Salta i links e vai al contenuto

La sopportazione del cittadino

Da lavoratore, potrei mio malgrado comprendere i perché si giunge a fare ciò che rammarica, tuttavia trovo inammissibile porre l’intero Paese nel caos. Si pensi al povero metalmeccanico e da quanto tempo attende briciole d’aumento. Occorre rivedere nella globalità l’intero comparto contratti e pressare lo Stato a far tenere in alta considerazione precise direttive di negoziazione. Soltanto così s’affermerà correttamente il bene di tutti, ma al disopra d’ogni cosa, il cittadino, che non dovrà più scontare dissesti non desiderati.

L'autore ha scritto 140 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Cittadini

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili