorio questo sfogo, per le risposte che ricevo sulla base delle emozioni che suscitano le mie lettere pur non conoscendomi personalmente.
    Ho bisogno di sapere cosa suscita questa storia in altre persone perchè a volte mi dà il capogiro e le vostre risposte mi confortano e rassicurano.
    Da tre mesi che parlo dell’accaduto con figli, amici, parenti passando dalla rabbia alla disperazione sconsolata per arrivare a rendermi conto che non era un sogno, era tutto vero e che non potrei mai perdonare.
    Dal 1991 studio e dò esami all’Università; molto lentamente, è ovvio; ho cominciato quando i miei figli avevano 18 anni e avevo avuto l’occasione di lavorare in una città sede di Università per due gg. la settimana. Avevo questo sogno nel cassetto, volevo rendere maggiormente liberi i miei figli di fare la loro vita una volta diventati adulti; volevo che mi vedessero con interessi personali, impegnata a fare quacosa per me con entusiasmo. Non volevo essere avvinghiata a loro; pensavo la mia vecchiaia con i libri in mano e non alla finestra ad aspettare figli che non arrivano.
    Lo studio mi ha molto aiutata in questo periodo difficile da governare emotivamente. Continuo a studiare nonostante il subbuglio. Non avrei mai pensato che sarebbe servito per stare a galla, per sentirmi una persona con altre risorse pur non riuscendo a riempire, comunque, un grande vuoto affettivo.

    Le vostre risposte mi fanno compagnia. Presto dovrò affrontare il cambiamento decisivo.
    Grazie di cuore.

  7. 7
    Daniele -

    Ciao albanascente,
    io di consigli non te ne posso dare, ma ti posso solo dire che ci sono persone che tradiscono, non solo mariti, ma anche le amiche e questi non hanno nessun senso di colpa, anzi sono convinti di aver fatto la cosa giusta.Ci sono persone che vengono tradite e si sentono in colpa di non aver fatto il possibile o di aver sbagliato qualcosa, ma la veritá é solo che siamo diversi. Ci sono i cattivi (traditori) e i buoni (i traditi)e solo il destino che li fa incontrare e se sfortuna vuole il buono incontra il cattivo e alla fine soffrirá, non c’é medicina alla sofferenza, quando ami qualcuno e poi vedi che tutta la tua fiducia e il tuo amore verso la persona amata non avevano alcun valore per l’altro, allora crolla il mondo e non riesci neanche ad adiare la persona che ti ha tradito, perché tu la ami, cerchi un pretesto per perdonarlo, forse abbiamo sbagliato noi e questo circolo vizioso non ha fine e la sofferenza non ha fine.
    Ma bisogna reagire e cercare di capire che i “cattivi” sono gente bastarda senza alcun sentimento che non meritano neanche una virgola del nostro amore, ci vuole tempo, ma bisogna dimenticare il cattivo e pensare che al mondo ci sono tante persone buone e che vale la pena insistere, non arrendersi e essere convinti che il nostro amore gratifica la nostra persona, sempre.
    Ciao

  8. 8
    shara -

    complimenti sei una gran donna , hai fatto bene a lasciarglielo,cosa te ne avresti fatto di un tale traditore cosi meschino. Ma dico io che schifo c’è in giro , lasciamo perdere la finta amica che poi alla fine è una estranea ma il marito? colui che ci promette amore fedelta’, colui che divide tutto o quasi con la moglie ma dico io come si puo ma dove sono andati afinire i veri uomini tutto questo mi fa shifooooooooooooooooooo viviamo in un mondo dove tutti sono pronti a pugnalarti alle spalle senza un minimo di rimorso. Comunque ti ammiro moltoin bocca al lupo .P .S Secondo me l’indiferenza è un’ottima arma auguroni un grosso abracciooooooooooooooo

  9. 9
    toroseduto -

    Mi associo, solo per onor di firma, agli altri commenti. Il solito tocco d’artista di glosstar da ritagliare e mettere in cornice!
    Veramente di cuore, BUONA GIORNATA!

  10. 10
    sarah -

    beh che dire la tua amica è una z*****a doc,non solo si permette di scoparsi tranquillamente tuo marito ma osa criticare il fatto che condanni il loro tradimento,invece di farti le sue scuse(che comunque non sarebbero servite)ti accusa.Alla fine tuo marito si merita una donna del genere si vede che dopo due mariti voleva farsi il terzo…e il suo maritino lo sa?XP magari informarlo sarebbe interessante che dici?Ti prego dimmi che questa donna non ha figli perchè sapere che delle vreature vengono cresciute da un essere del genere mi fa stare male.Allontana i traditori,cancellali dalla tua vita,cercheranno di tornare ma sono solo falsi e bastardi e tu non hai bisogna di gente di merda nella tua vita.Buona fortuna!

Pagine: 1 2 3 6

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili