Salta i links e vai al contenuto

Ma ne sono innamorato?

Lettere scritte dall'autore  

Ci conosciamo ormai da diversi anni, solo da un paio di anni, da quando abbiamo legato di più, ho cominciato a  provare una forte attrazione verso di lei che in qualche modo lei percepiva e non respingeva e (forse?) ricambiava. Però fino a cinque mesi fa io avevo una relazione storica finita male e quindi non ho mai capito (o meglio ammesso a me stesso) cosa veramente sentissi per quest’altra persona (quando ancora la mia relazione si trascinava). Ho superato il dolore della separazione (la relazione era agli sgoccioli, ma è stata importante), vorrei stare anche da solo per capire e capirmi meglio, ma quest’altra persona con cui ancora ci sentiamo in amicizia, alla fine mi manca quando non la vedo spesso, la penso di continuo. Dovrei dedurne di esserne (sempre stato) innamorato, però c’è un però, io ne sono fortemente attratto, pur sapendo che nob corrisponde forse al mio ideale di persona (la trovo spesso cinica, si capisce che è una che fa soffrire e se vogliamo, anche dal punto di vista estetico, noto in lei dei difetti, pur essendo una donna molto attenta a curarsi). Quando ero impegnato, mi dicevo che non potevo essermene innamorato anche per queste ragioni. Ora sento di avere pochi alibi con me stesso, perché intanto vedo e “sento” lei e non le altre. Ps: legarmi e sentirmi attratto da persone poco rassicuranti è stata una costante nella mia vita. Che ne pensate? Ne sono innamorato, anche se non la idealizzo?

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

12 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    atteselunghissime -

    Ciao Incerto, mi trovo in una situazione molto simile alla tua. Tu dici “si capisce che è una che fa soffrire “, dipende se è molto presa da te oppure no. Dici ” forse”. Dalle tue parole sembra che lei ti interessi molto, e i dubbi sull’aspetto fisico (a meno che proprio non ti piaccia) sono secondari secondo me. Lo sai anche tu, bisogna considerare molto molto altro. L’unica cosa che mi sento di dirti è, se ne hai la possibilità, di indagare il sentimento dell’altra parte. Provare a immaginare una possibile vita futura insieme. Se credi che avendo lei al fianco la tua vita migliorerebbe… Allora forse non ne sei innamorato ancora, ma hai voglia di innamorarti di lei. Se non ti senti una persona risolta e hai troppi dubbi, resta da solo per un po’…
    Credo di non aver aggiunto nulla di nuovo ma sono molto incerta anche io ultimamente…

  2. 2
    Esther -

    Innamórati della Madonna e risolvi il problema/i! Ci hai mai pensato! È l’Unica Donna che puoi e devi amare! Per il tuo Bene.

  3. 3
    Yog -

    ‘assa perdere, te lo abbiamo già detto, non è che se chiedi la stessa cosa 50 volte la risposta cambia. Lascia stare le femmine, si capisce che non sono cosa per te.

  4. 4
    Incerto -

    Giochiamo all’elastico, come mi allontano (e dopo la fine della mia relazione è accaduto per diversi mesi, perché volevo stare davvero da solo), mi cerca, come mi avvicino, tiene le distanze, il rapporto non evolve, anche perché da parte mia c’è la convinzione che è preferibile oggi così, dato che, come dici tu, è meglio per me restare da solo per un po’. Resta il fatto che però mi manca quando non la vedo (e di fatto in questo periodo io vedo e “sento” lei, più che altre donne) e che la penso spesso. Io, se dovessi pensare ad una vita in futuro con lei, non mi sento ora di fidarmi delle mie sensazioni, perché sono guidate dal cuore e tendo forse ad essere ottimista. Grazie del tuo commento, Atteselunghissime.

  5. 5
    Esther -

    Lei ti cerca per cosa?! In risposta alle tue richieste, e forse, per dirti di starle alla larga!? Ci sta! Una così come la descrivi tu, non credo che ti cerchi per offrirti tutto il suo amore, ma piuttosto per “sfotterti e usarti come punchingball” se tu la provochi con insistenza! Lasciala perdere, è meglio, ma per te visto che ci soffri, da come dici!

  6. 6
    Golem -

    Sei un masochista, ammettilo e rassegnati.

  7. 7
    Solnze -

    Il fatto che lei ti piaccia nonostante qualche difetto fisico è indice di maturità, perché significa che ti stai focalizzando sul carattere e su quello che ti fa provare.

    Sul suo aspetto cinico, forse inconsciamente la percepisci come una persona concreta e questo ti attrae, anche se allo stesso tempo hai paura di non poterla soddisfare a pieno. Credo che i problemi non siano di lei, ma che le insicurezze siano dentro di te. Secondo me devi provarci, ma all’inizio senza troppe aspettative. La prima cosa da fare, però, è lasciarsi alle spalle la vecchia relazione. Essa è finita e i fantasmi del passato non ti devono più tormentare.

  8. 8
    Incerto -

    Grazie Solnze, non so se sia la sua concretezza, forse mi attrae anche perché è una persona che resta misteriosa e io mi interrogo se io non sia legato più al fascino di una conquista difficile che ad un vero sentimento. E sul significato di tutto ciò (che probabilmente cela le insicurezze seguite alla fine del precedente rapporto). Penso in realtà di non essere ancora pronto per una nuova storia. Le ragioni dell’incertezza sui miei sentimenti risiedono anche in quest’impressione. Mi ha fatto riflettere infatti la considerazione fatta da chi ha commentato sopra, secondo cui potrei avere voglia di innamorarmi di lei (pur non essendolo realmente), magari per lasciarmi alle spalle l’ultima relazione.

  9. 9
    atteselunghissime -

    Ciao Incerto,
    tu dici
    “come mi avvicino, tiene le distanze”. Questo secondo me è abbastanza normale se nessuno dei due ha ammesso a se stesso di accettare di essere innamorato o comunque di mostrarsi più fragile. Quindi potrebbe essere considerato un comportamento studiato. Dici ancora “il rapporto non evolve”. Sei sicuro che tu le abbia fatto capire che ci sia in te
    questo desiderio di trasformare il rapporto? Forse dai troppe cose per scontate
    Dovrei aprire un post anche io…che giornate amare…

  10. 10
    Incerto -

    Ciao Atteselunghissime, nel tuo ultimo commento, hai detto la parola magica almeno per me…”mostrarsi più fragili”, perché è questo che lei aveva fatto con me, anche se nel momento in cui potevo solo ascoltare (stavo ancora con l’altra persona), ma allo stesso tempo, proprio per il fatto del suo lasciar cadere ogni maschera, sentivo di legarmi veramente a lei. Ora che siamo tutti e due liberi, siamo entrambi in una fase di stallo paradossalmente (o forse non paradossalmente, perché non siamo in questo momento pronti tutti e due per un rapporto diverso). Hai ragione quando ipotizzi che anche il mio comportamento verso di lei non sia del tutto esplicito, ma venendo fuori da una lunga relazione, io faccio fatica a capire con chiarezza in questo momento cosa sento e per questo resto sulle mie. E lei, magari non si fida di chi è uscito da poco da un altro rapporto. Quel che è certo è che comunque andrà, non mi ci vedo nè mi sento come suo amico, essendone attratto. Racconta la tua storia.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili