Salta i links e vai al contenuto

Lasciata, per la prima volta

Ciao a tutti, ho 23 anni ed è la prima volta che vengo lasciata. non so affrontare la situazione purtroppo, non mi ci sono mai trovata faccia a faccia…io gli voglio ancora bene, stavo bene con lui, come avrete capito…e mi è capitato questo mattone in testa…giuro che non so come affrontare la cosa…gli amici non bastano, non riesco a concentrarmi su niente…forse avrei bisogno di qualche consiglio per sapere come si può rimanere da soli con se stessi…è una domandona lo so, ma magari qualche buon suggerimento da qualcuno più maturo e sicuro di me, potrebbe aiutarmi…io ragionavo in due, ed ora sono dimezzata, sono solo io…

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

15 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    ragioniera84 -

    di consigli ce ne sn a bizzeffe nelle altre lettere.
    Siamo tutti sulla stessa barca.
    Potrei darti qualche consiglio ma nn l’ascolteresti xkè la tua mente s troverebbe in conflitto col tuo cuore. ke dirti?
    Passerà… Almeno è quello ke spero anche x me….
    Se vuoi capire un pò la mia storia leggi i miei commenti sulle altre lettere e la mia lettera “indosso il suo anello”.
    Cmq anche x me è stata la prima volta, spero soltanto ke se c sarà una seconda volta, nn sia così dolorosa….
    Fatti forza. Elisa

  2. 2
    silvana80 -

    l’unico consiglio che ti posso dare per reagire e comiciare piano piano a fregartene è pensare che finchè tu ti stai disperando il tuo ex si sta bevendo una birra con gli amici o qualche amica quindi….

    …scusa se sono spietata ma ho un pò di esperienza….

    comincia a vedere tutti i difetti e i lati negativi del tuo ptner e non dire che non ne ha perchè nessuno è perfetto e di Gesù Cristo c’è n’è stato uno solo (purtroppo)

    lascia perdere tutte le belle parole che ti diceva e guarda i fatti…uno di questo è che ti ha scaricato

    tieniti cara questa esperienza perchè ti servirà per le prossime volte. Potrebbe essere la prima di una lunga serie di abbandoni, la vità non è facile per nessuno.

    ma sono sicura che le prossime volte soffrirari di meno perchè non idealizzerai più una persona come hai fatto con lui

    non amerai più al 100%, imparerai a dosare i sentimenti….forse sarà meno romantico ma nel mondo reale fatto di stronzi sopravviverai e ti guarderai in giro senza eccesivi problemi la vita deve continuare

    e non affidarla mai a qualcun altro, non è amore annullarsi, mai.

    un bacio

    silvana

  3. 3
    Andrea -

    Ecco, il primo insegnamento può essere questo: Non più ragionare in due ma trovare una persona che ci ami ma che condivida i nostri stessi ragionamenti. L’amore a mio parere non è un fondersi o peggio un aggrapparsi all’altro ma un camminare insieme mano nella mano ma ognuno con il suo percorso.

    La vera forza, che arriva con la maturità e l’esperienza è quella che ci fa scegliere la persona giusta o ci fa dire basta in tempo quando ci accorgiamo che la storia va avanti inutilmente.

  4. 4
    elena -

    siete stati tutti preziosi, vi ringrazio. quando passerà questo periodo, pessimo, mi ricorderò di riportare qui la mia esperienza…

  5. 5
    Luca -

    Carissima,
    anche a me è capitato di essere lasciato da una ragazza con la quale mi sembrava di stare bene. Premetto, ho 25 anni. Con lei mi sembrava di vivere una situazione da favola.. passavo molto tempo insieme a lei, dai suoi genitori e parenti ero stato accolto come un figlio; una sensazione a dir poco fantastica. Sembrava una storia che non era destinata a finire mai, anzi che si sarebbe conclusa in maniera più che positiva. Poi dal niente notavo in lei più indifferenza… sentivo che c’era qualcosa che non andava… e cercavo di parlarne on lei, ma lei continuava a ripetermi che era tutto apposto, che si sentiva soltanto stanca.
    Così, è arrivato il giorno in cui lei mi ha detto, così senza alcun preavviso, che voleva un periodo di pausa… sapevo come sarebbe andata a finire, ma speravo con tutto me stesso di sbagliarmi!
    Invece, dopo appena una settimana ci siamo incontrati e lei mi ha detto che non mi amava più… e non sapeva darmi alcuna spiegazione!
    Diceva che voleva essere libera (non che io la opprimevo o cosa)..
    C’ho sofferto come un cane… non riuscivo a capacitarmi che la mia storia si fosse polverizzata… e che mi stava sfuggendo via come sabbia dalle mani.
    Ho tentato in tutti i modi di riavvicinarla a me…
    Dopo due settimane, lei era già tra le braccia di un altro.
    Alla faccia del voler star soli!!
    Ho continuato a soffrirci molto… fino a quando nella mia vita non è apparso un agelo venuto da me per strapparmi dal baratro della tristezza e depressione nel quale stavo cadendo: quel angelo si chiama Federica, e tutt’ora sono insieme a lei.. Sono passati due anni.
    Con lei, al contrario della mia ex, ho problemi con i suoi… dobbiamo vederci di nascosto… ti assicuro che non è per niente facile… ma è un prezzo che pago volentieri: perchè con lei sono rinato! Sono tornato me stesso.
    Da quando sto con lei sono tornato il Luca che ero una volta.
    Lei mi ha fatto aprire gli occhi… mi sono reso conto che con la mia e recitavo una parte che non mi si addiceva. Anche i miei famigliari si sono accorti del mio cambiamento in positivo!
    Ho capito molte cose da quando sto con lei.
    Il mio consiglio ( anche se non sono nessuno per poter dare consigli agli altri) è quello di cercare di voltar pagina..
    La vita è come un immenso libro già scritto… noi non dobbiamo strapparle le pagine del passato, ma dobbiamo girarle ed andare avanti.
    Lo so che non è per niente facile.
    Ci sono passato anch’io… Sarebbe altresì sbagliato getarsi tra le braccia di qualcun’altro solo per dimenticare la nostra storia passata: sarebbe una mancanza di rispetto per noi stessi e per la persona che ci sta al nostro fianco!
    Quindi carssima… lascia il tempo al tempo: e ricorda he nesuno è così importante da toglierci il sorriso!
    Un abbraccio
    Luca

    (per chi ha bisogno: luca_wolf@hotmail.it)

  6. 6
    pitty -

    Sono contentissimo per te.
    Hai scritto una grande verità il libro della vita va letto anche se certe volte le pagine andrebbero strappate.Ma strappandole creeremmo più dolore perchè lasceremmo un libro rovinato e non più perfetto.
    Qualcuno lo fà,ma andando avanti con le pagine c’è sempre un vuoto creato da quella strappatura.E il più delle volte non si riesce a memorizzare quello che si ha letto.Rovinando il tutto.
    AMORE con il SORRISO SEMPRE.

  7. 7
    Luca -

    Certo Pitty, non è affatto semplice perchè molte volte rileggendo vecchie pagine di riaprono vecchie ferite mai cicatrizzate.
    Ma credo che la vita ci offra le possibilità per il rilancio.. sta a noi saperle cogliere e saperle riconoscere…
    Io credo che in quei momenti, quando si affrontano così grandi dolori, la cosa migliore da fare è quella di farsi coraggio… Non sono daccordo con SILVANA80 che consiglia di vedere i difetti del nostro/a ex: credo che in ogni storia, anche in quella destinata a durare per tutta la vita, ci siano delle incomprensioni e dei difetti che riscontriamo nel partner. Ma l’amore è bello anche per quello… perchè per amore si sopportano anche piccoli difetti.
    Io se ripenso alla mia storia passata, nonostante quando sia finita c’ho sofferto come un cane, non ripenso ai difetti della mia ex o ai torti che “mi ha fatto”.. Io ripenso ai bei momenti che c’ho vissuto insieme… e se errori ho commesso, ne traggo beneficio ed imparo dai mieie dai suoi errori.
    E così, secondo me, deve fare la nostra cara amica…
    Un abbraccio e tanti auguri
    Luca

  8. 8
    antonio -

    Dopo sette anni esatti, il 25 agosto alle 13.30 mi ha chiamato piangendo dicendo che non poteva stare più con me!
    Ho 36 anni, grafico pubblicitario e pittore nel tempo perso, pensavo come tutti voi, di avere un rapporto standard in attesa di cominciare una convivenza. Invece qualcosa non andava già da tempo e io non ho riconosciuto i sintomi, anzi diciamo che essendoci già passato e avendoci sofferto molto, il mio subconscio iperprotettivo mi ha impedito di riconoscerli.
    Ci siamo visti: pianti, “non so spiegarti”, “non sto bene”, “ho bisogno di un pò di tempo”… ho pensato “E’ finita!”
    Ho il cuore a pezzi, purtroppo la amo e non so cosa fare. Non desidera parlarmi per il momento. Da due giorni non riesco a toccare cibo. L’idea di dover continuare senza di lei mi crea un senso di vuoto e di nausea e la consapevolezza che questa pausa servirà solo ad allungare quest’agonia mi distrugge.
    Ho voglia di sparire, partire da qualche parte per rinfrescarmi le idee… ma non vorrei portarmi dietro. Può cambiare il paesaggio esterno ma quello interiore resta sempre lo stesso.
    Spero passi presto. Per adesso aspetto il momento per poter cambiare pagina.

  9. 9
    Luca -

    Carissimo Antonio, capisco molto questo tuo periodo… anch’io ho passato qualcosa di analogo a quello che stai passando te. Capisco che in questi momenti le parole servano a molto poco… io non volevo sentir pareri di nessuno perchè avevo come la sensazione che non potessero capire… pensavo che quelloc eh ricevevo erano solo parole di circostanza.
    Credo sia capitato anche a te…
    Io dal canto mio mi sono chiuso in me stesso… ho sofferto come un cane. Tu hai l’hobby della pittura, io della musica e della poesia.
    Ho riempito intere pagine di sensazioni… fino a quando non ho capito ( e prima che ciò accadesse ne è passata di acqua sotto i pnti) che ciò non faceva altro che apnsatire il mio malessere interiore.
    Voltar pagina non è affatto semplice. Si crede sempre di non riuscire a farcela… Quello che devi cercare di fare te è semplicemente di lasciare tempo al tempo.
    Mi spiego: tu alla tua ragazza ci sei innamorato ancora. Quando si è innamorati si vuole solo ed esclusivamente il bene del nostro partner. Pensa che se lei l’ha fatto significa che c’erano dei problemi di fondo.
    Ma se lei è “felice” così, devi cercare di esserlo anche te. Se poi lei si accorgeròà che senza di te non può stare e che questa è stata solo una sbandata, vedrai che tornerà da te!
    Quando si ama, bisogna lasciare liberi.
    Tutti possono avere un periodo di crisi…
    Se questa è solo una crisi passeggera o meno, soltanto il tempo lo dirà!!
    Cerca di vivere la tua vita.. pensa a te stesso adesso…
    Obbligare una persona a stare con sè stessi, non significa amare, ma imprigionare.
    Quindi caro Antonio, lascia che lei sia libera di pensare ciò che realmente vuole: se tornerò sarà per sempre, altrimenti… la vita saprà sicuramente ridarti il sorriso, come ha fatto con me.
    Tanti auguri
    Un abbraccio
    Luca

  10. 10
    elena -

    Ciao Luca…
    …ciò che dici è molto reale e sincero, lo sento profondamente vero…ma come tu ben sai solo col senno di poi si potranno apprezzare tali realtà, con ragionevolezza…ora come ora, a caldo, le emozioni e i sentimenti più tristi e dolorosi sono quelli che si affacciano continuamente alla mente…riesco a trovare un briciolo di conforto solo pensando al fatto che dovrà semplicemente trascorrere del tempo e così la mente si rasserenerà e finalmente potrò guardare fuori da me stessa con oggettività… aspetterò, come tutti, che il tempo compia il suo corso…ma quanto fa male ora…

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili