Salta i links e vai al contenuto

Indignato di essere italiano

Caro presidente Berlusconi, sono un operaio generico e le vorrei comunicare che mi sembra ingiusto ciò che mi capita, stamattina 17/08/11 ho potuto costatare presso gli uffici Agenzia delle entrate che per un mio errore compiuto nel 2004 di non aver dichiarato la somma di 400,00 euro circa avuti dal’INAIL in seguito ad un infortunio, mi trova adesso a pagare circa 2000.00 euro e non più reatizzabili, ora a questo punto io voglio pagare ma non mi danno modo, con questo mi chiedo, gli strozzini dove stanno ?se no pagherò questi soldi sono sicuro che mi troverò con un debito enorme non più erogabile come devo comportarmi?sono i poveri a rimetterci.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Cittadini

1 commento a

Indignato di essere italiano

  1. 1
    Mau -

    Chiedi un parere a un consulente fiscale….l’anno 2004 è ormai prescritto essenso passati oltre 5 anni. Quindi, forse, hai possibilità di fare ricorso chiedendo l’annullamento della sanzione. In tutti i casi mi sembra che un totale di 2000€ sono troppi per un errore di 400…Sicuro che è solo per quello?
    Informati bene.
    Cordialità.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili