Salta i links e vai al contenuto

Italia delle promesse dei politici

Presto andremo tutti a votare . Gia sono iniziate le ardite e speranzose promesse da Berlusconi a Prodi , ma ancora una volta ci ritroveremo fra 5 anni cosi come adesso se non peggio , ma chissà forse a essere ottimisti anche molto meglio ! Per ora non ci rimane che la storia a darci ragione ! Ebbene si una volta concluse le votazioni , si ritorna a governare sia di destra che di sinistra non mantenendo ciò promesso o almeno non del tutto e quanto sperato. Ma noi cittadini cosa effettivamente vogliamo ? Possibile che questi politici nei dibattiti si scontrino a vicenda per poi schivare e raggirare le domande con risposte furbesche attingendo dati statistici ecc… mai un dibattito ho visto in una TV ITALIANA , leggi Matriz di Mentana o Porta a Porta di Vespa , dove i politici sono messi al confronto gli uni agli altri dove le domande le formulano loro alla controparte e interviene anche il pubblico in studio e anche da casa con email visto che Berlusconi vanta che l’Italia è tutta internettizata ! Cosa saranno i prossimi 5 anni ? Pagheremo più tasse certo….. in fin dei conti come sempre abbiamo fatto , la benzina arrivera ben presto a 2 euro , gli stipendi saranno sempre da fame e si sciopererà di nuovo aspettando mesi per il contratto . Gli italiani vivrebbero tanto meglio se non ci fossero tanti spechi e tutti pagassero le tasse . Abolirei per iniziare molti partiti politici , alla fine ne dovrebbero esiste non più di 5 poi al governo devono esserci dei politici rappresentanti di tutte le Regioni Italiane . Non ha senso come oggi dove chi governa o è all’ opposizione ha comunque una netta prevalenza di rappresentanza di una Regione piuttosto che un altra . Ogni Regione d’Italia deve avere la sua parte di politici che la governano . Visto che abbiamo TUTTI INTERNET sarebbe cosa assai vantaggiosa per il paese che i politici accoglino le richieste dei cittadini con raccolta firme e referendum via web . Ridurre sostanzialmente le tasse , dando respiro alle famiglie che con difficoltà arrivano a fine mese , togliere ICI e accise sui carburanti , aprire più casinò che con i vari giochi , Sisal , Totocalcio ecc.. sono una vera e propria manna per lo Stato che raccoglie settimana dopo settimana miliardi di euro e nessun politico finora ha mai espresso la sua opinione su come vengano effettivamente utilizzati .

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Cittadini - Politica

2 commenti

  1. 1
    MARINA -

    MA NON E’ CHE SI FANNO UNA GUERRA VERBALE SOLO PERCHE’ SANNO CHE I PROBLEMI CHE AFFLIGGONO L’ITALIA SONO DI DIFFICILE SOLUZIONE?
    MI SEMBRA CHE SIA LA SINISTRA CHE LA DESTRA NON SIANO RIUSCITE A RISOLVERE I PROBLEMI BASILARI DEGLI ITALIANI CHE COME UNA BUONA MASSAIA INDIVIDUEREI IN POCHI PUNTI
    LA SOPRAVVIVENZA: E CIOE’ CHE TUTTI DEBBANO AVERE UN QUANTUM PER VIVERE
    IL LAVORO : I GIOVANI SONO AVVILITI E SENZA SPERANZE E COSI’ I LORO GENITORI CHE NON SANNO COME AIUTARLI
    LA CASA: DICONO CHE IL 70% DEGLI ITALIANI HANNO UNA CASA, MA NON DICONO CHE IL 50% DI LORO SONO INDEBITATI CON LE BANCHE E PER MOLTI ANNI E QUINDI HANNO L’ASSILLO DI PAGARE LE RATE ALTRIMENTI LA CASA LA PERDONO…..
    LA SANITA’: CHE COME AL SOLITO AL SUD FUNZIONA MALE.LISTE DI ATTESA CHE FAVORISCONO IL PRIVATO E CHI SE LO PUO’ PERMETTERE
    MA NON SARA’ CHE SIAMO SOLO TROPPI.CHE NON CI STA UN’ORGANIZZAZIONE CHE PUO’ DARE QUESTE COSE A TUTTI E QUINDI SI BARCAMENANO IN CHIACCHIERE E DIATRIBE PERCHE’ NON CI SONO SOLUZIONI PERCORRIBILI NE’ A DESTRA CHE A SINISTRA.

  2. 2
    the Jackall -

    Sapete che rispetto a tutta europa abbiamo il maggior numero di parlamentari e anche di politici, al di fuori del governo, comunque stipendiati?

    Una delle possibili soluzioni è ridimensionare il numero di politici in parlamento, e per ognuno di essi tagli ai lauti stipendi/provvigioni: a loro volta possono diminuire il numero di portaborse, uomini ombra, ecc…

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili