Salta i links e vai al contenuto

Mancanza di esperienze con il sesso opposto

Lettere scritte dall'autore  Erode

Salve, sono un ragazzo di 23 anni e come dice il titolo ho difficoltà ad instaurare un rapporto con una ragazza qualsiasi. La situazione sembra quella che avete visto già parecchie volte in questo e altri forum ma in realtà è un po’ particolare. In questo genere di topic ci si lamenta spesso di non aver mai baciato o di non aver mai fatto sesso…bhè non è il mio caso. Inizio a dire che fino a 17 anni non ero interessato alle ragazze in quanto ero appassionato di altre cose e non sentivo nè il bisogno fisico nè altro. Dai 17 ai 21 ho avuto qualche contatto con qualche ragazza, ne ho baciate alcune, ne ho rifiutate un paio (di cui una mi pento tutt’ora) e sono stato respinto da altre. Insomma è andata sempre male alla fine però (tranne in un caso) non ho mai sentito il peso di questi fallimenti. A 21 ho iniziato l’università e purtroppo per la mia “secchiaggine” sono stato sempre chiuso in casa il primo anno, nella prima parte del secondo anno invece ho dato libero sfogo alla mia voglia di girare l’Italia per concerti e ho avuto qualche esperienza(sesso orale con una ragazza e un rapporto completo con una donna di circa 45 anni) ma alla fine niente di serio. Successivamente mi sono promesso di godere al meglio l’anno e mezzo mancante nella città universitaria ma puntualmente è arrivata questa situazione del Covid che mi ha costretto a tornare nel mio paesino sperduto. Durante la prima quarantena (Marzo-Giugno) ho iniziato a fare un bilancio della mia vita che volevo posticipare una volta finiti i primi 3 anni di università ma che per forza di cose ho dovuto anticipare in quanto l’università oramai è come se l’avessi finita in quanto ho perso il secondo semestre del II anno ed il I di quest’anno nella mia zona e per di più quando tornerò a frequentare per l’ultima parte da Gennaio dovrò ritornare a fare il “secchione” per laurearmi al più presto. Il mio bilancio comunque risulta totalmente in negativo per quanto riguarda le mie esperienze sentimentali, visto che sono a zero. Per quelle sessuali bhè…diciamo che non mi sono fatto scrupoli visto che da quando ho 19 anni frequento escort(ho avuto la mia prima volta con una di loro), all’inizio era una cosa che facevo di rado ma mano a mano, visti i pessimi risultati con le ragazze “normali” ho intensificato. La cosa che purtroppo mi crea difficoltà è relazionarmi con le ragazze in quanto non so come avvicinarmi a loro, gli unici ambienti in cui mi trovo a mio agio sono internet ed i concerti della mia musica preferita che però dalle mie parti sono praticamente inesistenti (sono più presenti al Nord Italia e all’estero) e con il Covid comunque ora come ora non li fanno nemmeno lì. Altra pecca è che non ho mai avuto un’amica, quindi ho difficoltà sia a comprendere il mondo femminile sia a conoscere nuove ragazze anche perchè i miei amici hanno più o meno tutti lo stesso problema. Evito l’approccio a freddo perchè non so cosa dire ad una persona che non conosco, ci metto tempo poi ad aprirmi a nuove conoscenze. A questo si aggiunge che con le ragazze che non mi interessano a cui so però che posso piacere mi comporto in maniera troppo diretta in quanto anche se le perdessi non me ne fregherebbe nulla ma con quelle che mi piacciono risulto invece troppo timido. Questa timidezza è dovuta alla mancanza di esperienza, sono impacciato, questo è dettato dal fatto che non ho un background che mi permette di essere sicuro di me stesso e dei miei mezzi e di questo le ragazze se ne accorgono subito. So che dovrei stare calmo, non andare nel pallone e avere pazienza ma…sono stanco. Stanco di stare dietro a loro, di non essere ricambiato e di perdere tempo. Sto davvero pensando di rinunciare al genere femminile in termini sentimentali, naturalmente la colpa è per lo più per come sono fatto io e per la mia incapacità ma in realtà pensandoci bene..forse non ho nemmeno bisogno di una relazione. La realtà è che io vedo nella relazione solo la possibilità di fare più sesso (e magari non pagando)e poco più. Sì vabbè c’è molto altro ma quell’altro lo posso rimpiazzare alla grande con i miei interessi che sono lo sport, l’attività fisica in generale, la mia musica di cui sono un grande appassionato e per la quale dal prossimo anno inizierò a viaggiare anche all’estero oltre che in Italia (purtroppo il tutto rigorosamente da solo), insomma di cose ne ho da fare, la mia vita non è vuota e per questo se dovesse arrivare una ragazza deve avere qualche passione in comune con me altrimenti… risulterà una palla al piede… anche dal punto di vista dei doveri sono a bomba, ora come ora ho 2 lavori (o meglio 1 e mezzo), studio, so già cosa fare nella vita più o meno, ho un piano A ed un piano B che comunque sia non è nemmeno male, per quanto riguarda i guadagni è anche meglio dell’A , adesso (fino a Dicembre) vivo anche da solo, non ho nemmeno tempo di provarci con le ragazze se non online. In fin dei conti il terreno da recuperare è troppo con le ragazze/donne e gli anni passano, l’unica cosa che davvero mi sconforta è vedere ragazzini e coetanei che se la spassano sessualmente provando di tutto e di più, io invece devo pagare cifre esorbitanti purtroppo per fare sesso (comunque con ragazze/donne bellissime e devo dire anche simpatiche a volte) e anche con ciò non ho una vita sessuale intensamente regolare (per quella ci vorrebbe uno stipendio intero a parte). La mia ragazza ideale dovrebbe essere quanto meno carina (specie fisicamente) ed avere un interesse comune con me, ah e magari non essere altezzosa caratterialmente. L’essere carina lo esigo perchè non sono brutto, anzi sono alto 183 cm e faccio sport da 14 anni (ho fatto sia sport di squadra che individuali), di conseguenza ho un bel fisico, di viso posso piacere o non piacere ma di certo non sono brutto, l’unico problema è che per cause genetiche ultimamente devo sempre rasarmi a zero. Tornando al mio problema ho parlato con una psicologa di questo e mi ha detto che devo rivedere i miei obiettivi ed essere meno esigente..ma abbassare l’asticella per me significa aver perso e se non posso raggiungere ciò che mi sono prefissato rinuncio, sono uno da o tutto o niente, non ha senso accontentarsi per me.. Sono davvero amareggiato solo per come gira il mondo rispetto a me, gli altri(e le altre) vanno a tremila in questo campo, scopamicizie, passaggi da una relazione all’altra, scopamicizie e relazioni nello stesso periodo, insomma di tutto e di più. Certo con tutti i contro poi che io non riuscirei nemmeno minimamente ad affrontare (litigi, tradimenti e rotture di scatole varie) che forse sono anch’essi causa di blocco nel mio non impegno. Le relazioni tanto tra gli essere umani oggi per me valgono poco, qualcuno mi darà torto ma guardando la situazione fuori chi me lo fa fare di rovinarmi per una ragazza. In tutte le relazioni dei miei amici ho visto sempre comportamenti e/o modi di fare che non sopporto, sia degli amici stessi che delle loro partner o ex. Chi diventa succube, chi non può uscire senza l’altro, chi al contrario è costretto ad uscire in posti del cavolo solo per farla contenta ecc. Oltre a questo poi sono anche una persona sensibile e non avendo esperienza in merito sarei anche più condizionato, per esempio se io scoprissi che una mia eventuale ragazza mi avrebbe tradito più e più volte nel periodo in cui stava insieme a me, molto probabilmente potrei esplodere e…mandarla al pronto soccorso. Ormai mi sono abituato alla vita da single e “sradicarmi” sarebbe molto difficile. Insomma già leggendo avrete già capito la mia confusione in questo campo e per questo vi pongo i seguenti quesiti:
1) Per come sono fatto io e per come è la mia situazione forse non è meglio che rinunci alle ragazze/donne?
2) Avendo molti soldi in futuro è possibile vivere una vita alla grande anche senza amore, viaggiando e implementando sempre più i propri interessi?
3)Altri consigli? Pareri? Insulti?
N.B. Non dite che non ho fatto esperienza con le ragazze perchè ho pensato ad andare ad escort perchè ho sempre distinto i 2 mondi.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Mancanza di esperienze con il sesso opposto

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria:   - Amore - Me Stesso - Sesso

6 commenti

  1. 1
    Yog -

    Se non te l’hanno detto, ti avviso che le università sono aperte e funzionano normalmente, magari dai un colpo di telefono in facoltà.
    Per il resto continua la tua vita così, non “sradicarti” da te stesso, se sei nato quadro di sicuro non muori tondo.
    Certo che a forza di concerti (dove i virtuosismi orali non sono solo canori, se ben capisco) e di gite a Villach la faccenda ti viene a costare parecchio, ma non ne farei un dramma anche perché vieni in contatto con lingue e culture diverse e, aprendo il portafoglio, si apre anche la mente.

  2. 2
    white knight -

    Ciao, risponderò ai tuoi quesiti sperando di esserti d’aiuto:
    1)No non rinunciare. Però non morirci dietro. Secondo me fai bene a porti certi problemi e quesiti al fine di migliorarti, poich essi non nascono dal nulla ma da un disagio che devi mettere a tacere (e nel frattempo godi dei benefici delle escort, così il tuo automiglioramento risulta inframmezzato da “piacevoli pause” 😉 fai bene);
    2)Sì, anche se comunque l’amore va vissuto. Non è detto che per questo tu debba trovarti “la donna della vita”, ma puoi al limite vivere di molte avventure e cercare in esse pezzetti d’amore. Molte volte ne trovi di più così che con una relzaione chilometrica;
    3)La meccanica di una donna “normale” e di una escort è la stessa: la prima ti fa pagare in diversi campi (esistenziale, sociale, affettivo, economico, ecc), la seconda soltanto in campo economico. E alla fine tu da loro vuoi la stessa cosa, nel primo caso farcita di zuccherini nel secondo caso invece per quello che è.

  3. 3
    Bottex -

    Come capisci anche tu, bisogna distinguere i 2 casi. Se è solo il sesso che interessa, meglio andare a escort. Per trovare una compagna con cui condividere esperienze e costruire qualcosa insieme bisogna invece pazientare parecchio, perché non è facile, specie oggigiorno. Tu ti sei poi dato altre priorità, ovvero lo studio e il lavoro e sinceramente, visto il periodo, credo che tu stia facendo una buona scelta. Vero anche che il Covid ti ha un po’ fregato, ma questo vale per tutti.
    Comunque hai 23 anni, tempo ne hai ancora da vendere, non preoccuparti troppo. Continua pure a cercare una compagna con cui condividere quello che vuoi, rifiutando le relazioni di convenienza. Sono d’accordissimo con te sul fatto che non convengano, meglio le escort piuttosto. Per quanto riguarda la risposta alle tue domande però, soprattutto la seconda, devi trovarle da solo, perché dipendono dalla personalità di ciascuno. Ciò che va bene per uno, non è detto che vada bene per altri. Saluti.

  4. 4
    Captain+Rhodes -

    Secondo me non hai ben chiaro quel che vuoi. Fai chiarezza sul tuo approccio alla vita, io vedo solo molta confusione.

  5. 5
    Erode -

    Per @Yog e @white knight so che le università sono aperte ma siccome le lezioni in aula sono praticamente identiche a quelle online ho deciso io di rimanere qui e lavorare, ma il problema è che invece di ammucchiare soldi ne sto spendendo molti in escort…
    Per @Bottex al momento sono interessato solo al sesso ma il fatto è che se un giorno mi decidessi di cambiare rotta non avrò le basi e le abilità sociali per creare un rapporto con una ragazza in quanto totalmente(o quasi) inesperto nel campo, la verità è che non ho mai portato a letto una ragazza, anche l’evento con la 45enne è stata lei a spingere e sinceramente io non ricordo nemmeno molto della serata…il rischio/paura è di ritrovarsi a 27-30 anni ed essere un bamboccio da questo punto di vista ed avere a che fare con ragazze anche di 22 anni con esperienza da vendere rispetto a me, in quel caso l’unica prospettiva è cercare all’estero ma non so nemmeno come..
    Per @Captain.. non ho chiaro solo come uscire da questa…

  6. 6
    Bottex -

    Allora quello che mi sento di consigliarti Erode è di lasciar stare per un po’ le escort e provare a cercare una ragazza seria. Questo perché, come hai capito anche tu, una ragazza con cui costruire un futuro, dopo i 30 diventa sempre più difficile trovarla. Quindi, anche se al momento non ti interessa troppo, se non ti vuoi precludere questa possibilità, è meglio che inizi a fare le tue esperienze. Solo, stai attento a non incappare nelle cosiddette “relazioni di convenienza”, che danno solo stress. Una escort al contrario, potrai trovarla per tutta la vita, quindi è una possibilità a cui potrai sempre ritornare, nel caso non fossi soddisfatto o ti andasse male. Ad ogni modo, la decisione ultima spetta a te. Le straniere io al tuo posto le lascerei stare, difficilmente le relazioni con loro vanno a buon fine. Saluti.

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili