Salta i links e vai al contenuto

Ho 57 anni e purtroppo ho un lavoro precario

Lettere scritte dall'autore  fedebagn63

Aiuto, c’è nessuno ?, qualcuno mi può aiutare o dovrò prendere drastiche decisioni ?
Mi chiamo Bagnaschino Federico, 347……. grazie alle leggi schifose che ci sono in questo schifoso paese, purtroppo non me ne posso andare, devo arrivare all’età pensionabile cioè altri 10 anni di lavoro in questo paese di ipocriti che non vogliono farti andare in pensione ma che ti impediscono di lavorare, se sei dipendente statale ok va tutto bene ma se sei nel privato e non hai un contratto a tempo indeterminato dopo i 50 anni chi ti assume ? Ed io sono anche specializzato in vari settori ma niente, ci sono migliaia di lavoratori nelle mie condizioni, e poi parliamo anche degli stipendi da fame che hanno permesso, sapete quanto prendo io ? 7€ LORDE L’ORA, ben 7€ LORDE L’ORA !!! che siano maledetti, e se ne stanno con i loro sorrisi ipocriti a parlare del nulla più totale mentre migliaia di lavoratori sono ridotti alla fame !!! devono fare lavori con datori di lavoro pazzi che insultano e umiliano i loro dipendenti che purtroppo devono stare zitti perché non hanno nessuna possibilità di cambiare lavoro, spesso devono fare un altro lavoro in nero e poi dicono di voler eliminare il lavoro nero ma invece fanno proprio l’opposto, lo incentivano sempre di più !!! e ci sono dei contratti da molto meno, ne ho uno da 5€ LORDE L’ORA, vorrei vedere loro a lavorare a queste cifre !!!
Chi ha permesso tutto questo ?
Chi non ha fatto nulla da praticamente 40 anni e forse più per tutelare il nostro paese ?
Chi non ha impedito che la produzione finisse all’estero ?
Chi non ha creato le condizioni per attirare capitali e conseguentemente l’apertura di attività che prevedessero poi l’assunzione di lavoratori Italiani ?
Chi non ha creato e pensato a piani almeno ventennali di sviluppo economico ?
Datevi una risposta da soli, nessuno, se ne sono altamente fregati tutti quanti, io non dispongo di immunità diplomatica e quindi non posso parlare troppo, in quanto non siamo più in una democrazia, ricordo che in una democrazia il popolo elegge i governanti mentre assistiamo a delle barzellette, governi auto eletti senza elezioni !!! si chiama TOTALITARISMO, certo non nel pieno del suo significato ma certamente più verso quel significato che verso un Democrazia o sicuramente verso una finta Democrazia.
In soli 6 ANNI !! 6 ANNI assistiamo a partiti al governo senza avere vinto le elezioni !!! sei presidenti del consiglio insediati senza essere eletti e senza che nessuno dica nulla, in altri paesi avremmo assistito ad una sommossa popolare ma qui niente, niente di niente, il popolo Italiano è assente ormai annientato, zittito, impaurito, perseguitato, disunito, morto sapete quante volte ho sentito dipendenti statali fare questo ragionamento ? : non scriviamo nulla sui social, non protestiamo, non andiamo a manifestazioni se no ti filmano e poi ti segnano e poi quando ti serve qualcosa non la ottieni !!!! rendiamoci conto di come siamo messi !!!
Chi potrebbe protestare in Italia oggi giorno ? Ben pochi, le cause sono molteplici e tutte studiate in decenni di volontà politica per soggiogare un popolo : escludiamo tutti i dipendenti pubblici, quindi uffici, militari, forze dell’ordine a cui non frega niente di niente, loro a fine mese ricevono lo stipendio ed andranno, molti di loro, in pensione prima dei 67 anni, alla faccia del popolo!!!, poi abbiamo tutti quelli con contratti a tempo determinato che non si azzardano ad allontanarsi anche per solo mezza giornata per paura di perdere il lavoro, poi chi ha una partita iva che, vista la tassazione assurda creata dai governi, non possono permettersi neanche un giornata di assenza, quindi chi rimangono ?, gli studenti ma anche loro divisi e senza idee chiare cioè sempre disuniti, di solito protestano solo alcune categorie cioè “quattro gatti” che non fanno paura a nessuno, mica come in altri paesi, senza fare nomi, che quando protesta una categoria le altre partecipano, ricordatevi che quello che fanno ad un “gruppo” se non si protesta tutti poi piano piano, anno dopo anno viene allargato agli altri gruppi fino ad arrivare così come siamo messi adesso, annientati !!!
Le proteste si dovevano fare sempre trasversalmente e non ballare e cantare ma incazzati senza mai sfociare nella violenza perché è la scusa che aspettano per delegittimare la protesta, ma questo gli Italiani non l’hanno mai capito e anche se alcuni lo sanno sono sempre più schiavi del sistema economico che hanno creato per zittire il popolo, stipendi sempre più bassi per impedire le proteste, dividere i “gruppi” con per esempio più sindacati che non collaborano tra di loro, ecc.
Quando sono stato all’estero tempo addietro ho realmente aperto gli occhi e subito ho finto di non essere Italiano, mi vergognavo di essere preso in giro perché all’estero in europa è così, non siamo rispettati ed è colpa nostra di non voler mai alzare la testa e prenderci quello che in realtà ci spetta perché la maggioranza degli Italiani sono dei grandi lavoratori e molto intelligenti, sono emigrati in tutto il mondo venendo sempre sfruttati ed emarginati da popoli che si reputano civili ma non lo sono così come dicono.
I governi ci trattano come criminali, truffatori, evasori così in generis mentre solo una esigua parte lo sono ma non vengono mai trovati, chissà perché, i nostri giovani sono costretti ad emigrare, chi può ovviamente, chi non può subisce lavori a paghe che sono la metà degli altri paesi europei.
E nessuno dice niente, una buona parte dei giornalisti sono imbrigliati, non parliamo poi della televisione, il quarto potere ormai allargato ai mass media dove non si possono enunciare determinati concetti perché vengono sistematicamente censurati o nel caso delle televisione non messi in onda, assistiamo ad un sistematico blocco della protesta e della comunicazione libera.
Comunque cerco aiuto, un lavoro stabile fino alla pensione, ricordiamoci che ogni individuo ha il preciso dovere se viene attaccato e non aiutato a difendersi !!!
Un altra assurdità, mi arriva comunicazione dell’agenzia delle entrate che non ho fatto la dichiarazione dei redditi !!!??? ma come io sono lavoratore dipendente, non devo fare nessuna dichiarazione invece secondo le loro leggi assurde create solo per rubare altri soldi ai cittadini; a causa del covid ho raggiunto più di una CU nell’arco di un anno !!! per farla breve dovrei dargli circa 880€ !!! gli ho già comunicato che non li ho, arrivo a fine mese con pochi spicci sul conto, ma anche se li avessi gli metterei un avvocato perché non è colpa mia se lo stato non mi aiuta e non mi tutela ma mi danneggia ulteriormente, chiedete i soldi alla Cina che ha causato la mia perdita di lavoro inoltre rivoglio i soldi che non ho potuto versare alla banca per il mutuo che ho dovuto bloccare per un anno !!!!, quindi chiedo aiuto anche per questo contenzioso, tanto non ho nulla di mio quindi non ho più nulla da perdere !!!.
Comunque chiudo altrimenti diventa un comizio e non mi sembra il caso.
Distinti Saluti.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Ho 57 anni e purtroppo ho un lavoro precario

Lettere correlate a:

Ho 57 anni e purtroppo ho un lavoro precario

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso - Politica - Riflessioni

1 commento

  1. 1
    Angwhy -

    Caro amico rifletta, sono 30 anni che votiamo contro il sistema e li abbiamo provati tutti,i meno tasse,meno stato, meno europa, meno clandestini, meno burocrazia,meno partiti e chi piu ne ha piu ne metta.
    rimane solo la rivoluzione, certo, ma per quella ci vorrebbe la fame.
    si guardi attorno.
    dopo aver pianto miseria per anni hanno chiuso tutte le attività per mesi senza nessun problema,permettendosi pure il lusso di bacchettare qualche sparuto cliente!
    dov’era dunque la crisi, quella vera?
    per il resto la saluto e la capisco

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili