Salta i links e vai al contenuto

Il tradimento

  

Oggi mi sono messo a riflettere sul tradimento sui motivi di un eventuale tradimento, sul fatto che molti dicono che si possa perdonare, oppure che sia naturale tradire, oppure su quelle persone che ti liquidano con: è stata solo una sbandata. Personalmente non la penso affatto così.
Spesso si tende a sostenere che il tradimento avviene quando nella coppia manca qualcosa, sinceramente dalla mia esperienza di vita non mi sembra che sia molto giusto questo discorso, mi è capitato di venire a sapere di diversi tradimenti e in quasi tutti si parlava di coppie affiatate che non avevano mai dato segno di insofferenza di alcun genere, non vorrei che sia una banale scusa o un tentativo di pulirsi la coscienza per non ammettere a se stessi di essere stati scorretti col proprio partner, e poi se davvero ci sono dei problemi nella coppia si cerca di risolverli insieme magari parlando. Chi tradisce, secondo il mio modesto avviso, compie una “scelta” consapevole, è inutile attaccarsi a discorsi del tipo “in quel momento mi sono fatto trascinare dall’istinto”, ma quale istinto, l’uomo non è dotato di istinto, al massimo può avere delle pulsioni che ovviamente vengono regolate dalla ragione, se quest’ultima non regola è chiaro che qualcuno l’ha volutamente omessa.
Sul fatto poi che si possa addirittura perdonare continuo a non essere d’accordo, la persona che viene tradita potrà cercare di perdonare quanto vuole ma nella sua mente il ricordo del tradimento rimarrà per sempre, inutile autoconvincersi di poter convivere con un tale peso, e inoltre il perdono, inteso nella totalità del termine, secondo me è impossibile, nel senso che credo si possa perdonare un torto ma la memoria non la si inganna, io mi ricorderò sempre di quel torto e più o meno consapevolmente agirò di conseguenza.
Per quanto riguarda l’idea che sia naturale tradire penso che sia maleinterpretata, nel senso che l’uomo ha la pulsione sessuale, un uomo che vede una bella donna ha la pulsione sessuale verso la donna, credo sia ormai assodato, al solito entra in campo la ragione che regola questa pulsione, quindi non direi che sia naturale, penso che sia a discrezione dell’individuo, quindi possiamo dire che ci sono individui che operano scelte nel rispetto del prossimo e individui che non lo fanno.
Mi piacerebbe sapere la vostra.

L'autore ha scritto 4 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Riflessioni

31 commenti a

Il tradimento

Pagine: 1 2 3 4

  1. 1
    lapo -

    il tradimento è in effetti imperdonabile soprattutto in una famiglia cio marito e moglie;cmq sicuramente in questi periodi capita molto spesso che la coppia si tradisca almeno una volta.
    Sono daccordo che è uno stile di vita dove uno puo decidere o no io sinceramente non lo condivido anche perche ci si puo lasciare per poi magari rimettersi insieme per rispetto reciproco cmq penso che sia difficile da controllorare tutto cio si parla sempre e solo di intelligenza delle due persone tutto qui, cosa rara di questi tempi purtroppo sopratutto dalla parte della donna.
    Candida mi riferisco a te e con questo ho detto tutto ahahhhahhhhahha.

  2. 2
    Phil95 -

    Sono d’accordo su tutto quanto scritto, compreso il paragrafo sul perdono….bisogna smetterla di dire le solite frasi per tirarsi fuori in slavo: chi tradisce, tradisce, punto e basta!

    Ma da qualche tempo spuntano come funghi lettere che invocano un aiuto disperato perché si ha tradito il/la partner e non si sa cosa fare….bhe, la soluzione è molto semplice: bisogna assumersi le proprie responsabilità.

    Vorrei aggiungere che il tradimento potrebbe anche essere già insinuato in una persona, ovvero quella persona potrebbe avere una specie di indole da traditore che la spinge a tradire, non si sa perché ma quella persona va avanti a tradire….

  3. 3
    sarah -

    non dimentichiamoci quelli che non confessano il tradimento perchè così il partner non soffre,niente di più egoistico,le persone oramai sono come l’iphone,esce il nuovo e si butta il vecchio.si tengono due persone allo stesso tempo perchè è comodo e quando capita la novità del momento ecco tutti a buttarsi coem pesci lessi e a dire “è la persona giusta” mentre la vecchia viene buttata,niente di più sbagliato e infatti i traditori quasi sempre tornano indietro.Il mio ex lo aveva fatto,ma non sono riuscita perdonarlo,come potevo?come potevo fidarmi ancora?ogni volta che usciva o telefonava ero lì col dubbio,non potevo diemnticare i messaggi d’amore per lei,un ti amo per lei e mai uno detto a me,non potevo dimenticare tutte le bugie,i sotterfugi,i silenzi,la cattiveria,non potevo dimenticare tutte le volte che mi ha abbondonato(anche quando ero in ospedale)mentre da lei correva sempre ma lei i suoi conti se li era fatti e alla fine lui non le conveniva,era molto meglio tenersi quello ufficiale,lui dopo ovviamente si riavvicina coem se non fosse successo nulla,mesi d’inferno in cui lui si avvicinava e io mi chiudevo sempre di più finchè un giorno all’improvviso dice “perchè non ci sposiamo?”,ma come si fa?quando siamo tornati insieme?quando mi hai chiesto scusa,lui mi disse che pensare a lei era una cosa naturale e non c’era nulla di male,dopo vuole regalarmi un anello,di quelli da bigiotteria,ho creduto che forse in fondo al suo cuore fosse nato un sentimento ma no perchè mi dice che mi vuole bene e dopo dice che vuole tenere lei nella sua vita,che si ameranno sempre e io non dovevo esserne gelosa,diventa aggressivo e mi offende perchè non voglio fare sesso,con questi presupposti devo pure darmi a lui?no!me ne vado,non torno più,scappo senza avere un altro posto,rischiando il tutto per tutto,e lui che torna come un cagnolino dicendo che è tutto cambiato e mi vuole con se ma quel maledetto ti amo nemmeno allora arriva…il traditore alal fien se ne frega perchè poi è il tradito che deve perdonare e dimenticare,lui nondeve fare nulla,no non si può dimentica nè perdonare,è solo un lunga agonia senza fine che ti uccide ogni giorno,è come morire ogni giorno e non ci sono giustificazioni,scuse o attenuanti,il tradimento ferisce in maniera così profonda da cambiare per sempre la vita di uan persona.

  4. 4
    Agen -

    @sarah

    “il tradimento ferisce in maniera così profonda da cambiare per sempre la vita di uan persona”

    Esatto

  5. 5
    cyber81 -

    Il tradimento credo sia per la gente senza le palle. Se io avessi voluto tradire in questi anni lo avrei potuto fare. Ma a che pro?
    Pero’ ammetto la mia ex l’ho conosciuta mentre lei era ancora fidanzata! Ma tecnicamente non ho tradito io.
    Non sono uno che tradisce, non ho mai tradito e non ho intenzione di farlo. Se sto bene con una persona ci sto, se non sto bene o la lascio o le dico di lasciarmi.

    Talvolta quando le dico di lasciarmi… mi prendono troppo sul serio 😀

  6. 6
    loscampione76 -

    L’ho subito circa 3 mesi fa…ed era la seconda volta…la prima avevo perdonato ma purtroppo il dolore continua, la fiducia viene affondata e il sospetto e la paura che possa riaccadere è quotidiana…! Il tradimento è un atto meschino..una mancanza di rispetto..una pugnalata alla schiena etc…!!! L’ho perdonata una volta..e alla seconda l’ho mandata a fanc… nonostante fossi innamorato! se tornassi indietro la seconda possibilità non gliela darei. e lasciate perdere chi trova scusanti del tipo..vedevo i tuoi sentimenti affievoliti, non c’eri e altre cazz…! se c’è un problema ci si parla ed eventualmente se non si trova un accordo ci si lascia.punto

  7. 7
    Andrea74 -

    Agen…

    Chi tradisce se ne sbatte.
    Non ha pensieri filosofici (che condivido) come i tuoi, lo fa e basta. Se il traditore/traditrice avesse di questi pensieri, semplicemente non lo farebbe. Invece tradisce, consapevole di farlo e sbattendosene sovranamente le balle.

    Chi tradisce mente, perché spesso all’amante non dice del compagno/a, e se racconta del compagno/a è per opportunismo.

    Chi tradisce lo fa con freddezza, con calcolo, pensa a come non farsi beccare, quindi non c’è MAI impulso, pulsione etc., ma c’è anzi premeditazione e gelido egoismo.

    Chi tradisce, lo fa con una persona, non con un robot, quindi ha PRE-individuato la preda, o il cacciatore dal quale farsi predare.. Non c’è nulla di spontaneo, di occasionale, di improvviso, se non nei racconti dei traditori/traditrici beccati a tradire.

    Sono freddi, calcolatori, decisissimi ed insensibili: decisono scientemente di tradire, sanno cosa stanno per fare, “è capitato”, “è stata una scappatella”, sono tutte frasi da baraccone.

    Il perdono? Tecnicamente impossibile. Il Tradito non vedrà MAI più il partner come prima, il rapporto di fiducia si è spezzato, il tradito può continuare ad amare ma non proverà più né stima né fiducia nell’altro, il rapporto ne esce lesionatissimo ed ha le ore (i giorni, le settimane, i mesi) contate. E non per scenate di gelosia, ma perché prima o poi il tradito ritrova la sua dignità.

  8. 8
    Nigel -

    Il tradimento è come una spada che attraversa il petto da un estremo all’altro. Si sanguina, si soffre e si rischia di moirire. Molte volte il trdimento porta all’autodistruzione, solo per cercare di porre fine al dolore dilaniante di questa ferita.
    Alcune persone sono brave a curarsi e far rimarginare la ferita…. ma ogni volta che si abbassa la testa, la cicatrice continua a vedersi…. ed è sempre li a ricordare di quanta cattiveria è capace la persona amata, a cui hai dato la tua vita nelle sue mani.
    Il dolore, il disprezzo e l’indifferenza esisteranno sempre…. si tratta solo di cercare di conviverci nel migliore dei modi, senza violentare la propria personalità.
    Il tradimento si potrà anche perdonare, ma non dimenticare.
    Ogni situazione, ogni particolare momento, ogni specifica azione, ogni volta che si guarderà la ferita, porterà alla mente il ricordo del dolore passato.
    Chi ne è capace dovrà “sorridere”; sorridere dei guai e sviluppare uno spiccato senso di ironia.
    Si possono fare tutti i percorsi di analisi che si vogliono, ma arriverà sempre prima o poi il momento di ricordare di quanta sofferenza sono capaci di provocare alcune persone….. e sprattutto quelle che meno te lo aspetti!

  9. 9
    LUNA -

    sarah, mi dispiace. E mi pare, però, che lui ti abbia fatto anche altre violenze, verbali e di atteggiamento, oltre che il tradimento. Di certo per te è stata una fortuna liberarti di lui, però mi dispiace che tu abbia sofferto e che ne soffra ancora. Ma questi segnali, anche di superficialità, li aveva dati anche prima? – PHIL, il traditore seriale, più di qualsiasi altro, tradisce indipendentemente da con chi sta e chi sia la persona con cui tradisce. E’ insicuro, narcisista, egocentrico per natura. Il ‘piano B’ per lui è una necessità.

  10. 10
    mark -

    tante parole ma niente fatti.

    siete tutti bravi a chiaccherare e a sproloquiare,ma quando ce veramente la necessità di fare qualcosa per la vostra lei,ve ne sbattete.tutti gli uomini lo fanno,me compreso,perche nessuno rifuta quando qualcuno te la sbatte in faccia.credete di non tradire e di non trattare male le donne in quanto galantuomini,ma la verità è un’altra.è nella natura umana tradire,questo non cambia e non potrà mai cambiare.inoltre,già il fatto di conoscere una tipa quando è ancora fidanzata fa’ di voi stessi automaticamente dei traditori.

    cuccate e mandate tutte fuori dalle scatole.le belle parole non servono piu ormai.perchè fare cosi vi chiederete?forse perchè la fedelta’ non esiste piu e non la si puo cercare da nessuna parte

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili