Salta i links e vai al contenuto

Mi sento giudicata ovunque vada

Lettere scritte dall'autore  

Salve,
racconto la mia storia qui perchè continuo a ripetermenla in testa ma se la scrivo magari qualcuno mi ascolta. E’ alquanto patetica però.
Ho 19 anni, non ho mai avuto ragazzi di sorta e sto progressivamente perdendo tutti i mei amici.
Uno ad uno conoscono gente nuova e mi trascurano così io, per velocizzare il processo, taglio i ponti senza dare troppe spiegazioni. Prima di tutte la mia migliore amica dalle medie, poi anche i miei amici maschi perchè si insieme ci divertiamo ma certe cose io “non le posso capire”. Mi è rimasta una sola amica sincera, un po’ come me.
Lei è dolcissima ma inizio a non sopportarla più, credo che sia perchè è un po’ come me.
Da mesi quando cammino per strada mi sento giudicata, ovunque vada. A volte se mi trovo con gente della mia età mi sorprendo a pensare “stai ferma, se non ti muovi se ne andrà” come con gli orsi.
Scruto le persone per vedere se sparlano di me e non riesco ad interagire con persone dell’altro sesso della mia età.
Il punto è che qualsiasi cosa io faccia mi faccio schifo. Non c’è un’altra parola. Credo di essere pazza.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

7 commenti

  1. 1
    Dolo -

    E piantala!! Non sei nemmeno nata ancora, pensa a studiare invece di
    farti seghe mentali!!

  2. 2
    Mudrick -

    grazie, lei sì che è una persona sensibile e mi aiuta molto,grazie davvero

  3. 3
    alf -

    Ciao,ascolta,il mio umile consiglio è quello di liberare la mente da tutte queste sue invenzioni che ti bloccano nei rapporti con gli altri.
    stai tranquilla non sei pazza e nessuno ti giudica,inoltre devi avere più autostima di te e di quello che fai.Prova e vedrai che le cose miglioreranno.studia.

  4. 4
    picci -

    Ciao Mudrick, io non sono tanto più grande di te, ho 25 anni. Però se penso a com’ero alla tua età, mi guardo e vedo una bimba che fiorisce, che cerca di ritagliarsi un posto nel mondo degli adulti e delle responsabilità. Mi è parso di capire che sei una persona molto sensibile, e forse è la paura di sbagliare che ti blocca. Penso che non sei pazza, è solo che hai tanti pensieri (normali, aggiungo) che ti creano un po’ di ansia con qualcosa di cui (mi sembra eh) non hai dimestichezza: le relazioni con gli altri. Una ricetta per agire io non ce l’ho, però posso dirti che se te la senti, potresti rivolgerti ad uno psicologo, oppure provare a fare piccoli passi per acquisire più sicurezza in te stessa e di conseguenza, maggiore sicurezza nel rapporto con gli altri. A volte la cosa migliore per superare questo tipo di problemi è “abituarsi” gradualmente a stare in mezzo alle persone, senza chiedere troppo a se stessi, e frequentando persone sensibili e poco aggressive. Secondo me si deve sempre tener conto che gli “altri” spesso, hanno i nostri stessi pensieri; leggendoti, mi sono ricordata di un periodo della mia vita in cui credevo che, per strada, la gente mi guardasse e ridesse di me, e mi ero fatta il film che ci fosse un video ridicolo su di me su youtube, che avevano visto tutti tranne me! Vedi? Non l’avevo mai detto a nessuno prima, e ti giuro che se non fossi coperta dall’anonimato non lo confesserei neppure sotto tortura! Ora quel periodo difficile per me è passato, ma certi pensieri ancora mi capitano. E ti dico anche che a volte, proprio in casi come questi, si innesca un circolo vizioso: ti senti osservata, guardi gli altri in modo strano e a loro volta gli altri si chiedono perchè li guardi così, tu ti comporti in modo strano e gli altri allora si che ti guardano e si chiedono “ma che c’ha questa??”. Spero di essermi spiegata e che possiamo discuterne. Al signore che ha scritto prima, beato lei che non si fa pippe mentali, ci insegna il suo segreto? :))) Ciao ciao!

  5. 5
    Dolo -

    Tu non hai bisogno di aiuto, devo solo smettere di farti seghe
    mentali!!! Questo è il più grande consiglio di un 40enne che la vita
    se le sudata giorno dopo giorno, ora dopo ora ed ancora oggi non ha
    smesso di cercare di costruire, non si è fermato mai e poi mai! Anche
    io taglio con le persone che non mi servono, l’ho sempre fatto, e
    sempre lo farò, è la caratteristica di noi geni! Possiamo liberarci
    definitivamente di tutto ciò che non ci serve per puntare a migliorare
    la nostra vita, eccellendo in tutto quello che vogliamo!! Quindi te lo
    ripeto smetti di farti seghe mentali, dedica la tua vita allo studio
    ed eccelli in ciò che più ti piace, poi un giorno ti guarderai
    indietro e dirai! Cavolo!! Sono migliore di tutti quelli che ho
    lasciato indietro!!! Ti garantisco che questo è il più grande aiuto
    che tu ti possa dare!! Lavorare per te stessa e su te stessa!! Rejno8aceul@tiscali.it il mio msn! Così, se vuoi, facciamo due tre quattro chiacchiere!!! Non limitare il genio che e’ in te, liberalo!!

  6. 6
    Mudrick -

    Non credo sia bello abbandonare le persone che “non ti servono” e io non l’ho mai fatto; ho scelto di troncare quei rapporti in cui, finchè non facevo ufficialmente l’offesa, andava tutto bene e venivo messa da parte e se si faceva la pace venivo di nuovo ignorata allo stasso modo. Avrò una visione disneyana della vita, ma per me questa è più bella se condivisa.
    Fatto sta che sono finita in questo circolo vizioso, come dice giustamente picci, e la mia iniziale insicurezza si è ingigantita, anche perchè ho cambiato città, ambiente e compagnia. Un sociologo diceva che se diamo per vera un’affermazione questa diventa vera nelle sue conseguenze… sarà un po’ quello che ho fatto io.
    Ho sempre lavorato tanto, e continuo a farlo (vi giuro che studio molto!), per il mio futuro ma sto cercando un equilibrio interiore che mi dia la serenità per costruire la mia strada.

  7. 7
    alec -

    cara Mudrick, capisco perfettamente come ti senti e quello che
    provi… perciò so bene che quello che sto per dirti ti sembreranno
    solo frasi fatte, ma credimi non c’è nulla che non va in te… tu vedi
    schifo in te? persone come te ne ho conosciute, non sei l’unica che
    pensa queste cose… io però non penso a te come a qualcosa di
    schifoso… io penso a te come ad una gemma preziosa… si hai capito
    bene, le gemme sono proprio come te, se ne stanno negli abissi più
    profondi ed oscuri… se fossero facili da trovare e fossero alla
    portata di tutti non sarebbero gemme preziose ma dei comunissimi
    sassi… sappi comunque che in giro c’è tanta gente che le persone
    come te non vede l’ora di incontrarle, sono come minatori in cerca di
    una gemma preziosa… sappi dunque che da qualche parte c’è qualcuno
    che ti sta cercando e quando ti avrà trovata potrete brillare insieme!
    questa è la realtà, non quella dei telefilm che impongono come modello
    la ragazza realizzata che ha trovato l’amore a 15 anni… quella è
    falsità, il mondo non funziona così… il mondo è fatto di persone
    come te. ti mando un bacio grandissimo augurandoti di restare sempre
    come sei: il mondo è pieno di carbone, ma sono i diamanti come te che
    brillano! ciao!

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili