Salta i links e vai al contenuto

I miei genitori sono pieni di pregiudizi

Lettere scritte dall'autore  

Ciao.. Sono una ragazza di 15 anni e sto con un ragazzo albanese di 17 anni. I miei genitori non accettano questo ragazzo per le sue amicizie, dicono che frequenta dei delinquenti e non vogliono neanche dargli la possibilità di provare a cambiare. Lui vorrebbe anche provare a parlare con i miei genitori ma loro si rifiutano e questo vuol dire che il problema non è solo questo. Sono pieni di pregiudizi. Sono stata con questo ragazzo per sette mesi di nascosto solo che un giorno mi hanno scoperta e mi hanno detto ke dovevo andare a stare dai nonni allora io ho dovuto lasciarlo davvero perchè tanto era impossibile vederlo. Solo che poi l’ho rivisto e lo sento tutti i giorni ovviamente di nascosto ma gli ho detto che per un po’ sarebbe meglio evitare in modo che passi del tempo per poi riprovare a convincere mia madre. Il problema è che io so perfettamente che è impossibile. Io nn la sopporto più e non so come fare. Vorrei tanto convincerla ma non mi lascia altra scelta.. andarmene. Io ho già provato a parlarci davvero in tutti i modi, gli ho fatto capire che per me è la cosa più importante ma non ho concluso niente, ho anche provato a farla parlare con mia zia che mi sostiene ma niente, provate a darmi qualche consiglio.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Famiglia - Mondo

9 commenti

  1. 1
    ChiaraMente -

    Cara piccola, come ti capisco..quando avevo in pratica la tua età mi sono perdutamente innamorata di un ragazzo difficile, di ben quattro anni più grande di me- ma ancora un bambino, ti assicuro. E mia madre e il mio patrigno hanno fatto di tutto per farci lasciare, perchè dicevano che aveva brutte frequentazioni. Anche lui diceva di essere disponibile a parlare con loro, ma io capivo che il dialogo era impossibile. In seguito però, dopo anni, anni e anni di amore infelice, quando finalmente ho avuto 18 anni e ho potuto dire a voce alta che facevo quel che volevo, ho capito che poi tanto torto non avevano. Magari erano stati odiosi, magari non capivano, ma io capivo loro per la prima volta. Questo mi ha aauitata. Ho continuato a frequentarlo ancora, fino ai 22 anni. Poi…l’ho lasciato…spero ti dia un pò di conforto sapere che almeno siamo riusciti ad amarci per 9 anni in questo modo…dai 13 ai 22 per me, appunto, e dai 17 ai 26 per lui. Ma la cosa buffa è che quando a 24 anni ho annunciato in casa che mi sarei sposata mia madre e il suo patrigno erano convinti he io mi sposassi con lui, il mio primo amore! E proprio quando l’avevano accettato io avevo scelto un altro…ma questa è un’altra storia. Un abbraccio e su con la vita. Non fare stupidaggini che poi ci passa pure lui.

  2. 2
    Leilaluna -

    sai, non vorrei darti torto un pò, ma sei ancora piccolina e credo che la strada verso l’amore.. è ancora lunga.
    Forse tua madre è semplicemente preoccupata per te, che magari visto che lui frequenta cattive compagnie pensano che anche tu magari potresti essere plagiata.
    Hai un’età in cui ci si sente adulti ma si è ancora bambini e c’è il rischio purtroppo, e gli adulti, quelli veri, ci vedono un pò di marcio in questo tuo amore bellissimo, ma non ben visto. E anche sentendo quello che succede oggi mi pare più che logico che tua madre sia preoccupata.
    Fra poco una mia amica sposerà un marocchino senza permesso di soggiorno, non ha una casa e quando stanno insieme si vede proprio che lo fa per avere la cittadinanza italiana.
    Io e la sorella abbiamo provato a dirglielo, ma lei, non c’è versi è convintissima.. spero tanto per lei che sia davvero l’amore della sua vita..e che non incappi in qualche strana fregatura. e lo spero anche per te.

  3. 3
    Ari -

    Mia cara bambina, a 15 anni ogni battito di cuore viene preso per amore, non è per scoraggiarti, è la verità.
    D’altra parte, è la stagione giusta per vivere gli amori sbagliati, perché c’è un sacco di tempo per rimediarli.
    Sii cauta, non metterti nei pasticci, quello che rischia di più è il tuo ragazzo.
    Un pensiero ai tuoi genitori, che comprendo così bene, per le loro paure piene d’amore.

  4. 4
    silvia -

    Ho 21 anni e ho passato la mia pre e la mia adolescenza a dimostrare di essere grande e per questo sono cresciuta troppo presto…Non ti chiamerò bambina perchè so quanto può infastidire a 15 anni..;) il consiglio che ti do è di fermarti un attimo e ragionare bene sulla tua situazione. Siediti sul tuo letto in camera tua bella tranquilla e chiediti quale conseguenza porterebbe fare quello che stai pensando: te ne dico subito una, i tuoi genitori denuncerebbero la tua scomparsa e senza soldi, senza patente e minorenne alla prima stazione ti prendono e ti riportano a casa. A che servirebbe allora?!….non ti dico di non vederlo più. So che significa essere innamorati ed è anche vero che l’amore a 15 anni è un’amore ancora immaturo questo permettimi di dirlo (l’ho sto anche studiando 😉 ).
    Quindi o ti vivi la tua storia di nascosto, sempre con la testa sulle spalle e con un pizzico di furbizia,e se davvero siete innamorati in qualche modo riuscirete a tirare avanti.
    Se scappi non farai altro che comportarti da imprudente e da infantile…dando ragione a chi ti vede ancora come una bambina che non sa bene quel che vuole e che fa.
    Tanti auguri…ti lascio il mio indirizzo per qualunque cosa, consiglio scrivimi : silvi369bg@libero.it

  5. 5
    ilaria -

    ciao angi, lo so bene cosa si prova ankio sto con un ragazzo che non è italiano da 1 anno e i miei mi hanno chiusa in casa perchè non vogliono che stia con lui…io sto male e lo so come ti senti credimi, lui ha detto che verrà a parlare con i miei ma ho tanta paura che sia tutto inutile, so come ci si sente, vuote e con la voglia di scappare via da tutto e da tutti ma è peggio fidati.
    Io è da un pò di tempo che nascondo questa storia ma purtroppo per un mio errore sono stata scoperta e non sai quante volte ho sperato che i miei potessero capire ma è tutto inutile, da una parte non li biasimo perchè so che hanno paura dato tutte le cose che si sentono in giro, però non capisco perchè non li danno una possibilità, io sono innamorata di lui e so che prima o poi finirà tutto. ma dobbiamo essere forti e se davvero siamo innamorate allora diamoci da fare x stare insieme alla persona che amiamo.
    spero che ti possa consolare il fatto che non sei l’unica a star male per questo motivo.
    speriamo che si risolva tutto…ricordati che la speranza è l’ultima a morire e non fare sciocchezze perchè peggioreresti ancora di più la situazione.
    1 bacio grande.

  6. 6
    estrellina -

    non mollate mai,è la chiave di tutto,e se mollate deve essere una vostra scelta.io vivo una situazione simile,i miei non accettano il mio ragazzo per la differenza di età,io 23,lui 39 anni.noi non molliamo perchè ci crediamo,e ci amiamo.affrontando questa difficoltà sto capendo che soddisfare i bisogni dei genitori non porta a nulla,prima lo facevo per essere considerata un pò di più in famiglia,ma adesso non m’interessa,l’unica priorità è il mio amore!!!i genitori si comportano stupidamente perchè scaricano sui figli la loro vita infelice.NO MOLLATE MAI!!!!!!!!!!!!

  7. 7
    Denise -

    Ciao, mi chiamo Denise e ho 15 anni, e volevo solo dire che io amo molto ballare, è il mio sogno, ma a i miei genitori non va bene, ho chiesto loro di iscrivermi ad una scuola di ballo ma non vogliono, poi mi dicono sempre te non sei brava a ballare smettila, io non so che fare 😢, vorrei poter convincere mia mamma ad iscrivermi, an e poi sto insieme ad un ragazzo ma mia mamma non mi fa mai uscire sono sempre a casa dalla mattina alla sera 🙄, io vorrei poter uscire con lui, ma niente

  8. 8
    Max -

    Ciao Denise e ciao a tutti coloro che hanno scritto in questa lettera, benché lo abbiano fatto molti anni fa per cui non so se ancora leggono i commenti. Vorrei semplicemente ricordare che: 1. A 13 o 15 anni si è ancora minorenni e i genitori hanno la responsabilità in merito a ciò che avviene ai figli, per cui hanno il diritto e il dovere di direzionare il loro operato; 2. In campo di sentimenti e di scelte di studio, ovviamente bisogna cercare di farsi rispettare, ma bisogna anche imparare a essere prudenti. Se, ad esempio, un ragazzo o una ragazza che ci interessa viene rifiutato dai genitori semplicemente perché albanese o marocchino o che altro, ovviamente questo è ingiusto ma se si hanno buoni motivi per credere che non si dia da fare – non lavoti o non studi – o che sia coinvolto in cattive compagnie, secondo me si ha il diritto e il dovere di essere cauti. Non è questione di essere razzisti o discriminatori, ma semplicemente di tutelarsi da situazioni dalle quali poi si può aver molta difficoltà ad uscire indenni. Quanto poi alla tua passione per il ballo, cerca di capire per quale motivo i tuoi non vogliono assecondarla e cerca di parlare loro con calma, capendo le loro ragioni. Possono essere riserve di tipo economico, o

  9. 9
    Max -

    Denise, quanto poi alla tua passione per il ballo, cerca di capire per quale motivo i tuoi non vogliono assecondarla e cerca di parlare loro con calma, capendo le loro ragioni. Possono essere riserve di tipo economico, o se loro credono che per la danza tu non sia portata. In questo campo, così come in quello sentimentale, non cedere incondizionatamente a loro ma, se posso permettermi, cerca di non perseguire una strada solo per contrapporti a loro, senza valutare in modo oggettivo se è effettivamente la strada adatta a te. Magari loro, con il loro atteggiamento di preclusione, senza volerlo ti stanno proprio spingendo a persistere nella tua scelta non per decisione consapevole ma per partito preso e questo rischia di farti commettere errori madornali, che potresti poi pagare per tutta la vita. Un salutone e a presto.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili