Salta i links e vai al contenuto

Incantesimo spezzato

Lettere scritte dall'autore  coluiche3

Cercherò di riassumere poiché è una storia che si dilunga da molto, non includerò tutti i particolari.
Ho 16 anni e quest’anno non è cambiata solo la mia classe e di conseguenza le mie compagne e i miei compagni (uno solo maschio), ma anche la mia vita.
Settembre 2020: con la nuova classe si organizza un aperitivo insieme per conoscerci, lì incontro colei che sarà il primo vero amore della mia vita. La trovo subito molto carina e col passare delle settimane, conoscendola più nel profondo, me ne innamoro perdutamente. A dicembre ho tentato di invitarla ad un appuntamento ma lei ha declinato, affermando che voleva che restassimo solo amici. Per un breve periodo mi sono sentito molto triste e ho passato circa due settimane a piangere ma la malinconia che ha scaturito questo evento la porto tuttora. Fino all’anno scorso non credevo in queste cose ed ero totalmente apatico e privo di romanticismi, non dico misogino ma indifferente verso le ragazze. Dopo il fatidico rifiuto, tuttavia, abbiamo iniziato sorprendentemente a sviluppare un forte legame di amicizia che è cresciuto sempre di più col passare del tempo, lei tra l’altro aveva una sola amica in classe, con nessun’altra andava d’accordo. Essendo costei molto debole di animo e un po’ anche di salute ho sempre provato una fortissima empatia nei suoi confronti e ogni qualvolta potevo aiutarla lo facevo a ogni costo, non sono riuscito a disinnamorarmi di lei e la perdonavo di tutti gli sfoghi e i capricci che faceva con me. Arriviamo alla fine dell’anno scolastico entrambi stremati, lei più di me, e mi rivela che ha deciso di cambiare scuola perché non ne può più del liceo linguistico in cui si trovava, io e la sua migliore amica erano gli unici conforti che aveva, così ho deciso di farle un piccolo regalo di arrivederci e lei l’ha apprezzato moltissimo, dicendo che non vuole perdere i rapporti con me; infine, tra non molto organizzeremo una biciclettata assieme ad un altro mio amico per esplorare un tennis club abbandonato e fare un giro in buona compagnia.
Ora arrivo al nocciolo della questione: l’amore che provavo prima era intensissimo, mi portava a stare alzato fino alle due di notte per aiutarla con i compiti, mi sentivo male quando non mi scriveva o rispondeva con monosillabi, mi emozionavo ad ogni suo messaggio, sentivo le farfalle nello stomaco quando chiacchieravamo in classe, mi mancava ogni giorno di più e tutto ciò mi provocava dolore e sofferenza, mentre adesso sento già di essere entrato in una fase di indifferenza, dove se non mi scrive dico: “Pazienza” o non penso solo a lei ogni giorno che passa. Mi manca provare quelle forti emozioni, non voglio più rimanere dell’apatia, nella noia borghese, ma voglio rivivere quelle sensazioni ideali tipiche di un amore platonico, anche se lei mi rifiutasse ancora, siccome io non desidero (o desideravo) solo la sua felicità. Come posso rimediare? Mi sento come se fossi devoto a lei, al momento non voglio innamorarmi di qualcun’altra e mi sentirei in colpa se dovesse accadere.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi: Incantesimo spezzato

Altre sul tema

Altre nella categoria: amore

6 commenti

  1. 1
    Vivi -

    Wow… Hai descritto perfettamente le tue sensazioni e in modo chiaro e semplice! I miei complimenti,
    Posso capirti, a volte fa parte di noi la paura di cambiare o di avere qualcosa in meno dentro di noi, ma si impara a conviverci, e piano piano a superare la cosa, anche se l’idea ci sembra più un addio e un pezzo in meno di noi. Ma poi le esperienze tornano, le emozioni nuove entrano in noi, e cambiamo, cresciamo.
    A volte l’idea di non avere pensieri in testa ci fa sentire vuoti, ma poi si rivelerà una leggerezza.
    Concretamente, invece, ti consiglio di integrarti bene nei gruppi di tuoi coetanei e di non aver paura di interessarti a nuove ragazze.

  2. 2
    Vivi -

    Anche io dovuto smettere di vedere e sentire gente, ma alla fine con le chiusure di rapporti si cresce, perchè si conoscono nuove realtà.

  3. 3
    Barbara Crusco -

    Stai confondendo l’oggetto dell’innamoramento con l’innamoramento stesso. Pensi di non poter sperimentare più quelle cose senza lei solo perché ancora non ti conosci abbastanza, non hai ancora scoperto come “funzioni”. Distingui tra le cose e quel che rimane, il loro eco: https://youtu.be/PbI6PkO1fYU Ciao

  4. 4
    Il lazzo -

    Agli utili consigli che ti sono stati elargiti aggiungo il mio: ricorda che eco è un sostantivo di genere femminile.

  5. 5
    paolinooo -

    Ciao,ti consiglio di non focalizzarti solo su di lei…ce ne saranno altre fidati,se in caso la perdessi,di così:pazienza,ne troverò altre…io ho chiuso con molte ragazze,ma ne ho sempre trovate di altre,ricevere un “palo”è normale,non a tutti possiamo piacere,prima o poi a qualcuna piacerei,devi avere pazienza. Non ti far mettere mai i piedi in testa,quando si è invaghiti di una persona c’è questo rischio. Ti auguro una buona fortuna,con l’augurio che possa andare tutto bene con questa ragazza!

  6. 6
    Denebulas -

    Rischi di rimanerci impastato per anni e non innamorarti di un’altra ragazza migliore.
    Noon esiste solo lei passa oltre…

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'informativa sulla privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili