Salta i links e vai al contenuto

Il mio ex e la droga

  

Sono in una brutta situazione, avevo già scritto una lettera tempo fa “l’ombra scontrosa”. Un ragazzo di 31anni con cui mi frequentavo fa uso di 15 canne ogni sera, per lui è una cosa normale, quando gli mostrai il mio dissenso mi diede dell’ignorante, della poco informata, la canna per lui non è una droga. Una notte si sentì male, il cuore gli batteva a mille, si sentiva collassare, certe volte si alza con un braccio quasi paralizzato, il suo umore è sempre altalenante, da che dolcissimo a furioso, cambiava idea sempre anche da un’ora all’altra. Aveva voluto chiudere con me, per paura di affezionarsi, ma quando mi rivedeva voleva risentirmi, tornato a casa cambiava idea, e la sera il venerdì il sabato 15 canne con gli amici. L’altro giorno ho detto basta, a 31anni fumare canne è fuori luogo, come a qualsiasi età, ma un uomo così. . . instabile. Ho preso le distanze, perchè è vero che in amore si sta accanto sia nel bene che nel male, ma a 19 anni dovrei avere una vita davanti con una persona così. Sto soffrendo un po’, ho paura che gli succeda qualcosa di male, e la notte mi sento collassare io al solo pensiero che non bevo e non fumo. . .

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

9 commenti a

Il mio ex e la droga

  1. 1
    Bruno -

    Farsi 15 canne ogni sera?

    E’ molto probabile che il tuo lui non conosce i danni che la cannabis, nelle sue varie forme, può fare sulle cellule cerebrali umane ed è un errore considerarla una droga “leggera”.

    Gli sbalzi di umore fanno parte dei vari danni alle cellule cerebrali.

    Il vero problema dei giovani è proprio la cattiva informazione, Seguono falsi miti e mode sconce che servono solo ad arricchire chi ha interessi a rendere questa gioventù sempre più fragile, sempre più senza cervello.

  2. 2
    matilde -

    Ciao valerym, ho (ri)letto la tua precedente lettera: rimango ferma sulle posizioni dell’altra volta, quando ti lasciai il mio commento.
    Anche io come te non bevo e non fumo, lascio ovviamente chiunque libero di fare ciò che vuole, però mi sembra che lui stia esagerando: va bene 1canna…2canne…alla settimana però! Purtroppo è una drgoa anche se viene definita “leggera” e farne un uso decisamente improprio come fa il tuo ex non giova sicuramente alla salute, come tu ci hai scritto.
    Hai perfettamente ragione quando dici che hai solo 19 anni e queste cose, se non fanno parte del tuo mondo, ne devono rimanere fuori. Vivi la giovinezza con serenità e non dietro a un uomo che non ti considera e non ti merita.

  3. 3
    BO -

    giovani??? il pulzello ha 31 anni, ma che sfigato è??? ormai lo sanno anche i bambini che esagerare con le canne fa male.
    stagli lontano, valerym, a 19 anni hai tutto da vivere. e comunque non puoi convincerlo né aiutarlo tu, hai già fatto il possibile.

  4. 4
    selina -

    VALERYM,
    che dire…..si è vermanente cucinato il cervello per perdersi una persona che lo ama come te. Hai avuto una pazienza……

    Conosco persone che eccedono con le canne, e purtroppo conosco chi lo fa con la cocaina….comunque denominatore…..non riuscire a trovare in sè la gioia di vivere………per lo più si tratta di ” lussuriosi”…..del resto, un certo piacere ne deriva, almeno per un pò….o di inclini alla depressione………di annoiati patologici…..tutto quello che vuoi………

    Io dico che tu puoi avere un uomo che impazzisce di piacere per te da sobrio………..

    Stai con persone che sanno trovare la gioia nel quotidiano. Sono le uniche drogate di vita, sanno di buono, e ci fanno migliorare e stare bene.

    Gli sfortunati esistono, ma se lui ha deciso di vivere così, non condividere una scelta non tua, il tuo cuore merita di collassare di felicità,non di preoccupazione…………..un bacio e fatti coraggio!!

  5. 5
    Andrea -

    Una o due canne non sono la fine del mondo, ma QUINDICI!

    Cara amica, il tuo fidanzato è dipendente e il peggio è che non vuole ammetterlo!

    Ti ricordo che il tuo amore verso di lui non deve mai e dico mai oltrepassare il tuo dovere di equilibrio verso te stessa!
    Amare troppo è sbagliato!

    Leggi qui:

    “Quando giustifichiamo i suoi malumori, il suo cattivo carattere, la sua indifferenza, o li consideriamo conseguenze di un’infanzia infelice e cerchiamo di diventare la sua terapista, stiamo amando troppo.

    Quando non ci piacciono il suo carattere, il suo modo di pensare e il suo comportamento, ma ci adattiamo pensando che se noi saremo abbastanza attraenti e affettuosi lui vorrà cambiar per amor nostro, stiamo amando troppo.

    Quando la relazione con lui mette a repentaglio il nostro benessere emotivo, e forse anche la nostra salute e la nostra sicurezza, stiamo decisamente amando troppo.”

    (Robin Norwood)

    Riflettici bene, hai 19 anni!

  6. 6
    valerym -

    Ragazzi,
    Vi ringrazio molto per il vostro aiuto.Io sono un po’ giù,e mi sento sola,triste,e lui mi manca,ma cerco di convincermi che è meglio così.Mi fate stare meglio!grazie ancora a tutti un grosso bacio.grazie

  7. 7
    BO -

    certo che sei giù, hai investito del sentimento, non è che se lui è un idiota tu ora sei felice e contenta e non ti interessa più niente.
    però staccati lo stesso, un rapporto non ti deve tirare giù, ti deve far andare avanti. in due!!

  8. 8
    valerym -

    Non sapete l’ultima è finito nuovamente in ospedale.

  9. 9
    cely -

    ciao a tutti.sono una ragazza di 19 anni.fino a poco tempo fa mi frequentavo con un ragazzo di 25 anni.mi piaceva molto.me ne ero innamorata e credo di esserlo tutt ora.sapevo della vita ke faceva.sapevo ke faceva uso di droghe come cocaina e si faceva le canne ogni sera prima di andare a dormire.all inizio comunque andava tutto bene.dopo poco pero lui cambio radicalmente.quando andavo a dormire da lui lui nn veniva a letto se nn erano massimo le 7 di mattina.da soli non stavamo mai.sempre io lui e i suoi amici.quel poco ke riuscivamo a stare inisieme,io e lui,si sentiva sempre male.o per la testa o gli veniva mal di stomaco per l alcol o gli faceva male il naso.non riuscivamo mai ad avere un rapporto sessuale perhe lui nn era in grado di farcela.quando un giorno lui mi riaccompagno a casa,nn si fece piu sentire per giorni.quando mi rispose al 3 giorno mi disse di capirlo perche lui aveva i suoi problemi.dopo poco mi comincio a dire ke nn potevamo stare insieme perche io ero troppo piccola e tante cose non le capivo.ma potevamo continuare a vederci.al giorno del mio compleanno lui si ubriaco,e ci provo davanti agli occhi miei con una mia amica.e davanti a tutti i nostri amici mi comincio a prendere a parolacce solo perche mi ero fermata a parlare con un ragazzo.ripetendomi in continuazione “MALEDETTO IL GIORNO CHE TI HO INCONTRATO” ripetendomi anche,sempre davanti a tutti,che a lui di me non gliene importava nulla.pochi giorni dopo lui venne sotto casa mi,parlammo e mi disse che non si ricordava nulla di quella sera e mi chiese scusa.iieri sera mi provo a chiamare per tutta la notte.io ora cosa dovrei fare?a chi posso credere?se lui quella sera mi disse che non gli piacevo,ke non voleva piu vedermi..(giustificandosi,dicendo ke lui lo aveva dette quelle cose solo perche si era ingelosito di alcuni miei attegiamenti)perche io ora dovrei credere che lo aveva detto solo perche stava in uno stato molto confusionale?lui si droga,è vero…e anche molto.beve non sempre..pero…come mi devo comportare?se lui per 25 anni non ha mai smesso,di certo non viene a dare retta a me ke sono 2 mesi che ci conosciamo.ma sopratutto lui mi dice sempre.. ” ora non possiamo stare insieme,vedrai che le cose si aggiusteranno con il tempo.non voglio prenderti ingiro..capiscimi” cosa devo fare??? aiutatemi

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili