Salta i links e vai al contenuto

Litigo con lui perché sua figlia mi tratta male

Lettere scritte dall'autore  
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

71 commenti

Pagine: 1 4 5 6 7 8

  1. 51
    Simona -

    Avevo capito male in ogni caso si rivela lo stesso la tua immaturità, cosa significa ‘IMPORRE’ rispetto? credi che imporre qualcosa a qualcuno sia indice di maturità? a cosa serve che magari loro fanno un buon viso davanti ma ne pensino male dietro? A niente. Le cose vanno lasciate maturare da sole soprattutto perchè dovresti avere prima che l’amore per il tuo compagno, l’amore e il RISPETTO per i tuoi figli, che si dimostra in primis sempre mantenendo il buon esempio ma lasciandoli liberi di essere e esprimere ciò che sono. Per quanto sia improbabile, se accadrà di certo non li tratterò male a mia volta ma comprenderò la loro probabile sofferenza, essendo io stessa figlia di genitori divorziati. Portare in casa altre persone non è come portare in casa un animaletto, bisognerebbe rispettare anche le anime dei già presenti data già l’immaturità che ha portato all’ipotetico divorzio causato dalla scelta di una persona sbagliata per sè

  2. 52
    Chiara -

    Cara Barbara, è trascorso quasi un anno, se la situazione non è cambiata immagino tu stia vivendo delle difficoltà non indifferenti. Devo dire, innanzitutto, che il mio commento pieno d’astio era rivolto più che altro a persone come sisley-68 e troppi altri che nei commenti hanno dimostrato una maturità di gran lunga inferiore ai figli di cui si lamentano. Comunque, adesso la figlia del tuo compagno dovrebbe avere all’incirca tredici anni, è perfettamente normale che le cose siano peggiorate perché è un’età orribile persino per un bambino cresciuto nella famiglia della Mulino Bianco. Anch’io, come Simona – della quale non a caso sottoscrivo ogni parola, spazio e segno di punteggiatura – sono figlia di genitori separati, e ricordo con immenso orrore i miei tredici anni. Per non parlare del fatto che questa ragazzina non viene da una normale famiglia di genitori separati, ma è stata affidata al padre perché la madre faceva/fa uso di sostanze. Riesci a immaginare come si possa sentire? Io no, e di schifezze ne ho vissute un paio. Queste cose si portano dietro per tutta la vita, e se il tuo compagno la vizia è probabilmente perché (a ragione) si sente in colpa. In ogni caso, le cose posso migliorare. Io ho passato i primi anni della mia adolescenza in un’estenuante guerra contro il compagno di mia madre, anche se lui con me s’è sempre comportato bene. Infatti, non so dirti neanch’io come, a un certo punto la situazione è cambiata. Ho iniziato prima a tollerarlo, poi ad affezionarmi, e già verso i 17 anni potevo dire sinceramente di volergli molto bene. Adesso è sicuramente una persona importante per me, pur non essendo in nessun modo accostabile a un genitore. Quindi, fregatene delle questioni di principio e del rispetto, subisci pazientemente e vedrai che questa lunga e brutta fase passerà. A maggior ragione se tu e il tuo compagno vi volete bene e vi sostenete l’un altro mostrando a questa ragazzina ferita un esempio di famiglia stabile. E’ dura, ma tu devi esserlo di più.

  3. 53
    Chiara -

    Su quello che ha detto Tizzi, nemmeno mi pronuncio, Simona è stata già abbastanza chiara. Ribadisco solo che è il caso di stare attentissimi quando si giudicano i bambini che vivono delle situazioni familiari scombinate, perché i danni che i genitori possono fare ai figli senza nemmeno accorgersi e nella maggior parte dei casi senza volerlo sono pressoché infiniti e irreparabili. Una persona che ha vissuto determinate esperienze di forte instabilità familiare resterà per sempre una persona scombinata e farà una fatica del diavolo a metter su e, soprattutto, tenere in piedi a sua volta una famiglia normale (con tutto il relativismo del concetto). Poi il rapporto che lega un genitore a suo figlio dovrebbe essere per natura il più forte in assoluto e andare al di là del bene e del male, dunque un uomo (o donna) che lo trascura è qualcuno di cui io diffiderei per principio e con il quale mai e poi mai sceglierei di condividere la mia vita.

  4. 54
    Tizzi -

    Simona continui a non capire ..i miei figli portano rispetto a me e al mio compagno che non è il padre ..mentre i figli del mio compagno a me no perché sono dei viziati ..io gli ho imposto che lo dovevano accettare all inizio perché lo amavo e lo dovevano rispettare anche se non era il padre .perche all inizio si è un po’ strani a vedere un altro uomo vicino alla mamma ..hai capito ora ..a calci in culo i figli che non hanno rispetto del prossimo

  5. 55
    Simona -

    Chiara se fossi un uomo ti sposerei ahah! Per Tiziana, si ho capito ciò che intendvei =) ma forse non sono riuscita io a farti capire cosa voglio dire..in ogni caso i ‘figli’ mettiamo anche fino ai 25 anni, sono individui in formazione che reagiscono solo a ciò che li circonda prendendo a modello di comportamento ciò che vedono maggiormente, quindi come genitore si ha la responsabilità e l’impegno (ma dovrebbe essere una cosa spontanea) di mostrarsi quell’esempio vivente di centratezza, saggezza, equilibrio in se stessi su cui loro poi potranno modellarsi, cioè una personadi conseguenza serena, comprensiva, sensibile (cosa che difficilmente è realizzabile perchè il genitore manca poco che sia più immaturo del figlio, che poveretto è costretto a cercarsi con fatica modelli di riferimento o autoinventarseli)Quindi con la tua affermazione ‘calci nel culo ai figli che non protano rispetto’ dimostri di non avere la concezione del processo di formazione che i figli stanno attraversando, solo uno specchio del mondo che li circonda, se avesso esempio di rispetto (degli altri verso di loro) e di amore (degli altri verso di loro) lo metterebbero in pratica a loro volta. Evidentemente se si comportano in un modo ‘irrispettoso’ è perchè a loro stessi non è stato dato il rispetto, e perchè loro dovrebbero fare i ‘madre teresa di calcutta’ se gli altri possono comportarsi irrispettosamente verso di loro senza curarsi dei loro sentimenti? Semmai è l’adulto che deve dare il buon esempio, si spera. Ti ho detto e mi ripeto, che non ha senso ‘aver imposto ai tuoi figli che rispettassero il tuo uomo’ è una cosa priva di senso capisci? il rispetto non si impone, si conquista. Magari davanti sorridono e dietro lo mandano a quel paese, e a cosa serve? E dimostri di non avere proprio sensibilità nei loro confronti, di non preoccuparti dei loro sentimenti volendo imporre qualcosa forzatamente, e se loro avessero sofefrto per questa entrata nella loro vita del tuo uomo? a te non te ne ferga niente, ti sei rifatta la tua vita e se a loro non sta bene se ne vadano a cagare vero? Mh una madre esemplare :)Spero tu ora abbia capito, ciao, Simona

  6. 56
    tizzy -

    Ma simona parlo arabo ..e che cavolo ..I miei figli non hanno nessun problema lo vuoi capire …a calci in culo avrei preso i figli del mio compagno che non mi portano rispetto e che cazzo. mille commenti e continui a sbagliare …I miei figli sono educati e lo rispettano anke se non è il padre ..capisci oppure questa volta scrivi un libro .il suoi figli sono maleducati con me .eppure il loro babboa aveva un altra relazione prima essendo separato da tantissimi anni …25 anni c’è li ha mio figlio ed è molto educato è pure il mio miglior amico oltre che figlio …mi amano i miei figli perché li ho cresciuti sola .certo che lo devono rispettare lui i comporta bene …ah lo devo trattare male secondo te ..cioè lui mi ama e io lo amo che cosa dici ..certo che gli devo dire di rispettarlo che non voglio che lo trattano male …ma tu sei fuori di testa ..forse parli così perché non ci sei dentro …

  7. 57
    tizzy -

    Simona capiti a te come la ragazza di rifare ti una vita e che i figli del tuo compagno ti trattino di merda vediamo come stai e parli così ..

  8. 58
    Simona -

    Mi sa che sei te che non riesci proprio a capire cosa sto cercando di dirti ahah! E innanzitutto nota la differenza tra il tuo tono astioso e il mio tono tranquillo per vedere chi delle due è più assennata.. cmq XD ho capito la situazione! che i tuoi figli portano rispetto al tuo uomo ma i figli del tuo uomo non a te! e io ti ho semplicemente detto che 1 se i tuoi figli non portassero rispetto al tuo uomo non sarebbe compito tuo dirgli di portargli rispetto perchè il rispetto si conquista e non si ordina, tant’è che non servirebbe a niente che gli sorridessero facendo buon viso a cattivo gioco per poi maledirlo dietro, mi comprendi? Se i figli del tuo compagno non ti rispettano nondeve essere affare tuo, te vai avanti per la tua strada e sii gentile, probabilmente stanno soffrendo e tu dvei solo accettare questa cosa, così come se il tuo compagno non dice loro nulla fa bene, perlomeno è maturo in questo e li lascia fare. Tu preoccupati solo di te stessa e non di ciò che fanno gli altri, abbi comprensione. E ti rispiego per la secona volta che se capitasse a me la tua situazione io farei esattamente così, li capirei semplicemente, il loro malumore comunque non potrebbe influenzarmi in alcun modo perchè io prendo la gioia da me stessa e non cerco di prenderla dall’esterno, anzi cerco di irradiarla semmai 🙂 mi hai capito adesso? chi cerca conflitti è solo perchè non è in pace con se stesso

  9. 59
    tizzy -

    Quindi la figlia del compagno della rumena fa bene secondo te a trattarla male e lui non dirle niente ? Cioè dobbiamo essere sicuri dei figli dei nostri compagni ma che cavolo dici …ma tu sei pazza ..io non mi faccio trattare male da ki io tratto bene..loro non soffrono perché prima di me ne ha avuto altre …I miei figli lo vogliono troppo bene e lui uguale vanno d’accordo …fai funzionare il cervello e non fare la finta Buona che se fosse capitato a te non dire che saresti stata buona e gentile quando vedi che ti tratta male e il padre sta zitto solo xke e il figlio …ma tu ho ragione io non capisci una minkia …la rumena soffre e tu dici che deve essere sempre gentile con ki la fa soffrire ma sei scema…il padre deve far portare rispetto alla sua donna anke se non sono sua mamma …I figli si sposano e rimango la rumena e tante come me ….

  10. 60
    tizzy -

    Mirella vedi come la pensano ..non ppossono esserti d aiuto loro non ci sono in mezzo ..quindi risolvi lo da sola ..sennò gi condizionano ancora di più che sei cattiva come dice la figlia del tuo compagno ..

Pagine: 1 4 5 6 7 8

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili