Salta i links e vai al contenuto

La poesia non si legge, si ascolta

Lettere scritte dall'autore  frecina

TENERO PENSIERO

Tu ci sei. Perche’ il sole c’e’
ne la rugiada quando soffia
i raggi, e ti sorride
al soghigno dell’aurora
che scroscia
nei zigoma de la natura,
rampante ai singhiozzi muti.

Sai tu ci sei..Perche’ ci guardi;
la moffa tenera che scherzava al sole
si schiaccia ne la mente e si incolla
al mio strazio dove risorge la immagine
che straripa lento nei giorni.

Ci sei, perche’ mi restano solo
balocchi di lacrime nelle vestigie
dove il vento mi domanda,
e ricorca scrupuloso all’infinito
l’eco inerte.
E dio ti guardero di qui’
Cosi’ sei sempre mio.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: La poesia non si legge, si ascolta

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Cultura

1 commento

  1. 1
    rosaria -

    stimare una persona è anche amare questa persona ma se non cè stima cioè non possederla interamente non è amore la separazione avviene di conseguenza Rosaria

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili