Salta i links e vai al contenuto

Ho tradito mia moglie

Sono sposato da sei anni e padre di due bellissimi bambini. Due mesi fa mia moglie è venuta a conoscenza del mio tradimento durato tre mesi, durante i quali ho avuto 5-6 incontri con una donna anche lei sposata. Ho confessato tutto a mia moglie e nell’esatto istante in cui l’ho fatto mi sono reso conto dell’enorme errore commesso. Questi due mesi sono trascorsi tra alti e bassi: lei in bilico tra la volontà di perdonare e la difficoltà nel farlo. Io cerco di fare la mia parte: le sono vicino quando lei me lo consente, la riempio di attenzioni e regali, anche se so che non è questo quello che serve. Ho un’immensa voglia di ricominciare, la amo e spero lei trovi la forza di perdonarmi. A volte dice di voler restare con me solo per i figli altre che lo fa perchè non immagina una vita senza di me. Chi ci è passato prima di me mi aiuti a capire. Sono davvero disperato e pentito per quello che fatto. GRAZIE

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Famiglia

24 commenti a

Ho tradito mia moglie

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    Writes -

    Ma non farmi ridere. Se non ti avesse scoperto non saresti di certo qui a scrivere del tuo pentimento. E tu avresti sicuramente continuato. Io spero per lei che trovi una forza sovraumana per sputarti in faccia e buttarti fuori dalla sua vita.
    Tu non hai solo tradito tua moglie, hai tradito anche i tuoi figli. E queste cose non dovrebbero mai essere perdonate.

  2. 2
    jho -

    Hai commesso un grande errore, ci dovevi pensare prima, ora è fatta! Lei ora è arrabiata, offesa, e non prova più amore per te, questo è sicuro. In un certo senso le fai schifo per quello che hai fatto. Ora ci vorrà molto tempo che lei possa riacquistare la tua fiducia. Secondo me il rapporto o la relazione e già chiusa. Stare assieme dopo una situazione del gene non è consigliabile in quanto ogni litigio sarebbe un pretesto per rinfacciarti del tuo tradimento. Scusa ma purtroppo la vedo così.

  3. 3
    Pseudoveritas -

    Possibili scenari, 2:
    1) Ti perdona. E ti mette le corna.
    2) Non ti perdona e se ne fa un altro.

    Schifo totale.
    Ogni azione ha conseguenze proporzionali alla stessa.
    E vedrai che te le meriti tutte.

  4. 4
    cam -

    Io non accuso chi tradisce, ma lo trovo vergognoso. Una mancanza di rispetto bella e buona e un atto di presunzione, per di più dopo sei anni di matrimonio e con dei figli.
    Comunque ti sentirai già abbastanza in colpa perciò la smetto qui.
    Non hai parlato della donna con cui hai tradito tua moglie (anche lei si è resa conto dello sbaglio? Ti amava? L’hai fatta soffrire?).
    E poi hai detto che hai confessato e in quello stesso istante ti sei reso conto dell’errore commesso. Ti sei reso conto di quale errore? Quello di averla tradita? Se fosse così questo “errore” non sarebbe durato tre mesi. O quello di aver confessato? A mio parere è molto brava ad averti dato fiducia e sinceramente credo sia un percorso molto lungo quello che dovete fare INSIEME (se veramente la ami). E’ normale che sia ferita e che fatichi a perdonare e poi non è detto che il perdono venga raggiunto per forza. Più che regali e attenzioni (mica glieli facevi durante i tre mesi di relazione extraconiugale…), secondo me le devi far capire che la ami. Ma è molto difficile.
    Spero che vi ritroviate, almeno per tua moglie.
    Ciao!

  5. 5
    Paola -

    Concordo con Writes.

  6. 6
    Cristina -

    Anche io sono d’accordo con Write .. Cmq tutti qui gridano allo scandalo ma tutto ciò è all’ordine del giorno .. Il tradimento che nn giustifico affatto oramai e’ pura routine . E per alcuni e’ quasi una necessità salvo poi pentirsi.

  7. 7
    verdebottiglia -

    Se sei veramente pentito, più che regali, che servono solo per consolare la tua coscienza, ci vogliono i fatti. Ci vuole una vera dimostrazione d’amore. Quale? Avere molta, molta pazienza, e attendere i tempi di tua moglie, sopportare tutta la sua giusta rabbia, essere costernato giornalmente con gesti e comportamenti, per ciò che le hai fatto. Tua moglie sta dimostrando una grande maturità, quella che tu non hai avuto.
    Non è detto che possa ricucirsi un rapporto dopo un tradimento. Ma con una moglie così, vale la pena di tentare.

  8. 8
    Angelo9 -

    Caro Ettore788,ci si potrebbe chiedere se da parte della donna con cui hai avuto la relazione ci sia qualche responsabilita’, ma chi ha scritto aveva gia’ ben presente un colpevole incallito, che ovviamente non si deve perdonare.
    Il mio parere e’ lo stesso che ho sempre espresso per tutti coloro che sbagliano. Hai commesso un grave errore, ma sei pentito, per quale motivo e in che modo tu solo hai il diritto di dirlo. Sii sincero con tua moglie, fagli capire coi fatti che la ami e accetta i suoi dubbi. Col tempo lei capira’ la sincerita’ del tuo pentimento, ma non e’ detto che cio’ possa riportarvi ad una vita “normale”. Potete, pero’,tentare di reimpostare il rapporto. Non esiste errore che non possa essere perdonato. I moralisti pronti a scagliare la prima pietra dovrebbero considerare che anche loro non sono esenti da errori in quanto esseri umani, ne’ devono ritenersi esenti dalla “legge del non perdono” che vanno professando. “Con la stessa moneta con cui giudicate, sarete giudicati”…..
    Non giustifico affatto il tradimento, al contrario credo fermamente nella famiglia e non ho mai tradito mia moglie ne’ le – poche- ragazze avute prima, ma non ritengo che questo mi dia il diritto di giudicare e condannare senza appello.

  9. 9
    limonene -

    concordo appieno con cam!

  10. 10
    filipp -

    Il fatto che tua moglie abbia deciso nonostante il tradimento di tenere in piedi il matrimonio e la vostra famiglia fa di lei una donna ammirabile. Renditi conto che non è facile per lei dover accettare tutto questo, e che la sofferenza tua è un decimo di quella che sta provando lei nello sforzo di ricomporre i frammenti del vostro matrimonio che hai tu, col tuo tradimento, infranto. Quindi non essere egoista e piagnucoloso. Ha bisogno del suo tempo per rielaborare il tutto e tentare di superare. Tu stalle vicino, sii il marito leale e corretto che forse sei stato all’inizio. Dimostrale amore con la vicinanza e il rispetto, coprila di attenzioni che nn siano solo portargli un regalo, ma dedicandoti anima e corpo alla tua famiglia, ai tuoi figli e a lei, tua moglie. Abbi rispetto dello sforzo che sta facendo e non cadere mai più nell’errore sennò questa volta dimostreresti veramente di essere una persona meschina. Devi essere fiero di avere una moglie, e madre dei tuoi figli così coraggiosa, di questi tempi è una rarità trovare donne così è molto più facile buttare tutto all’aria, seppur comprendo le ragioni di chi lo faccia. Sei fortunato, ti auguro che riusciate a superare e tornare ad essere una famiglia felice.

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili