Salta i links e vai al contenuto

Lei ha scelto il suo ragazzo: le ho detto di amarla

Lettere scritte dall'autore  

Buongiorno a tutti. Non avrei mai creduto che mi sarei trovato a scrivere qui, ma ormai parlarne con gente che non conosco è l’unica cosa che può aiutarmi, spero voi possiate darmi una mano! Sono l’amante di una ragazza, che chiameremo L. Ci siamo conosciuti all’Università (siamo due ragazzi giovani) in una maniera molto particolare e bella, io sapevo comunque fosse fidanzata. Nonostante lei mi abbia in un primo momento rifiutato forzandosi, mi ha conunque scritto su Facebook e poi io su Instagram successivamente. E si vedeva subito che c’era una chimica fortissima, parlammo fino alle 5 di mattina la prima volta. Non mi diede il suo numero, preferì tenere nascosta questa storia a quell’altro. La situazione va avanti da due mesi, e spesso parliamo di questa situazione. Da ciò che so io, loro non vanno a letto da tantissimi mesi perchè “per lui queste cose non contano”, e nonostante questo per il momento ha preferito non venirci nemmeno con me per non sentirsi “doppiamente in colpa”. Lui è di Torino, ma quest’estate si è trasferito qui per lei e i problemi tra loro sono nati proprio da quando lui si è trasferito, quindi molto prima di conoscermi (ci siamo conosciuti a Dicembre). La settimana di san valentino e del loro mesiversario, lui è inspiegabilmente tornato a Torino, io ne ho approfittato per farle una bellissima sorpresa a Circo Massimo. Casa sua è tappezzata di miei fiori, mie lettere, una mia felpa e un mio striscione. Ieri, però, sono scoppiato: l’ho chiamata. E per la prima volta, le ho detto che questa situazione non può andare avanti, e che con uno dei due si deve prendere il rischio. È entrata nel panico, ha cominciato a dire “che non riesce a lasciarlo” e che “non vuole mandare via me perchè non aveva mai provato un’emozione così forte in così poco tempo.” Allora le ho detto che questa settimana forse è meglio non vederci, dato che la scorsa non ha visto lui stavolta tocca a me. Forse stare un po’ di tempo lontano da entrambi anche se in momenti diversi la può aiutare. Dice che non riesce a capire se di lui è ancora innamorata o no, ma dice che qualcosa ancora prova sennò l’avrebbe già lasciato, e mi ha detto che non riesce a trovare il “modo” per dirglielo. La cosa positiva è che posso dire che ha detto come il consiglio che segue di più è quello di sua mamma, che patteggia per me dall’inizio!! A parte le battute, siamo ad un bivio. Mi dice anche “ma se io ora ti lasciassi e poi tornassi, mi accoglieresti?’ come se già sapesse che tornerebbe. Dimenticavo, loro stanno insieme da 1 anno e 6 mesi.
siamo ad un bivio: cosa fare? Chi sceglierà secondo voi? Vorrei un consiglio da voi, da chi magari già ci è passato. 
Alla fine ha scelto lui. Per chi ha già letto la mia storia, sa di cosa parlo. In parole povere, sono “amante” di una ragazza da due mesi. Tornando a ieri: le ho regalato un libro di un poeta , lei ha detto spesso che moltissime frasi di quel poeta la fanno pensare a me, per cui ho deciso di regalarglielo e scriverci una bellissima dedica. Continua a ripetere che la sua non è una decisione convinta, ma ha paura di buttare al cesso 1 anno e 6-7 mesi. Io non ce l’ho fatta più, e sono scoppiato a piangere e a rivelarle tutti i miei sentimenti che già sapeva, ma non gli avevo mai detto in questo modo. E la cosa che mi ha sorpreso di più, è che anche lei ha pianto tanto. Ad un certo punto le nostre strade dovevano dividersi arrivati al bivio (io dritto per il treno, lei svoltare per la metro) e le ho detto che io non mi sarei mosso per primo. Lei ha aspettato 20 minuti, con le lacrime agli occhi, come se non ce la facesse ad andarsene. Mi da un bacio sulla guancia, ed ero convinto se ne sarebbe andata a quel punto. Invece no, mi prende e mi bacia. Poi se ne va. Io corro attraversando la strada e vado da lei, e la bacio appassionatamente, forse il bacio più bello di tutti per importanza e significato. Ha detto che è vero forse non siamo il presente, ma forse saremo il futuro. E quando son andato a riprenderla, lei stava piangendo più di prima, subito dopo essersene andata. Perchè mi ha baciato? Perchè piangeva? Nel suo grandissimo momento di debolezza, ha detto “Capisci che per me non è facile lasciarlo?” ed io stavo male a vederci piangere entrambi, guardandoci negli occhi. Ripeto..perchè mi ha baciato? Perchè piangeva? In teoria ora non dovremmo sentirci o vederci, ma già so che all’Università per forza di cose, ci vedremo spesso..aiutatemi a capire

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

4 commenti

  1. 1
    Yog -

    Dì, ma hai preso la trama da “Un posto al sole”? Diccetelo tu come va a finire, noi che vuoi che sappiamo? Manco sappiamo che votare tra du’ giorni, figuriamoci se sappiamo con chi si mette la tipa.
    Secondo me tra un po’ spunta il terzo incomodo.

  2. 2
    Rossella -

    Quando il sentimento si consolida l’immaginazione si restringe e deve essere il cuore a dilatarsi per conservare l’unione. Quando non vivi una persona ti viene naturale compensare con un pensiero squisito che possa, in qualche modo, scaldare la sua anima. Ma ti dirò di più: a sensazione si capisce quando lui comincia a disilludersi, a fare il paragone con la vita di prima, che certamente gli apparira’ più luminosa. Nel confronto con un uomo all’ antica si capisce che non ci sono alternative al matrimonio. Non esistono altri modi per passare il tempo insieme; quando ti trovi insieme ad altre persone, e ti coinvolgi, perché non vi potete vedere se non in presenza di altri, la tua autostima si abbassa e ti viene naturale pensare che non hai la fede al dito. Almeno, banale e come sei, ti sentiresti sicura del tuo ruolo e quindi non banale. Il punto è che proprio non ti vedi come vorresti essere vista da lui: superiore alle cose materiali e al tempo. Se decidi di portare avanti la conoscenza ti affidi al ricordo perche’ il pensiero rischia di opprimere. Gli amori sbiaditi sono sempre vivi nel mio cuore. Non siamo onnipotenti, la materia ha le sue leggi. Riceviamo delle grazie, ma a mezzanotte la carrozza torna ad essere una…

  3. 3
    scruciola -

    quoto Yog…tra i due litigantit il terzo gode!

  4. 4
    gabriele -

    Questa ragazza è proprio una commediante!
    Dipende da te: sei disposto a fare il paracadute? Evidentemente l’altro ragazzo (che ci scommetto quello che vuoi ha almeno dieci anni in più di voi) ha una posizione consolidata, e le ragazze tendono a preferire uomini maturi rispetto a loro, non perché siano affascinanti, ma perché hanno molta più sicurezza economica rispetto ad un ’90-’98 che invece, non ha sicurezza, ma precarietà assicurata

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili