Salta i links e vai al contenuto

Mi ha lasciato, ma non vuole perdermi

Lettere scritte dall'autore  frufru

Questa è la mia storia… ho 29 anni ed un anno e due mesi fa conosco lui, quello che sarebbe diventato il mio fidanzato. È stato un colpo di fulmine per entrambi… ci siamo sentiti subito in sintonia… legati da qualcosa di intimo e profondo… dopo circa un mese iniziamo a convivere… ma non siamo solo noi in casa, anche altri ragazzi. Passiamo sempre dei bei momenti insieme… ridiamo scherziamo… fare l’amore diventa sempre più intimo e profondo.
Per lui, mio coetaneo, sono la sua prima ragazza… anzi fidanzata (come dice lui) , prima solo avventure o storielle in cui la fedeltà non era il principio fondamentale!… con me è diverso… dice. Con lui io mi sento serena di essere me stessa… do tutta me stessa. Tutto procede per il meglio anche se la convivenza talvolta lo spiazza. Ma l’amore cresce, così come la fiducia e la voglia di stare insieme.
Ad ottobre scopro di essere incinta… per me è stata subito una grande gioia… lui all’inizio si è mostrato insicuro sul bambino… i problemi economici (io lavoro e lui no) , il poco tempo dello stare insieme, la paura… ma io rimango convinta della decisione. Lui inizia ad essere più duro con me, arriva anche a dirmi che non riconoscerà il bambino. Io ho paura mi sento distrutta… sono cresciuta senza papà (morto poco prima che nascessi) … no… mio figlio deve avere suo padre accanto… distrutta e confusa e poco convinta interrompiamo la gravidanza. L’intervento non è andato bene… ci sono state delle complicazioni mediche… emorragia interna ed ematoma uterino… inizialmente ho rischiato la mia stessa vita e poi anche l’impossibilità di avere dei bambini… ora sembra rientrato… l’aborto le complicanze, mi hanno distrutto psicologicamente. Ho passato notti insonni, attacchi di panico e depressione. Inizialmente lui mi è stato molto vicino… ma più andavamo avanti, più la mia depressione cresceva e mi appoggiavo a lui… e lui si spegneva.
Ad aprile inizia a dirmi che la convivenza gli va stretta, io sto male… proviamo a convivere ancora poi a Maggio litighiamo furiosamente ma alla fine decidiamo che il nostro legame è più forte e così a malincuore cerco un’atra stanza in affitto.
Lui inizia ad uscire sempre di più con gli amici, desidera che abbiamo amicizie diverse, ci vediamo poco, non dormiamo più insieme dopo aver fatto l’amore, fino a pochi giorni fa quando lui, dopo che io inizio il discorso sul suo sentirlo assente mi dice che e da un po’ che pensa che noi siamo diversi… lui vive alla giornata, non si sente nel ruolo di fidanzatino… ed io progetto… CREDE, forse, sia meglio finirla lì. Litighiamo, io piango e mi dispero penso all’aborto, a quanto lo amo, lui continua a dirmi che mi vuole bene, che tra di noi c’è un legame intimo e profondo, che sono la donna più importante della sua vita e che non vuole perdermi… ma crede sia meglio farla finita. Io ho potuto solo dirgli i miei sentimenti e che sarei andata avanti nella storia… la nostra storia…
Sto malissimo… mi manca da morire… lui non mi cerca… penso e ripenso a tutto quello che mi ha detto… sono sparita per 6 giorni ma non ce l’ho fatta più… oggi l’ho visto in chat e l’ho salutato… un ciao… lui mi ha subito risposto mi ha chiesto come sto… ma ho risposto solo con dei puntini di sospensione.
Vorrei che tornasse indietro sulla scelta; devo credere a tutto ciò che mi ha detto che mi vuole bene, che sono speciale, che non vuole perdermi.. cosa devo fare???

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: Mi ha lasciato, ma non vuole perdermi

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

15 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    hermes -

    ritrovarsi davanti a scelte del genere puo essere probabilmente la cosa piu bella o
    la cosa piu angosciante..per te e’ stata la prima delle due,per lui,almeno da quello
    che ci racconti pare proprio sia stata la seconda.
    queste due “interpretazioni” a me personalmente lasciano intravedere da una parte
    la piena maturita,l’accettazione,la gioia,il coraggio..insomma la vita!..dall’altra
    l’esatto opposto,direi pure una forte componente infantile.
    dare un commento su un tema che include anche l’aborto non e’ certo una cosa
    semplice ma e’ un po come camminare su una stanza piena di cristalli
    fragilissimi,quello che personalmente mi colpisce della tua lettera si riassume
    forse nel titolo stesso,ossia metti in risalto il fatto che lui ti ha lasciato ma che
    non vuole perderti,trascurando pero il fatto (a mio avviso principale) che sia stato
    l’artefice e il corresponsabile di una vita che ora non ce piu,mettendo a rischio
    pure la tua!…ma sei sicura che ti vuole cosi bene come sei convinta tu?!

  2. 2
    frufru -

    no hermes non ne sono più così convinta…le uniche certezze che ho è l’amore che ho verso di lui ed il fatto che probabilmente ho fatto la scelta sbagliata…
    Ci sono momenti, quelli in cui magari sono più serena, che sono arrabbiata, mi sento presa in giro e penso di riattivarmi per andare aventi (segnarmi in palestra, il lavoro) altri in cui lo sconforto prende il sopravvvento…lui mi manca da morire, mi sento senza forze, mi faccio schifo..ho dovuro superare tante prove nella vita e ci sono riuscita sempre con solarità e ottimismo, ma ora tutto questo, mi sembra una montagna troppo alta da scalare.
    e mentre io faccio l’ennessimo trasloco (sono tornata dai miei) e oscillo tra pseudo serenità e momenti di totale disfacimento…lui se ne va al mare…e come mi ha scritto “non si puo lamnetare”.
    eppure spero in un suo ritorno.

  3. 3
    colam's -

    Ciao, ho vissuto la tua storia con la mia Lei con la differenza che Lei l’ha tenuto il pupo, e che adesso siamo sposati.

    Da uomo la mia impressione e’ che lui non ti merita e che lo dovresti mandare a ca.are! Che amore puo’ provare per te se dopo averti fattp abortire (e’ lui la causa, fosse stato per te lo tenevi) si stacca da te, esce con gli amici e “tutto sommato non si puo’ lamentare” ?!

  4. 4
    hermes -

    ..forse speri in un suo ritorno,perche in realta tu speri che lui torni ad essere quello
    che probabilmente ti ha proiettato ed hai a tua volta proiettato in te stessa..e’ un
    classico della fase di innamoramento..pero ora dovresti avere qualcosa di piu di un
    semplice indizio per capire che sia molto diverso da come appunto te lo eri
    prefigurato,in fondo la vera personalita viene fuori nei momenti particolari (e quello
    che e’ capitato a te a mio avviso riveste un significato cosi enorme che e’ davvero
    difficile pensare ancora di avere dei dubbi o indulgenze varie) e li appunto ce la
    prova incondizionata che smaschera la vera natura di ognuno di noi…le persone non
    cambiano,al massimo,quando va bene possono smussare gli angoli ma il materiale
    rimane sempre lo stesso!

  5. 5
    frufru -

    si lo so…i suoi sentimenti sono pari a zero…fa malissimo pensare che di me, della nostra storia non gliene freghi piu nulla..ho saputo che oggi andrà al lago con una tipa che beh…vuole rimorchiare.
    mi ha riempito la testa di belle parole…sono la donna piu importante della sua vita (l’unica con la quale ha voluto iniziare qualcosa di serio), mi vuole bene, tra di noi c’è un legame intimo e profondo e non vuole perdermi…beh…lui è di nuovo in caccia…io sono triste, mi faccio schifo per quello che ho fatto…e non so da dove ricominciare per andare avanti.
    ma potrebbe essere solo un momento di deragliamento? oppure se ne andato per sempre?

  6. 6
    hermes -

    ma potrebbe essere solo un momento di deragliamento? oppure se ne andato per
    sempre?

    ..non ce limite all’autodistruttivita!

    tanti auguri!

  7. 7
    glosstar -

    A 29 anni non aveva MAI avuto una relazione che andasse oltre l’avventura. A 29 andate a vivere insieme, lui non lavora e tu lo mantieni. A 29 restate incinti e lui “incomincia” a dare segni di disagio. A 29 anni fa abortire insieme al figlio, l’idea di una famiglia a costo di rimetterci la tua vita o la possibilità di essere madre ancora. A 29 anni ti fa tornare a casa dai tuoi e lui si prepara ad andare in vacanza.

    Ma quanti anni deve ancora compiere prima che tu ti accorga che è un adolescente nascosto in un corpo adulto e come tutti gli immaturi, l’unica persona che ama è se stesso?

    Essere cresciuta senza un modello maschile forse non ti aiuta a vedere la differenza tra uomini e omini, ma credimi c’è, ed è immensa.

    Apri gli occhi…la tua vita NON HA BISOGNO DI UN ESSERE SIMILE.

    Ti abbraccio anche se non ti conosco.

    G.

  8. 8
    frufru -

    Glossstar…grazie per le tue parole…sono dure…ma credo tu abbia ragione. soprattutto quando sottolinei il mio non aver aver un modello maschile che non sempre mi fa aprire gli occhi sul tipo di persona che ho aviuto accanto.
    è tutto molto doloroso in questo momento…il lutto deve essere rivissuto…ora lui dice che mi ha amato veramente ma che per lui è finita…basta…senza ritorno.
    io gli ho risposto che non credo mi abbia mai amato, che forse il suo starmi vicina era solo dovuto ad un senso di colpa…e che le parole che lui mi ha detto frse…sono un’emerita bugia…l’amore, il bne, il legame intimo e profondo…beh…ti dovrebbero far lottare per la persona, per la storia che ami…non sfuggire. anche se e difficile provo a cambiare pagina.
    grazie dell’abbraccio. lo ricambio
    buonanotte

  9. 9
    Cycnus -

    Cara Frufru, sei una giovane donna e attraverso la tua lettera ho
    visto un amore puro provenire dal tuo cuore nei confronti di questo
    “ragazzino” (non è altrimenti definibile).Sarò duro con te: hai fatto
    progetti con un ragazzino (16 anni la sua età psicologica),prima di te
    ha avuto “solo avventure” ed ha 29 anni,ma su questo ancora si può
    chiudere un occhio…
    Tu lavori, se avesse avuto coscienza, ma soprattutto ti avesse amata
    davvero (per amare davvero la condizione necessaria è la maturità e
    spero che la tua prossima storia sia condita da tale elemento),
    avrebbe riconosciuto il figlio e si sarebbe fatto mantenere da te e
    dai suoi per trovare al più presto un lavoro o per finire gli studi e
    fidati che 29 anni non sono pochi per fare questa scelta… capisco
    che tu lo ami e queste mie parole ad oggi ti possono sembrare dure e
    senza pietà vista la tua condizione di innamorata, ma se hai, come
    penso,la forza di una giovane donna che è cosciente di poter dare
    amore vero, stai pur certa che là fuori qualcuno che ti merita davvero
    ancora c’è.
    Devi trasformare il male che ti ha fatto questo ragazzino in forza per
    combattere l’amore che ancora ti lega a lui e allontanarlo (in fondo
    lo hai capito anche tu quanto sia immaturo e meschino). Lui cosa ha
    fatto per te? Ti ha dimostrato in tutti i modi che è un ragazzino,
    addirittura d’estate va a rimorchiare le “ragazzine superficiali” come
    lui per avere “storie” da 15gg max.(dopo che ti ha fatta abortire) i
    ragazzini di 16 anni hanno lo stesso comportamento e forse anche più
    dignitoso.
    Sparisci, cambia scheda, lascia che faccia il ragazzino, lascialo solo
    con la sua libertà. NON FARTI PIU’ SENTIRE. NO CONTACT.
    Se capirà di aver perso una DONNA (cosa che anche se sei giovane
    diventerai dopo una sofferenza simile) con cui vale la pena vivere
    allora tornerà, io sono sincero, spero per te di no perché dovrebbe
    essere maturato molto nel frattempo, cosa difficile che dovrai
    constatare tu stessa.
    Non lasciare che lui gestisca il gioco, usa verso di lui la più
    spietata indifferenza. Fagli capire che ti ha persa e non può tenere
    con te un legame di comodo per quando si stufa di fare il 16enne
    altrimenti continuerà a farlo a tue spese. Intanto inizia a cercarti
    un UOMO,quando lo troverai otterrai due cose: la prima è che il
    ragazzino te lo dimentichi ridendo di te stessa che lo amavi e che è
    capace che si rifà vivo lui perché ormai t’ha persa. Capirà che in
    realtà è solo quando tu avrai una vita senza di lui. Ti sono vicino.

  10. 10
    frufru -

    grazie di cuore per le parole dure ma che danno forza. purtroppo non sono cosi forte e non riesco a cancellarlo e a sparire dalla sua vita. gli ho mandato un sms per chiedergli di poter parlare e la risposta e stata che sta affrontando un periodo no ma di fargli sapere come volevo fare…aggiungendo poi, di fargli un favore passando da lui la stessa sera. non gli ho risposto. un messaggio del ca….l’ho richiamato dopo qualche giorno senza risposta da arte sua, solo un sms con su scritto 2che succede?”…senza parole. per lui sono stata solo un gioco? un esperimento? come ha potuto cancellare tutto in un batter d’ali di farfalla? come fa a non mancargli NOI? è difficile…e tutto molto difficile.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili