Salta i links e vai al contenuto

La storia che tutti sognano, poi un giorno la botta micidiale

Lettere scritte dall'autore  

Dopo un anno e un mezzo la mia ragazza mi ha lasciato da un giorno e un altro. Il fatto che eravamo una coppia fantastica tutti ci invidiavano del nostro amore che trasmettevamo, come dicevano molte persone facevamo invidia. Una storia d’amore vera, avevamo anche deciso di andare a vivere insieme. Avevamo una sintonia unica. Cioè la storia che tutti sognano. Poi un giorno la “botta” micidiale. Mi dice che è tutto finito; i suoi sentimenti sono cambiati, a me non pensa più…… Da quel giorno sono distrutto non riesco a farmene una ragione, non capisco come mai tutto l’amore che c’era è svanito del tutto. In quei giorni non ho fatto, o meglio, non ho voluto fare niente anche perchè quando mi ha lasciato mi ha detto cose forti sul nostro rapporto e sono cose che non si posso dimenticare. Da pochi giorni, non so perchè, ho cercato di fare qualcosa per riconquistarla. Scrivendole messaggi, mandargli dei fiori, lascirgli messaggi sulla macchina…… Sbaglio? cosa devo fare?

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

22 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    Patrick -

    Non esistono spiegazioni razionali, nè tanto meno cose giuste o sbagliate che tu possa fare, per riconquistarla, ma non c’è peggiorn sordo di chi non vuole sentire, e guarda che parlo per esperienza, sto vivendo una storia del tutto analoga alla tua, lei non sa più cosa vuole, pensa di non amarmi più, il problema è che io e lei eravamo insieme da una vita, vivendo sotto lo stesso tetto e con mille progetti in cantiere, mi sono posto tante domande, la risposta una sola…..probabilmente come dice lei forse non mi Ama.
    Cosa fare?, riconquistarla, fai quello che ti senti di fare, ma non umiliarti, non pregarla di tornare da te, la allontanerai, non renderti scontato, perché otterrai l’effetto opposto a quello che desideri, cosa devi fare….?
    Prima cosa, e falla, pensa a te, ritrova un tuo equilibrio senza pernsare a lei, mi spiego meglio, quando siamo innamorati l’amore ci da forza, ci sentiamo appagati, si riesce a fare a meno di tante cose e si perde spesso il contatto con noi stessi, si rinuncia ad un sacco di cose per amore, non è un sacrificio in quel momento ma ti renderai conto che ci sono tante cose che puoi fare per TE, comincia a farle, non sarà facile ma più andrai avanti su questa strada e meno dolore sentirai, non cercarla in continuazione, non chiamarla, lascia che sia lei a farlo, se è solo confusa nel momento in cui si accorge che non sei più lì ad aspettare correrà a cercarti, se non ti cerca tu comunque avrai cominciato un tuo percorso, vedi gente, esci, fai le cose che desideri fare, viaggia, non stare fermo a pensare, legati a delle amicizie, arriveranno, ti aiuteranno, se poi torna, tanto meglio, sarai una persona nuova, avrai imparato dal dolore, il rapporto migliorerà, fallo per te, io sto cominciando, da poco..a piccoli passi, ho vissuto la mia disperazione ma adesso voglio pensare a me, pensa..che adesso la mia lei mi chiama, mi cerca ma io non mi illudo, ecco ..attento alle illusioni, se vuoi esci con lei ma sii distaccato, nel senso di non lasciarti travolgere, io ci sono cascato ed è stato come cadere nel baratro, avevo già trovato un po’ di serenità e l’ho perduta in un soffio, ma ho capito, vedila come una prova per capire anche tu, per cogliere aspetti nuovi dalla tua lei, potresti stupirti dalle cose nuove che vedrai in lei, tutte, belle e brutte, per poi decidere, pensa che anche tu in tutto questo puoi fare la tua parte, puoi decidere in base a quello che vuoi, ti accorgerai ad un certo punto che non sei più lì ad aspettarla, ci vorrà del tempo ma ci riuscirai. tanti augurim molti qui sono nella tua stessa situazione, non sei solo e come noi tutti ce la farai a superare anche questa prova.
    Ciao
    Patrick

  2. 2
    Paolo cogitoergosum -

    Caro Luca2,
    so che ti sembrerò cinico e comunque non vi conosco quindi tutto è “ipotetico” ma voglio dirti una sola cosa. Tu dici: “…eravamo una coppia fantastica tutti ci invidiavano del nostro amore che trasmettevamo, come dicevano molte persone facevamo invidia. Una storia d’amore vera, avevamo anche deciso di andare a vivere insieme. Avevamo una sintonia unica. Cioè la storia che tutti sognano…”.
    Beh, perdonami, non so la tua età ma quello che dici è “semplicemente” quello che succede a tutte le persone innamorate da circa 10.000 anni, più o meno.
    Poi, il fatto che tutti “v’invidiavano”, perdonami, mi fa pensare!!!
    La tua era una storia d’amore vera??? Beh, son felie per te ma lo è e lo era anche per gli altri 4 miliardi di persone che ogni giorno vedono entrare in crisi le loro “ex storie d’amore vere”.
    E sappi una cosa, basta che ti guardai attorno: le storie d’amore “vere”, come dici tu, sono anche quelle più soggette ad una fine (non è matematico ovviamente, ma è una possibilità) mentre la maggior parte delle “coppie” che sembrano resistere all’infinito sono resistenti e durature proprio perchè non sono mai state “coppie” in amore bensì hanno solo stipulato un contratto come ad esempio un matrimonio, l’acquisto di una casa assieme, un’attività commerciale assieme, dei figli da crescere assieme, delle convenienze e degli agi economici da dividersi assieme, tutte cose “reali” che sembrano sostenere la veridicità di quella coppia ma che non dicono nulla per quanto riguarda l’amore!
    L’amore è proprio un’altra cosa!!!
    Ti auguro tutto il bene del mondo!

  3. 3
    sakamura -

    Io non credo in questo momento di essere una persona in grado di darti grandi consigli ma solo solidarietà. Puoi vedere nella mia lettera “perchè non riesco ad essere cattivo con lei?” che sto vivendo una situazione molto simile e lo so che il dolore e il bisogno di spiegazioni è devastante. Però, anche se molto lentamente, penso sempre di più a questo e cioè che “ho diritto a volermi bene ed essere felice” e nessuno per quanto io possa aver amato ha il diritto di “distruggermi”…nessuno e tantomeno chi diceva di amarmi. Rispetta il tuo dolore, lascia che ti invada ma cerca di arginarlo. Lentamente un passetto alla volta. E’ dura ma credo si possa fare.
    Forza e coraggio non sei solo.
    Alessandro

  4. 4
    lilli.lilli2 -

    Ciao Luca, ho letto la tua lettera e voglio dirti che non sei solo. Non sei solo mai. Insieme a te ci siamo noi, quelli che scrivono qui e che cercano in ogni modo, con ogni mezzo, un soffio di energia per reagire. Capisco come ti possa sentire. L’unico consiglio che posso darti è quello di concederti del tempo. Tempo per te stesso. Fatti i tentativi per farla tornare, e visto che non sono valsi a nulla, abbandona tutto. Scrivi che ti ha detto che i suoi sentimenti sono cambiati. E’ un modo per dirti che ha capito che può vivere bene anche senza di te. Pensa che a me dice ancora di amarmi! Ma non può più vivere la ns. storia perchè ha paura di soffrire. Ho scritto la lettera “un amore malato”. Penso che la ns. storia, anche se differente , possa in qualche modo assomigliarsi. Entrambi ci hanno “mollato” perchè stanno meglio senza di noi. Che fare? anche se la rabbia vorrebbe portarci ad odiare, non ci riusciamo. Non è colpa di nessuno se per l’altro l’amore finisce. Dobbiamo accettare la cosa e guardare avanti. Lo so che in questo momento non ci riesci, ma avanti c’è la tua vita e sei tu che decidi come viverla. Puoi decidere di continuare a piangere perdendo i giorni, non vivendo il presente, oppure puoi decidere di vivere, anche se con dolore, ma sapendo che il futuro non può che essere migliore del presente.
    Fatti forza. Auguri. Aida.

  5. 5
    Little star -

    ciao,la mia storia da sogno e finita un mese fa,lui ha 12 anni piu di me e eravmo insieme da due anni.Sono stata due anni della mia vita ad assisterlo ,a consolarlo,a stargli vicina e a stare male insieme a lui.Devo dire che lui a 32 anni non ha un lavoro,ha problemi pesanti di droga e suo padre e paralizzato per metà.All’inizio questo mi ha spinta a dargli il mio sostegno…poi come succede sempre mi sono innamorata…quell’amore che ti toglie il fiato…che ti da un senso…che ti illumina le giornate.In due anni i momenti meravigliosi erano sempre accompagnati da momenti di diperazione piu totale per me..grazie alla sua dipendenza era diventato aggressivo sempre nervoso e sempre pronto a buttarmi via quando non veva bisogno di me.Io avevo una totale dipendenza nei suoi confronti e anche quando mi strattonava mi trattva male o semplicemente mi faceva sentire la persona piu inutile sulla faccia della terra io con la mia testardaggine continuavo ad amarlo pensando che un giorno sarebbe stato diverso,che un giorno mi vrebbe davvero amata che un giorno davvero saremmo stati felici,che lui avrebbe smesso.Ma quel giorno non e arrivato mai…anzi un mese fa mi ha dato il ben servito.Non so cosa ci abbia tenuto legati,non so piu neanche s eil mio e stato realmente amore o solo paura e attccamento morboso,non lo so,ma l cosa che so di per certo e che fa male:Il momento peggiore della giornata e la mattina quando ti sembra di non aver nessun motivo per svegliarti o per inziare la giornata,quando ti sembra che hai perso l’unica cosa che la vita ti potesse mandare di bello.Ancora quando sno sola mi ritrovo a piangere e a chiudermi in camera per non farmi sentire,ma una cosa l’ho capita,la felicita ognuno di noi la deve cercare e vivere nel momento e nell’attimo presente,tutti noi siamo un cosa mervigliosa e basterebbe rendersene conto e scoprire il grande tesoro che ognuno di noi ha per essere felici:Forse detto cosi sembra stupido ma la nostra felicita, il nostro benessere non puo essere ricercato all’infuori di noi,noi abbiamo gia tutto dentro,abbiamo amore e felicità e non abbiamo bisogno di nessuno per essere felici.Io parlod ella felicità quella con la F maiuscola quella vera che si puo assaporare in ogni momento della giornata anche solo sentendo il profumo la mattina del caffe che la mamma ha preparato per noi.Quando una storia finisce dobbiamo vederla come una possibilità che ci viene data di riscoprirci e di guardare dentro le nostre potenzialità.Quindi voglio dire che e difficile.e difficilissimo andare avanti,io ho avuto la fortuna di ritrovarmi vicina una persona mervigliosa che mi aiutata come pensavo nessuno potesse fare , la cosa importante e NON isolarsi assolutamente ma uscire e stare con persone vere che davvero ti vogliono bene e giorno per giorno capire che nessuno ci verra mai a dare la felicità e siamo gli unici a poter decidere della nostra vita e di quello che ci accadrà.
    Un bacio a tutti
    little star

  6. 6
    Elvis -

    Little star ho visto molte cose simili in quello chehai raccontato tranne la droga per il resto io ho avuto problemi simili e la mia ragzza sembrava amarmi all’infinito ma io penso che in realtà alla egnte piace soffrire altrimenti io non starei neanche a pensare a lei più.Infatti quando le cose a noi stavano migliorando lei mi ha lasciato.. Motivo?E’ stata male 8 anni!Risposta mia:è normale sono stato male pure io.nel senso che se io fossi stato meglio lei sarebbe stata meglio.Ma io penso che tutto avvenga x un motico lui più che amrti gli conveniva averti ma poi si è reso conto che non poteva prenderti in giro a vita e ate è andat meglio.. a me 8 anni non sono caramelle ma un macigno che quando cade fa un rumore e l’eco durerà o x sempre o x tantissimo tempo.

  7. 7
    GIGHEN85 -

    Ciao a tutti,qui in questo forum, tutti soffriamo per amore.
    E’ una brutta malattia che ti travolge giorno dopo giorno facendocci sentire inutili.Anche la mia ex mi ha lasciato dopo 2 anni favolosi.Ora non faccio altro che sperare in un suo ritorno, in un suo sms o gesto che mi faccia capire che io in qualche modo faccio parte ancora del suo cuore.
    Non riesco ancora a capire come e’ possibile che un amore grande finisca del tutto.
    RAGAZZI SECONDO ME E’ IMPOSSIBILE.
    Anche le nostre ex hanno tutti quei ricordi che li passano per la mente come accade a noi.
    Tutti dicono che col tempo passera’, ma non sono dello stesso parere.I sentimenti secondo me non possono svanire completamente nemmeno con il tempo…forse il dolore puo’ passare,perche’ magari la nostra mentevuole pensare ad altro, ma è sempre il cuore che ci fa brutti scherzi.
    ragazzi facciamoci forza.
    NB: HO SCRITTO ANCHE IO UNA LETTERA, VI PREGO DI LEGGERLA E DI RISPONDERE.
    GRAZIE A TUTTI
    LA MIA LETTERA S’INTITOLA : Poi arriva la pugnalata al cuore… si frequenta con un altro
    VI ASPETTO IN TANTI

  8. 8
    claudia -

    la mia storia credo sia la più dolorosa d tutte,e m permetto d scriverlo perchè sto davvero male e nn riesco nemmeno ad ascoltare 2 canzoni d’amore…io ho sofferto moltissimo qnd paolo m ha lasciato,snz troppe spiegazioni..dicendomi ke nn se la sentiva più d stare cn me..ero disperata ma riuscivo ankora a mantenere alta la mia dignità.dopo già una settimana avevo ripreso la mia vita da single..amici,uscite,studio…insomma la classica vita ke conduce una qualsiasi diciannovenne ke nn abbia il suo moroso.poi ho conosciuto maurizio,lui ha iniziato a corteggiarmi e m era tanto simpatiko.adoravo scherzarci e sembrava fossimo già legati da una strana chimica..però lui è diverso da me,è quasi cafone,a stento parla italiano,nn ama la cultura,spesso m ha mankato d rispetto proprio x la sua mankata istruzione ed educazione…ma tengo a sottolineare ke tutte le volte ke l ha fatto è stato solo xkè l ho portato all esasperazione.cmq maurizio m corteggiava.all inizio anke x lui era un gioko,attrazione e nient’altro…poi abbiamo iniziato ad uscire e così avanti x un anno e quasi più..lui si è dichiarato,ha detto d amarmi e me l ha dimostrato in tutti i modi.ma x qnt io possa essere legata a lui,so ke nn è la xsona giusta xkè nonostante tutto nel mio cuore c era smp lui,paolo..e l ho smp saputo..chissà forse ho pensato ke uscire cn mauri fosse la soluzione x sentirmi meglio.ho preso da lui tt l amore ke ha saputo trasmettermi.fin qui direte…storia banale…ma la cosa che m fa sentire 1mostro è ke tuttora io cerco d tenerlo stretto a me o peggio d nn farlo soffrire mentendo e facendo d tt xkè lui creda nel mio amore CHE NN C’è .nn riesco ad allontanarlo da me pur sapendo ke nn è lui la xsona giusta.soffro,soffro tr.xkè nn riesco a camminare cn le mie gambe.ho cercato piu volte d smettere ma in un anno nn c sn mai riuscita.lui m implorava d nn chiamarlo più xkè ovviamente in qst modo x lui era peggio.ma appena notavo ke lui nn m telefonava,m sentivo mankare il respiro..per un attimo ho anke pensato ke fosse lui l amore,o almeno quello d cui avevo bisogno io. ma nn riesco ad immaginare la mia vita senza d lui.è un appoggio,m hanno dt molti.ma io gli voglio bene sul serio!eppure continuo a sentirmi un mostro.la sua ignoranza è un bene forse!lui ancora crede ke io lo ami profondamente!!e forse una parte d me lo è.nn so.so solo ke nn vedo via d’uscita.eppure continuoa sognare paolo e la sua nuova ragazza,a momenti paolo sembra un rikordo sbiadito..e a momenti m convinco ke maurizio m ama troppoe nn posso lasciarlo.i miei odiano mauro xkè una volta m videro rientrare piangendo xkè lui aveva xso la testa e m aveva menato un ceffone.forse anke la ns diversità m fa tnt paura,a volte quasi ho paura d lui,ho l ansia qnd viene al posto dell emozione.ma altre volte lui è un cucciolo,è tenerissimo,m accarezza cn una dolcezza estrema e m kiama amore in un modo ke m commuove.e piango pensando a cm si sentirebbe se sapesse quali sn i miei pensieri,tutti!!

  9. 9
    mattia80 -

    Ciao , anche io lasciato ( forse ) ma in attesa di un chiarimento che avrò venerdi. Intanto premetto che il giorno che mi ha lasciato sono stato anche licenziato!
    All’inizio la imploravo e volevo assolutamente avere un ultima possibilita’, ma quando mi ha detto che non mi credeva e che non credeva che fossi cambiato, ho smesso di cercarla. Non ho dormito per giorni e non riuscivo neanche a mangiare, guardavo il cellulare tutto il tempo in attesa di un sms o una chiamata, ma niente. Piangevo perche’ per la prima volta in vita mia ero stato davvero e dico davvero felice. ( non ho avuto una vita facile e la felicita’ ho dovuto anche inventarmela a volte, ma questa è un altra storia! )
    Comunque ero sotto lo zero anche per via del lavoro. Ho dimenticato quasi me stesso mentre stavamo insieme e quindi un altra cosa che mi disperava era il sentirmi perduto e rassegnato a dover convivere con me stesso da solo , di nuovo. E’ una grande verità che ci si dimentica di se stessi quando si sta insieme a qualcuno, o cmq ci si trascura. Poi ti ritrovi incredibilmente a fare i conti con quella persona che sei tu dopo che ti sei appunto trascurato o ignorato perchè il bene di quella persona compensava una serie di cose.Solo che se sei tu a lasciare, riscopri il fascino e il bello di concedersi la libertà di dedicarsi a te stesso senza dover pensare x due o senza dover rendere conto a qlcn. Ma quando sei lasciato, allora le cose sono un attimo più complicate perchè magari tu non ci volevi fare i conti con te stesso, E inizialmente l’istinto è di sentirsi perduti, vuoti, a volte brutti e ci si colpevolizza. Poi però nei rari momenti di razionalità ti accorgi che stai ancora respirando, che sei ancora vivo nonostante la sofferenza e se sei introspettivo a sufficenza ti rendi conto che lo eri anche prima di conoscere quella persona. Cosa significa? Significa che tu sei esistito anche prima di conoscerla. Non è male se ci pensi. hai fatto a meno di lei per una vita perchè dovresti non esserne capace di nuovo?
    E’ passato un mese da quando l’ho vista l’ultima volta, e ho fatto parecchie riflessioni. Tra tre giorni la vedrò di nuovo. Non so se vuole dirmi di averci pensato e che è davvero finita, o di non amarmi più, oppure che vuole provare a ricominciare senza commettere entrambi gli stessi errori. Ma andrò da lei senza dimenticarmi di me stesso un altra volta. Non piangerò, non la implorerò, non tenterò di convincerla che sono cambiato. Semplicemente sarò me stesso, la ascolterò e rispettando la sua decisione mi comporterò di conseguenza, ma senza dimenticarmi che ci sono comunque io anche senza di lei. Non voglio soffrire più di quanto già soffra per qualcuno che per giunta vuole togliermi dalla sua vita. Farò di tutto per sentire di nuovo me stesso, ascoltarmi e lottare per essere felice. Se invece andrà bene e tornerò con lei, starò attento a non sbagliare più ma sarò anche obiettivo nel capire se davvero è quello che voglio.
    Credo sia il giusto atteggiamento.

  10. 10
    schatz -

    leggendo tutte queste lettere…soffro tantissimo….sono 4 mesi che la mia ex mia ha lasciato….e ancora tutt’oggi non c’e giorno che non la pensi…in questi 4 mesi ho imparato…che bisogna pensare di piu’ a noi stessi,ho versato tante lacrime…e spero un giorno posso usciere e “dimenticare” lo so’ sara’ difficile…ma prima o poi bisogna rialzarsi e riprendere a vivere….anchio non riesco essere cattivo…ma i miei amici sono con me..e x fortuna ho sempre qulcuno…se veramente lei non vorra’ piu vedermi gli auguro tanta felicita…e spero per me in un futuro migliore..sara’ difficile ma penso che il tempo ci dara’ una mano a tutti noi…credetemi…sara’ difficile ma bisogna rialzarsi e camminare..il futuro ci aspetto e sicuramene sara’ migliore xche’ non siamo cattivi , ma pultroppo abbiamo un cuore…..

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili