Salta i links e vai al contenuto

Lei se n’è andata per sempre…

Lettere scritte dall'autore  Chrisb

Ciao a tutti.
Dopo aver passato gionrni a leggervi.
A cercare conforto nelle vostre storie, tutte diverse ma legate de quello sconforto che ci ha portati qua,
Volglio scrivere anch’io. Nella speranza di uno sfogo diverso dalle mille note scritte di notte e magari di contribuire a farci sentirsi più uniti di quel che sembra… Siamo tutti sulla stessa barca.
Ho 31 anni, 28 lei.stiamo insieme da quasi 7 anni. I primi tre felici, un rapporto sempre molto intenso nel bene e nel male. Lei bellissima e un po’ pazza. Io capace e intraprendente.
La concmquisto. E anche lei.
Esco da una storia di 6 anni e l ultima cosa a cui penso e ripartire in un altro rapporto. Ma lei è diversa. Me ne rendo conto rapidamente. Un paio di mesi e non posso farne a meno.
Lei presa. Fin da subito. Mi voleva. La volevo. Complici. Diversissimi ma pieni di curiosità nel stare insieme.
Lei incasinata. Una famiglia divisa. Su più paesi. Zero soldi. Poche gioie.
Io una famiglia unita anche se distante. Benestante ma umile.
Passa poco che non c’è la faccio più a vederla male e sempre triste apparte per noi. La poromto da me. Le dico che può restare.
Sono stati mesi incredibili. Fantastici.
Pieni di noi.
Siamo molto diversi ma è fantastico.
Nel frattempo compro casa. Andiamo a vivere insieme.
I successivi 4 anni con alti e bassi. Lei non è mai felice. La sua famiglia le manca. Tanto.
Troviamo il modo di farla venire. Li ospitiamo anche diverse volte. Metto tutto a disposizione per renderla felice.
Dall altro canto io sento il peso della relazione. Lei si lamente sempre che sono stanto(lavoro 60 ore a settimane, ho comprato casa per noi anche se lei mi ha sempre rinfacciato di non essersi mai sentita a casa sua. Difatti èra mia. Ma lei ci viveva e faceva ciò che voleva)
Mi vuole diverso. Più attivo. Più sportivo. Smetti di fumare. Sei troppo magro. Questi quello. Io mi blocco e smetto di ascoltarla.
I suoi vengono finalmente ad abitare vicino. Mi porto garante. Lei al 7mo cielo. per un po’ va bene.Poi però vado in depressione.
Arriva il covid. Chiusi in casa. Io riposo.finalemente.(ho preso responsabilità al lavoro e mi sono ucciso di lavoro. L unica stabilità economica sono io. Lei si fa in 4 sia chiaro. Studia tutto il giorno. Lavora la sera I weekend.
Ma sono lavori saltuari. Facciamo poco insieme. La routine è sempre lì. Gli interessi sembrano sempre più diversi)
Lei lavoro al PC per guadagnare qualcosa. Siamo in casa insieme ma siamo separati.
Si riaprono le porte finalmente si può uscire.
Lei va da sua sorella qualche giorno.
Quando torno mi chiede di parlare.
Mi dice che è finita. Che non sente più quella cosa.
Se ne va dalla madre.
Mi sento usato. Mi sento demolito dentro.
Mi sento che l ho sostenuto sempre ma che non è mai stato abbastanza.
Io ho colpe sia chiaro.
Mi sono rammolito nella coppia. Ho pure accettato che avessimo pochi rapporti perche ero esausto.ormai sono sotto peso. Fumo troppo e mangio male. Non mi curo. Eppure Sono un bel ragazzo di base. 1h80, biondo occhi azzurri e piaccio parecchio in giro. Ma io ho occhi solo per lei.
Bella, pelle fantastica e occhi da cerbiatta.so che è lontana dalla perfezione ma le sue imperfezioni le adoro.
Insomma avete capito. Mi sono rammolito. La quotidianità ci ha mangiato. Io sono esausto lei e persa a dir poco. Ora vuole cose diverse. Vuole ritrovarsi.
Io sono depresso in realtà da più di un anno. Prendo anche calmanti la sera per dormire e tenere il passo. Ultima mente anche rilassanti il giorno.
Lei se ne andata e anche se mi scrive e mi viene a trovare so che ha ricominciato. Che ha trovato un ragazzo sportivo bello e forte. Io invece sono sotto terra. L ombra di quello che ero.
So che se avessi fatto ciò che mi diceva l avrei ancora l al mio fianco. Ma non c’è l ho fatta. Le ho chiesto di smettere di venirmi a trovare. Di scrivermi. Di andare avanti. Che non ho più niente da dare.
Ho iniziato una cura dallo psicologo, dal nurmtrizionista ed ho chiesto un aiuto farmacologico al mio dottore.
Dormo male sono a pezzi al lavoro che ha ripreso peggio di prima e mi rendo conto di quanto valga poco ora senza lei che facevo tutto ciò anche per lei. Che le ho dato tutto e che ora sono stato messo lì da parte. Le è rimasto solo affetto e pena per me.
Ho puntato sulle cose sbagliate e l ho persa non riesco a farmene una ragione. Sono a pezzi. Come voi che probabilmente d mi leggete.
Ho 2 sole speranze ormai.
Che i miei passi fatti dopo il calcio in culo preso diano i loro frutti(psicologo nutrizionista e sport)
E che lei mi rivaluti per questo.
Ma non sembra interessata e ormai la vita ha un gusto amaro. Primo pensiero al mattino ed ultimo alla sera sono lei. Le donne faccio fatica a guardarle. Mi danno quasi fastidio. Le vedo tutte uguali. So di essere nel buco e non capire niente nel modo giusto. Rifiuto le avance anche di belle ragazze quando esco. Le poche volte che riesco a motivarmi o che qualche amico mi obbliga perché mi vede un schifo.
Sta sera anche se non sembra sto bene.
E scrivo questo col pensiero che mi tormenta ogni giorno da ormai 2 mesi. Che va e che viene.nomenti ok e momenti down.
Ragazzi scusate il papiro ma è uno sfogo non un opera letteraria. E la sofferenza mi rende logorroico.
Io La amo. Lei non mi ama più.
Questo è quanto.
So però che posso uscirne in un modo o in un altro. Che saro felice dinuovo.
Voi che avete letto non mollate. Io non mollo.
Ma non mi capacito di aver dato tanto, e sbagliato tanto nello stesso tempo.
Di non aver capito che andavo nel muro. E di non aver capito che l avrei persa.
Lei c era sempre per me a suo modo. Era la mia forza. Mi ha lasciato proprio nel periodo più buio della mia vita.
Come si fa a fare una cosa del genere ad una persona che ti ha dato tanto. Mi ha detto che sono una preoccupazione che non si può permettere. Che non si è mai sentita in sicurezza con me malgrado fossi molto protettivo con lei e che mai insieme qualcuno le ha fatto del male o altro. Mi sento una merda
Scusate
Ho fatto tutto per lei e lei ha pazientato tanto perché migliorarsi su altri aspetti. Ma io non ce l ho fatta.
Grazie mille e imbocca al lupo a tutti

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Lei se n’è andata per sempre…

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

21 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    Stefano 83 -

    So bene come ti senti…un mix tra sensazioni di amarezza,sentirti usato,deluso ecc…E quella sensazione di vuoto che avverti,perché anche in me(nonostante siano passati sette mesi oramai dal suo “non sento più quella cosa” – e fino a due giorni prima di lasciarmi,i suoi ‘ti amo’ ecc),alla mattina al risveglio sale ancora un po’ di…schifo.E si,le sigarette che partono una dietro l altra.
    Ma poi immediatamente realizzo chi avevo al mio fianco,il male gratuito ricevuto,e passa tutto.

    Innanzitutto,NON devastarti coi sensi di colpa,non sei tu nel torto.
    Come avrai letto da commenti molto interessanti qui,scritti nel tempo,per la tua ex era solo il tuo turno.Nonostante tu abbia fatto di tutto,in lei c era sempre qualcosa,un pretesto,per volerti cambiare.E questo,non è amore sincero.Difatti,non appena ha potuto,è “saltata su di un altro ramo”.
    Da qui a breve,ti cancellerà dalla sua vita.Quasi come a voler rinnegare tutto,di voi.

    Dimenticala.Ed amati.

  2. 2
    Germinga -

    Ciao Chrisb, mi spiace tanto. La tua storia é molto simile alla mia, mi ero rammollito anche io, mi voleva piú sportivo… Stesse cose.

    “So che se avessi fatto ciò che mi diceva l’avrei ancora l al mio fianco” Non é vero! La storia era giá finita, lei tentava di portare cambiamenti per ravvivarsi, diventato piu sportivo avrebbe trovato altro fino a ridurti ad un lombrico. Ricorda, queste persone é la tua vita che vogliono, succhiarti la linfa!

    Non hai sbagliato nulla, fidati, non era la persona giusta. Io ci sono passato a Febbraio e sto meglio solo ora. Ti do due consigli pratici.

    1- Non prendere farmaci, io ho preso benzodiazepine per 4 mesi, ho avuto problemi col lavoro e tante, tante difficoltá a rimuoverle, per i benefici non vale quello che ti porta dopo.

    2- Lo so, ti ci va la testa ogni 1-2 minuti, é normale, vacci! Abusa del pensiero di lei, stai male, esauriscilo, prosciugalo, non evitarlo. É la tua fase del lutto e devi viverla. Parlane tanto, tutti i giorni…

  3. 3
    Germinga -

    Con la mamma, la sorella, gli amici. Sfogati.

    3- Scriviti subito in palestra, fai attivitá, riempi le giornate, costringiti a fare cose.

    4- Scrivi subito a nuove ragazze, anche se non hai il morale, a me mi ha un po’ aiutato, oltre a farmi trovare una nuova fagiana!

    5- Fidati, passa, io sono una ragazzo sensibile e tendo a buttarmi giú tanto, a non vedere vie di uscita. Amico, stringi i denti, ti giuro che passa! 3 mesi e giá sarai a volare alto, altissimo.

    6- Non cercarla, le gonfi solo l’ego. Silenzio e disprezzo e se ti scrive nessuna risposta. Se torna é solo perché le é saltato il piano col nuovo boys e si parerebbe con te in attesa di pugnalarti ancora.

    Devi essere un raggazzo buono e sincero, ti meriti un persona buona. Resisti che sei un duro, c....!

  4. 4
    Bottex -

    Una storia non molto diversa da tante altre. I consigli sono i soliti, che leggerai ovunque qui su LaD, quindi non mi ripeto. Mi concentro invece sul fatto che ho notato anche qui una cosa ricorrente. Cioè il fatto che (almeno secondo me) le premesse per una relazione stabile e “definitiva” non c’erano già da prima. Svanito il grande entusiasmo dei primi mesi c’è stato un lunghissimo periodo di alti e bassi, con lei che non era felice, che ti voleva diverso, più sportivo, eccetera. A questo si aggiungono la difficoltà economica di lei, il fatto che tu lavoravi moltissimo e il poco tempo passato insieme. Queste cose avrebbero dovuto essere viste come un campanello d’allarme per il futuro. Inoltre, tu sei stato indubbiamente molto generoso con lei (questo non è un difetto) ma l’hai anche assecondata troppo. Capisco che non è facile, quando si è giovani e presi, accorgersi che le cose non vanno bene, ma quando accade, bisogna affrontare la situazione e chiudere, se necessario. Saluti.

  5. 5
    Bohemien82 -

    Lei è diversa. Se avessi 1 euro per tutte le volte che l’ho sentito (e detto) sarei ricco.

    Non è diversa per nulla anzi. Avrai sbagliato sicuramente, chi non lo fa. Per quanto tu possa esser bello e capace, non importa. Lei si cercherá uno più bello e più capace o uno più brutto e incapace (non è raro). Quando si smette di esser un pò egoisti e ci si fa in 4 per lei, ci si sta avviando verso il suo l’abbandono. Mentre tu costruivi lei si limitava ad assorbire solo, senza alcuna fatica. Quando le cose ti arrivano per grazia ricevuta o concessa non ne capisci il valore, non ne capisci il sacrificio. Le donne non lo capiscono. É stata con te per il periodo in cui ne aveva bisogno, ora il bisogno é mutato e il partner deve esser cambiato. Non é mai stata la tua donna, era solo il tuo turno. Chiudi immediatamente ogni comunicazione, unico modo (forse) per farla tornare sui suoi passi. Ma se ciò accadesse ricorda che non sei la prima scelta bensì l’ultima.

  6. 6
    Bohemien82 -

    “mi ero rammollito anche io, mi voleva piú sportivo…”

    Ragazzi (o uomini fate un po’ voi) mettetevi in testa che, arrivata la consuetudine nella coppia, se è rosa lo vogliono nero, se nero lo vogliono giallo e così all’infinito. Bisogna esser amati ed apprezzati per ciò che si è o per ciò che si diventa perchè il trascorrere del tempo è inesorabile per chiunque!
    Comunque per dirvi la demenza di questi soggetti, io sono 1.80 per 79 kg, massa grassa al 9%, muscolatura estremamente visibile..sapete cosa mi aveva detto quando mi ha mollato?? Che faccio troppo sport (3 volte a settimana!?) e un po’ di pancetta non guasterebbe!! Ma vai a fare in kulo va! Non fustigatevi non serve. Vi lascio una citazione di Bukowsky: “non essere giù perché la tua donna ti ha lasciato, ne troverai un’altra e ti lascerà anche quella!”😂😂😂

  7. 7
    JimCourier -

    Ragazzi miei, voi non volete accettare una realtà elementare: un gallo non si sottomette alle galline; quello lo fa il cappone, cioè un castrato.
    Continuate pure a stare in coppia e farvi fregare, la natura femminile è quella e va solo usata a proprio vantaggio. T’e capì?

  8. 8
    nip56 -

    ti sei fatto in 4 per accontentarla con la casa i parenti ecc
    la devi trattare come ha fatto lei con te :un calcio nel c.lo e non sentirla più perché ti racconta la sua nuova vita e lo sa che tu ascoltandola vai in depressione. non merita niente più da te, ha scelto la sua strada e tu pensa alla tua. non sentirti in colpa su niente, togli la garanzia sulla casa dei genitori altrimenti oltre il danno anche la beffa.Non farti fregare nel senso di rimanere amici..

  9. 9
    Golem -

    Ma come, sento dire che le storie sono tutte diverse le une dalle altre; ognuno é un mondo a sè; siamo tutti così complessi… e poi sei o sette utenti, tutti i partecipanti al thread, si ritrovano nella tragica, dolorosa ma assolutamente “unica” storia di Chrisb?
    Eccheccazzo? É un comblotto allora!

  10. 10
    Deluso58 -

    La diversità è malevola, perché si incarna in difetti che sono invece paradossalmente percepiti come pregi. Vedi la “pazzia” di lei.
    La diversità è fonte sempre dei “colpi di fulmine”.
    La diversità lascia sempre dolore dietro se’.
    Anche io fui colto, un tempo, da una diversità, che mi annichili’ poi.

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili