Salta i links e vai al contenuto

Messaggio nell’etere

  

Sono un ragazzo di Roma di 25 anni. Mi descrivo in breve: sono di aspetto gradevole, intelligente, ho moltissimi interessi, dall’arte, alla musica, allo sport; sono molto impegnato a realizzare il mio progetto di vita, che mi chiede tanto ma che mi dà altrettanto. Ultimamente ho questo problema: ho difficoltà a incontrare ragazze normali. Non capisco se sono io ad avere standard troppo alti, oppure se il problema è oggettivo; fatto sta che non ho una compagna. Desidererei una persona “normale” al mio fianco, e con questo non intendo una persona omologata, ma semplicemente qualcuno che abbia voglia di condividere un pezzo di strada insieme a me, senza attaccamenti morbosi. Vorrei una ragazza femminile, non necessariamente colta, ma dai modi raffinati, elegante. In giro vedo soprattutto volgarità da un lato (ovvero femminilità ostentata in modo eccessivo) e aggressività dall’altro (mancanza dolcezza e gentilezza, caratteristiche che gradisco molto in una donna). Non ho la pretesa di incontrarla qui, ma chissà, quindi lascio la mia email: lucagbp899@libero.it

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

33 commenti a

Messaggio nell’etere

Pagine: 1 2 3 4

  1. 1
    camy -

    penso che la dolcezza e la gentilezza delle donne sia una caratteristica in via di estinzione.. purtroppo.. in sto mondo si sono dovute adattare, le donne di oggi, a discapito di queste qualità… ma la cosa che mi incuriorisce è come mai, un ragazzo di 25 anni, quindi molto giovane, ricerca pure lui queste qualità che capisco più le ricerchino gli uomini più grandi di te, perché una volta il mondo era diverso, ma tu, che sei 25enne e vivi nella attuale società, pure molto trasformata da internet e social e smartphone e narcisismo a go go, come mai, cioè da dove pensi ti viene questo deisiderio di volere “una donna gentile e dolce” (cosa che appunto ormai è in via di estinzione..) forse da modelli che hai in famiglia? tua madre? tue parenti? vecchi film? vorrei capire come mai anche un ragazzo giovane mantiene ancora il desiderio di una donna “vecchio stampo”.
    non c’è assolutamente nulla di sbagliato, precisiamo, solo che purtroppo per te mi sembra alquanto anacronistico. e già faticano i 30-40 enni a trovare donne così fra le coetanee… figuriamoci le giovani donne, cresciute con tutt’altri modelli femminili.. tanto per dirne uno la moderna favola di cenerentola dove è lei che si salva da sola, e il suo obiettivo è lavorare e essere autonoma e non c’è nessun uomo in tutto questo.. (mi pare fosse il film con Drew Barrymore, “Cinderella”, ma non vorrei sbagliarmi) Cioè i modelli odierni delle donne sono questi.. per questo ti dico che mi sa che non troverai molte donne nella tua vita, della tua età o poco più grandi, che possono ancora avere queste carattistiche.. il messaggio di oggi, della società, è che “le donne devono avere le palle”, vedi la moderna favola di cenerentola già citata sopra.. per cui solo per un’eccezione, per una donna che può avere di suo queste sue caratteristiche come qualità caratteriali sue proprie, potresti trovare questa fantomatica “donna d’altri tempi” che tanto ricerchi pure tu che hai solo 25 anni…
    ciao!

  2. 2
    camy -

    e poi ce ne era un altro film basato su una favola moderna.. Alice in wonderland.. l’ultimo che è uscito.. molto moderno, dove pure qui donna autonoma, combattente, che non vuole il maritino ma vuole essere imprenditrice di se stessa.. non vorrei confondermi con le storie e forse ho omesso qualcosa e mi son sbagliata su qualcosa di questi film, ma il punto è che non ci sono più le donne di un tempo, come la vorresti tu, come molti altri uomini del resto come te, perché non ci sono più i modelli femminili di una volta.
    sarà forse una questione istintiva la tua? sono davvero curiosa.. forse è il tuo istinto? ma io credo piuttosto qualche modello femminile “vecchio stampo” che hai assorbito.. dimmi, dimmi.. 🙂 ciao! e cmq buona fortuna per la tua ricerca! 🙂
    la mia è una semplice curiosità!

  3. 3
    Andrea Spelong -

    @Camy: allora io che ho 21 anni e cerco una ragazza come quella descritta da Luke, sono praticamente spacciato? no perchè se cosi fosse mi rassegno alla mediocrità delle ragazze di oggi..

  4. 4
    Luke89 -

    @camy:
    Desidero una donna femminile e gentile perché sarebbe il giusto complemento per me. Una donna “fallica” va sicuramente bene per questa società; ma dovrei avere qualche problema con la mia mascolinità per desiderare una donna simile. Ma forse mi sono spiegato male.
    Non cerco una donna d’altri tempi, o sottomessa, o dipendente: sarei un pappamolle, uno incapace di rapportarsi alla pari con gli altri. Desidero una persona indipendente, relativamente risolta, anche affermata, ma che non abbia rinunciato alla sua femminilità per ottenere queste cose (e che non l’abbia svenduta, dall’altro lato). Mi sembra di cercare una tipologia di persona localizzata intorno al valore medio di una curva gaussiana; questo in teoria, perché poi in pratica donne così non ne trovo…

  5. 5
    camy -

    Luke, non intendevo dire vecchio stampo inteso come sottomessa e remissiva.. intendevo dire che oggi le giovani donne hanno perso in molte la dolcezza come ho ben capito intendi tu, e te lo dico per ciò che vedo in giro come notizie dei mass media, social network, e anche per esempi concreti come possono essere semplici studentesse a lezione in un corso universitario che solo perché chiedi loro gentilmente di parlare a bassa voce perché non si sente ciò che dice il prof, ti rispondono stizzite che loro hanno il diritto di parlare fra loro se vogliono! (anche se durante una lezione io non credo proprio si abbia questo diritto di farsi i cavoli propri, disturbando, e impedendo ad altri di seguire) Esempi concreti, e ce ne sono altri simili, sempre in ambiente universitario fra giovani donne, che mi son capitati personalmente.. Capirai che la gentilezza e la dolcezza non fanno più parte della “donna di oggi”, e credo esempi così attorno a te ne hai trovati anche tu, altrimenti non avresti scritto la lettera. Per cui sì, ripeto, sono caratteristiche in via di estinzione, oggi si viene educate dalla società in tutt’altro modo rispetto a un tempo. E rispondo anche ad Andrea dicendovi che non è che si devono perdere le speranze, ma da episodi così e da altri che si vedono/sentono nei tg o su internet e nei social, si capisce come sarà piú difficile di un tempo trovare giovani donne quantomeno gentili con il prossimo.
    Trovo curioso come trasversalmente gli uomini di tutte le età dicano praticamente in coro di cercare questo stesso tipo di donna, femminile e dolce…allora deve essere proprio il vostro istinto a volerla, e va bene così, basta che non sia uno stereotipo inculcato in tutti dalla società o cultura italiana…perché se si ricerca uno stereotipo si rischia di non vedere la persona al di là di come appare, con le qualità che può avere al di là dell’apparenza, per cui è sbagliato, ma se invece è un richiamo dell’istinto maschile, allora c’è ben poco da fare..e resterà un desiderio maschile che non cambierà nonostante i cambiamenti sociali, per cui sarà dura visto l’andazzo trovare per voi qualcuna così..cmq auguri!

  6. 6
    Luke89 -

    L’esempio che fai riguardo le ragazze che parlano durante la lezione non è proprio calzante. La gentilezza e la dolcezza sono caratteristiche che mi piacciono, ma proprio perché hanno per me la massima considerazione, credo che non vadano deprezzate, e bisogna sapere quando usarle. Una donna che mi parla dolcemente in un momento di intimità, che fa un gesto amorevole, magari inaspettato, è cosa quanto mai gradita; una donna incapace di essere assertiva, incapace di imporsi quando la situazione lo richiede, perennemente cedevole, è qualcosa di deprecabile. Credo che la mancanza di un’educazione valida e di modelli giusti siano il risultato di questo sfacelo; facebook rappresenta ormai un surrogato a tutto ciò, ma è come cercare di crescere un bambino dandogli solo zucchero filato. Comunque lungi da me proporre interpretazioni o chiavi di lettura sociologiche; per quanto l’argomento sia interessante, preferisco risparmiare neuroni per altro. Però non comprendermi nell’insieme “gli uomini di tutte le età”, per favore…

  7. 7
    Andrea -

    Camy ha ragione, purtoppo la donna italica media lascia molto a desiderare.

  8. 8
    maria grazia -

    “purtoppo la donna italica media lascia molto a desiderare.”

    Andrea ci hai rotto le palle con questa solfa ! se hai trombato poco nella vita ci dispiace, ma non tutti gli uomini sono sfigati come te.

    camy
    non credere a quello che dicono gli uomini. Non sanno nemmeno loro cosa cacchio vogliono ! sono totalmente confusi, smarriti e contorti. dicono di cercare la storiella senza impegno, ma poi si scandalizzano se vedono che sei disinibita e vivi il sesso senza preclusioni. altre volte invece dicono di cercare la ragazza seria e il fidanzamento, ma poi se sei così si annoiano e ti mollano per andare a sputtaneggiare in giro con tutto quello che capita! gli uomini di oggi hanno quasi tutti DEI SERI PROBLEMI, lascia perdere !… Tu hai detto una cosa molto giusta: gli uomini cercano PER ISTINTO la donna remissiva per l’ accoppiamento, come d’ altra parte noi femmine ( COMPRESE NOI FEMMINISTE ) cerchiamo il MACHO RUDE E “DOMINATORE” per questioni di “impollinazione”. ma dopo la copula noi donne – a differenza del maschio – RINSAVIAMO – e capiamo che un rapporto basato sulla prevaricazione dell’ uomo sulla donna non è pensabile nell’ odierna realtà quotidiana. Questi invece sono davvero CONVINTI che si debba ragionare secondo il detto “PER LA DONNA SOLO c...i E CAZZOTTI”!

    ohi ohi ohi.. ( faccina-tool che si muove a destra e sinistra e con la mano sulla fronte… )!

  9. 9
    rob -

    “Desidererei una persona “normale” al mio fianco, e con questo non intendo una persona omologata”
    Sei un radical e meriti una radical come te….sono toste..perchè vedrai che tu sarai il loro compagno di viaggio nelle loro aspirazioni altro che tue….forse tu cerchi qualcosa di piu sottomesso alle tue esigenze….cosa raraaaa

  10. 10
    Rossella -

    Mi sembra triste l’aggettivo normale… penso che se ti esprimi in questo modo scapperanno tutte! D’altro canto è un classico, io ad esempio non mi reputo una ragazza normale… però detto questo è chiaro che ti capisco perfettamente (quantomeno capisco quello che intendi) il punto è che non dovresti farti condizionare da una coppia che incontri al museo, potrebbero essere tranquillamente due cugini o due amici. Della serie: ti va di accompagnarmi? Fatti un giro nella piazza del tuo paese e fammi sapere… i media ci “educano” a stare in un certo contesto, ad essere disinvolti quando capita di andare ad una serata piuttosto che ad un cocktail in alta Baviera… però in questo capirai bene c’è poco di normale, se hai modo di andarci ti sembrerà normalissimo… il punto è che una cosa diventa straordinaria quando ti senti un imbucato. Adesso, a meno che tu non conosca sua altezza reale la regina Elisabetta, mi sembra prematuro darsi tutti questi pensieri. A qual pro?
    Che poi, voglio dire, quandanche ti capitasse di conoscere una ragazza normale vedrai che quando vi metterete insieme cambierà vita… recentemente ho intravisto un velo di polemica in un format sui matrimoni… la sposa chiudeva la puntata dicendo più o meno “finalmente non devo dare più conto a mamma e papà!” Il senso era quello, ma si leggeva un certo cinismo nel montaggio… secondo me è bellissimo per un uomo che una donna nel 2014 dica una cosa del genere… il rispetto dei genitori, per dire! Dopo ti sposi e chiaramente non vedi nel marito il papà, lo rispetterai in maniera diversa.
    Oggi è molto più difficile essere una donna realizzata perchè la normale evoluzione del femminile viene boicottata da una serie di idee… però è sbagliato essere catastrofiche perchè gli uomini non vivono per sentito dire, si deve aspettare quello giusto!

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili