Salta i links e vai al contenuto

Lavoro e rapporto coi capi e colleghi

Non so quanti riescono ad andare d’accordo coi colleghi e soprattutto coi capi.
Capi: ti chiedono straordinari senza pagamento e senza ferie, ti sbattono a lavorare solo e senza preparazione/affiancamento,ti obbligano a rispettare i loro ordini oltre i tuoi diritti perchè sei sotto loro, ti fumano in faccia, entrano nel privè,ordinano senza volere responsabilità….
Colleghi: sembrano più buoni dei capi, soprattutto più umili perchè eseguono invece di comandare, ma se litighi con un capo ti trovi sempre isolato, sia da capi sia da colleghi
Gli umili sono complici dei capi.
Capi e plebe hanno in comune una’arma: la confidenza. Cercano di farsi dare del tu, provano ad instaurare un rapporto di coccole e carezze e magari di cosiddetto ‘solletico’ (cosa si intende per solletico..), qualche piedino e manina di troppo….
Alla fine mi chiedo: danneggiano più capi o colleghi o bisogna isolarsi da tutti?
E quando ti chiedono straordinari senza paga o ferie aggiuntive e ti ribelli allo sfruttamento sei isolato come un degnere, magari chi ti isola di eccedenze orarie ne ha meno di te ma ti disprezza comunque.
Autorità e confidenza sono le armi maggiori: alla prima si associa lo sfruttamento e alla seconda la molestia. Sono gli incubi maggiori che ha un lavoratore dipendente, come un autonomo ha l’incubo di pagamenti e truffe.
E’ scandaloso e superbo non voler lavorare gratis o farsi mettere le mani addosso dai colleghi?

L'autore ha scritto 6 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Attualità - Lavoro

2 commenti

  1. 1
    nerolord -

    Bisogna tirare fuori gli attributi e non permettere assurdità simili come non essere pagato. La dignità e il rispetto per sè stessi è la cosa più importante.. quando fai il tuo lavoro non devi avere paura di nessuno, mai. Il silenzio e l’obbedienza è proprio quello che chiunque si aspetta da noi; non bisogna darlo.

  2. 2
    tempesta -

    Finalmente qualcuno che mi risponde.Purtroppo questi commenti me li sento sempre fare dall’esterno,tra colleghi mi sento sempre isolare quando mi lamento degli sfruttamenti.La tecnica di non fare straordinari l’ho sempre messa in pratica e i capi non mi hanno mai risparmiato vendette e ripicche,ma se li fai non ti dicono mai grazie.Il solito dilemma….

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili