Salta i links e vai al contenuto

Ho perso i miei genitori

  

Ciao a tutti,
il mio problema purtroppo riguarda un grave dolore con cui faccio fatica a convivere. Ho perso, a distanza di qualche anno uno dall’altro, i miei genitori.
Entrambi hanno sofferto molto avendo sopportato due tremende malattie per lungo tempo. Purtroppo mi sono resa conto a mie spese che in questi casi nessun ente è in grado di aiutarti, il dolore più grande non è la malattia ma l’indifferenza e l’abbandono in cui si ritrovano e persone sofferenti.
Per poterli assistere, sono stata costretta a trascurare gli studi e ho dovuto abbandonare il lavoro che svolgevo per mantenermi, oltre ad aver passato praticamente un intero anno senza potermi allontanare mai da casa…se non per visite ospedaliere.
Sono felice di averlo fatto, e mi conforta il pensiero di essere stata accanto a loro sino all’ultimo istante. Ora mi ritrovo però in una situazione difficile, oltre a dover riprendere in mano la mia vita devo imparare a convivere con ciò che è accaduto.
Purtroppo ripenso ai mei genitori solo nelle circostanze della malattia, non riesco ad avere spontaneamente ricordi precedenti… ricordo solo il loro dolore, le espressioni che questo conferiva loro ed eventi poco piacevoli.
Mi sento consumata ed è come se cercassi disperatamente le forze per reagire senza trovarle… Dicono che il tempo lenisca ogni ferita… ma la mia vita è stata tutta una lunga attesa per riemergere dalla sofferenza.
Vorrei solo sentirmi dire che ce la posso fare… Non so più come superare questa situazione. Spero possiate capirmi, scusate lo sfogo… grazie per aver letto queste righe.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Famiglia - Me Stesso

14 commenti a

Ho perso i miei genitori

Pagine: 1 2

  1. 1
    frattinima -

    Ce la farai certamente. ad uscire Dal dolore e dalla sofferenza, hai bisogno di ricostruirti,dovrai avere la capacità di raddoppiare le tue energie,la risalita è tortuosa è difficile,immagino la solitudine e la rabbia che ora ti avvolge e sembra togliere la voglia di continuare a ricostruire, non arrenderti, hai vissuto la cosa più brutta, riprenditi la voglia di combattere, anche se avrai sempre una ferita che limita le tue capacità e la tua determinazione. io…ce l’ho quasi fatta. Solo chi ha vissuto tali esperienze potrà capirti,ma non sei sola, io sono credente, e sono sicuro che i nostri cari possono fare molto per noi. un abbraccio paterno.Mario

  2. 2
    Ari -

    Mia cara bambina, certo che ce la farai!
    E diventerai ancora più forte e più in gamba.
    Il dolore ci tempra e ci migliora.
    Sorridi al futuro, tesoro, è tempo di aspettare ore felici.

  3. 3
    Rospo -

    Con la stessa forza colla quale hai assisitito i tuoi cari nel loro calvario terreno riuscirai a superare anche la tua sofferenza ed a rinascere cosicché i tuoi genitori, che non sono assenti, ma ti sono sempre vicini seppur non in modo visibile ai tuoi occhi, saranno ancor più orgogliosi di te di quanto già non siano.
    Ti sono vicino.
    Un forte abbraccio.

  4. 4
    aromatic -

    purtroppo la vita ti ha riservato una brutta sorpresa:sappiamo che la morte e la vita corrono sullo stesso binario,ma con te la sorte si è proprio accanita portandoti via entrambi i tuoi genitori in poco tempo.molti ti diranno di farti forza, ma io ti faccio i miei complimenti per il coraggio che hai avuto nell assisterli da sola. Non è da tutti,ebbene tu hai dimostrato una forza d animo non indifferente. Consolati pensando che i tuoi genitori hanno avuto te fino alla fine, ora devi pensare alla tua vita e assaporatela fino all ultimo. Sii serena e se non riesci a ricordarli quando erano in salute prendi un album di foto e vedrai che i ricordi piacevoli torneranno.magari dai loro sguardi sereni scoprirai cose nuove su loro e sono certa che tra tutte le foto né troverai qualcuna dove loro ti guardano con amore.tanti auguri

  5. 5
    Koala -

    Ciao, ho letto la tua lettera, so che le parole possono sembrare vane, ma voglio darti lo stesso un piccolo consiglio. Io ho perso mio padre per una grave malattia, quando ero piccolo,sono passati tanti anni, ma essendo credente, so che mi sta sempre vicino, anche se non posso vederlo. Devi ora pensare a te, trovare un po di serenità nel tuo cuore, e fare dei piccolo passi. Ci vorrà tempo, ma sei una persona stupenda, non chiuderti in te stessa, ma chiedi aiuto quando ti senti giù. Ci sono tante persone brave, che possono aiutarti, non temere di chiedere. Ti mando un grande abbraccio..

  6. 6
    kent -

    Ammirevole e dignitosa, complimenti hai già i presupposti per poter riemergere alla grande. Il tuo immenso cuore ti permetterà di convivere con questo immenso dolore e di superare tutti gli altri eventuali ostacoli. Saranno fieri i tuoi genitori di aver avuto una figlia come te. Buona vita

  7. 7
    gianluca -

    caio eden, ti do solo un consiglio nn devi pensare e vero e brutto quando ti muoiono le persone più care che esistono al mondo però cosa dobbiamo fare se muoiono…
    ti dico una cosa….
    mentre scrivo questa righe mi escono delle lacrime che per me questa lacrime significano dolore che ho passato in questa maledetta vita… ti racconto…
    tanto tempo fa nn ricordo quando e incominciato… mia sorella si era fidanzato con un ragazzo. dopo tanti anni i miei genitori avevano scoperto che questop ragazzo dava botte a mia sorella… dopo tanto tempo lo vengo a scoprire io mi misi a piangere… mia sorella cadde in depressione.. stava rischiando la morte… proprio oggi ho l’ho visto qui alla fiera del mio paese.. sai cosa gli ho detto:”vaff…..o” glielo detto proprio in faccia.. poi incomincia l’antra sorella che ho il suo ragazzo le fece le corne con una prostituta, e poi lui si drogav… e mia sorella lavorava per quel fesso tante ore 15 ore e come oggi nn riesco a salutarlo ansi gli rido in faccia… poi mio padre e malato di cuore ma lui nn stava per fortuna rischiando la morte…poi l’anno scorso mia madre era il periodo di natale… la sua vita era 24 ore e poi muoriva… per fortuna mio padre la vide strana e la porto in ospedale con urgenza.. e cosi questi diotori l’hanno salvata… e come oggi a mia madre le vedo il sorriso che aveva una volta…. voglio dirti stavo perdendo tutta la mia famiglia e un periodo di INFERNOOOOO

  8. 8
    fortuna -

    Ho letto la tua lettera.
    Raccoglie tanto, tanto amore.
    Un abbraccio forte, forte caro Eden82

  9. 9
    ferrari bibi -

    io ti posso capire più di tutti visto che a me è successa la stessa
    identica cosa 2 anni fa …. ti posso dire che anche se ti senti a pezzi
    e pensi e che la salita che dovrai percorrere per risalire la vetta e
    troppo difficile tu ce la farai!!! Io ho superato questa disgrazia con l
    orgoglio non permettere alla vita di schiacciarti ,trasforma il tuo
    dolore in rabbia e determinazione e niente ti fermerà ! Ricorda nella
    vita siamo ciò che scegliamo di essere , e se troverai la forza di
    continuare a ridere la vita ti sorriderà. Non mollare mai amica mia
    lotta fino alla fine come hanno fatto loro.

  10. 10
    lara -

    Ciao Cara Eden, io ho passato più o meno le stesse sofferenze tue a distanza di 10 anni li ho persi entrambi e ho vissuto le loro sofferenze e le mie ed ora cerco di vivere solo di ricordi e cerco di sognarli per riviverli.
    Se vuoi scrivimi in privato.
    CIAO

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili