Salta i links e vai al contenuto

Mi ha lasciata e ora non so come continuare a vivere

Ciao a tutti, 17 giorni fa sono stata lasciata dal mio amore , un uomo che credevo con le palle, serio, onesto e soprattutto capace di dire la verità per quanto dolorosa….invece ora si sta rivelando una vera delusione. Infatti a partire dalla metà di gennaio ha iniziato a soffrire di disturbi alla cervicale dovuti ad un’ernia. La cosa gli procurava molto dolore con tutti gli annessi e connessi, cioè nervosismo difficoltà nel lavoro e nella guida dell’auto (ha avuto pure un incidente e rovinato l’auto ad un ‘altra a persona). La cosa ha avuto ripercussioni pure nel nostro legame, ma io per amore gli avevo anche proposto di farmi da parte in attesa che lui risolvesse il problema dell’ernia con l’intervento chirurgico ( infatti dopo svariati consulti medici e analisi si era giunti a quella conclusione e messo in lista d’attesa per intervento) al massimo si sarebbe trattato di attendere un mese, ma lui dopo pochi giorni mi ha detto che non gli andava bene di sapermi ad aspettare, questo gli creava disagio che era giusto che avessi le mie legittime ma nello stesso tempo però io con queste richieste ero diventata una specie di ingombro visto che non poteva soddisfarle, visto che il cortisone oltretutto lo aveva incattivito, innervosito eccc

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

8 commenti a

Mi ha lasciata e ora non so come continuare a vivere

  1. 1
    macalena -

    riprendo la lettera da qui con le correzioni e la parte mancante
    “ma lui dopo pochi giorni mi ha detto che non gli andava bene di sapermi ad aspettare, questo gli creava disagio, che era giusto che avessi le mie legittime richieste ma nello stesso tempo però io con queste richieste ero diventata una specie di ingombro visto che non poteva soddisfarle, visto che il cortisone oltretutto lo aveva incattivito, innervosito eccc….e quindi decide di chiudere la nostra relazione. Questo in data 25 febbraio scorso. Dopo di che ci siamo mandati diversi sms a volte ero io a prendere l’iniziativa altre volte è stato lui a farlo, in questi diceva che io restavo cmq per lui, anche se in modo diverso rispetto a prima, una persona importante e una bellissima presenza.Nel fratempo gli ho mandato una mail per indurlo a dirmi la verità, nella lettera in sostanza gli dico che evidentemente il dolore sommato agli effetti del cortisone lo hanno reso un’altra persona, per cui risultava sottointeso che la scelta di lasciarmi era stata avventata perchè fortmente condizionato da questo suo stato alterato ma io ero disposta ad aspettare l’intervento chirurgico e la risoluzione del suo problema perchè per me risultava difficile rassegnarmi alla fine della nostra relazione in questo modo. NOn so nemmeno se l’abbia letta perchè l’avevo spedita all’indirizzo del suo ufficio quando non sapevo ancora che si era messo in malattia, anche se mi ha poi indicato per sms di inoltrarla all’indirizzo del pc di casa e cmq non so se a casa l’ha letta, perchè aveva specificato che non sapeva quando poteva leggerla visto che il pc lo usa principalmente la figlia. IL giorno 7 marzo mi manda un sms col quale mi comunica che lo aveva chiamato l’ospedale e in data 9 sarebbe stato operato, aggiunse che aveva pianto come un bambino alla notizia per la paura e anche perchè dopo tanti disagi quello era una specie di pianto liberatorio. io gli risposi con parole molto dolci e credo incoraggianti e confortanti, lui infatti mi ringraziò….il 9 gli mando un sms per sapere come è andato l’intervento, cui risponde il giorno dopo dicendo c he era già a casa e l’intervento era andato bene. L’11 marzo di mattina gli mando sms per chiedergli se i dolori che a veva prima dell’intervento sono cessati. lui mi risponde che stava abbastanza bene che apprezzava il mio interessamento ma mi chiedeva per favore di non mandargli più sms perchè il

  2. 2
    macalena -

    perchè il cell non aveva più il pin e in casa tutti potevano usarlo, che mi avrebbe aggiornata lui quando si sarebbe trovato solo. Voi cosa ne pensate? io male, cioè ha dimostrato di essere un uomo incapace di dre la verità e usa pretesti e bugie per liquidarmi e tenermi lontana da lui. Però se così fosse perchè mi ha mandato quegli sms? non sembravano sms di una persona che vuole perdere completamente i contatti e che non vuole essere disturbata. NOn ci capisco niente, in questa confusione totale non riesco ad elaborare il lutto per la fine della nostra storia e se non posso elaborare il lutto per me diventa complicato riprendermi la mia vita

  3. 3
    Athos -

    Quindi per te un uomo che sta male è senza palle?
    Devi essere davvero una poveretta…

  4. 4
    macalena -

    scusa athos forse non hai letto bene il resto della lettera che ho continuato a scrivere attraverso i commenti perchè non avevo capito ancora bene il funzionamento di questo sito.

  5. 5
    angela -

    devo chiederti : ma ancora gli credi???
    Scusa ma temo che abbia trovato un modo per chiudere e nenacghe troppo originale.

    Lascialo perdere, auguri!

  6. 6
    Athos -

    C’è solo un alleato per te. Ma è il più importante che tu possa avere: il tempo.
    Tutti noi siam passati da ciò che stai vivendo tu.
    Almeno, io ci son passato. E’ proprio come un lutto. Un lutto atroce, e in più ti senti inutile.
    Già…so bene che sensazioni sono.
    Ma il tempo guarisce. E si è poi pronti o a soffrire ancora o a far soffrire gli altri.

  7. 7
    macalena -

    IL giorno 15 marzo mimanda un sms, una specie di bolletino medico…..sembra scritto giusto per tenermi buona, come se si sentisse obbligato a farlo….io non gli ho risposto. In effetti oramai mi sono convinta anche io che quella delle sue condizioni di salute sono state solo un pretesto per lasciarmi.Pensavo fosse una persona speciale, o semplicemente un uomo, invece questa vigliaccheria ha rovinato tutto quello che c’è stato. Ha dato un fine indegna al nostro “amore”….anzi al mio. Però non credo che uno diventi vigliacco dalla sera alla mattina, vuol dire che è sempre stato un debole, incapace d i dire la verità e mi ha sempre ritenuta come una cretina capace di bersi le sue balle. HO amato un esere che non vale niente, uno str…zo. Quindi se è così diciamo che ha dato con la sua vigliaccheria la giusta fine a una relazione che non è valsa un bel niente. Ma perdono me stessa, io mi assolvo, amare non è mai sbagliato. ciao ciao

  8. 8
    angela -

    infatti, tu non hai sbagliato.. solo dispiace aver occupato il tempo…per chi forse non meritava.. se non di essere trattato coemun piacevole.. diversivo e nulla più.
    Penso che vista la tua .non reazione, al suo bollettino medico.. cercherà altri modi per attirare la tua attenzione…
    Se 6 convinta xò non cedere… magari continua a scrivere post.. ma non avere compassione…. 🙂

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili