Salta i links e vai al contenuto

La banalità di un cuore spezzato

  

La mia vita ad oggi è un susseguirsi di fallimenti …
Non si può costringere qualcuno ad amarti …
Ma quando pensi che magari ti sbagli … un giorno incontri una ragazza in un momento difficile della tua vita e ti parla … ti parla e ti dice tutto quello che avresti voluto sentire.. e allora ti accosti, inizialmente con diffidenza, la differenze di età è troppa … ma lei è così sincera che ti tocca il cuore… poi è anche bella, ha due occhi che ti guardano l’anima … e allora ti fidi, ti dici che un cuore così puro non può ferirti di nuovo, ti dici che stavolta sarà diverso perché lei è diversa, così simile a te, e allora ti butti, ti butti di nuovo in una storia in cui credi, ma stavolta ci credi veramente, e fai di tutto per viverle vicino, per poter vivere appieno la nascita di questo amore, cerchi lavoro, cerchi casa … abbatti i muri della giusta diffidenza della sua splendida famiglia.. e allora diventa la tua … lei è la tua famiglia.. il tuo mondo … il tuo tutto …

Pensi finalmente di aver trovato la tua dimensione, la giusta dimensione, quella fatta di amore tra due persone che si vogliono bene, che basta uno sguardo per capirsi e… e forse è durato troppo poco perché poi sono arrivati i dubbi e le incertezze.. perché la vedi giovane e bella e ti domandi come faccia a stare con una come te … che hai così poco da darle.. quando dovrebbe volersi divertire.. andare in giro con gli amici e.. invece no lei sceglie te.. e ti senti fortunata e timorosa del fatto che prima o poi si sveglierà… e lei alla fine si è svegliata.. ha visto le sue potenzialità e si… perché accontentarsi di una relazione ormai troppo “abitudinaria”… ma l’amore è anche abitudine… lo vedo… e molto probabilmente se.. io fossi stata meno incerta… meno timorosa forse non sarebbe andata così… ma perché… perché le persone sentono il bisogno di chiudermi fuori dalla loro vita per vivere bene.. sono così una zavorra? Si ad oggi dico di si.. lo so che sono pesante.. petulante solo perché so cosa voglio e in che cosa credere… ma a quanto pare questa cosa riesce a sommergere l’amore e alla fine quest’ultimo non viene più visto… non viene più preso in considerazione perché è più forte…il malessere che suscito… È questo? Me ne farò una ragione… è evidente che non so amare se la persona che amo di più al mondo preferisce chiudermi fuori dalla parta per … poter avere la libertà di vivere meglio …
Sono patetica lo so … sono un’illusa.. ma credo in un amore che riesce a sopravvivere negli anni … ci credo.. ma non nel mondo che ho scelto io… la vita che ho scelto io inizio a pensare che sia sbagliata.. ad oggi mi ha solo dato brevi momenti di gioia intensa e un profondo lago di solitudine e dolore …

Credo troppo nell’amore? Si e credo che la colpa derivi dalla mia famiglia.. sono cresciuta con due persone che hanno scelto di stare insieme nel bene e nel male e.. nonostante tutto nonostante le difficoltà, i litigi, le depressioni sono rimasti comunque l’uno accanto all’altro… io non l’avrò mai…
Ho messo a nudo la mia anima e … non è servito a niente … l’amore e la sincerità non portano a nulla… o forse è la mia anima che è… brutta… che una volta che viene fuori spinge le persone ad allontanarsi da me… io stessa mi allontanerei da me se solo potessi … quindi come non giustificare gli altri …
Se avessi le palle la farei finita… sono uno spreco di aria… se fosse possibile darei le mie parti organiche funzionanti a chi ne ha più bisogno di me.. a chi ha realmente uno scopo nella vita…a chi aveva una bella vita…darei le mie gambe… i miei reni… darei tutto tranne il mio cuore perché ormai so che è l’unica parte di me non buona… ho un cuore cattivo…che non è in grado di farsi amare…

È inutile stare qui a dire “tu hai detto”… “tu hai fatto”… la verità è solo quella che ho detto… è inutile cercare le colpe..perchè le colpe sono solo stupide giustificazioni allo stare male…

Sono qui che piango tutte le mie lacrime nell’attesa che si esauriscano ma … ma sembrano non finire mai…

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Gay

4 commenti a

La banalità di un cuore spezzato

  1. 1
    CORBE84 -

    FUORI LE PALLE E COMBATTI !!!

  2. 2
    giovanna -

    io concordo sempre corbea….a parte l ultimo pezzo della lettera ke direi è un pò brutto come pensiero…amare nn è abitudine…capisco il tuo stato d animo ci sn passata ho amato così e ttt ora sento di amare così xke nella vita x me sl una persona riesce veramente a toccarti l anima..ma devi tirarti su e capire ke nn è colpa tua ke purtroppo se qualcuno smette o nn ci ama come lo amiamo noi nn pox costringerlo a star con noi,sn legnate pesantissime ke ti segnano la vita.ma la cosa importante è riuscire ad amare se stessi cerca di riempire quel vuoto con altri interessi e metti te sopra ogni cosa,lo so è brutto esser costretti ad arrendersi quando invece si vorrebbe sl continuare a lottare xke nn riusciamo ad accettarlo,ma così entriamo in un tunnel disperato e presto o tardi la conclusione sarà sempre quella,nn serve buttarsi così giù xke tanto nn torna xke intanto ci distruggiamo e ci perdiamo mesi anke anni x poi dire a noi stessi ke ci stiamo buttando via,la vita è breve nn buttarla via

  3. 3
    jo17 -

    Ma perchè è così sbagliato pensare che potrebbe esserci un lieto fine?
    E’ così facile sbarazzarsi di una persona che fino a pochi mesi fa ti dichiarava il suo amore e..tu stupidamente le credevi?
    Perchè ci si deve rassegnare ad essere come qualsiasi altro “oggetto” di cui è facile disfarsi…
    io non posso accettare di vivere in una società fatta di persone così.

    giovanna, ti volevo ringraziare, mi hai detto cose giuste..ma io non riesco ad amare me stessa in questo momento… vorrei essere la persona che ero 10 anni fa, più spensierata e sicura di me stessa.. mi domando che cosa mi sia successo dopo… o forse lo so… ho aperto il mio cuore all’amore o alle persone sbagliate.

    Io non lo so.

  4. 4
    giovanna -

    mi faccio le stesse tue domande!sono passati sei mesi dei quali cinque li ho passati a scambiare il mio letto con la mia tomba!io amo continuo ad amare e non riesco ad accettarlo,ora non so come io ci riesca,ma ci convivo,il mio dolore è diventato come una cosa quotidiana,ma allo stesso tempo so che ho una gran forza la devo avere,lo so che è difficile ma tu ti devi amare,come puoi amare qualsiasi altro essere umano se in primis non ami te stessa??chi si è amato non può esser dimenticato però non può nemmeno distruggerti,io potrei aspettare anche tutta la vita il suo ritorno,ma se non siamo ricambiate non c è soluzione!contro cosa combatti ancora?non dire vorrei essere…non tornare indietro vai avanti migliora te stessa se in passato ti amavi ora riscopriti e amati ancora più di prima!

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili