Salta i links e vai al contenuto

Lasciata con una figlia

  

Caro Direttore,
la mia è una storia sicuramente un po’ particolare. Ho 28 anni, sono divorziata e ho una figlia di 4 anni. Il padre non si interessa della bambina e anche nei non lo cerca. Quando la bimba aveva 1 anno ho conosciuto un ragazzo, due anni più giovane di me. Lavoravamo insieme. Poi lui cercava la casa e l’ho ospitato in casa mia. Dopo 9 mesi abbiamo affittato una casa insieme con suo amico (noi tre in una stanza e amico nell’altra). Le cose non andavano bene tra di noi perché non si interessava di me, zero considerazione. Ho iniziato uscire con un altro ma lui sembrava indifferente. Ci siamo lasciati. Abitavamo insieme ma io avevo un’altra storia. Stranamente il mio “ex” è cambiato tanto, piangeva che voleva tornare insieme con me. Sono tornata. Purtroppo l’ombra del passato ci veniva dietro. Lite, alzare le mani etc. Ma alla fine sempre pace. Settembre del anno scorso abbiamo dato la disdetta del appartamento per trovarci uno solo per conto nostro. Purtroppo le cose peggioravano e alla fine (a giugno) abbiamo preso due case separate. Io vivo da sola con mia figlia e lui affitta una stanza in casa con altri due amici. Per tutto estate viveva in casa con me (ci abbiamo dato un’altra possibilità) mentre mia figlia era in vacanza dai nonni. Si era deciso che sarebbe venuto in casa mia per sempre. Al ultimo moneto mi ha lasciata. Poi è tornato e sembrava tutto ok. Nel frattempo è tornata anche la piccola. Si stava bene, ma dopo un po’ lui è sparito da un giorno a l’altro. Poi di nuovo tornato piangendo e dicendo che dobbiamo stare insieme per il bene della bambina. Gli ho creduto, purtroppo.
Il weekend scorso, al improvviso senza nessun motivo ha portato via tutte le sue cose ( la sua stanza non ha mai lasciato) e se ne andato dicendo che ha paura che lo lascio di nuovo. Adesso continua a chiamarmi, la mattina dice una cosa, la sera un’altra.
Il bello è che la bimba lo anche iniziato a chiamare “papà” , sembra che lui la vuole bene, le lo adora.
Lui dice di aver diritto di vedere la bimba perche l’ha cresciuta lui. Non so che fare e che pensare. Non so se è davvero confuso lui o vuole farmi del male. Secondo alcuni miei amici basta che trova un’altra al posto mio per non chiamarmi più. E la bimba? meglio che non lo vede più una volta per tutte oppure che sparisce piano piano. Lui le aveva detto che va via perché non vuole più bene alla mamma, che la mamma non gli piace più.
Dopo questo la piccola non chiede di lui, sembra che si tiene tutto dentro. Ma ho paura che una volta che lo vede dopo quel giorno che ci ha lasciate stara in attesa della prossima sua visita, nella speranza. E lui?
Prenderà una decisione concreta una volta per tutte?

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Famiglia - Me Stesso

6 commenti a

Lasciata con una figlia

  1. 1
    Akuma -

    Più che per lui mi preoccuperei per la serenità e il futuro della bambina. Sembra che finora sia lei quella che ci ha rimesso più di tutti. Pensa a lei…

  2. 2
    annag -

    Akuma, ma secondo te meglio che continua a vederlo o no?

  3. 3
    Akuma -

    Una persona che sparisce, poi ritorna, poi sparisce di nuovo poi ritorna ecc….non mi sembra proprio che abbia le idee chiare su ciò che vuole. Forse sta con te solo per comodità, in base a quello che gli passa per la testa in quel momento. Lascialo perdere…per il bene tuo e della bambina. Mi sembra che le occasioni per stare insieme a te non gli siano di certo mancate, quindi cosa cerca adesso? Meglio evitare persone cronicamente indecise…

  4. 4
    Christopher -

    Annag: non sei italiana vero ?

    beh scappa. No, non dargli assolutamente credito, nè a lui nè agli altri 2 str…i che hai incontrato prima di lui.

    Rimani solo tu e la bambina. Poi quando verrà il momento cercati un uomo SERIO. Non bambocci come quelli.

  5. 5
    Chiaramente -

    Puff, povera bambina, adesso si fa finta di pensare a cosa vorrebbe lei- posto che sia in grado di decidere per sè.
    Tipica situazione in cui la madre scarica i propri desideri sulla figlia e poi dice “ma era per il bene della bambina”. L’hai fatta vivere in situazioni violente, promiscue, la stai traumatizzando e ti chiedi se sia il caso di continuare per appagare il tuo bisogno di un uomo che davvero non ci vuol la laurea per capire che è meglio stia lontano dai bambini- i miei complimenti alle sue spiegazioni “pedagogiche. Ma forse è l’uomo giusto per te.

  6. 6
    vava -

    secondo me è tutta colpa tua, però giudicarti non serve, il consiglio sarebbe non stare piu conquesta persona…. ma da sola sei in grado di curare la bambina?

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili