Salta i links e vai al contenuto

Mi ha mollato

  

Salve a tutti,voglio raccontarvi la mia storia perchè ho tanto bisogno, soprattutto, di conforto e di consigli.
A metà del 2007 in una chat conosco una ragazza della capitale che aveva cominciato ad entrare in questa chat per cercare delle persone con la quale diventare amici e potersi confidare sui suoi probelmi, gravi, familiari. Io ed un’altro ragazzo ci siamo fatti avanti e, quando abbiamo conquistato la sua fiducia, ha cominciato ad aprirsi, a confidarsi con noi.
Per qualche giorno siamo stati con lei il più possibile, cercando di rincuorarla, di aiutarla per quanto ci fosse possibile. Spesso comunicavamo in privato su MSN, cioè io e lei o l’altro ragazzo e lei, finchè col passare dei giorni mi stavo accorgendo che provavo qualcosa di più grande dell’affetto che si prova per un’amico/a, ed un bel giorno gli ho detto apertamente che mi ero innamorato di lei ed anche lei provava qualcosa di simile nei miei confronti! Il problema era che abitavamo a più di 500 km. di distanza e, sapendo della sua situazione familiare, in comune accordo abbiamo deciso che io la sarei andata a prendere al suo paese per venire a casa mia. Dopo un primo tentativo fallito, la seconda volta siamo riusciti, finalmente, a coronare questa ‘fuga d’amore’.
I primi giorni, mesi sono stati stupendi, indimenticabili… malgrado non fossimo più giovanissimi, io 40 e lei 32 anni, sembravamo due ragazzini alla prima cotta, sempre insieme, abbracciati, mano nella mano, ci scambiavamo effusioni, quello che faceva uno la faceva l’altra e viceversa! Insomma, il tipico grande ed unico amore indistruttibile! Giuravamo di non lasciarci mai, si cominciava a parlare di matrimonio, malgrado l’allora situazione economica non fosse fiorente, entrambi disoccupati! Sembravamo proprio una coppia inossidabile, fatti l’uno per l’altra e questo mi gratificava perchè fino ad allora non avevo avuto delle relazioni serie, soprattutto per via del mio carattere timido, soprattutto con le persone del sesso opposto.
Arrivano le feste natalizie, il primo Natale trascorso assieme, entrambi felici di poterle trascorrere assieme, i preparativi degli addobbi in casa, l’albero di Natale, i regali a parenti, miei perchè i con i suoi aveva ‘rotto’, e per gli amici.
Con l’anno nuovo, la nostra bella storia d’amore, imprevedibilmente, prende ad avere una brutta piega. Tutto comincia col fatto che aveva trovato nel mio computer delle cose di una ragazza con la quale avevo avuto una piccola storia tempo prima, ma che ormai questa storia era morta e sepolta. Dopo essermi spiegato, giustificato, lei sembrava credermi, ma nello stesso tempo si era rotto l’incantesimo, veniva meno l’intesa che c’era prima. Infatti cominciavano le prime litigate, poi sopite, le prime incomprensioni e discussioni per cose banalissime.
Si arriva a questa primavera, quando lei esprime il desiderio di fare un weekend da sola, nel frattempo avevamo trovato lavoro e guadagnare, presso una località del sud Italia. Io acconsentii, ignaro di un segnale che mi giunge durante la sua permanenza in questa località, parte ed il giorno prima di partire verso casa mia manda un SMS scusandosi se durante quei giorni si era fatta sentire poco con me, ma aveva deciso di fare questo viaggio per una pausa di riflessione!!
Arrivata a casa, provo a chiedere spiegazioni, ma non sono riuscito ad avere una risposta plausibile. Il mese successivo, ha voluto rifare lo stesso viaggio, lo ha fatto e dopo tre settimane ci è ritornata. Ormai cominciavo a capire che sotto c’era qualcun’altro ed ormai eravamo come separati in casa, malgrado il mio cuore batteva d’amore per lei, ero ancora innamoratissimo di lei, non avrei giurato la stessa cosa di lei. Nel dubbio, però, non ho voluto approfondire la cosa… pensavo anche che volesse andare là veramente per restare un po’ sola.
Arriviamo al mese di luglio 2008 quando ormai siamo ai ferri corti, anche il mio amore per lei cominciava a scemare, quando eravamo a casa liberi da impegni di lavoro, si passava più tempo senza parlarci… lei passava tempo al PC in chat con gli amici virtuali, si era costruita un blog e spesso sentivo che riceveva sms o squilli al cellulare.
Verso metà di luglio, lei mi comunica che vuole andare ad abitare da sola, perchè la nostra storia era finita, era inutile sopportarci a vicenda quando non se ne sentiva la necessità! Malgrado fossi innamorato ancora di lei, ma la fiducia e la passione che avevo di lei all’inizio non c’era più, ho acconsentito anche stavolta. Nel giro di poche settimane è riuscita a trovare un appartamento ed ora sono già 15 giorni che mi ha mollato. Durante la separazione lei mi disse che ormai non provava più niente per me, ma solo affetto come amico, mi ha detto che vuole rimanere in contatto con me, ma solo come amico e mi aveva pregato che SE un domani lei riusciva a rifarsi una vita con un’altro, di non sentirmi offeso per questo, tanto sarebbe stata la stessa cosa per lei se anch’io incontrerei una donna e metterci insieme. Tre giorni fa da conoscenti comuni sono venuto a conoscenza che proprio in questi giorni lei ha a casa sua un uomo, che sicuramente non è venuto da lei per motivi turistici (ho anche saputo che quest’uomo è venuto in aereo!)!
Non riesco a darmi pace, sicuramente avrò fatto degli errori, ma quali? durante la convivenza con lei… ora ho dei seri dubbi sia su di me, sia su di lei…. anche perchè era già da un paio di mesi che lei riceveva sms e squilli al cellulare… per favore aiutatemi….. grazie………

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

3 commenti a

Mi ha mollato

  1. 1
    guerriero -

    che credi che questa persona avrà un futuro felice??

  2. 2
    dancar -

    Ciao Guerriero,innanzitutto grazie per il tuo commento lasciato…che risponderti? Ti dico che dopo aver scritto qua la mia storia,mi sono imposto di pensare a me stesso,tanto se continuassi a torturarmi,mi farei del male e basta….tanto la vita è la sua e può farsene quello che vuole,felice o infelice che sia! Però proverei un grandissimo piacere se un domani lei venisse da me a piangere sulla mia spalla,che anche la storia che sta vivendo ora è andata a farsi benedire…e di certo non la farei tornare indietro…lo ha voluto lei e ne paga le conseguenze,giusto? Nella storia che ho scritto ho omesso due particolari fondamentali….per quella ‘fuga d’amore’ ha abbandonato 2 bambini e che si poteva dimostrare quello che provava per me,ma poi ora non gliele frega più niente…e che durante il ritorno a casa mia del primo viaggio…ho rischiato di fare un incidente,per via di un camionista imprudente,che poteva costarmi la vita!!!

  3. 3
    Francesco... -

    Mi dispiace per te…ma tutto ha un inizio e una fine…vai avanti per la tua strada…è evidente che lei ha fatto lo stesso…e cmq tu non hai nessuna colpa tranquillo…buona fortuna ciao

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili