Salta i links e vai al contenuto

Marito senza soldi

Lettere scritte dall'autore  stella del mattino

Ho dato un titolo IDIOTA a questa lettera, ma non mi veniva altro. Dunque… Mi sono sposata un anno fa, dopo un anno di conoscenza. Probabilmente poca, ma abbiamo sentito di volerci sposare e non abbiamo aspettato oltre anche perché siamo due persone grandi che hanno avuto la fortuna di trovarsi negli anta, tutti e due single senza matrimoni alle spalle, insomma ci siamo innamorati e sposati. Premesso che amo mio marito, un po’ mi manca la mia vita da single ma solo perché ero molto più spensierata. Vivevo in casa di proprietà quindi non avevo spese di affitto, il mio stipendio da impiegata di 1500€ bastava a tutto e riuscivo ad essere completamente autonoma e indipendente. Mio marito è un libero professionista che non ha un soldo, cosa di cui non mi aveva fatto mistero per la verità, cioè mi aveva detto che aveva rateizzato le tasse da pagare e che ogni mese doveva saldare le cartelle di Equitalia e io, generosa e forse scema come sono, prima di sposarci gli avevo mandato dei soldi con un bonifico per evitare che andasse in rosso, prima3, poi 2, poi altri, insomma in tutto 8000€, ma non mi pesava la cosa perché oggettivamente potevo e poi io sono di animo estremamente generosa. Lui ha sempre detto che prima o poi mi restituirà tutto, ma non me ne frega niente il punto non è questo. Il punto è che continua a non avere soldi, situazione aggravata da due mesi di fermo causa coronavirus, sua autostima sotto i tacchi. Le spese grosse sono tutte a carico mio, 800€ di affitto per la casa tutti i santi mesi da quando ci siamo sposati a settembre scorso, più 3 mesi di caparra, le bollette di solito le paga lui tranne ora ha non ce l’ha fatta e mi sono sobbarcata io altri 550€ di luce e gas. Insomma io non ce la faccio più e arte volte mi chiedo che c.... mi sono sposata, temo di allontanarmi emotivamente da lui, perché sì lo amo ma amo anche la mia vita di prima e sta cosa dei soldi mi sta facendo diventare aggressiva. Mi innervosisce molto soprattutto pensare che a 50 anni non è stato capace di mettere via niente, di comprarsi uno straccio di monolocale o investire in qualcosa, quando ci sono stati anni in cui ha guadagnato molto, ma ha speso tutto con quella cessa della sua ex in viaggi extralusso, vestiti, cazzate. Ma dico io, ma si può? Lui stesso è consapevole dalla sua leggerezza e si sente un co...... ed è molto in imbarazzo con me. Se nella buona e nella cattiva sorte dobbiamo stare insieme come posso affrontare tutto?

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Marito senza soldi

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Famiglia

42 commenti

Pagine: 1 2 3 5

  1. 1
    Deluso58 -

    Stella del Mattino tu lo hai sposato sapendo, a quanto scrivi, dei suoi debiti seri, del suo aver scialacquato allegramente in passato come superficiale cicalone, e ora ti incapperi della situazione non sostenibile e per il suo increscioso passato e di cui Lui menomale si vergogna.
    Cosa puoi fare?
    Se lo hai sposato per amore, visto che eri consapevole di tutta la situazione disastrata economicamente, fate fronte comune e vedete come uscirne da coppia unita.
    Se lo hai sposato, pur non convinta di amarlo veramente, sperando nella Provvidenza, hai sbagliato E ora puoi solo separarti.

  2. 2
    Stefano 83 -

    Nella tua lettera, la parte razionale è prevalente.A livello emotivo, invece, poniti queste due domande :
    1)Mi ci vedo con lui tra dieci anni?;
    2)Se le parti fossero invertite, e quindi fossi io a toccare il fondo, lui che farebbe?Ciò che sto facendo io? Oppure mi lascierebbe?E come mi sentirei se dovesse lasciarmi perché non ho un lavoro?

    Detto questo,hai centrato un punto cruciale:ha l autostima sotto I piedi.
    Ed è proprio qui che dovresti sostenerlo, aiutarlo a risollevarsi.
    Ben più importante, anzi di vitale importanza per lui, e per il vostro matrimonio, di qualsiasi compartecipazione materiale. Non trovi?

    Immagina come possa sentirsi lui a non essere in grado quantomeno di far fronte alle spese.Cadere in depressione, sentirsi un fallito, col conseguente mandare a puttane il vostro matrimonio…è un attimo.

    È la reciprocità che tiene assieme due persone. Oggi va male a me e tu ci sei ;e viceversa.

    Ovvio,il discorso cambia se lui…si culla.
    Assicurati di…

  3. 3
    Stella del mattino -

    Intanto grazie per la risposta, ho proprio bisogno del confronto.
    @Deluso58: no, onestamente non sapevo che la sua situazione finanziaria fosse così, sapevo che aveva rate di Equitalia da pagare ma pensavo avesse qualcosa sul conto, siamo stati sciocchi a non parlare apertamente della situazione finanziaria prima del matrimonio, non mi era stato detto apertamente che non sarebbe stato in grado neppure di dividere l’affitto, altrimenti almeno psicologicamente sarei arrivata preparata. Certo che ci siamo sposati per amore, non ambivo al matrimonio ma se l’ho fatto è solo ed esclusivamente perché lo amo e lui ama moltissimo me. La separazione è fuori questione, siamo entrambi credenti e il matrimonio è un vincolo sacro.
    @Stefano 83: la seconda domanda me la sono posta anche io e so che lui non mi farebbe pesare un centesimo, dice che vorrebbe mantenermi e farmi fare la regina se potesse, mi ama molto e so che soffre. Io cmq non gli rifaccio nulla, mi sono sfogata qui. Grazie

  4. 4
    alisee -

    Sapevi com’era e hai fatto questa scelta,
    classica sindrome della crocerossina.
    Il problema soldi rovina molti matrimoni
    e convivenze.
    L’errore è stato di partenza,
    ora il coronavirus toglie i contorni e mette in luce la realtà delle persone.
    Non è che sia obbligatorio essere liberi professionisti, va bene un lavoro anche da dipendente, anche se il momento è pessimo
    per trovarlo.

  5. 5
    Esther -

    Stella, senza di lui saresti felice? Riusciresti a tornare alla tua vita di prima come se nulla fosse? Meno male che non avete figli. Che dirti? Hai scelto di non restare zitella. E hai scelto lui pur di non restare tale. Ora ce l hai. Era un matrimonio per fare curriculum? Se si, puoi lasciarlo. Se era per farti una famiglia con lui, allora tienititelo. Se lo perdi ora, potresti perderlo per sempre. Ciao.

  6. 6
    Yog -

    Ho letto due volte la tua lettera, cara stella del mattino.
    Dopo lunga meditazione, ti esterno il mio parere professorale: secondo me, con un tale profilo psicologico, hai fatto una cazzata enorme a sposarti.
    Con 1500 € (abitando in casa di proprietà) te la potevi spassare alla grande senza rotture di palle e senza dover sopportare TUTTI I SANTISSIMI GIORNI la vista di uno che non riesce a mettere insieme il pranzo con la cena.
    Un errore madornale, dunque, anche se la mia è un’opinione e basta.
    Ponici rimedio, cerca di recuperare il benessere ahimè perduto, dimentica gli 8000 o lasciali a quelli come Messner, e la prossima volta impara PRIMA a fare i conti in tasca a chi ti sposi.

  7. 7
    Angwhy -

    Regola numero uno: i soldi vanno dove gia ci sono.
    tuo marito non ne avrà mai nemmeno se vincesse al superenalotto,sappilo (forse era meglio prima)

  8. 8
    Bohemien82 -

    E si proprio di amore si tratta, come no…. se invece fossi tu senza il becco di un quattrino ragioneresti allo stesso modo? Dubito…perché é normale che un uomo provveda alla sua donna no? D’altra parte quante donne ci sono che sposano un disoccupato? Forse solo tu.. e quanti uomini che sposano una disoccupata? Forse un bel pò più di un 50%. Si dice che se c’è l’amore i soldi non contano. A patto che non siano i soldi della donna…..

  9. 9
    Stella del mattino -

    Speravo in risposte meno acide,anche sa dal mio sfogo si potesse dedurre che sono una stronza, beh non lo sono. Non mi sono sposata per non restare zitella, Esther cara,perché se avete letto bene ho chiarito che il matrimonio non è mai stata la mia priorità, altrimenti lo avrei fatto molto prima. Mi sono sposata per amore e NON HO NESSUNA INTENZIONE DI SEPARARMI. Mi sarebbero serviti consigli da chi è sposato e mi fa comprendere esattamente che il matrimonio è anche questo, esserci nelle difficoltà e supportarsi reciprocamente. Diciamo che genericamente nella coppia è l’uomo che guadagna di più e lui ora è nella merda, lo devo accettare, ma non è un fallito, soldi ne ha avuti e tornerà ad averne, credo che la questione economica abbia risvolti più psicologico che pratici e che abbia a che fare con i diritti, doveri di un matrimonio a cui mi devo abituare, essendo stata single tanto a lungo. Riflettero’ su questo,@stefano83 è quello che mi ha dato spunti maggiori di riflessione…

  10. 10
    Germinga -

    ciao Stella, voglio risponderti cosí: Ascolta la canzone “Te lo faccio vedere chi sono io” di Piero Ciampi, troverai le risposte lí.

    Scherzia a parte, mi spiace che purtroppo i soldi a volte si mettano di mezzo alle coppie, ma é inevitabile.

    Ad ogni modo il consiglio che io sento di darti é, ok all’omore, ma tieni d’occhio le spese, perché l’amore o il matrimonio possono sempre finire, con piú o meno spese.

    Digli di rimboccarsi le maniche, forse cambiare lavoro? Spronalo e assecondalo, ma non con aggressivitá o cattiveria se no lo paralizzi.

    Aiutalo a imboccare la strada giusta, poi se si adagia e tu accumoli le spese, non dargli soldi e vedi che fa.

    Saluti

Pagine: 1 2 3 5

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili