Salta i links e vai al contenuto

Mi sento vuota

Lettere scritte dall'autore  liebe

Mi sento vuota, triste e sola, anche se in realtà so di non esserlo. Parlo con il mio ragazzo ed è come se stessi parlando con un’altra persona, cosa mi prende? Sono nel panico totale!

L'autore ha scritto 12 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: Mi sento vuota

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

13 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    immacolata -

    mia cara, io sono veramente sola: hai ik tuo ragazzo, cosa vuoi di più? L’avessi io un amore!

  2. 2
    Angelo -

    Ho ascoltato il tuo lamento, liebe, l’ ho afferrato, l’ho stretto forte per non farlo fuggire via, l’ho fatto mio per un momento intenso. Anch’io mi sento solo e triste. Ogni attimo della mia vita sono stretto da ogni parte da persone che dipendono da me, che mi chiedono aiuto, che confidano nel mio intervento, che vogliono respirare ls mia aria. Ma nessuno mi chiede perche’ sono cosi’ solo, a nessuno importa del mio tormento. Cosi’, passa il lamento di una sconosciuta ed io lo sento mio e capisco che non sono l’unico essere di questa terra affranto dal vuoto dentro e fuori di me. Domani riptendero’ la mia folle recita: sorrisi, strette di mano, una buona parola per tutti…. e saro’ di nuovo solo e triste in mezzo al caos di mille voci. L’attimo intenso e’ trascorso,liebe, ed io non ho risposte da dare ne’ a te ne’ tantomeno a me….. solo una grande voglia di Dio…

  3. 3
    sean -

    ciao liebe.
    sto vivendo anche io un momento cosi! Mi sento triste e solo pur avendo amici e famigliari con cui parlare.. ma sembra non bastare.. Mi verrebbe da chiederti una cosa.. ma sei soddisfatta dentro di te? realizzata intendo? Buona serata 🙂

  4. 4
    immacolata -

    angelo, quant’è bella la tua lettera, la tua anima! È vero, la solitudine si presenta in tante forme! Pur avendo famiglia, amici, si sente solo! Atguri, anke io abbraccio il vostro dolore e per un attimo, mi immedesimo in voi: saluti!

  5. 5
    immacolata -

    abbraccio forte anke te, amica e pensa quanto sei fnrtunata ad avere un ragazzo, ke ti ascolta: non come magari ti aspetti, ma è presente. Io, che dire di me? Lasciamo stare; posso dirti, ke la mia solitudine, almeno su questa terra, è immensa e finkè, almeno per me, non verrà quel giorno, la mia vita sarà un triste vagare, un cercare inutilmente, qualcosa, ke non c’è.

  6. 6
    Angelo -

    …. Si vive anche di sogni, ricordi, speranze, ma non solo….c’è una vita concreta che richiede la nostra presenza.

  7. 7
    Lara87 -

    È vero angelo, anche a me sembra tutto una folle recita. Devi sorridere, farti vedere forte, fare la simpatica, non lamentarti, fingere che tutto sia a posto..poi dentro ti senti vuota, nessuno che ti ascolta, nessuno a cui importi davvero qualcosa. E se x una volta provi a gettare la maschera perché è una di quelle giornate in cui non hai proprio più la forza di fingere la solita allegria, allora inizi a perdere tutto quello che con fatica hai racimolato da tutte queste finte relazioni. Liebe almeno non sei sola, hai un ragazzo e anche se ti sembra che nn vi capite, cmq c è perché ti vuole bene. Un abbraccio

  8. 8
    Angelo -

    Lara87 sottoscrivo in pieno: e’ proprio cio’ che intendevo. immacolata: credo che la tua sia una bella anima, io ho famiglia, figli, il lavoro che volevo, la fede, eppure sono solo e scontento. Deve esserci qualcosa di perverso in me, d’altra parte credo che l’inquietudine ti spinge a cercare, a non fermarti.

  9. 9
    immacolata -

    sì, è l’inquietudine, che ci spinge a cercare, cercare, cercare! Ahimè, quasi sempre senza trovare. Quando poi abbiamo trovato, siamo alla ricerca di qualche altra cos.; perchè siamo fatti così? Vogliamo avere sempre l’rragiungibile e poi? Ahi, com’ tutto così difficile e complicato!

  10. 10
    cam -

    Ti capisco, cara Liebe. Io mi sento come te, non capita, non apprezzata solo che non c’è più un ragazzo accanto a me perché ha deciso di andarsene. Una solitudine profonda fa parte di me e una sofferenza latente nasce dai visceri. Ho una famiglia che mi vuole bene, ho degli amici con cui parlare, ho una persona molto cara che mi sta vicino, ma mi sento sola. E non è solo per il mio ex, lui probabilmente è stata la causa scatenante di tutto, ma so che questo dolore nasce da dentro di me. Forse è l’amore che non è più, forse è perché non so cosa fare della mia vita che mi sembra non avere un senso. Forse la mia io è troppo ingombrante e non riesco a sopportarla da sola. Ma anche quando provo a parlarne con gli altri sento che nessuno mi capisce. Mangio solo per non crollare, dormo poco la notte e non so più chi sono. Non mi ritrovo anche se cerco di ritrovarmi ogni giorno.
    Tutti i giorni mi stampo un sorriso falso sulla faccia sperando che si trasformi in un sorriso vero. Ho ricominciato a pregare e lo faccio tutti i giorni quando sento che sto per crollare. Ma non trovo conforto né sollievo. Aiuto i ragazzini delle superiori, studio canto e vado in palestra. Faccio qualcosa per me, ma all’improvviso sento cedere le gambe e comincio a non riuscire più a respirare. Mi si chiude lo stomaco e comincia il ciclo degli attacchi di panico. So che dovrei cercarre la sorgente di questo dolore dentro di me, ma non lo trovo, persa e disorientata. Quando ho gli attacchi penso di morire. Le membra si appesantiscono e singhiozzo, pregando un dio che mi venga a prendere. Mi accascio per terra sperando di calmarmi e quando arriva la quiete dopo la tempesta finisco le lacrime e mi sento apatica. Comincio a non provare più niente. E mi ristampo quel sorriso falso finché non crollo di nuovo.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili