Salta i links e vai al contenuto

Mi ha lasciato da un giorno all’altro

Lettere scritte dall'autore  ldc91

Salve a tutti, scrivo qua per avere un confronto con altre persone non a me care.
Sono un ragazzo di 29 anni e sono stato per sei mesi, da fine luglio, con un ragazzo. Siamo stati benissimo, abbiamo fatto mille cose insieme, escursioni, gite, pranzi, cene e tutto il resto.
Dopo tre mesi circa dall’inizio della nostra relazione io gli comunicai che iniziavo a sentire qualcosa in più, gli dissi che mi stavo innamorando. Lui mi rispose che non era sicuro di quello che provava e che precedentemente non aveva mai detto a nessuno la parola “ti amo” e mi fece capire però che a gesti me lo stava dimostrando. Discutemmo perché lui mi fece un paragone con le sue storie passate e gli dissi che avrei preferito che stesse zitto, piuttosto che paragonarmi al passato. Poi proseguì tutto tranquillamente. A parte alcune discussioni su cavolate. Il primo gennaio lo passammo insieme e io gli dissi ti amo e lui non mi rispose, ma io non dissi nulla perché avevo capito il suo carattere diciamo, ma mi dimostrò affetto e coccole in quella giornata e quindi per me andava bene così!
Comunque nei mesi precedenti al primo gennaio discutemmo su alcune cose.
Arriviamo a lunedì 11 gennaio. Ci saremmo dovuti vedere il giorno seguente (martedì) io lo chiamai lunedì mattina e gli dissi: “che facciamo oggi? Ci vediamo?”, lui mi rispose: “ma tanto ci vediamo domani “… al che mi innervosisco senza dir nulla e lo saluto. Lui, dopo un’oretta, mi chiama e mi chiede scusa dicendomi che ci saremmo potuti comunque vedere e che non voleva dire nulla quello che aveva detto. Ma io gli risposi che ormai mi ero organizzato con una mia amica.
Il giorno dopo ci siamo visti e abbiamo litigato, perché io gli dissi che un fidanzato non può rispondere all’altro con un tanto ci vediamo domani dopo che io ho detto un ti amo, che capisco che due persone non arrivano allo stesso sentimento nello stesso tempo, però da li al tanto ci vediamo domani ce ne passa.
Quindi ci salutiamo in malo modo senza nessun punto di arrivo.
Dopo due giorni di silenzio da entrambe le parti decido di scrivergli per parlare. Lui mi disse che secondo lui era passato poco tempo per averci capito qualcosa, sia da parte mia che da parte sua. Inoltre che si sentiva un po’ assorbito dalla mia vita e che vedeva solo me e i miei amici (anche causa covid) e che questa cosa lo stava iniziando a turbare. Io gli risposi dicendo: io questi mesi sono stato bene e per me non ha senso lasciarsi ora, dato che stiamo bene insieme, e ci vogliamo molto bene e che il fatto dei suoi amici era un suo problema e non mio. Lui mi rispose che avevo ragione ma che aveva bisogno di qualche giorno per pensare se questa fosse la cosa giusta.
Passano 5/6 giorni, fino a martedì 19, senza sentirci ed io ero distrutto psicologicamente. Quindi gli scrivo che questa pausa non aveva senso e pensavo si trattasse di 2/3 giorni. Lui mi rispose che si, si trattava di 2/3 giorni, ma che non aveva coraggio a scrivermi per paura di farmi star male!
Comunque ci vediamo per parlare e lui mi dice che aveva pensato e che il fatto di tornare insieme non era la cosa giusta secondo lui. Io mi arrabbiai e lui mi disse che proprio per il fatto che mi fossi arrabbiato era la conferma della sua giusta decisione e che aveva ancora il beneficio del dubbio, ma confermato dalla mia reazione.
Inoltre, mi disse che a volte si sentiva oppresso da me quando andava dai suoi amici perché secondo lui a me non stava bene e che preferivo che avessimo passato tempo insieme piuttosto che lui con i suoi amici. Cosa non vera, in quanto in due occasioni mi fece innervosire quando stava con i suoi amici, ma perché quando stava a casa senza far nulla mi chiamava 30 volte e con i suoi amici non mi cercava o comunque se gli scrivevo mi rispondeva dopo ore. Quindi lo accusavo per avere due pesi e due misure, non del fatto che stesse dai suoi amici!
Comunque anche in quel giorno non l’ho visto sicuro della sua decisione perché mi abbracciava, io provai a baciarlo e lui si lasciò baciare, l’ho visto titubante. Quindi gli chiesi di riprovare a venIrci incontro e di provare a smussare questi Lati del nostro carattere insieme. Ma niente da fare. Io gli dissi che le persone non si trattano così, che non si cambia idea da un giorno all’altro e che i problemi, se veramente si tiene ad una persona, si affrontano insieme e che mi ha spezzato il cuore.
Sono tre giorni che non lo sento e sto veramente di merda. Io penso che lui non abbia avuto il coraggio di fare i conti con la trasformazione (positiva) a cui stava andando incontro la nostra relazione…
Che ne pensate voi?
Grazie.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Mi ha lasciato da un giorno all’altro

Lettere sul tema:

Mi ha lasciato da un giorno all’altro

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Gay

3 commenti

  1. 1
    Captain Rhodes -

    Non nutre verso di te i tuoi stessi sentimenti. È evidente. Non ha avuto il coraggio di dirtelo in faccia chiaro e tondo, ma è così. In generale non si è comportato benissimo al momento di lasciarti: prima ti ha tenuto sulle spine per giorni, poi in qualche modo ha dato a te alcune responsabilità per i suoi comportamenti e le sue decisioni. Ma questo gli serve per togliersi di dosso scomodi sensi di colpa. Tu non hai alcuna colpa e lo sai. Non eri tu ad essere asfissiante: tu ti aspettavi quel che è lecito da un partner e di non fare il tappabuchi. Per cui non dare peso a quel che ha fatto o detto. È una persona abbastanza superficiale, ma quel che conta è che non prova per te un vero sentimento. Tiraci una riga.

  2. 2
    Bottex -

    Ho già letto lettere simili. Qui mi pare che ci sia il tipico caso in cui uno dei due (cioè tu) è molto più preso dell’altro. Mentre tu credevi molto nella vostra relazione, la sua sembra sia stata una infatuazione temporanea. Quindi, pur non giustificando i suoi comportamenti, credo faresti meglio a guardare avanti e a dimenticarti di lui. Concentrati su hobby, lavoro, amici, eccetera e quant’altro possa aiutarti a non pensare a lui. Poi, quando ti sentirai pronto cerca magari un altro partner.
    Lo so, è un po’ scontata come risposta, ma è l’unica che posso darti. Saluti.

  3. 3
    ldc91 -

    Si…forse è come dite, me ne devo fare una ragione punto e basta. Grazie

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili