Salta i links e vai al contenuto

Superare il matrimonio della donna che amo

Lettere scritte dall'autore  favalli

Ciao a tutti, non so neppure perché scrivo, so solo che da qualche giorno ho smesso di vivere.
Il motivo? Come da titolo la donna che amo si è sposata pochi giorni fa.
La nostra è stata una storia che è durata per due anni e mezzo. Io quando l’ho conosciuta uscivo da una storia di nove anni e lei viveva un rapporto incasinato. Man mano che parlavamo ci siamo accorti che tra noi c’era qualcosa di speciale e così il rapporto si è intensificato. Tuttavia lei non si decideva mai a lasciare il suo attuale marito. Mi esponeva varie ragioni cosicché con il passare del tempo io mi incattivivo sempre più nei suoi confronti. Non capivo perché non si decideva. Poi finalmente si decise, ma con lui non ha mai interrotto i rapporti, poi a giugno di quest’anno mi dice, peraltro in una delle situazioni più intime, che il suo ex aveva fissato la data di matrimonio! Io me la prendo a morte e le chiedo di troncare immediatamente con lui altrimenti mi avrebbe perduto per sempre. Cosicché lei mi promette che avrebbe chiuso, ma il tempo passava e non si decideva mai. Abbiamo passato le vacanze insieme ed, inutile dirlo, si sono alternati momenti bellissimi ad altri di forti discussioni a causa di questa situazione che mi rendeva sempre più arrabbiato. A settembre le lascio spazio per chiudere, dicendole che non avrei atteso la data del matrimonio per un suo eventuale ritorno da me. Le cose tuttavia non sono cambiate e nonostante ad una settimana dal matrimonio mi fossi recata da lei per convincerla a desistere, lei è andata avanti e pochi giorni fa si è sposata. I motivi che mi aveva detto nell’ultima telefonata, fatta da me prima del matrimonio, erano che con lui si sentiva sicura e tranquilla mentre con me tutto questo non c’era, tuttavia amava me mentre a lui teneva come un fratello. Io le chiesi allora come faceva a sposare una persona che non amava, come avrebbe fatto a fare l’amore, a condividere lo stesso letto, a fare dei figli e lei mi rispose che sapeva di condannarsi a morte ma che era troppo tardi e che pertanto avrebbe dovuto sposarsi. Ho sperato fino all’ultimo che sarebbe tornata sui suoi passi ma nulla. Ora sono più di 10 giorni che si è sposata e non mi ha più contattato, non perché lo desideri, ma mi chiedo come faccia a continuare la sua vita così tranquilla mentre io sono distrutto.
In realtà probabilmente lei ha sempre continuato ad amare il suo attuale marito, sono io che non ho voluto vedere. Ora sto cercando di farmi forza, ma mi è diventato tutto estremamente pesante. Vedo la sua indifferenza. Credo nell’indissolubilità del matrimonio pertanto non sarò certo io a muovermi verso di lei, per me è un capitolo chiuso e da quanto vedo sembra sia così anche per lei.
Ho cercato di augurarle il meglio, di rincuorarmi dicendo che alla fine sarebbe stata bene con l’altro visto che l’aveva scelto e che probabilmente se non ha scelto me è perché non le ho dato quello che cercava, ma nulla!
Sono distrutto, ho gli incubi, penso a quello che lei può combinare con lui. Al fatto che sta in luna di miele, che ci fa l’amore, che c’avrà dei figli.
Questi pensieri mi stanno distruggendo.
Vi prego amici aiutatemi! So bene che nessuna parola mi può far star bene, ma una parola di conforto forse allevierebbe le mie sofferenze. Grazie.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Superare il matrimonio della donna che amo

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

13 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    loa -

    Ma mandala al diavolo!! Stai seriamente cercando di dire che avresti voluto per te una donna che per anni ha tradito il suo fidanzato, ora marito? Il poveretto avrebbe meritato di meglio, tu che l’hai assecondata forse no.

  2. 2
    T.D._ -

    Sì, però scusa, te la sei un pò cercata: dall’inizio sapevi che lei era legata a qualcun altro, come erano affari loro. Lo so che al cuor non si comanda, ma come credi nel matrimonio, avresti dovuto anche credere al fidanzamento: finchè lei davvero non era libera completamente, non avresti dovuto avvicinarti. Si tratta di principio, buonsenso, coerenza se vogliamo.
    Dopo la ramanzina, ora ovvio che lei in questa storia si è approfittata di voi due: bleah.
    Probabilmente le mie parole al riguardo ti risulteranno fuori luogo, però a quanto pare nel tuo dolore sei fortunato. Ebbene sì, stai soffrendo e continuerai forse per un pò, però hai la possibilità di voltare pagina e trovare l’amore. Sì perchè quello che lei ha dato sia a te che al suo attuale marito non è amore, I’m sorry. Quando ami non hai bisogno di nessun altro, vedi solo ed unicamente quella persona e di tradirla, sia in senso fisico che con la mente, nemmeno ti passa per la testa. E da qui non si scappa.
    Non te ne fregherà, presumo, ma vorrei invitarti qualche secondo a provare ad uscire dai tuoi panni e metterti in quelli del marito: si è sposato una che innanzituttto gli ha mentito per anni (tu non accenni al fatto che lui sapesse della vostra relazione), e qualora sapesse ancora peggio perchè l’ha voluta nonostante fosse la scelta più facile, comoda, ovvia, “il meno male per tutti”. Nel caso in cui non sapesse niente vorrei chiederti: a te piacerebbe essere arrivato all’altare e venire ingannato da un “sììììì” tutto dolcezze e sorrisi che dietro nasconde l’ipocrisia? Ma con che faccia una fa questo, che diamine! Io nemmeno mezza giornata riuscirei a tenermi un magone del genere dentro altro che anni!
    Tra l’altro se considera suo marito un fratello, vedrai che tra qualche mese si inventerà di essere trascurata per correre tra le braccia di un altro, e un altro ancora, e poi ancora… la ruota della vita gira, gli anni passano e i vizi restano. A meno che davvero non ci si innamori sul serio, perdutamente e pazzamente. Con il ricarico bello pesante di sofferenza che porta con sè il vero amore.
    Adesso soffri e basta, poi riuscirai a razionalizzare il tuo dolore, a dargli un nome, dei perchè e dell’obiettività: quando sarai tu da solo a renderti conto di cosa realmente ti sei perso, allora finalmente ci sarà posto per accogliere una ragazza che ti ami con il cuore, che viva solo per te, che la mattina la forza per uscire dal letto sia l’idea di incontrare te.

  3. 3
    favalli -

    Ringrazio tutti per i commenti ed anche per le “ramanzine”. E’ vero me
    la sono cercata e so pure bene che il marito è vittima, non carnefice.
    Lui non sa di quello che ha fatto lei e comunque le ha detto che la
    ama e che gli basta questo. Lo so che lei è la vera colpevole di
    tutto, ma al momento non mi sento di odiarla, non potrei per quello
    che c’è stato tra di noi. Per inciso con il tipo si era lasciata dopo
    alcuni mesi dalla nostra conoscenza anche se comunque ci si sentiva.
    Daltronde viviamo a 150 km di distanza io che ne so se ci si sentiva
    soltanto? Le davo fiducia e la vedevo innamoratissima di me, ma alla
    fine per la scelta che ha fatto mi sa che mi sono sbagliato davvero. O
    lei ama fortemente lui (ma lo nega) oppure è solo egoista, pensando
    solo a sé aldilà di tutto.

  4. 4
    Nadia -

    Scusa io sono sconcertata: lei passa le vacanze con te e al ritorno si sposa con un altro? e a lui va bene cosi’? ma credete che il matrimonio sia un gioco? Be’ di sicuro sara’ molto felice…tanto trovera’ presto un amante, che sia tu o un altro. Non ho parole.

  5. 5
    venerespenta -

    Ciao, ti capisco bene, io provo la stessa cosa per il mio ex che ha scelto un’altra, loro due sono sempre in vacanza..ogni due tre mesi, ogni weekend e poi in estate e natale fanno vacanze lunghissime..e anch io purtroppo immagino..sono costretta. E in più lui ha rapporti con altre donne. E non dormo..poi sfinita dal sonno mi addormento. E il nuovo giorno è sempre più difficile ricominciare. Ora convivono da poco e sono anche sicura che andranno avanti a farlo. Ci vorrà tempo ma con il tempo non la rimpiangerai..ci sono anche donne che sanno quello che vogliono e chi senza accontentarsi. Ciao

  6. 6
    man -

    Al posto tuo stapperei una bottiglia e brinderei!amico mio, di persone speciali come la “signora” in questione ne è pieno il mondo!
    curiosità personale…come è messo a “moneta” il tuo antagonista?
    mica per caso è benestante?
    abbi cura di te e non preoccuparti, passerà…

  7. 7
    favalli -

    Per “man”. Purtroppo non è nemmeno ricco! Fa il call center. Quindi
    neanche questo giustifica la sua scelta. E’ vero tutti dicono che
    dovrei festeggiare, ma al momento sto capendo solo che mi sono fatto
    abbindolare, ma ciò mi distrugge ancora di più, perchè quando provi
    dei sentimenti così forti e capisci che li hai indirizzati alla
    persona sbagliata ti viene solo da disperarti. Lei ha sempre amato
    lui, solo che per un periodo di tempo ha ritenuto che il tipo non si
    occupasse di lei come avrebbe desiderato ed, avendo trovato ciò in me,
    si è per così dire consolata. Poi il tipo si è fatto sotto e lei non
    si è fatta sfuggire l’occasione. Una volta mi ricordo mi disse che lei
    aveva sempre desiderato sposare lui almeno fino a prima di innamorasi
    di me. Con il senno del poi posso dire che era vera solo la prima
    parte di quella rivelazione. Lei ha sempre conservato la speranza di
    sposarlo. Ora mi chiedo che cosa c’avrà lui che io non ho?!?! Sono
    distrutto.

  8. 8
    key -

    @venerespenta… ci sono anche donne che sanno quello che vogliono e chi senza accontentarsi.

    in molti casi (in questo caso sembrerebbe) non si tratta di accontentarsi, ma di non avere il coraggio di ammettere la propria scelta di fronte a chi non vorrebbe menzogne per lenire la ferita.
    continuare a ripetersi, amava me ma ha scelto un’altra/o non è proprio d’aiuto, fa male quanto sentirsi dire di non essere la persona giusta.

    Comunque passa, se posso permettermi, serve tempo, lo capisco, ma poi non ci si chiede più nulla ad un certo punto, le domande senza risposta sono sterili e la sofferenza svanisce, non ha più motivo di soggiornare preso gli “abbandonati” per terzi.
    Non ci si sente nè migliori, nè peggiori di chi non ha avuto il coraggio di dire le cose come stavano, solo se stessi, senza paragoni.
    Magari, in futuro, guardarsi bene dal mettersi con persone già impegnate sarebbe auspicabile.
    Rispetto, amor proprio, buon senso, chiamatelo come volete, ma evita tante conseguenze spiacevoli.

    E se invece qualcuno entra nel rapporto a due e noi non ne siamo responsabili, prendere atto della decisione che si è “subita” e cercare d’investire in persone più mature, quantomeno, che lo dimostrino con i fatti e non solo con le parole.

  9. 9
    man -

    @favalli
    “…Lei ha sempre amato lui, solo che per un periodo di tempo ha ritenuto che il tipo non si occupasse di lei come avrebbe desiderato ed, avendo trovato ciò in me,si è per così dire consolata…”
    La faccenda è molto diversa allora ,anche se per te non cambia nulla lo so.Circa un anno fa ho vissuto una situazione simile alla tua,e so come ci si sente, capita a tanti.Bisogna farsene una ragione, aspettare che il tempo cancelli questa ferita facendo tesoro(…come ho fatto io…)nel frattempo, dell’esperienza vissuta e dei relativi insegnamenti, primo fra tutti evitare storie con persone “occupate”, storie che , qualora non vengono vissute con “leggerezza”, possono fare molto male…
    “… al momento sto capendo solo che mi sono fatto abbindolare…”non ti sei fatto abbindolare, ti sei innamorato, capita…

  10. 10
    favalli -

    Oggi ho visto che sul suo profilo di facebook, ha caricato una foto
    dove è sorridente e sembra felice. E’ bastata una foto di questo
    tenore per confermare quello che solo adesso sto realizzando: Lei è
    felice! Questo da un lato mi fa piacere visto che si è sposata con la
    persona che realmente ama, tuttavia sapere che io ho vissuto due anni
    e mezzo di menzogna mi fa stare ancora peggio. Cioè voglio dire, sono
    contento che lei stia bene, per quello che provo è inevitabile, ma al
    tempo stesso vedo la sua cattiveria nel non nascondere la felicità.
    Insomma poteva attendere un pò di tempo prima di “sbandierare” la sua
    allegria! Mi chiedo come faccia a fregarsene altamente di come possa
    stare io. Almeno per quello che c’è stato tra di noi credevo di
    meritarlo. Lei, invece, con freddezza e spietatezza si fa vedere
    felice, sapendo che comunque io posso vedere la sua foto del profilo.
    L’altro giorno aveva caricato un’altra foto dove invece sembrava
    triste, ma evidentemente mi sbagliavo. Ora o lo sta facendo per
    vendetta (ma mi chiedo di cosa debba vendicarsi visto che è lei che si
    è sposata) oppure ha realizzato di aver fatto la scelta giusta e non
    reputa “etico” comportarsi con delicatezza nei miei confronti o,
    infine, non si è mai realmente interessata a me nonostante le sue
    lacrime, l’amore proclamatomi svariate volte e la sua definizione di
    matrimonio con lui = condanna a morte. Trovo tutto assurdo, mi sembra
    di essere stato vicino ad una persona completamente sconosciuta,
    nonostante credevo di aver capito tanto di lei e soprattutto di averla
    inquadrata come una persona fondamentalmente buona ma che si era
    soltanto fatta trascinare dagli eventi. Spero un giorno di cancellare
    tutto, pur sapendo che le ferite restano, già una precedente storia
    (almeno “normale”), mi aveva segnato, quest’ultima sono sicuro
    inciderà profondamente su di me, lasciandomi ferite che con il tempo
    faranno meno male, certo, ma che comunque non andranno mai via. Allora
    posso solo dire a te, fonte del mio dolore, grazie per aver inciso
    così negativamente sulla mia esistenza!
    La mia esperienza la voglio rendere pubblica proprio perchè tutte le
    persone che si trovano nelle mie condizioni abbiano la forza ed il
    coraggio di dire basta! Il buon giorno si vede dal mattino. Non fatevi
    trasportare dalle emozioni! E’ meglio soffrire per un pò che poi
    essere devastato da situazioni irreparabili quali quelle che ora sto
    vivendo. Mi trovo a dover ricostruire la mia vita. Fatene tesoro!

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili