Salta i links e vai al contenuto

La mia storia, vi chiedo aiuto!

Lettere scritte dall'autore  

Ciao a tutti,

da qualche settimana ho scoperto questo blog e ne sono rimasto colpito per le lettere e commenti che ho letto, lo trovo molto interessante e soprattutto uno spazio dove poter esprimere i propri disagi con serieta’ e serenita’.

Premetto che non sono un grande “scrittore”, non sono bravo in queste cose ma sento il desiderio\bisogno di raccontare quello che sto vivendo, forse per cercare sollievo o forse per avere un parere e un conforto da parte di chi me lo vorra’ dare.

Cerchero’ di essere breve ma di non omettere punti chiave, ho 33 anni e all’eta’ di 16 mi sono innamnorato “perdutamente” (per quello che puo’ essere amore a 16 anni!)  di una ragazza di 14, era nella compagnia che frecquentavo da ragazzino e cosi’ appena la conobbi fu subito amore a prima vista, incarnava tutto quello che il mio concetto d’amore voleva esprimere in una ragazza, in piu il legame fu fortissimo, avevamo un feeling incredibile e tramite lei crebbi e conobbi l’amore, purtroppo pero’ da parte sua non fu mai corrisposto e cosi’ piano piano caddi in uno stato “depressiv” inconsapevole, la situazione era forse troppo dura per riconoscerla a quell’eta’, non so’ il mio cervello per certi versi ha rimosso alcune sensazioni per auto-difesa e ora mi viene difficile ricostruire precisamente il tutto.., insomma lei è molto affezzionata a me’ e a tratti di 3 mesi 3 mesi confonde quello che probabilmente era una forte amicizia con l’amore e sotto le mie incessanti richieste di fidanzamento si concede  ma poi.. dopo poco torna sui suoi passi, questo per 3\4 anni, io non riesco a staccarmene perche’ la speranza vive continuamente in me’ e anche quando a 19 anni mi rendo conto dell’impossibilita’ che la cosa funzioni (nonostante in queste situazioni e stati d’animo sia difficile rendersene conto) decido di “svagarmi” e guardarmi atorno ma.. niente tutto porta a lei in piu, appena riesco a distaccarmene un poco ecco che lei avvertendo questo ha paura di perdere forse le attenzioni che un’innamorato le da’ e ricorre al “forse ti amo..  riproviamoci”  distruggendo cosi’ i miei progressi fatti.. tutto questo per 10 anni!

In questo periodo mi sono fuso la testa per cercare di fronteggiare questa situazione, ho cominciato a pensare che se la ragazza, la persona che ami piu al mondo non ti desidera è colpa tua o del tuo aspetto, cosi’ ho cominciato ad’odiarmi, il mio nemico, io!, ho cominciato a trascurarmi e a perdere desiderio in ogni situazione, che senso ha vivere se non posso essere amato da lei? e se mi sento cosi’ brutto da non piacerle? e cosi’ ho lasciato gli studi liceali di quel tempo con grande delusione dei miei genitori, ma non riuscivo a dedicarmi allo studio, trovavo tutto inutile.., rimango 2 anni a fare lavotti vari poi arriva il militare, e dopotutto riesco a dare una “scrollata” al tutto, ma verso la fine mi colpiscono crisi di panico (tachicardie) e un senso di ansia, come se questa presunta depressione si volesse manifestare fisicamente, rimango qualche anno in situazioni lavorative precarie dove finalmenbte pero’ riesco a conoscere alcune ragazze e a “divertirmi”, il mio vedermi brutto viene meno dato i moltissimi giudizi contrari che ricevo ma ormai questa mia idea è talmente radicata che devo continuamente cercare consensi e cosi’ cominciano i pasticci, ovvero cado nell’errore e da “vittima” divento carnefice vivendo alcune situazioni dove non amo ma illudo per bisogno d’aiuto!!

Scusate vado al lavoro e poi proseguo!!

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

1 commento

  1. 1
    Ania -

    Ciao 33enne,
    io sono una ragazza di 19 anni quasi,ho scritto e ho ricevuto risposte in quest sito…Ed ora ecco che mi voglio dedicare a te.Sono passati molti anni,dalla tua prima infatuazione,però dentro di te è rimasta quella sensazione di paura,paura di non piacere di non essere amato…Ma non è così,ricordati sempre carissimo amico mio,che innamorarsi dell’amore è una sofferenza,perchè cadere dentro le braccia di qualcuno per sentirsi amati,per sentirsi piacenti non ti darà nulla se non odiarti …Rimani in silenzio,ascolta la parte piccola che è dentro di te,cerca i comprendere questi tuoi stati d’animo,non mandarli via ma cullali….Tranquillo….

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili