Salta i links e vai al contenuto

Il grande ritorno del patriarcato

La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 18 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

210 commenti

Pagine: 1 2 3 4 5 21

  1. 21
    Itto Ogami -

    Pax e Sospeso, prego finitela di litigare per me. Ho complimenti per tutti e due, quindi dopo starete meglio… Pax sei un personaggio MOLTO liberale, molto più di quanto io possa esserlo. Amo le tue uscite contro le chiusure mentali, e quella infinita forma di rispetto che tu poni per ogni credo e per ogni idea. Evidentemente sei un essere superiore. Itto Ogami invece è molto duro, più chiuso in protezione rispetto a questa ampiezza di vedute. Itto Ogami rispetta Pax per questo motivo, ma io continuerò a martellare in modo ancora più pesante. Io sono un soldato, tu sei un asceta.
    Sospeso, tu hai mostrato un grande rispetto per me, e sei convinto che io sia vittima del patriarcato, e in un certo qual modo per empatia mostri di volermi tutelare rispetto alla critica pungente. Sei una persona MOLTO comprensiva. Questo ti fa onore e mi piace assolutamente. Però ricordati che io sono geloso retroattivo per ISTINTO, quindi provo fastidio e repulsione per la donna non vergine. Quindi forse sono io che ho scelto il patriarcato, perché è una filosofia che garantisce le mie necessità di base. Io non sono vittima del patriarcato, io lo promuovo attivamente.

  2. 22
    Sospeso -

    caro Golem grazie per segnalazione , mi interessa approfondire e magari questa estate leggero’ il libro che hai segnalato.
    Per il resto vai tranquillo, non do’ il minimo peso a commenti che non vale neppure la pena leggere…infatti li salto a pie’ pari, non so neanche cosa abbia farneticato questa volta . Ma essendo questo/a individuo/a un minus habens immagino sarà la solita boiata 🙂
    D’altronde e a quanto pare… se uno qui avesse avuto bisogno dell’insegnante di sostegno ai tempi della scuola ( date le difficoltà riscontate ) e questo non gli è stato assegnato per una svista del corpo docenti o degli assistenti sociali… qui non è colpa mia. Quando si incontrano dei commenti no sense…Non rimane dunque che scorrere col dito sullo schermo del cell e passare subito al successivo, come quando con la mano cerchi di scacciare una misera ed insignificante zanzara, mosca o moscerino che ti svolazza intorno

  3. 23
    Sospeso -

    Caro itto certo , io non dico che sei X forza cattolico praticante .. ma credo che il disegno patriarcale ed il suo imprinting ci abbia coinvolti e colpiti tutti, essendo noi nati comunque all’interno di una famiglia monogamica patriarcale e avendo subito continui input patriarcali dalla società stessa ( scuola, chiesa, cultura, arte ) . Tutti siamo stati investiti da questo imprinting, indipendentemente dal essere credenti i meno.

    Però non gradisco l’ipocrisia di chi fa finta di non sapere che la prima religione del mondo capitalista occidentale moderno, cioè la religione cristiana riconosciuta dalle nazioni più potenti , civili, democratiche e sviluppate del mondo… raccomandi una donna VERgINE all altare e fedele al marito nella salute e nella malattia per tutta la vita.
    Qualcuno attacca te dandoti del pazzo quando tutti in realtà ( e magari alcuni sono pure praticanti e recitano le preghiere ogni tanto ) dovrebbero sapere benissimo che questa tua “pretesa” e’ invece considerata per la religione cristiana cattolico Romana che ci ha battezzato una cosa normalissima , anzi doverosa per un buon cristiano! Quindi non capisco perché alcuni si meravigliano tanto per una cosa che una istituzione importante riconosciuta come la chiesa cattolica (a cui capo c’è il papa che tanti popolani adorano ) giudica “la norma”!

  4. 24
    Golem -

    Ciao Sospeso, a mente fredda ho riflettuto su una polemica che verteva sugli argomenti che sappiamo e che pur con interlocutori diversi si è trascinata per anni, e mi sono reso conto che l’essermi alterato per l’impossibilità di essere compreso, come peraltro è accaduto o sta accadendo a te, è inutile. È naturale che accada, quando si è coscienti di quelle cognizioni che si sono acquisite e che mostrano la realtà per quella che è e non per quella che proprio una certa cultura ci ha costretto a pensare che sia.
    Duemila anni di lavaggio del cervello sull’argomento sesso-amore-morale cambierebbe chiunque.
    Mi rendo conto di come anche donne colte, brillanti e intelligenti sono ancora oggi vittime di comportamenti che assecondano inconsapevolmente certi dettami “benpensanti” quanto ipocriti, rifugiandosi in giustificazioni morali che vorrebbero dimostrare una differenza sostanziale col sesso opposto che, anche se lontanamente, dovrebbe avvicinarla alla donna angelicata derivante dalla figura della Vergine Maria. Ancora oggi in molte donne ogni pulsione sessuale deve essere benedetta dall’amore, creando immaginabili errori di valutazioni le cui conseguenze le leggiamo spesso anche su questo forum. Se non si analizzano le cause profonde di certi comportamenti, indirizzati da una certa cultura, discutere con chi lo ha fatto porterà inevitabilmente a un discorso tra sordi con le mani legate dietro la schiena. E non ne vale la pena.
    Ciao.

  5. 25
    Pax -

    Appeso vedo che leggi tutto. mi fermo qui.

  6. 26
    Sospeso -

    Verginità nel CRISTIANESIMO

    Per tutte le confessioni cristiane vige la dottrina della verginità di Maria, madre di Gesù Cristo. Maria è quindi vergine all’atto del concepimento. Secondo il dogma della Verginità perpetua di Maria, la madre di Cristo è vergine ante partum, in partu e post partum, ovvero prima, durante e dopo il parto.

    Per il cristianesimo i rapporti carnali al di fuori del matrimonio sono considerati peccato grave

    “L’unione sessuale trova il suo contesto appropriato soltanto nel matrimonio perché solo nel matrimonio, inteso come progetto globale di vita, la sessualità può esprimere le due dimensioni fondamentali dell’amore coniugale, la comunione e la fecondità.

    Nella morale cattolica, i rapporti prematrimoniali non sono solo sconsigliati, ma sono proprio esclusi.

    La proposta pastorale per due fidanzati è di accordarsi , crescendo nella giusta intimità e riservando unicamente alla vita coniugale matrimoniale l’espressione fisicamente più completa del loro amore”

    quando Itto dice che le non vergini sono impure egli ribadisce un concetto accettato socialmente ! Infatti ribadisce quella che è la posizione UFFICIALE della prima religione riconosciuta dal mondo civilizzato…la stessa X la quale festeggiate natale e Pasqua … nn capisco perché alcuni (magari sedicenti cristiani : D) lo aggrediscano scandalizzati . Sarebbe sensato se invece di attaccare itto se la prendessero con la chiesa che insegna queste cose

  7. 27
    rondinella -

    Sospeso non si può sempre dare la colpa a fattori esterni ( il vaticano, la società, la chiesa cattolica, ecc.. ). Credo che le persone arrivate a una certa età debbano riuscire a ragionare con la propria testa. Poi Itto lo ammette: lui non è influenzato dalla cosiddetta cultura patriarcale, ma semmai questa gli è strumentale nell’inseguire le sue ossessioni.

  8. 28
    Itto Ogami -

    Rondinella, la tua è una ossessione nel volermi attaccare (ma essendo donna emancipata si capisce perché… e ridiamo !)
    Tu non capisci l’italiano, e peraltro ti permetti, in modo ignorante e vendicativo, di inserire le tue frasi in bocca a me.

    Vergognati!

    Cari lettori, questi ipocriti vengono nelle mie lettere a rompere i marroni, non parlano direttamente con me (come veri maleducati, rozzi e senza cultura), e poi citano ciò che dico anche in modo falso e negativo.

    Ora per i lettori, vado a specificare ciò che ho detto: “Quindi forse sono io che ho scelto il patriarcato, perché è una filosofia che garantisce le mie necessità di base. Io non sono vittima del patriarcato, io lo promuovo attivamente.”

    Dato che ciascuno ha la propria sensibilità, ciascuno sceglie un credo, una religione o una filosofia, e se non la trova ne crea una per se stesso. Bene, io ho scritto che ho fatto altrettanto, perché il patriarcato è vicino alla mia sensibilità (come a quella di MILIONI di persone, come cita Sospeso).Invece ci sono ipocriti che vengono a dirmi che uso il patriarcato per assecondare le mie “ossessioni” (termine inesatto, usato in modo ignorante in quanto trattasi di “sensibilità”). Loro non vedono ciò che fanno e non rispettano le loro stesse regole ! E sono tutti uguali, fanno tutti le stesse cose, protetti dall’anonimato questi schiavi miseri osano alzare la testa !

  9. 29
    Itto Ogami -

    Sospeso,

    hai perfettamente ragione. Loro attaccano me solamente perché io sono lo specchio che mostra loro che sono degli ipocriti.

    La verità che vedono nello specchio non piace.

    Ti faccio un esempio: un giorno un gruppo di persone ha voluto mostrare l’assurdità di alcuni cartelli segnaletici stradali, indicanti la velocità di 30 km/h. Che cosa hanno fatto ? Semplice, hanno seguito alla lettera il cartello, guidando come lumache, con il risultato che hanno formato una coda pazzesca, con centinaia di autisti inferociti che strombazzavano perché volevano andare “più veloci”.

    Che cosa insegna questa storia ? Che la gente quando è messa di fronte alla realtà, sclera. Il fatto è che la verità è l’unica possibilità di “redenzione”, cioè ad esempio una donna impudica prendendo atto di essere una vera meretrice, si “redime” e cambia vita. Invece molte persone perseverano nel loro errore e addirittura “si inventano” la religione che gli fa comodo. Ci sono anche donne che scrivono: “andare a letto prima del matrimonio non è un peccato !!!!!!”… assurdo !! ma certo che è un peccato (ho scritto una lettera a riguardo). Poi ci sono quelle che vogliono la comunione per i figli e vivono separati e dicono anche i figli che è giusto avere 4 padri!!!! Itto Ogami vigila sul marcio e sulla sporcizia, e taglia con la sua spada la verità dalla menzogna. Per questo è scomodo.

  10. 30
    Golem -

    Sono d’accordo con Rondinella. Itto si rifà strumentalmente alle discutibili norme religiose. La sua è un’ossessione sessuofobica che vorrebbe far assurgere a virtù per “canone inverso”.
    Come dire, se sposto il problema all’esterno il problema non sono io ma la società. È una soluzione vecchia come il mondo. La causa? La paura di affrontarlo quel mondo. Insicurezza. Inutile ribadire che una donna non è il suo imene.

Pagine: 1 2 3 4 5 21

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili