Salta i links e vai al contenuto

La mia Ex è incinta

Lettere scritte dall'autore  

Salve a tutti mi chiamo Luca volevo esporvi il mio problema e se esiste una soluzione…
Sono separato legalmente da 2 anni con una sentenza consensuale… Ho un figlio di 7 anni… Mio figlio vive con la mamma (logicamente) e come è scontato io sono dovuto uscire e ritornare dai miei… Al piano di sotto (cosi per fortuna riesco a vedere molto spesso il piccolo) … la casa è di mia proprietà (intestata a me con divisione dei beni) … Quindi lei ci abita e io pago le tasse… Per i figli questo ed altro… Al momento dell’atto l’avvocato gli ha fatto firmare una dichiarazione che lei usufruiva solo dell’appartamento ma non dei garage… Giardini e portici… (cosa che non succede) E in più mi permetteva di dividere l’appartamento in qualsiasi momento per crearne 2… A mie spese…
Adesso il problema:
Da un po’ più di un anno la signora si frequenta con un altro… Sono contenta per lei… Con il passare del tempo questo tizio (per non dire qualcos’altro) comincia a frequentare sempre di più la MIA CASA… (che io e i miei abbiamo faticato non poco per farla) … La mia piscina… Il mio giardino… Tanto che adesso la mia ex è rimasta incinta… Ohhhhhh….. Vi lascio immaginare la mia famiglia cosa ha fatto… E adesso come mi devo muovere?? Posso mandarla via?? Divido casa?? Cosa devo fare?? Ragazzi Grazie anticipatamente… Un abbraccio… Luca

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Controversie - Famiglia

13 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    Sole -

    Ciao Luca, per evitare questo avresti dovuto farle firmare un accordo in base al quale lei non poteva far conoscere nessun futuro compagno a tuo figlio se non con il tuo consenso, era da vedere se te lo avrebbe firmato ( so di coppie che hanno fatto questo per tutelare i figli da situazioni ambigue o frequentazioni lampo che avrebbero destabilizzato i bambini). Se lei si risposasse avresti più margine perchè perderebbe gli alimenti (se glieli versi) e si potrebbe mettere in discussione anche il discorso tetto coniugale. A 16 anni tuo figlio potrà decidere con chi stare e se viene da te lei deve andarsene ( non ricordo se 16 o 14). Prova a sentire il tuo avvocato per capire se hai qualche possibilità prima, anche se non credo purtroppo. Lo so che è difficile peró qualsiasi decisione prenderai pensa sempre al bene di tuo figlio a fargli vivere un’infanzia serena, lui deve essere al centro di ogni tuo pensiero, ci si augura che lei sia sufficientemente matura da fare altrettanto. In bocca al lupo, tienici aggiornati perchè la tua è sicuramente una situazione comune a molti altri

  2. 2
    Mau -

    Buongiorno Luca.
    La cosa più intelligente, sempre che naturalmente se ne abbiano le possibilità, è quella di concordare una sua uscita dalla ‘VOSTRA’ casa coniugale, prendendo in affitto un appartamento nei dintorni in maniera tale che sia tu che la ancora ‘TUA’ moglie possiate fare le vostre scelte e vivere la vostra vita senza sovrapposizioni di sorta.
    Quando due persone si separano debbono mettere in preventivo che prima o poi troveranno un nuovo compagno e per questo non credo sia opportuno in assoluto mantenere una vicina e mal tollerata ‘convivenza’.
    Non credo ci sia altra soluzione che parlarne tra voi con pacatezza e senso genitoriale, sia per vostro figlio sia per il ‘fratellino’ che arriverà, e trovare una opportuna e sensata soluzione anche in funzione della presenza dei tuoi genitori.
    Ti sconsiglio, ma questo lo farà senz’altro anche il tuo avvocato, qualsiasi atto di forza in quanto hai tutto da rimetterci.
    Magari ci sarà da soffrire economicamente, ma sarà sempre meglio che mantenere una situazione che potrebbe comportare profondi dissapori.
    I miei migliori auguri.
    Mau.

  3. 3
    Andrea74 -

    Innanzitutto fai valere l’accordo che NON prevede la fruizione delle pertinenze, così il ganzo fecondatore di ex mogli deve almeno lasciare il costume a casa.

    Fatti valere, altrimenti tra un po’ ti troverai a servire il cocktail a bordo piscina al nuovo ganzo della tua ex moglie.

  4. 4
    IO -

    l’unica cosa e ripeto UNICA cosa da fare per avere un’idea certa di quello che puoi o non puoi fare non è di scrivere qua, ma di rivolgerti per un consulto ad un avvocato.
    Non perdere tempo e chiedi a chi di dovere onde evitare di ritrovarti a pagare pure la cena al nuovo compagno della tua ex

  5. 5
    ro -

    Ciao Luca, voglio essere ottimista e per questo penso, in virtù non del nuovo compagno ma del bambino in arrivo (che penso e spero il papà riconoscerà come suo), che tu possa far valere i tuoi diritti sull’immobile in quanto la situazione iniziale dopo la separazione (residenza di tuo figlio e della tua ex moglie) risulterà variata e credo sia impossibile, con tutta la diffidenza che io posso avere verso i giudici italiani, che lo stesso a fronte di una tua istanza, possa concedere di vivere nel tuo immobile alla nuova famiglia creatasi (lei con tuo figlio +nuovo compagno + neonato, che non hanno nessun legame di parentela con te); mi sembra impossibile. Io non so che rapporto attualmente ci sia tra te e tua moglie, in fatto di pacatezza, discrezione e intelligenza nella gestione della Vs. separazione. Non conosco in particolare lei e quindi non so come classificarla come donna separata, lo sai solo tu cosa vorrà e potrà fare. Per esperienza conosco donne che non appena hanno avuto un nuovo compagno hanno abbandonato per correttezza con il proprio figlio/figli il tetto coniugale (anche senza necessariamente aver concepito un altro figlio con il nuovo c.) e hanno preso una nuova abitazione, mantenendo alcuni diritti (alimenti + proporzionato contributo dal primo marito per il pagamento del canone di locazione ecc…). Ci sono però purtroppo donne che pur di mantenere tutti i vecchi privilegi fanno veramente di tutto!!! Conosco ad esempio una persona che è 20 anni che convive col nuovo compagno ma lui di fatto ha la residenza altrove e lei continua a vantare tutti i diritti sul primo marito, addirittura gli alimenti anche per lei! (ufficialmente non lavora, non si è sposata, il nuovo compagno che vive con lei e la mantiene non ha preso la residenza…). Quindi affidati tranquillamente al tuo legale che sicuramente riuscirà a “strappare” qualcosa al giudice, spero solo che tu e tua moglie usiate giudizio, più che altro per Vostro figlio, nella gestione della questione.

  6. 6
    luca76 -

    Ragazzi grazie del consiglio…. A quanto ho capito la legge non e’ dalla mia parte (tanto per cambiare)….
    Vi aggiorno….. Sono venuto a sapere questa mattina che Il ganzo (grande Andrea 74) ha una sua casa dove ci vive pagando l’affitto….e spesso lei e mio figlio ci passano il week end…. Wow…. Così ho chiamato la mia ex facendogli notare che loro eventualmente una casa già ce l’hanno….
    Risposta: la casa dove si trova adesso e’ piu grande e piu confortevole…. ( che scoperta)…. Non so se posso fare qualcos’altro… L’unica soluzione(correggetemi se sbaglio) e’ dividere la casa….(visto che ha firmato un consenso a fare ciò ) Così di 120 ne resteranno 50… E visto che nell’atto e’ citato soltanto l’appartamento… Gli tolgo garage… Giardino… E portici…. Le macchine FUORIIII !!!…. Così il ganzo me lo porta a me il cocktail in piscina ( ;-))…. Penso che sia l’unica soluzione… Che ne pensate???

  7. 7
    Andrea74 -

    Penso che sia un’ottima idea e che dovresti farlo al più presto.

    E sono contento di averti strappato un sorriso.

    Tienici aggiornati!

  8. 8
    uffastrauffa -

    ciao luca! anche io penso che quella che hai appena detto sia una buona soluzione. premettendo che non sono completamente a conoscenza delle procedure esatte…un mio parente (cugino di mia madre) si è praticamente trovato nella tua stessa situazione. so che hanno diviso la casa…(non vorrei dire cavolate ma mi sembra 60% a lei e 40% lui)…ciò di cui sono certo è che l’approfittatrice sanguisuga non accede a giardino, cantinato e attico!!

  9. 9
    Alessandra -

    Buonasera! Avrei bisogno di un consiglio…il mio fidanzato 3 anni fa,comprò casa con la sua ex, la quale 6 mesi dopo(luglio 2012) l ha lasciato col mutuo da pagare e con un foglio dell’avvocato che diceva che lei non vuol piu sapere niente della casa e che non avrebbe piu pagato niente. Ma per metà, ancora oggi gennaio 2014, risulta a lei intestata! In questo frattempo non si é piu fatta sentire… Ho scoperto che é incinta Dell attuale compagno, nascerà ad aprile. Può lei può rivalersi sulla casa alla nascita del bambino? Purtroppo io e il mio compagno, per motivi economici, non siamo riusciti a cointestare la casa a me perché non sono in servizio permanente! Grazie mille! Auguri di,buon anno!

  10. 10
    giordan de palma -

    ho una domanda da porre.,sono separato da circa 6 anni quando ho kiesto il divorzio non me lo ha voluto dare,i miei due figli vivono con lei e secondo sentenza consensuale le corrispondo la meta’ del mutuo e il mantenimento dei ragazzi al 50 xke Lei lavora.,oggi lei è incinta del suo compagno.,come mi devo conportare tenenedo presente ke la ex casa coniugale è di entrambi al 50%?

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili