Salta i links e vai al contenuto

Il servizio civile, mamma mia!

Il servizio civile questo demonio dagli occhi di “bragia ” che BERLUSCONI ha definito un insulto alla libertà personale, a me è sempre sembrato una cosa ottima e nobilissima. Per tutti in passato il servizio militare obbligatorio non era mai parso una violazione della libertà di qualcuno , mi domando perchè lo debba essere questo che è un’espressione pacifista.. Probabilmente è un progetto che andrà riguardato nei tempi e scandito a intervalli più brevi, e facoltativi nel rinnovo anche, ma ottimo. Se ci fossero meno militari ci sarebbero forse meno guerre, e forse meno meno “missionari” forzati. Ma poi io non ho mai ben capito una cosa se la politica di destra è una missione perchè fanno poi tante guerre e si oppongono al servizio civile?Qualcuno me lo vorrebbe spiegare come se avessi 5 anni?.

L'autore ha scritto 107 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Politica

10 commenti

  1. 1
    Domenico -

    Il servizio militare obbligatorio era una violenza fatta ai contribuenti che dovevano fornire mano d’opera per mantenere posti di lavoro a militari di carriera, sopratutto a marescialli con la panza che rubavano vettovagliamenti e capi di vestiario ai magazzini per mangiarseli o rivenderli.
    Firmaioli non in grado di legarsi le scarpe, altro che fornire difesa alla patria.
    Il servizio civile era l’alternativa che se ben svolta dava aiuto ove ce n’era bisogno (utile e benemerita), ma a volte anche pretesti per evitare la scomodità della vita militare compreso quel poco di maturazione che ad alcuni individui avrebbe portato solo benefici.
    Allo stato delle cose, con le due possibilità finalmente scisse, cioè di intraprendere una carriera professionale o svolgere servizio civile di propria sponte (ovviamente mettendoci del proprio, non a spese della comunità, altrimenti assumiamo lavoratori, non volontari), qual’è il problema?

  2. 2
    Domenico -

    Ah dimenticavo… io il servizio di leva l’ho fatto…

    “Per tutti in passato il servizio militare obbligatorio non era mai parso una violazione della libertà di qualcuno”

    e questa è una ca***ta…

  3. 3
    Domenico -

    “Se ci fossero meno militari ci sarebbero forse meno guerre, e forse meno meno “missionari” forzati”

    Ma adesso, chi sarebbero i “missionari forzati”?

  4. 4
    leo -

    parlando per l’Italia, la leva obbligatoria faceva parte di un concetto di stato fascista che definire fuori del tempo è poco; rispetto all’800, aveva del provinciale e del ridicolo perfino, con l’aggravante che toglieva quasi 2 anni di opportunità di lavoro ai giovani che le avevano, tant’è che si faceva di tutto per evitare la naia ricorrendo al trucco delle ridotte capacità fisiche e delle raccomandazoni (chi le aveva!).
    la sostituzione con il servizio civile è stata un’attenuazione del danno introdotta con il crescere del dissenso e delle necessità di controllo della spesa per le forze armate, già catastrofica per la sproporzionata e discutibile quantità di ufficiali e infrastrutture da foraggiare per mantenere in piedi un’armata brancaleone (salvi i pochi corpi speciali dell’esercito, la marina e l’aviazione).
    oggi, sarebbe ora di eliminare del tutto queste pagliacciate e ridurre, ogni nazione europea, i propri contingenti, per organizzare una forza federale professionale, in modo “simile” a quel che si fa negli Stati Uniti.
    poi, a meno di voler continuare con le guerre tra stati e federazioni di stati, cosa che dovrebbe essere alla fine superata con l’ONU (quando questa funzionerà sul serio), ci dovrebbero essere ulteriori semplificazioni con i soli caschi blu, a quel punto utili solo per protezione civile e scopi difensivi da attacchi extraterrestri; e così via fino a .. star trek!
    quanto al servizio civile, lasciamo stare quello che dice questo spregevole individuo nomato berlusconi, il mio disprezzo per il quale è inferiore solo al mio disgusto nel nominarlo, e ricordiamoci che esso (il servizio civile) è svolto da numerose organizzazioni di volontariato, che ci saranno sempre (si spera!).
    risponde questo alla domanda?!

  5. 5
    Domenico -

    Leo caro, alla domanda di chi dovrebbe rispondere?
    Perchè ne tu ne il tuo compagno viseminara non avete capito minimamente neanche quello che state dicendo voi…

  6. 6
    leo -

    caro Domenico, torna al testo di Viseminara, cerca la parola “domando” e medita sulle molte cose che non hai capito tu prima di preoccuparti di ciò che secondo la tua visione potrebbero non aver capito gli altri!
    postilla per Viseminara: semplificando, la politica di destra è individualismo, nazionalismo e anche difendere gli interessi del capitalismo; gli interessi del capitalismo si promuovono soprattutto con la violenza e le armi; per maneggiare le armi servono soprattutto i militari. questa è la logica che deve essere superata, è un’evidenza incontestabile, e sarà superata. questo concetto era ciò a cui mi riferivo nel terzo e quarto capoverso, che chiudevano il brevissimo riassunto introduttivo sulla genesi del servizio civile, oggetto del tuo post. ciao, Leo.

  7. 7
    Domenico -

    Caro leo, che sei un intellettuale e hai letto molti libri senza capirne il significato ma per fare volume, cerca di comprendere quello che ti dico, senza sparare c…..e su quello che secondo te gli altri non capiscono.
    La logica delle armi e del maneggiamento delle stesse,siccome la leva non è più obbligatoria, è già superata, tranne che da te.
    Siccome la leva obbligatoria era come dicevo:

    “Il servizio militare obbligatorio era una violenza fatta ai contribuenti che dovevano fornire mano d’opera per mantenere posti di lavoro a militari di carriera, sopratutto a marescialli con la panza che rubavano vettovagliamenti e capi di vestiario ai magazzini per mangiarseli o rivenderli.”

    e quindi come intendevo decisamente lesivo della libertà del cittadino, , a differenza di come lo intendeva viseminara che il militare non deve averlo fatto.
    Poi, come dicevo e mi pare che dica anche tu, il servizio civile è una scelta libera del cittadino,che può essere svolta all’interno di numerose organizzazioni.

    Siccome la destra è tutto quello che dici, allora cerchiamo di capire perchè occorra da parte della sinistra ristabilire il servizio civile obbligatorio e limitare nuovamente la libertà del cittadino.
    Se riesci a distinguere i due termini, “obbligatorio” e “volontario”, dimmi tu se ti sembrano sinonimi, e poi rispondi tu a viseminara, con queste due opzioni:
    1. Ha ragione Berlusconi dicendo che il servizio civile obbligatorio che vuole Prodi è una limitazione alla libertà dei cittadini;
    2. Prodi è solo il solito comunista che si dà una maschera democratica.

    Risposta esatta: tutte e due.
    Bravi! e la prossima volta rileggete quello che scrivete, perchè se no il tutto contrasta con i soliti slogan…

  8. 8
    Alan -

    Caro Domenico,

    vedo che la parola intellettuale fa ormai parte del tuo lessico abituale indipendentemente dall’argomento trattato…

    Tra l’altro, adoperi questo aggettivo come se fosse un insulto, lasciando quindi intendere che invece l’ignoranza è uno degli obiettivi da raggiungere per arrivare al tuo tipo di omniscienza.
    Dovresti imparare ad interagire con gli altri in maniera più civile, magari ponendoti tu stesso le domande che poni agli altri.
    Il fatto che non riesci a reggere un contraddittorio senza insultare gli altri, dovrebbe suggerirti, se non fossi così presuntuoso, che potrebbe esserci qualcosa da rivedere nel tuo atteggiamento.

  9. 9
    leo -

    a Domé, capisciti da solo!

  10. 10
    Domenico -

    Certo che se aspetto che capiate qualcosa voi, eheheheh….
    Intellettuale è un insulto solo se riferito a voi.
    Invece di incazzarvi rispondete restando in tema, o il discorso è chiuso?

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili