Salta i links e vai al contenuto

Quello che manca è la passione

  

Ciao a tutti,
è la prima volta che scrivo. Sono una donna adulta, e ho un compagno da più di un anno. Per farla breve, quello che manca – ed è sempre mancato – nella nostra storia, è la passione.
Purtroppo vengo da un passato da donna molto amata e desiderata. Ho avuto storie incredibilmente potenti dal punto di vista emotivo e sessuale, ed ho sempre pensato che quella era la normalità. Come tutti noi, ho avuto momenti di solitudine o di freddezza con i miei compagni, ma mai niente di duraturo, momenti ciclici assolutamente comprensibili.
Il mio attuale compagno, invece, non sembra proprio interessato al sesso. Non è molto dotato e questo, se da un lato mi pesa, dall’altro ho imparato a conviverci e adesso non ha più importanza. Un altro problema è che non ha fantasia a letto, sembra che non abbia mai voglia, a volte mi avvicino e lui mi allontana con imbarazzo. E’ umiliante. Non sono una donna molto bella, ma sicuramente sono gradevole. Il suo comportamento però, mi fa sentire orribile e poco desiderata. Facciamo l’amore circa una volta ogni 10 giorni.
La sera passa ore a fare altro (non dico cosa per non farmi riconoscere, ha semplicemente degli interessi vari, anche se un po’ infantili) e poi quando viene a letto si addormenta immediatamente. Il sesso allegro e sano di cui ho avuto esperienza ormai molto tempo fa, mi manca terribilmente.
Ho provato a parlargliene, ma lui ogni volta mi dà una spiegazione diversa. A volte mi sembrano scuse. E’ come un bambino, non so spiegarlo meglio.
So perfettamente che dovrei provare a farmi desiderare: uscire di più, coltivarmi altri interessi, curare il mio aspetto fisico. Ma in passato non ne ho mai avuto bisogno. I miei compagni mi desideravano a prescindere, ed ero abituata a fare tutto insieme al mio lui, a condividere momenti, a fare l’amore spesso e volentieri. Non voglio fare giochetti per avere il suo interesse. Mi sembra stupido. Ed è faticoso. Una finzione.
A volte, mentre dorme, mi masturbo. Altrimenti penso troppo alla mia situazione, e non dormo.
Non so se lasciarlo, ma si può lasciare un uomo per colpa del sesso?

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

8 commenti a

Quello che manca è la passione

  1. 1
    verdebottiglia -

    Qua non si parla di sesso. Si parla di passione, di complicità, di feeling. Se una donna come te è costretta a farne a meno, si spegne, trova la depressione. Mia cara, hai capito molto bene qual’è il vero sale della vita. E hai azzeccato il modo giusto in cui vivere i legami. Perchè metterti in dubbio per un uomo “morto”? Avete temperamenti e modus vivendi troppo diversi. Fai benissimo a evitare tattiche, perchè non servirebbero a niente, se non a umiliarti ulteriormente. Un uomo del genere è disattento per sua natura. Che dirti a questo punto? Se ce la fai tronca la relazione. Non vedo perchè una donna con una tale voglia di gioia e piacere, debba invecchiare precocemente nell’animo. Tanti cari auguri!

  2. 2
    Lorenzo -

    un uomo che non ti desidera o non ti ama o è dell’altra sponda, fidati. Non vergognarti a desiderare la passione con il tuo lui, forse ha lui problemi con il sesso ma se manco li vuole affrontare con te allora non è abbastanza maturo per stare con una donna, puoi provare a vedere se vuole andare da uno psicologo o potete provare ad andarci insieme se lui si disinteressa dei tuoi bisogni senza neanche tentare di venirti incontro avrete problemi anche in altre cose e sarai sempre più frustrata. O risolvete o vi mollate.

  3. 3
    Joshua -

    Mah… voglio fare l’avvocato del diavolo…
    Non è che hai già messo gli occhi su un bel ragazzone più giovane? Qualcuno che ti ha riattizzato il fuoco sacro?
    Magari qualcuno per cui sentire di nuovo le “farfalle nello stomaco” (e il “bagnato nelle mutande”)?
    Però qualcuno ancora troppo lontano, troppo incerto, e quindi è meglio continuare a stare attaccati al ramo sicuro prima di balzare verso quello o difficile da raggiungere o troppo instabile?
    In tutto questo naturalmente quale cosa migliore che liberarsi la coscienza e iniziare a dare la colpa a lui?
    A chi pensi mentre ti masturbi? Al tuo compagno? O a qualcun altro?
    Nel secondo caso non è la sua attrazione verso di te che è finita, ma il tuo amore (ammesso che ne hai provato) verso di lui. Ed allora è il caso che non lo inganni più (e neanche te stessa), prendendoti tutta la responsabilità della tua scelta (unilaterale, a quanto pare)!

  4. 4
    Lana -

    Ciao jole, il fatto che hai scritto in questo forum la dice giá lunga. Come ha detto verdebottiglia, non si tratta solo di sesso, ma molto di piu. Se non sei sposata, se non ci sono figli, se ti senti ogni giorno piu frustrata, lascialo senza rimorsi. Ora non ti sembra, e tutto puo sembrare difficoltoso ma Ti farai solo del bene.

  5. 5
    Crank -

    Te lo dico in 3 parole : non ti ama.Inutile che stai tanto a girarla come ti pare,lui non ti ama,punto e basta.
    “So perfettamente che dovrei provare a farmi desiderare: uscire di più, coltivarmi altri interessi, curare il mio aspetto fisico. Ma in passato non ne ho mai avuto bisogno. I miei compagni mi desideravano a prescindere”. E allora ? Cosa vuol dire ? I tuoi compagni sono i tuoi compagni,lui e’ una persona diversa. Mi sembri la mia ex : aveva 0 interessi,non aveva neanche un amica,nulla di nulla,era solo una donna di bell’aspetto che man mano che la nostra storia ha cominciato ad andare in crisi si e’ lasciata andare anche in quello. E io ho trovato un altra donna. Non stare a farti tanti giri mentali : tu non lo ami e lui non ama te,siete semplicemente incompatibili. Si puo’ lasciare un uomo per colpa del sesso dici ? Pensi che il sesso sia solo sesso fine a se stesso ? Quando la coppia e’ sana il sesso e’ una componente importantissima e normale che CI DEVE ESSERE.

  6. 6
    maria grazia -

    jole
    ho letto attentamente la tua lettera e ne ho tratto le seguenti conclusioni: a prescindere dal grado di sentimento che questo uomo prova per te, secondo me stai sbagliando a lasciarti andare, a non dare risalto alla tua femminilità e a non renderti un pò “preziosa”. non si tratta di tattiche faticose o di portare una maschera ! in qualsiasi rapporto bisogna metterci un pò di impegno per far funzionare le cose. e tu mi sembri un pò troppo pigra bella mia !… poi cosa significa che con gli altri è andata bene ? gli uomini, anzi le persone, mica sono tutte uguali ! si vede che con quest’ uomo devi cambiare modus operandi per avere “certe” attenzioni, o potrebbe essere che per lui il sesso non sia così importante. che ci crediate o no al mondo esistono persone ( sia uomini che donne ) non interessati al sesso in una relazione ! ma per il resto sono persone normalissime, come tutte le altre. solo che da un punto di vista fisico si rapportano in modo differente rispetto a tutti gli altri. io cercherei innanzitutto di capire se il tuo lui appartiene a questa categoria. se non vi appartiene, devi cercare di capire i sentimenti che prova per te. se capisci che non è proprio innamorato, non puoi fare altro che allontanarti, ma se così non fosse, allora devi cercare di cambiare qualcosa NEL TUO modo di fare. perchè è chiaro che così facendo non ti sta portando a nulla ! in bocca al lupo e facci sapere….

  7. 7
    cki -

    Scrivo anch’io perché penso di poter dire qualcosa a questo proposito.

    Sono un uomo maturo affetto dalla nascita da una malattia rara che non gli permette di avere dei rapporti sessuali soddisfacenti con la propria compagna e da qui il calo del desiderio. Questa disfunzione la conosco sin dall’adolescenza e purtroppo a nulla sono valse le cure ormonali in centri medici specializzati per portare l’equilibrio.

    Da qui quindi il mio rifiuto di instaurare qualsiasi rapporto duraturo e stabile con l’altro sesso sebbene sia una persona affermata nel mio lavoro, piacevole e per certi versi anche attraente.
    Ho scritto volutamente “rifiuto” perché se in cuor mio avrei sempre desiderato avere una compagna con me, purtroppo mi rendevo conto che la mia anormalità avrebbe procurato senz’altro sofferenza all’altra persona.
    Nel corso degli anni ho avuto parecchie ragazze che si avvicinavano a me con un certo interesse, ma che purtroppo ho sempre dovuto chiudere anzitempo per evitare poi di farle soffrire come correttamente Jole afferma nella sua lettera.

    Un paio di anni fa la mia “cortina di ferro” dopo tanti anni però è crollata allorché ho conosciuto “lei”: mi piaceva e ci stavo bene assieme. Tuttavia la dinamica del rapporto di Jole e del suo compagno era anche la mia… Ma le cose si sa, non possono durare per molto se non c’è l’intesa e il desiderio sessuale da entrambi e così circa 5 mesi fa mi lascia improvvisamente senza alcuna spiegazione non facendosi mai più sentire…
    La mia prostrazione ed il dolore è stato immenso e ad oggi sto cercando di farmene una ragione perché é stata la prima persona con cui mi sono aperto completamente e ho amato veramente, ma evidentemente non è bastato.
    So che ha un altro e da quanto ho capito è finalmente soddisfatta in tutto.

    Questo per dire a Jole che la capisco perfettamente, ma talvolta è necessario il dialogo aperto e franco: cosa che purtroppo con la mia “lei” non è mai avvenuto completamente.
    Molti dei commenti qui ti hanno detto che faresti bene a lasciarlo: probabilmente avranno ragione. Ma… Prima di farlo, mi permetto di esortarti – se provi Amore verso di lui – cerca di parlarne con la massima trasparenza e apertura mentale per stimolarlo ad uscire dal suo stato.

    Poi se ci tieni veramente a lui, sono certo che le cose si possono sempre risolvere assieme.

  8. 8
    jack -

    scrivo perchè è la mia stessa situazione..identica..solo che io sono l’uomo in questione..la evito,facciamo l’amore pochissimo sempre perchè mi rifiuto…si io mi rifiuto ma non perchè sono gay o cose del genre,anzi,per me il sesso è importantissimo e nelle vecchie storie c’era un intesa perfetta lo facevamo ogni giorno ed ero sempre io a cercarlo di fare..e quindi? io ne ho parlato con lei dicendole che con lei non mi eccito abbastanza,lei ovviamente è distrutta..mi dispiacerebbe lasciarla perchè è una ragazza dolce sensibile perfetta…ma il sesso è il 50 % di un rapporto..a me manca tantissimo non farlo,ma mi viene spontaneo allontanarla..forse non la amo più…

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili